Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria






Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

28 Dic 2018 - ore 15:25
Dic 28 2018
15:25

Libri e cataloghi

Collezionare francobolli nel kibbuz

È una delle scene descritte nel romanzo “Altrove, forse” da Amos Oz, scomparso oggi. Vede padre e figlio impegnati nell’attaccare cartevalori postali all’album


In Israele

“Che bel quadretto compongono padre e figlio seduti insieme alla scrivania… I due uomini incollano i francobolli nell’album. È ordinato per argomento: francobolli di sport, di fiori, dello spazio, di animali e purtroppo anche di guerra. Con questo passatempo Ruben cerca di insegnare al figlio l’ordine e la disciplina”. Più avanti: “La lettera è destinata a Ruben anche se non è indirizzata a lui. L’uomo ripiega il foglio con aria pensierosa… Poi la rimette nella busta. E toglie con prudenza il francobollo, per suo figlio. Si infila il francobollo nel taschino della camicia”.

Passaggi per collezionisti nel libro “Altrove, forse” (edizione Feltrinelli, 352 pagine, 17,00 euro). Lo scrisse Amos Oz, morto oggi; era nato il 4 maggio 1939.

La storia è ambientata in Israele, per la precisione nel kibbuz isolato Mezudat Ram. Attorno vi sono solo nemici e montagne; qui si svolge la vita di una comunità dedita all’agricoltura e all’allevamento, allo sport, alla musica, al dibattito, ma soprattutto a purificarsi. A trent’anni dalla fondazione, sono essenzialmente gli ideali di miglioramento personale e collettivo che sostengono i coloni, e il miglioramento si attua anche grazie alle chiacchiere. Perché la vita locale sembra uguale a quella di tanti paesini di provincia: un terzo noia e due terzi pettegolezzi. Certo, ci sono gli avversari senza nome che sparano di notte, ma in verità sembrano molto più corrosivi gli impulsi interni alla collettività, come l’adulterio, le maldicenze e il vandalismo di una gioventù tediata.



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366

 



https://www.vaccarinews.it/news/Collezionare_francobolli_nel_kibbuz/26072