Vaccari News

www.vaccarinews.it


Philately
Books






The world of philately in one App

Vaccari Shop

Search in Vaccari News

Fill in one field or more to effect your search and press "search"

31 Dic 2018 - ore 10:27
Dic 31 2018
10:27

Appuntamenti

Cartoline dal manicomio

Siena - I supporti postali ora impiegati come testimonianze d’epoca nell’ambito della mostra “Società di esecutori di pie disposizioni e manicomio di san Niccolò: un legame secolare”

Ci sarebbe da domandarsi chi abbia utilizzato mai la cartolina illustrante l’“Ingresso del nuovo manicomio sulla via Romana” o quella intitolata sinteticamente “Farmacia”. Certo: se sono state prodotte, qualche potenzialità la possono aver avuta. Ciò che conta è che ora fungono da testimonianza, da reperto teso a rivelare il sentore del tempo e soprattutto a presentare le stesse costruzioni raffigurate. Non a caso, insieme ad altre sono state inserite nella mostra “Società di esecutori di pie disposizioni e manicomio di san Niccolò: un legame secolare. Storia dell’ospedale psichiatrico senese attraverso i progetti dei suoi edifici”, aperta fino al 20 gennaio in Siena, presso la sede di via Roma 71. Il percorso propone inoltre disegni originali, foto d’epoca e documenti d’archivio; una sezione ricorda, anche attraverso filmati, aspetti della vita che si svolgeva nella struttura ed i rapporti con il resto della cittadinanza.

Il perché della rassegna è presto detto: il 6 dicembre 1818 fu inaugurato dalla Compagnia della Madonna sotto le volte dello spedale -oggi appunto Società di esecutori di pie disposizioni- l’“asilo per i dementi, i tignosi e le gravide occulte”, realizzato nel soppresso convento francescano di san Niccolò. “Da allora -viene spiegato- l’espansione del complesso manicomiale attorno al grandioso palazzo, che alcuni decenni dopo la fondazione dell’asilo aveva sostituito l’austero convento, fu continua e ridisegnò l’area urbana situata sia all’interno che all’esterno di porta Romana”. La stretta collaborazione tra alienisti e tecnici per connotare in senso terapeutico gli spazi, fece sì che “il manicomio ideale” fosse strutturato secondo i principi che guidavano nel XIX secolo la neonata scienza psichiatrica. Ovvero, nella forma di un microcosmo che, oltre a tutelare la società posta al di fuori delle mura perimetrali, dentro riflettesse l’ordine del mondo, simulasse la vita in famiglia e nel paese, consentisse l’attività lavorativa e lo svago.

L’ingresso al percorso è gratuito, con possibilità di visite guidate telefonando al 334.84.18.736. Questi gli orari: da martedì a giovedì 10-12.30; da venerdì a domenica anche 16-18.30 (chiuso i lunedì e a Capodanno).



VaccariNews


Copyright © March 2003 - Vaccari srl
all rights reserved

Law Court of Modena registration
n. 1854, 4 December 2007

editor Fabio Bonacina
publishing director Valeria Vaccari
editorial staff and press office Claudia Zanetti

Vaccari news runs on software designed, developed and maintained by internet images & fabioferrero.it.

All contents of this site, html pages and images included, are protected by copyright.
In case of publication or reference, please quote Vaccari News and advise the editorial staff at info@vaccari.it

Vaccari srl is not responsible for links (tested at first insertion) not properly functioning or that may cause problems.
A notice will be appreciated.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - VAT n. IT-1917080366

 



https://www.vaccarinews.it/news/Cartoline_dal_manicomio/26076