Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria






Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

16 Gen 2019 - ore 14:17
Gen 16 2019
14:17

Notizie dall'Italia

La vicenda asta torna in Senato

L’iniziativa da parte del senatore Gaetano Quagliarello, che ha sottoscritto un’interrogazione parlamentare a risposta scritta diretta al ministro allo Sviluppo economico, Luigi Di Maio


Gaetano Quagliarello (foto: Senato)

La vicenda delle aste filateliche autorizzate dalla legge di bilancio 2019 (è la 145 del 30 dicembre 2018, per la precisione il comma 617 dell’articolo 1) è tornata tra i banchi della politica. Gaetano Quagliarello (Idea - Popolo e libertà), coadiuvato per gli aspetti tecnici da Carlo Giovanardi, ha presentato oggi in Senato un’interrogazione a risposta scritta, indirizzata al ministro allo Sviluppo economico, Luigi Di Maio, per capirne di più sull’operazione.

Insomma, si vuole sapere se il rappresentante del Mise è a conoscenza della situazione declinata nel testo introduttivo ai quesiti, del danno che verrebbe provocato a Poste italiane in caso di vendita del materiale sotto al valore nominale e del fallimentare precedente, quello dello stock ministeriale, caso di fatto sviluppatosi tra l’11 dicembre 1952 (quando venne approvata la legge 2.521, che prevedeva di costruire alloggi per i postelegrafonici cedendo i vecchi francobolli) ed il 24 febbraio 1967 (quando si concluse l’opera distruttiva).

Andando nel dettaglio, viene chiesto al rappresentante governativo “se conosca l'effettivo numero di francobolli giacenti e se siano ipotizzate delle stime di incasso al netto delle spese d'asta; se sia a conoscenza delle tempistiche, ovvero, se e quando cominceranno le vendite, come esse saranno organizzate; del ribasso percentuale rispetto al valore nominale; se esista già un elenco del materiale da cedere; se le vendite saranno riservate ad una determinata tipologia di interlocutori (ad esempio i commercianti) o a tutti; se siano previsti più lotti e più giornate di vendita”.

Nelle premesse, il sottoscrittore ricorda che “gli operatori del settore chiedono da anni la distruzione di quanto ancora giacente” e che “da una ricerca informale tra loro risulta che l’unico interesse per tale scorta sia la possibilità di impiegarla per affrancare, risparmiando sulle spese. Inoltre, all’estero non vi è un significativo interesse per le cartevalori nazionali, anche per gli argomenti trattati e la qualità grafica. Ergo, forse i grandi utenti potrebbero essere interessati all’acquisto, ma solo con la garanzia che i francobolli rimangano in corso legale come lo sono ora”.

Testo aggiornato il 22 gennaio 2019.



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366

AUGURI DI BUONA PASQUA

I migliori auguri
a tutta la nostra
affezionata clientela.

 



https://www.vaccarinews.it/news/La_vicenda_asta_torna_in_Senato/26153