Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria






Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

25 Gen 2019 - ore 01:43
Gen 25 2019
01:43

Giornali, riviste e siti

“Il francobollo che insegna”

Cento anni fa la “Rivista filatelica d’Italia” pubblicò alcune riflessioni sulle cartevalori belliche: sarebbero state utilizzate come documenti storici dalle generazioni successive


Uno dei francobolli “Trentino”…

“Quando i nostri nipoti vorranno un giorno conoscere le vicende fortunose della grande tragedia che per quattro anni insanguinò l’Europa, potranno fare a meno di aprire un trattato di storia, perché è presumibile che avranno conservata la nostra collezione di francobolli. In quella essi vi leggeranno, a grandi capitoli, la tracotanza dell’Impero germanico, che seguendo il sogno egemoniaco di Guglielmo II, assalì e schiacciò il piccolo eroico Belgio; e troveranno documentata l’oppressione di altri popoli, la occupazione violenta della Serbia, della Polonia, della Lituania, della Francia, e delle nostre provincie del Veneto e del Friuli”. Così annotava cento anni fa Gino Socini nella “Rivista filatelica d’Italia” datata 15 gennaio 1919, aprendo l’articolo, dedicato alla Grande guerra, “Il francobollo che insegna… Sui margini della storia”.

“Conserviamo -prosegue l’intervento- anche le cartoline in franchigia che gli eserciti nemici adoperavano e che… portavano gli antipaticissimi ritratti dei quattro associati per la distruzione della libertà dei popoli. Questi cimeli che non sono francobolli, ma documenti postali ufficialissimi, potranno trovar posto a fianco d’ogni collezione di bolli di guerra perché ne sono come il corollario”.

“Mentre si attende che venga concretata la proposta già avanzata in Francia per la creazione di un francobollo interalleato, che commemori la Vittoria, l’Italia ha avuto l’ottima idea di iniziare -diremo così- l’appendice della collezione dei francobolli di guerra creando i «Venezia Giulia» e i «Trentino»… Essi dicono al mondo intero che tutti gli italiani oppressi furono redenti”.



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366

AUGURI DI BUONA PASQUA

I migliori auguri
a tutta la nostra
affezionata clientela.

 



https://www.vaccarinews.it/news/___Il_francobollo_che_insegna___/26190