Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria






Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

03 Apr 2019 - ore 01:23
Apr 03 2019
01:23

Dall'estero

Bauhaus secolare

La scuola di architettura e design venne fondata da Walter Gropius il 12 aprile 1919 a Weimar. Domani il ricordo in un nuovo francobollo tedesco


Il nuovo omaggio

La Bauhaus ha cent’anni: lo rammenta il francobollo che la Germania proporrà domani contro 70 eurocentesimi. Realizzato da Sybille e Fritz Haase, offre l’edificio principale costruito a Dessau e fotografato da Christoph Petras.

È considerata una delle più influenti scuole di architettura e design del Ventesimo secolo, ricordano dagli sportelli. Venne fondata il 12 aprile 1919 a Weimar da Walter Gropius (già ricordato postalmente, ad esempio, dalla Repubblica di Bonn l’8 febbraio 1983 nel centenario della nascita con tre esemplari da 50, 60 ed 80 pfennig). Poi si trasferì a Dessau, dove registrò il suo momento migliore; riunì architetti, artisti, artigiani e designer eccezionali. Ad oggi le sue influenze sono riconosciute in tutto il mondo. Dal 1996 i siti di Weimar e Dessau sono stati dichiarati Patrimonio mondiale dell’Unesco.

L’obiettivo era creare una differente espressività, in cui tutte le discipline, come la scultura, la pittura, le arti e l’artigianato, fossero fuse. Sulla base di questa idea, la funzione, l’efficienza e l’utilità dei progetti hanno rappresentato elementi decisivi. La stessa partecipazione degli studenti ai lavori era parte della filosofia interna come un approccio interdisciplinare innovativo e molto pragmatico. Le intuizioni sociologiche influivano nelle attività, così come le nuove tecnologie ed i nuovi materiali. Non a caso, ha cercato una stretta collaborazione con le imprese e l’industria.

L’edificio presente nella carta valore, progettato dallo stesso Gropius, fu inaugurato nel 1926. Costituisce un’icona del Modernismo, valorizzandone le idee: le proporzioni, i colori e gli elementi utilizzati offrono un esercizio estetico considerato unico. L’esperienza venne chiusa nel 1933 all’avvento della dittatura nazionalsocialista; molti laureati ed insegnanti furono perseguitati e dovettero lasciare il Paese, contribuendo però a diffondere il verbo oltreconfine.



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366

 



https://www.vaccarinews.it/news/Bauhaus_secolare/26544