Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria






Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

17 Apr 2019 - ore 16:39
Apr 17 2019
16:39

Notizie dall'Italia

Rimediare alla pubblicità

Chiusa con precisi impegni di Poste italiane la pratica davanti all’Antitrust riguardante la campagna “Buoni e libretti - Buono a sapersi”

Gli impegni sono idonei a rimuovere i possibili profili di illegittimità della condotta. È la decisione con cui l’Autorità garante della concorrenza e del mercato, coinvolgendo l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni in quanto il messaggio era stato divulgato tramite televisione e stampa, ha chiuso la procedura riguardante una pubblicità ritenuta ingannevole. Procedura aperta su segnalazione di Altroconsumo e Centro tutela consumatori utenti.

Il problema è stato riscontrato l’anno scorso nell’ambito della campagna denominata “Buoni e libretti - Buono a sapersi”, volta a promuovere i buoni fruttiferi e i libretti di risparmio postali emessi da Cassa depositi e prestiti; riguarda alcune affermazioni sul rendimento effettivo degli importi investiti e sulla conservazione del capitale, in assenza di indicazioni inerenti ai possibili effetti degli oneri fiscali.

Durante il procedimento con l’Antitrust, Poste italiane si è obbligata a contattare tutti coloro che hanno effettuato la sottoscrizione tra il 6 luglio e l’8 ottobre 2018 (giorno in cui è stato comunicato l’atto di avvio del procedimento) aventi un saldo superiore a 5mila euro alla data dello stesso 8 ottobre. Il contenuto della nota riguarda la neutralizzazione dell’imposta di bollo e della ritenuta fiscale. Gli interessati potranno disinvestire entro il prossimo 30 giugno senza subire gli eventuali effetti negativi di tale scelta. Insomma, l’azienda “assicura, a coloro che avessero ritenuto sulla base dei «claim» della campagna pubblicitaria in esame che il rendimento sarebbe stato garantito o che il capitale investito non avrebbe subito diminuzioni alla chiusura del rapporto, l’attuazione di tali «promesse» pubblicitarie, attraverso la sterilizzazione degli effetti fiscali”.



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366

 



https://www.vaccarinews.it/news/Rimediare_alla_pubblicit__/26623