Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria






Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

13 Mag 2019 - ore 10:23
Mag 13 2019
10:23

Appuntamenti

Ricordando Amelia

Vissuta tra il 1935 ed il 1987, Amelia Etlinger è protagonista della mostra accolta a Brescia presso la Galleria dell’incisione. Al centro, i lavori postali che la riguardano


Tra pacchetti particolari…

Dai pacchetti elaborati alle buste decorate, la scelta è varia. Protagonista risulta la statunitense Amelia Etlinger: vissuta tra il 1935 ed il 1987, si specializzò nella poesia visiva. Le opere postali accolte fino al 27 maggio la riguardano come mittente o destinataria; il riferimento è presso la Galleria dell’incisione a Brescia, città non nuova al genere.

L’artefice comincia ad esporre in Italia nel 1974 e quattro anni dopo raggiunge la Biennale di Venezia. Si fa notare per i “tapestry-poems”, cioè lenzuoli o arazzi con poemi, di scrittura cucita, realizzati attraverso una sorta di calligrafia corsiva costituita da fili, nodi, merletti. Molta parte della sua produzione, però, consiste in epistole ricamate o diversamente imballate inviate alle amiche.

In mostra vi sono ad esempio le lettere spedite a Betty Danon e Mirella Bentivoglio. Rare -spiegano dalla sede- le parole che le accompagnano ma sempre, sulla busta, figura lo scritto “do not bend”, ovvero “non piegare”. Serve a salvaguardare i fragili materiali scelti, ma al tempo stesso diventa un singolare segno linguistico. Non a caso, il percorso s’intitola “Hello Amelia! (please do not bend)”.

Tale corrispondenza -annota Daniela Ferrari in “M/a\g/m\a”- “era una vera e propria opera d’arte, composta di leggere e fragilissime sculture mobili in forma di lettere da scartare come pacchetti regalo, a volte formati da molteplici strati sovrapposti. Amelia componeva le lettere intrecciandole con fibre colorate, filamenti vegetali, fiori ormai rinsecchiti, nastri, stoffe, trine leggere, decori e merletti o ancora brani tratti da altre missive”.

Il punto dove scoprire tali produzioni si trova in via Bezzecca 4 ed è aperto gratuitamente tutti i giorni, tranne il lunedì, dalle 17 alle 20.



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366

 



https://www.vaccarinews.it/news/Ricordando_Amelia/26762