Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria






Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

25 Mag 2019 - ore 10:25
Mag 25 2019
10:25

Notizie dall'Italia

Roserio/2 Da qui il 10% del traffico nazionale

Oggi l’ex Cmp lavora ogni giorno 1,1 milioni di pezzi coinvolgendo un migliaio di persone. Unico (per ora) in tutto il Paese, accoglie una macchina costata 8 milioni di euro


La scannerizzazione dei pacchi

Dopo la storia (sintetizzata nella notizia precedente), l’attualità. Oggi, fra corrispondenza (perché viene trattata anche questa) e colli, l’ex centro meccanizzato postale (ora centro di smistamento complesso) di Milano Roserio ogni giorno lavora 1,1 milioni di invii, equivalenti al 10% di tutto il volume nazionale. Un migliaio gli addetti, organizzati per turni che senza interruzione operano dal lunedì al venerdì (il sabato solo al mattino e la domenica dalle 10.30 alle 24). Conta due impianti di smistamento per le lettere di formato standard, uno per le voluminose e per i pacchi, quattro per gli articoli registrati.

Si aggiunge il Multisorting packing system (Mpks). Costato 8 milioni di euro, è attivo dal luglio scorso (per ora è l’unico in azienda, ma entro il 2020 ne verranno installati altri tre); si sviluppa per 243 metri, occupando 3.500 metri quadrati. A pieno regime arriva a coinvolgere settanta persone: gestisce le spedizioni voluminose (plichi e colli, tracciati e non), risulta integrato con il sistema di tracciatura internazionale e con le macchine radiogene della Gilardoni, suddivide il corriere per 400 destinazioni nel Paese. Il suo ritmo è di 15mila pezzi all’ora grazie al sistema di riconoscimento automatico dell’indirizzo e all’eventuale supporto di videocodifica nel caso la lettura a macchina non sia possibile. Con i pacchi, la procedura che non richiede l’intervento umano funziona per il 90% dei casi: nel percorso lungo i nastri trasportatori, ogni oggetto arriva allo scanner che, velocissimo, ne legge tutti i lati per individuare e registrare i dati necessari.

La sede raccoglie e distribuisce i flussi riguardanti parte della Lombardia, ossia le province di Bergamo, Como, Lecco, Sondrio, Varese, nonché quelle di Novara e Verbano-Cusio-Ossola. Parte dei quali sono accolti al “posta service”, dove cioè giungono i plichi portati in quantità dai mittenti o ritirati dal portalettere. Nel pomeriggio il centro riceve gli articoli consegnati all’operatore affinché vengano separati per destinazione e poi immessi nella rete (sette i collegamenti aerei notturni da Montichiari, l’aeroporto del Bresciano che funge da fulcro per tutta la società). L’obiettivo è che l’incaricato, alle 9 del mattino seguente, cominci la consegna ai destinatari della sua zona.

Naturalmente, non ci sono solo i dispacci nazionali. A Roserio spettano le spedizioni da e per le aree extra Unione Europea, in particolare le registrate (fra cui -dettaglio importante- quelle provenienti dalla Cina Popolare); da qui la presenza della Dogana. Il personale di Poste individua quanto passibile di diritti o sospetto, che poi segnala agli agenti per le verifiche. I pacchi veri e propri, invece, vengono gestiti vicino a Malpensa, per la precisione nella struttura di Lonate Pozzolo (Varese), ed i non registrati finiscono accanto all’aeroporto “Enrico Forlanini”, cioè a Peschiera Borromeo (Milano). A quest’ultima sede competono pure i materiali da e per l’Ue (fine).



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366

 



https://www.vaccarinews.it/news/Roserio_2_Da_qui_il_10__del_traffico_nazionale/26869