Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria






Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

12 Giu 2019 - ore 16:24
Giu 12 2019
16:24

Emissioni Italia

Cosimo I, padre della Toscana moderna

Così lo descrive il presidente del Consiglio regionale, Eugenio Giani. Oggi, a cinquecento anni precisi dalla nascita, il nuovo francobollo


Da sinistra, stamattina: Fabio Gregori, Angelo di Stasi, Eugenio Giani, Domenico Tudini

Il padre della Toscana moderna? È certamente Cosimo I de’ Medici. Nato il 12 giugno di cinquecento anni fa nella movimentata Firenze governata dalla famiglia ma animata ancora da spirito repubblicano che invocava le libertà comunali, perseguì per tutta la vita l’obiettivo di trasformare il Ducato in un vero e proprio Stato. Raggiunse il sogno con abilità, allargando i confini cittadini al territorio di Siena e alla Maremma, investendo nella realizzazione di opere civili, fortificazioni militari, bonifiche, creando solide relazioni internazionali con la Spagna. Si costruì così una realtà che a poco a poco assorbì altre aree. Fu “il primo attore di un processo di costituzione della Toscana che arriva nel 1861 all’Unità d’Italia, con territorio e identità che la rende unica regione italiana, fra le venti oggi presenti, che ha una storia unitaria continua da 450 anni”. Così si è espresso il presidente del Consiglio regionale della Toscana, Eugenio Giani, nel bollettino illustrativo riguardante il personaggio, vissuto appunto tra il 1519 ed il 1574 e già rappresentato in un dentello del 2 luglio 1980.

Alla cerimonia di questa mattina hanno presenziato, inoltre, il presidente dell’Istituto poligrafico e zecca dello stato Domenico Tudini, il responsabile per la filatelia di Poste italiane Fabio Gregori e il presidente della Commissione per lo studio e l’elaborazione delle cartevalori postali Angelo di Stasi. Inizialmente era stato indicato come partecipe per il dicastero allo Sviluppo economico il viceministro Dario Galli, che avrebbe una delega alla mera filatelia. Su tale incarico, le indicazioni allo stesso Mise sono discordanti e comunque non risulta mai pubblicato, in “Gazzetta ufficiale”, un atto specifico. Resta il fatto che sottoscrive le lettere di conferma delle emissioni ai proponenti. Come appunto questa.

Riguarda un taglio autoadesivo stampato in due milioni e cinquecentomila esemplari con fogli da quarantacinque; costo: 1,10 euro, essendo un “B”, valido per gli invii di primo porto ordinari e nazionali. La vignetta propone un ritratto del personaggio, replica di un’opera del Bronzino realizzata presso la bottega di Alessandro Allori nella seconda metà del XVI secolo; ora è collocata a palazzo del Pegaso. Si aggiunge, sullo sfondo, una raffigurazione della “Tartaruga con vela” presente a palazzo Vecchio, che Cosimo I associò al motto “Festina lente” (“Affrettati lentamente”) facendone il suo emblema.

L’annullo primo giorno di emissione è disponibile presso l’ufficio postale Firenze 7, in via Verdi snc: è sempre quello di via Pietrapiana 53, soltanto che è stato ristrutturato ed ora l’ingresso figura nella strada perpendicolare.

Aperte contemporaneamente due mostre: sempre a palazzo del Pegaso vi è “Cosimo de’ Medici. Dallo scontro all’incontro. Biccherne, statuti e abiti del Rinascimento”; all’Expo Comuni Toscana figura invece “Cosimo I de’ Medici. Percorso filatelico tra storia e arte”, di Fabrizio Fabrini.



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366

 



https://www.vaccarinews.it/news/Cosimo_I__padre_della_Toscana_moderna/26967