Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria






Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

23 Lug 2019 - ore 01:14
Lug 23 2019
01:14

Dall'estero

Impero addio

Cent’anni fa, sulle ceneri della Prima guerra mondiale, venne fondata la cosiddetta Repubblica di Weimar. Pronto il francobollo


Testuale

Immagine meramente testuale quella scelta dalla Germania per ricordare che cent’anni fa nacque la cosiddetta Repubblica di Weimar. Propone, nei colori nazionali di allora, nero, rosso e oro, il primo articolo della Costituzione: “Il Reich tedesco è una repubblica. Il potere statale emana dal popolo”. Il 95 eurocentesimi, che giungerà l’1 agosto, porta il nome di Jens Müller; accanto ai due soliti annulli fdc di Berlino e Bonn, il giro di boa verrà celebrato con una terza impronta a Weimar e, il 17 agosto, con una quarta ancora nella capitale.

Fu il primo testo fondamentale democratico del Paese, ricordano dagli sportelli postali. Creò un sistema di governo misto presidenziale e parlamentare, in cui -novità- il potere statale emanava dai cittadini. Il disposto venne redatto nel novembre 1918 dall’avvocato costituzionalista Hugo Preuss e adottato il 31 luglio 1919 dall’Assemblea nazionale; consisteva in un preambolo, 181 articoli, disposizioni transitorie e finali.

Ad un secolo di distanza, si discute ancora su cosa provocò i fatti successivi, ovvero la dittatura e il ritorno ad un regime bellico. Il maggior elemento criticato è la forte posizione attribuita al presidente del Reich, basata sulla sfiducia nei confronti della democrazia partitica. Comunque, davanti alle conseguenze della Prima guerra mondiale e alla minaccia di un conflitto civile, venne fondato un sistema parlamentare: avrebbe costituito un’esperienza valida per impostare, dopo il 1945, lo Stato federale.



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366

 



https://www.vaccarinews.it/news/Impero_addio/27148