Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria






Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

12 Set 2019 - ore 14:38
Set 12 2019
14:38

San Marino

La “strada” per respingere il sottofacciale

La scelta di Poste San Marino nei confronti dei non residenti spiegata dal direttore generale dell’azienda, Rosa Zafferani


Spedizioni proibite

“Ho scoperto -annota il lettore Salvatore Cacciatore- che da giugno 2019 l’invio di lettere e plichi” affrancati con esemplari sammarinesi in lire “può essere effettuato solamente da cittadini residenti a San Marino”. “Inoltre ai non residenti non è possibile spedire missive affrancate con francobolli in euro emessi fra il 2002 ed il 2012, nonostante la valuta sia più che corrente”.

“Vaccari news” ha voluto saperne di più ed ha contattato il direttore generale di Poste San Marino, Rosa Zafferani. La quale spiega quanto è stato deciso, forse esagerando nel paragone e di sicuro dimenticando che qualcuno, in un certo momento, ha pagato presso lo sportello i francobolli al nominale, anticipando i soldi per un servizio richiesto, e non importa da chi, molto tempo dopo.

“La Convenzione Upu, nonché il regolamento internazionale della corrispondenza, vietano e sanzionano il re-mailing”, precisa la dirigente. “In particolare si considera re-mailing l’attività di mittenti che, pur risiedendo nel territorio di uno Stato, impostino o facciano impostare in territorio estero i propri invii allo scopo di fruire di condizioni tariffarie più favorevoli. È risaputo che ingenti quantitativi di valori postali in lire o in euro, dei primi periodi di introduzione dell’euro stesso, vengano immessi sul mercato da commercianti a valori fortemente scontati. Pertanto l’invio massivo di corrispondenza effettuata da operatori economici o utenti privati non sammarinesi non viene accettata da Poste San Marino, come del resto è sua facoltà, per non incorrere in sanzioni da parte degli operatori postali dei Paesi in cui risiedono sia mittente che destinatario. Non si tratta di discriminazione, ma di corretto rispetto dei regolamenti internazionali in materia di postalizzazione”.



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366

 



https://www.vaccarinews.it/news/La____strada____per_respingere_il_sottofacciale/27341