Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria






Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

27 Mar 2007 - ore 13:04
Mar 27 2007
13:04

Emissioni Italia

Bilinguismo postale: si è infranto un tabù?


Il francobollo del 1992 per Braies (in tedesco Prags), con il testo solo in italiano

Un tabù che si è infranto. Così, il vicedirettore dell’Ansa, Riccardo Bodo, definisce il nuovo bilinguismo che emerge dagli ultimi francobolli italiani riguardanti il Trentino-Alto Adige – Südtirol.

“Il rapporto delle poste italiane con la lingua tedesca –spiega a «Vaccari news»- ha avuto alti e bassi legati a questioni di politica nazionale. Nel periodo dell’«annessione» del Sudtirolo dopo la Prima guerra mondiale si videro qualche emissione vagamente bilingue (francobolli in heller), la permanenza di molti annulli in tedesco o bilingui, qualche intero postale a formulario con la presenza della lingua tedesca. Poi, la lunga parentesi dell’italianizzazione forzosa durante il fascismo”.

Altra tappa nel periodo repubblicano, quando “il bilinguismo ricomparve tempestivamente sui timbri postali e sui moduli vaglia (che venivano considerati soltanto dei formulari) ma venne evitato sulle cartevalori di corrispondenza”.

“Solo in anni più recenti si è vista la lingua tedesca su un paio di cartoline postali dedicate a manifestazioni filateliche, ad esempio quella per la «Juniorphil ‘97», svoltasi a Merano-Meran. Per i francobolli, al contrario, nello stesso arco temporale i nomi dei luoghi sono restati rigorosamente solo in italiano (ad esempio, il 550 lire dedicato a Merano del 1986 o il 600 lire per Braies-Prags del 1992), suscitando anche qualche protesta di sindaci altoatesini”. Infine, l’episodio della cartolina prioritaria gratuita del 1999, un intero “sui generis”.

Se l’atteggiamento dovesse proseguire, è probabile che l’anno prossimo ci si ricordi anche del francese. In calendario, per la serie delle Regioni, vi è infatti l’omaggio dentellato a quella che l’articolo 116 della Costituzione definisce Valle d’Aosta - Vallée d’Aoste.



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366

 



https://www.vaccarinews.it/news/Bilinguismo_postale__si____infranto_un_tab___/3839