Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria






Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

30 Ott 2007 - ore 00:15
Ott 30 2007
00:15

Dall'estero

Dal francobollo ad internet, via cellulare


Dal cellulare i passaggi di Autopostale: è uno dei progetti pilota associati alla nuova tecnologia «bee tagg» (foto: La posta)

Un nuovo codice bidimensionale, simile ad un favo d’ape, che funziona come codice a barre. È il “bee tagg”, protagonista del francobollo elvetico da 1,00 franco atteso per domani.

Grazie al software gratuito “bee tagg reader”, “la fotocamera del cellulare -spiegano dalla Posta- può riconoscere i bee tagg e collegare il telefono ad un determinato sito internet. Il procedimento è davvero molto semplice: è sufficiente attivare il reader, avvicinare il bee tagg alla fotocamera del cellulare e cliccarci sopra, come cliccare con il mouse su un normale schermo del computer. Il bee tagg crea quindi un collegamento a internet per ogni oggetto sul quale sia possibile cliccare con il cellulare”.

Un sistema simile è impiegato già da tempo in Giappone, ma la nuova generazione è pensata proprio per il cellulare. Rispetto al vecchio codice a barre, può essere corredato da loghi, immagini o testi. Da qui il potenziale sviluppo che promette: applicato a inserti o manifesti pubblicitari, ad esempio, il pubblico potrà rapidamente entrare in contatto con l’azienda promotrice attraverso il sito dedicato. “Dato che è l’utente a decidere se cliccare con il proprio cellulare su un bee tagg o meno, questa tecnologia non potrà essere impiegata come spam”.

Il francobollo, quindi, promuove il nuovo sistema e permette di darne un saggio: leggendo con il cellulare il codice situato sulla parte destra della carta valore, si accede ad un concorso firmato da Svizzera turismo e Swiss snowsports.

Nel frattempo, è stata sperimentata un’altra applicazione: Autopostale svizzera, la società collegata a La posta che effettua trasporto passeggeri, ha avviato un progetto pilota. Attraverso dei bee tagg applicati alle indicazioni stradali e alle paline delle fermate, in certe zone del Paese è possibile conoscere i luoghi esatti e gli orari riguardanti i transiti dei bus.



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366

 



https://www.vaccarinews.it/news/Dal_francobollo_ad_internet__via_cellulare/4503