Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria






Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

20 Ott 2003 - ore 00:00
Ott 20 2003
00:00

Notizie dall'Italia

Siena: indagine dei carabinieri risolta attraverso l’affrancatura di una busta

Galeotto fu… il francobollo. Francobollo particolare, che- grazie alle sue caratteristiche inconsuete (un commemorativo, tanto diverso dalla monotona “donna” o dalla “P” dorata), avrebbe permesso di individuare l’autore di un’estorsione. A svelare la vicenda è il “Corriere di Siena”.

La storia- secondo la ricostruzione che ne ha fatto il quotidiano toscano- è accaduta lunedì scorso a Piancastagnaio: un tentativo di estorsione ai danni di un negoziante della zona, che si è risolto con la denuncia di un 56enne. Grazie ad un francobollo, che lo ha incastrato senza ombra di dubbio.

“Tutto si deve alla perizia dei carabinieri della locale stazione, ai quali il commerciante consegna una lettera anonima dal tono minatorio arrivata del tutto inaspettatamente. Proprio dalla lettera, anzi dalla busta, partono le indagini dei militari dell’Arma, che puntano la loro attenzione– oltre che sul contenuto della missiva dattiloscritta, piena di gravi minacce– nientemeno che sul francobollo con cui era stata affrancata. Si indaga pure sulla vita del commerciante, che fornisce dettagli utili alle indagini, ma i sospetti hanno bisogno di conferme. È dal francobollo che arriva tuttavia la svolta nelle indagini: un francobollo- secondo quanto riferito dai carabinieri- che aveva particolari caratteristiche e che si distingueva dalle consuete affrancature. I militari passano in rassegna tutte le tabaccherie di Piancastagnaio, fino ad arrivare a quella giusta. Il titolare non ha dubbi e riferisce di aver venduto quel francobollo ad un cliente abituale. L’uomo viene identificato e durante una perquisizione nella sua abitazione viene trovata pure la macchina da scrivere utilizzata per la lettera anonima. A quel punto tutto diventa più chiaro e si comprende il perché della lettera anonima: l’estorsore con quella missiva aveva tentato di costringere il commerciante a sospendere la procedura di pagamento coatto avviata nei suoi confronti dopo aver contratto un debito consistente e mai onorato”.



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366

CHIUSURA ESTIVA

Uffici chiusi da lunedì 5 a venerdì 30 agosto.

Nel periodo di chiusura approfitta delle spese di spedizione GRATIS!
È possibile inviare gli ordini, che verranno evasi in ordine di arrivo alla riapertura.

Buone vacanze a tutti.

 



https://www.vaccarinews.it/news/Siena__indagine_dei_carabinieri_risolta_attraverso_l___affrancatura_di_una_busta/490