Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria






Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

30 Mag 2008 - ore 11:52
Mag 30 2008
11:52

Notizie dall'Italia

Poste italiane, il giorno dopo

Ridotto da undici a cinque membri il consiglio di amministrazione. L’unica “new entry” è il presidente, Giovanni Ialongo


Il nuovo presidente di Poste italiane, Giovanni Ialongo, con il direttore della divisione filatelia, Marisa Giannini

Gli esperti l’avevano ipotizzato mesi fa. Gli undici incarichi nel consiglio di amministrazione delle Poste -scriveva ad esempio Sergio Rizzo sul “Corriere della sera” il 4 febbraio scorso- “sarebbero stati quasi certamente ridotti a cinque, come è già da tempo alle Ferrovie. E forse è stata proprio la prospettiva di perdere tante poltrone che ha innescato l’esplosione”.

Così è avvenuto. Giovanni Ialongo, nato a Pico (Frosinone) nel 1944, coniugato con un figlio ed un passato come sindacalista della Cisl, è stato nominato presidente dopo un difficile confronto, ricco di colpi di scena. Alla fine il cerchio si è chiuso, definendo contemporaneamente i gruppi dirigenti di Enel ed Eni, messi nero su bianco ieri dal ministero dell’Economia e delle finanze.

Ialongo -precisa una nota di Poste italiane diffusa questa mattina- oltre ad essere commissario straordinario di Ipost, è componente straordinario del Consiglio superiore delle comunicazioni (il massimo organo consultivo e propositivo del ministero) e presidente di Italia previdenza - Società italiana di servizi per la previdenza integrativa. È una partecipata dall’Inps al 65% e dall’Ipost al 35% che fornisce “servizi amministrativo contabili relativi alla riscossione dei contributi ed all’erogazione delle prestazioni nell’ambito della gestione dei fondi di previdenza complementare e integrativa e delle attività connesse e strumentali, nonché lo svolgimento di ogni forma di attività finalizzata all’offerta di servizi integrati miranti al rilancio della previdenza integrativa, in sinergia con la realizzazione dei compiti istituzionali da parte dell’Inps e dell’Ipost”.

Accanto a Ialongo e a Massimo Sarmi, che avvia il terzo mandato, nel consiglio restano Roberto Colombo, Nunzio Guglielmino (già vicepresidente delegato) e Mauro Michielon (una vita in posta, ora assessore negli ambiti dei servizi alla persona, alla scuola, alla casa e alla tutela degli animali di Treviso). Oltre al presidente uscente Vittorio Mincato, restano fuori Salvatore Biasco, Franco Corlaita, Angelo Mariano, Filippo Milone, Francesco Pizzo e Giampaolo Rossi.

Il cambio al vertice provocherà un aggiornamento alla Consulta per l’emissione di cartevalori postali e la filatelia, dove il presidente di Poste, con l’amministratore delegato e il direttore della divisione filatelia, figurano tra i componenti di diritto.



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366

CHIUSURA ESTIVA

Uffici chiusi da lunedì 5 a venerdì 30 agosto.

Nel periodo di chiusura approfitta delle spese di spedizione GRATIS!
È possibile inviare gli ordini, che verranno evasi in ordine di arrivo alla riapertura.

Buone vacanze a tutti.

 



https://www.vaccarinews.it/news/Poste_italiane__il_giorno_dopo/5411