Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria






Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

31 Lug 2008 - ore 01:30
Lug 31 2008
01:30

Appuntamenti

Ma cosa scrivono i religiosi?

È una (non l’unica) delle domande che si porranno i partecipanti al seminario di specializzazione “Lettere e religione”, programmato a Prato dal 6 all’11 ottobre


L'opera scelta per caratterizzare il seminario 2008: “Spartito gregoriano”, di Andrea Stella

Ma cosa scrivono i religiosi? A chi? E i fedeli, cosa chiedono? Quali sono le testimonianze di missionari o mistici? È “Lettere e religione” il tema del seminario di specializzazione, il sesto, firmato da Archivio di stato di Prato ed Istituto di studi storici postali. Aperto a tutti, si svolgerà in 44 ore concentrate dal 6 all’11 ottobre.

“Prosegue -spiega il direttore dell’Issp, Andrea Giuntini- il nostro impegno nel leggere il mondo della posta con approcci ogni volta diversi. In passato abbiamo usato la lente dell’economia, della letteratura, dell’ordine pubblico. Ora abbiamo adottato un altro taglio, altrettanto stimolante: quello della fede religiosa, vista sotto numerose angolature”. Professori, studiosi ed esperti porteranno la propria esperienza, i propri studi ed i propri saperi, opportunamente calibrati in funzione del filo conduttore scelto per il seminario. Seminario che non si soffermerà solo sulla fede cristiana. Uno spazio sarà riservato alle altre culture monoteiste, con un approfondimento riguardante il rapporto tra scrittura epistolare e religione nel mondo musulmano ed un secondo relativo alla tradizione ebraica.

Parte delle ore pomeridiane saranno destinate ad affrontare gli argomenti direttamente sui testi, utilizzando i preziosi carteggi trecenteschi di Francesco di Marco Datini, oggi custoditi dall’Archivio di stato cittadino. Previsto, infine, uno spazio che collega il mondo della posta al cinema, con la proiezione del film “Per sempre” di Alina Marazzi, che parteciperà attraverso un incontro-dibattito.

Per garantire il carattere residenziale del seminario, i partecipanti da zone non vicine a Prato saranno ospitati gratuitamente, fino ad esaurimento delle disponibilità. La tassa d’iscrizione è di 160,00 euro, dovuta anche in caso di frequenza ridotta, da versare sul conto corrente postale 13.73.15.00 intestato all’Istituto di studi storici postali onlus. Le richieste vanno indirizzate all’Istituto stesso (telefono 0574.604.571, e-mail issp@po-net.prato.it). I posti sono limitati e verrà seguito l’ordine cronologico di iscrizione. Ai partecipanti sarà rilasciato un attestato di frequenza.



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366

CHIUSURA ESTIVA

Uffici chiusi da lunedì 5 a venerdì 30 agosto.

Nel periodo di chiusura approfitta delle spese di spedizione GRATIS!
È possibile inviare gli ordini, che verranno evasi in ordine di arrivo alla riapertura.

Buone vacanze a tutti.

 



https://www.vaccarinews.it/news/Ma_cosa_scrivono_i_religiosi_/5670