Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria






Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

29 Nov 2008 - ore 02:04
Nov 29 2008
02:04

Notizie dall'Italia

Sopra la posta, sotto il foro romano

Succede ad Alife, nel Casertano. Il paese conta importanti resti archeologici, così è stato necessario adattarsi


L'assessore a patrimonio storico archeologico, cultura, arte e turismo di Alife, Alessandro Parisi

Posta ed archeologia possono andare d’accordo? Il riferimento non è al... solito “cursus publicus” dell’antichità o alle tavolette babilonesi. Ma alla condivisione degli stessi spazi tra l’attuale servizio pubblico e le vestigia del passato.

Succede ad Alife (Caserta), dove una palazzina di Italposte è posizionata in via Anfiteatro 15, sopra l’area romana, con una soluzione tale da salvaguardare i preziosi reperti. La località, che oggi conta 7.500 abitanti, vanta una storia remota e, addirittura, un assessore, Alessandro Parisi, il cui sindaco Roberto Vitelli ha attribuito la delega formale a patrimonio storico archeologico, cultura, arte e turismo.

“Ho 62 anni -dice il diretto interessato a «Vaccari news»- sono un artista ex docente di scultura al Liceo artistico di Cassino. Mi sono sempre interessato alla storia del mio paese; sono sceso in politica perché soffrivo nel vedere lo stato di abbandono del patrimonio archeologico alifano, che certamente merita maggiori attenzioni. La delega mi è stata conferita per le mie conoscenze archeologiche sul territorio dimostrate in molti anni, prima dell’ascesa politica, organizzando mostre e convegni, facendo ricerche archeologiche e raccogliendo i resti”.

Ma come spiega la strana convivenza tra l’attuale ufficio postale e il sito? “La struttura è stata realizzata nel 1980-81; ora vi lavorano cinque persone, oltre al direttore. Prima delle Poste, c’era la scuola elementare, un grosso edificio tardo ottocentesco dove andavo a scuola”.

“Quella visibile -spiega- é una piccola porzione del forum di Allifae, occupata dai resti di un tempio a tre celle (di stile italico) scavato nel 1979. In uno degli ambienti vi è il pozzo sacro («favissa»), entro il quale furono trovati gli ex voto delle divinità; nel portico («pronaos») antistante c’è un impronta circolare (destinata ad una statua?). Per altri, i resti sono quelli delle botteghe che non potevano di certo mancare nella piazza centrale”.

“All’epoca eseguii il disegno del reperto, pubblicato nel 1982 in «Alife romana» dalla sezione cittadina dell’Archeoclub d’Italia. Con l’associazione, di cui ero socio fondatore, ne ottenemmo faticosamente la conservazione, con modifica al progetto dell’Italposte. Sette anni dopo, per tutelare i ritrovamenti del teatro romano di Allifae, emersi in piazza Vescovado, feci una petizione al presidente della Repubblica (con 800 firme di cittadini) e promossi una interrogazione parlamentare, che non sortì effetti positivi. Però, ho continuato sempre a proteggere i reperti, segno della identità culturale del popolo alifano. Oggi lo scavo dell’anfiteatro e del criptoportico e i miei numerosi interventi sul patrimonio archeologico gratificano la mia ferma perseveranza e restituiscono il senso della mia esistenza”.



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366

 



https://www.vaccarinews.it/news/Sopra_la_posta__sotto_il_foro_romano/6193