Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria






Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

11 Feb 2009 - ore 14:39
Feb 11 2009
14:39

Appuntamenti

Oltre ai commemorativi vaticani

Oggi l’anniversario dei Patti; da domani la mostra per gli ottant’anni dello Stato


L’allestimento è ospitato al braccio di Carlo Magno, in piazza San Pietro

“L’Italia e la Chiesa si sono riconciliate”. Così titolava, il giorno dopo, “La stampa”, ma anche gli altri quotidiani non furono da meno. Una manciata di ore ancora e, il 13 febbraio 1929, “Il giornale d’Italia” uscì in edizione straordinaria con “il testo degli accordi, politico ed ecclesiastico”, conclusi fra le parti.

Se la Roma postale appare dimenticare i “Patti lateranensi” (la proposta di un’emissione, peraltro riguardante i venticinque anni della revisione compiuta nel 1984, è rimasta tra le tante voci non considerate dalla Consulta), il Vaticano è arrivato ieri con la serie di sette francobolli ed un foglietto che richiama la firma avvenuta l’11 febbraio 1929, esattamente ottant’anni fa, tra i due plenipotenziari, Pietro Gasparri e Benito Mussolini.

Mentre giovedì 12 aprirà la mostra “1929-2009: Ottanta anni dello Stato della Città del Vaticano”, visitabile fino al 10 maggio (tutti i giorni dalle 10 alle 18, il mercoledì apertura alle 13; ingresso libero) presso lo spazio espositivo al braccio di Carlo Magno, che si trova nella parte sinistra del colonnato berniniano di piazza San Pietro. Organizzata in cinque sezioni, si sofferma sul Vaticano prima del 1929, Pio XI, i Patti, la costruzione dello Stato, gli altri Pontificati. “Racconta -ha precisato il segretario generale del Governatorato, Renato Boccardo- di alcune pagine molto importanti”, spiega l’evoluzione subìta dai 44 ettari che accolgono la Santa sede.

Tra piantine e documenti, la Citroën “Lictoria” con il trono al posto dei sedili, la macchina per scrivere caratterizzata dalle insegne papali e foto d’epoca, una lettera scambiata tra il segretario di stato Pietro Gasparri e l’avvocato Francesco Pacelli il 6 ottobre 1926 testimonia come le trattative per chiudere la “Questione romana” abbiano richiesto anni.

Una piccola area, con diversi oggetti, si concentra sui servizi postali. Comprende l’assicurata n°9, spedita l’1 agosto 1929 nel primo giorno d’uso dei francobolli, già esposta al Museo filatelico e numismatico, ed un bozzetto di Enrico Federici per il 5 centesimi del 31 maggio 1933. Quadretti d’antan, poi, propongono le emissioni del Pontificato di Pio XI, la cui “collezione” si completa con altri pannelli rimasti appesi al Governatorato, mentre due disegni databili al 1932 di Giuseppe Momo, che sarebbe diventato architetto della Reverenda fabbrica di san Pietro, presentano il progetto per l’edificio, al momento di un piano, destinato ad accogliere l’ufficio postale.

Un particolare spazio è dedicato alla “Civitas vaticana”, cioè alla pianta attuale dello Stato, protagonista del foglietto uscito ieri. In sala si possono vedere il disegno preparatorio di Pierluigi Isola nonché la successiva incisione su rame ad acquaforte e bulino, effettuata da Patrizio Di Sciullo e Giuseppe Greco.

La mostra è raccontata in un catalogo, realizzato dalla Biblioteca apostolica vaticana. La versione più economica, di 456 pagine, costa 30,00 euro.



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366

 



https://www.vaccarinews.it/news/Oltre_ai_commemorativi_vaticani/6454