Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria






Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

23 Nov 2009 - ore 12:32
Nov 23 2009
12:32

Appuntamenti

Al Vittoriano l’emigrazione italiana

Il nuovo Museo nazionale offre un percorso che si rinnova ogni sei mesi. Numerose le tracce postali proposte, dai bozzetti di francobolli alle cartoline


Il carico della posta a Bari nel 1962 (foto: Archivio storico di Poste italiane)

Recuperare la memoria, “offrendo al pubblico la possibilità di approfondirne la tematica, sia sotto il profilo storico, sia sotto l’aspetto sociologico”; consentire al visitatore un percorso attraverso le diverse realtà locali e regionali che hanno fatto da sfondo al fenomeno dell’emigrazione, anche nella sua evoluzione storica fino all’età contemporanea; collegare in rete i musei specializzati esistenti in Italia e all’estero, dando la possibilità di consultare le banche dati esistenti presso le diverse strutture.

Sono questi alcuni degli obiettivi che il nuovo Museo nazionale dell’emigrazione, ospitato a Roma e per il quale è già stata presentata la proposta -per ora accantonata- di un francobollo- si è dato. Organizzando al tempo stesso una mostra che verrà rinnovata ogni sei mesi.

L’allestimento attuale, accanto a valigie, strumenti musicali, puzzle per test mentali, reperti di Meucci e quadri, offre un’ampia selezione -forse troppa, ma probabilmente è una scelta- di materiale cartaceo, nel quale non mancano i documenti postali. Dalle corrispondenze degli emigrati con le famiglie ai telegrammi di servizio, dai bozzetti di alcuni francobolli in tema provenienti dal Museo storico pt (ma perché dalle plastiche è stato tagliato, per giunta malamente, il richiamo al vecchio ministero? È storia pure quella!) alle fotografie del servizio postale transoceanico.

Una parte rilevante è costituita dalle cartoline, spesso tratte dalla immensa collezione di Enrico Sturani. Bacheca dopo bacheca si trovano, fra l’altro, la serie “La terra da cui si emigra”, i fotomontaggi che attraverso l’ironia richiamano la ricchezza del mondo agricolo americano, le pubblicitarie delle società di navigazione o per l’apertura del traforo sotto al Sempione, le produzioni satiriche e disincantate sulle reali condizioni riscontrate da chi aveva deciso di cercare fortuna all’estero. Non mancano due cartoline in rame spedite in Italia al tempo delle “inique sanzioni” per aiutare il Paese: acquistate tramite sottoscrizione, venivano donate al Paese per aggirare il blocco imposto dalla Società delle Nazioni dopo l’invasione dell’Etiopia.

L’allestimento, ad ingresso libero, è ospitato presso l’ex gipsoteca del Vittoriano. È visitabile tutti i giorni nell’orario 9.30-18.30; venerdì, sabato e domenica la chiusura è un’ora dopo.



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366

 



https://www.vaccarinews.it/news/Al_Vittoriano_l___emigrazione_italiana/7792