Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria






Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

23 Nov 2009 - ore 16:15
Nov 23 2009
16:15

Notizie dall'Italia

L’autobus? Ravenna lo paga in posta

La nuova versione della carta “Postapay” permette di saldare i servizi di trasporto pubblico nella città romagnola


In Svizzera autobus e corriere sono gestiti dalla Posta

L’idea citata nell’aprile 2008 dall’amministratore delegato Massimo Sarmi di pagare attraverso la società da lui rappresentata persino il parcheggio dell’auto non è che una. Perché il collegamento tra Poste italiane e mobilità percorre allo stesso tempo altre strade, pur non calcando quella assai più tradizionale dell’Autopostale elvetico, cioè autobus e corriere autentici in grado di accogliere persone e merci.

L’ultimo progetto annunciato è “Postepay&go”. È la prepagata che coinvolge anche Atm Ravenna, Mastercard nonché Tsp, permettendo -oltre ai soliti acquisti nei negozi e on-line- di saldare l’abbonamento al servizio di trasporto pubblico operativo nella città romagnola. All’attivazione vengono in via promozionale regalati 5,00 euro.

Lo strumento sarà disponibile presso la stessa Atm dal 14 gennaio, potrà essere ricaricato anche negli uffici postali e tramite postamat, sia con la carta “Postamat” sia attraverso supporti concorrenti.

Con questo progetto Ravenna, città pioniera nell’alimentazione a metano degli autobus, offre a circa settemila utenti la possibilità di usufruire di una prestazione che, “per la prima volta, unisce l’abbonamento e la carta prepagata in un unico strumento semplice, comodo e sicuro”.

Tsp (Tecnologie e servizi per il pubblico), la società del gruppo Sia-Ssb operativa nell’ambito dei sistemi e servizi per le aziende e la Pubblica amministrazione, gestirà, attraverso la propria infrastruttura tecnologica, le transazioni riguardanti le richieste di ricarica, i flussi contabili di accredito o addebito e la rendicontazione.

L’iniziativa si avvale di una piattaforma che opera in modalità multicanale e che in futuro potrà arricchirsi di ulteriori supporti. Tra gli altri, la possibilità di acquistare e rinnovare i titoli di viaggio mediante nuove reti, come i bancomat e le casse dei supermercati.



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366

 



https://www.vaccarinews.it/news/L___autobus__Ravenna_lo_paga_in_posta_/7793