Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria






Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

02 Dic 2009 - ore 11:37
Dic 02 2009
11:37

Notizie dall'Italia

Obiettivi di qualità più alti, ma solo per le assicurate

Lo prevede il decreto del viceministro Paolo Romani, riguardante le performance del triennio 2009-2011 per posta massiva, raccomandata, assicurata e pacco ordinario


Tabelle alla mano, postini (e utenti) ora conoscono i parametri di qualità fino al 2011

Quattro tabelline per indicare il futuro di altrettanti servizi forniti da Poste italiane. È il decreto, pubblicato nella “Gazzetta ufficiale” di ieri, con cui il viceministro alle Comunicazioni Paolo Romani indica gli obiettivi di qualità, riguardanti il triennio 2009-2011, per posta massiva, raccomandata, assicurata e pacco ordinario.

Nessuna sorpresa per la posta massiva, dove vengono confermati i requisiti precedenti. Per il 2009, il 2010 e il 2011 il 94% degli invii dovrà essere consegnato nel “J+3” (cioè entro i tre giorni successivi alla spedizione) ed il 99% nel “J+5”.

Sulla scorta dei risultati registrati finora, il provvedimento conferma pure gli obiettivi inerenti a raccomandata e pacco ordinario, “anche in considerazione del confronto con gli standard qualitativi stabiliti dagli Stati membri dell’Unione Europea e tenuto in particolare conto della sensibile diminuzione dei volumi di traffico nell’ultimo triennio del servizio di pacco ordinario”.

I paletti per la raccomandata, dunque, fino al 2011 rimarranno tali e quali a quelli del 2006: 92,50% nel “J+3” e 99% nel “J+5”. Mentre per i colli viene convalidato l’ultima revisione, risalente al 2008: ancora per l’intero periodo in esame dovrà essere raggiunto il 94% nel “J+5”.

Diverso è, invece, l’approccio per le assicurate, i cui obiettivi sono stati incrementati, poiché gli esiti precedenti “evidenziano una prestazione significativamente superiore agli obiettivi prefissati”. Insomma, stando ai rilievi, i portalettere sono stati troppo bravi, da qui la scelta di rendere la loro performance più difficile. Se nel triennio precedente il “J+3” era costante al 92,50%, quest’anno dovrà raggiungere il 93%, per poi salire al 93,50% nel 2010 e al 94% nel 2011. Immutato al 99% resta il “J+5”.

Il sistema è completato con la posta non massiva (cioè con l’ordinaria), i cui riferimenti della fascia che va al 2011 sono stati indicati nell’ottobre 2008.

Tutti questi dati, in ogni caso, “possono essere soggetti a revisione in relazione all’evoluzione del quadro normativo e regolamentare di riferimento per effetto della trasposizione nell’ordinamento nazionale della direttiva” europea.



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366

 



https://www.vaccarinews.it/news/Obiettivi_di_qualit___pi___alti__ma_solo_per_le_assicurate/7838