Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria






Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

25 Dic 2009 - ore 00:01
Dic 25 2009
00:01

Giornali, riviste e siti

Natale in posta. Era il 1909

Tutti a scrivere i propri auguri. Compresi emigranti, distratti e bambini

“Pare che il Natale metta in tutti la fregola di scrivere”. Così esordiva “La corrispondenza del Natale - Gli emigranti e i bambini”, articolo pubblicato dal “Corriere della sera” il 25 dicembre 1909. “Tutti spediscono via lettere, cartoline, biglietti d’augurio, assicurate, raccomandate con o senza indirizzo, scritti in modo leggibile e illeggibile, con o senza francobolli, oppure con affrancature superiori al bisogno”.

“Dall’estero -prosegue la cronaca- giungono in abbondanza lettere di emigranti che salutano i parenti in patria”. Tra queste “se ne trovano a sacchi scritte con una medesima calligrafia. La cosa si spiega così. Moltissimi degli emigranti non sanno scrivere e si affidano al più istruito di loro, che mette giù colle stesse parole più o meno gli stessi magri pensieri”. Se dovesse mancare il compagno disponibile, “c’è però uno scrivano pubblico il quale fa peggio dell’altro e dà prova della sua cultura scrivendo, per esempio, indirizzi come questi: «Fiorenzuolatraparentesipiacenza», oppure «Ponte 10°», «3 viso»”.

Tornando in Italia, “troviamo, oltre che degli scrittori astrusi e poco forbiti, dei distratti i quali sono capaci d’impostare lettere, cartoline intatte, magari colla risposta pagata, oppure cartoline con tanto di «urgente», con baci, abbracci, saluti, auguri, promesse, felicitazioni e senza indirizzo”.

Dalla sezione dei distratti a quella degli “illusi”, cioè i bambini. I quali, ogni anno, “scrivono al bimbo Gesù” chiedendo cucine economiche, casse del traforo, macchine del cinematografo, cesti d’arance e -come da un copione senza tempo- promettendo di essere buoni e studiare. Sulla busta, il francobollo da 25 centesimi e l’indirizzo: “Al Bambino Gesù in Cielo - Estero”.



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366

 



https://www.vaccarinews.it/news/Natale_in_posta__Era_il_1909/7927