Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria






Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

26 Apr 2010 - ore 02:27
Apr 26 2010
02:27

Emissioni Italia

Un francobollo per la “Venere di Morgantina”

A richiederlo è la Provincia di Enna. La statua, scavata illegalmente nel 1979 e pagata dal Paul Getty museum 18 milioni di dollari, tornerà presto in Italia


L'annullo del 2005

La restituzione da parte del Paul Getty museum (Usa) è attesa per il 2011, e si prefigura -spiegano dalla Sicilia- come l’evento culturale dell’anno. Per questo la Provincia di Enna chiede un francobollo celebrativo.

Protagonista è la “Venere di Morgantina” (forse però è Cerere o Demetra), una statua alta 220 centimetri e risalente al 425-400 avanti Cristo, trovata dove sorse l’antica città, nei pressi dell’attuale Aidone. È scavata illegalmente nel 1979 -scrive Fabio Isman in “I predatori dell’arte perduta”- e lascia l’isola dietro il pagamento di 400mila dollari. Solo il 15 dicembre 1987 finisce all’istituzione culturale statunitense, che la compera a 18 milioni di dollari, “la massima cifra sborsata per un’antichità”. È un acrolito: testi e arti sono in marmo, il corpo è in calcare, “ma alcuni dubitano che la testa le appartenga”.

“Sono sicuro -commenta il presidente della Provincia, Giuseppe Monaco- che la nostra proposta verrà accolta favorevolmente”, e ricorda l’annullo impiegato da Poste italiane il 6 agosto 2005 per il mezzo secolo trascorso dalla scoperta del sito archeologico.

La consegna del reperto si inserisce nell’ambito di un accordo firmato tre anni fa dall’allora ministro per i Beni e le attività culturali, Francesco Rutelli, e dall’ex direttore del Pgm Michael Brand. Accordo che ha fissato il ritorno di quaranta oggetti e il via alla collaborazione fra le parti per ulteriori attività, come prestiti, mostre, ricerche e progetti di conservazione.

Lo scorso ottobre a Morgantina sono stati restituiti alcuni acroliti, che costituiscono il più antico e raffinato esempio di questa tecnica. Poi, in marzo, è toccato alla collezione di vasellame in argento, sedici pezzi del III secolo avanti Cristo conosciuti come il tesoro di Eupolemo, esposti per anni al Metropolitan museum di New York ed ora, fino al 23 maggio, visibili a Roma, presso palazzo Massimo.



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366

 



https://www.vaccarinews.it/news/Un_francobollo_per_la____Venere_di_Morgantina___/8461