Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria






Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

26 Gen 2011 - ore 13:52
Gen 26 2011
13:52

Notizie dall'Italia

Pensionati contro le chiusure in montagna

Le dichiarazioni del segretario nazionale del Partito, Carlo Fatuzzo. Liberalizzazione: la Camera sente Antonio Catricalà e Corrado Calabrò


Carlo Fatuzzo: “Contro le chiusure, intervenga il ministro”

Il futuro del servizio si sposta ancora una volta nell’ambito politico. Fra gli argomenti scottanti, la pratica della saracinesca abbassata nelle sedi meno redditizie.

“La chiusura di innumerevoli uffici postali su tutto il territorio nazionale -ha dichiarato il segretario del Partito pensionati, Carlo Fatuzzo- non rispecchia la funzione sociale che detti uffici hanno sempre avuto per la nostra realtà nazionale soprattutto per i centri più piccoli”. Scelta considerata “gravissima” nel momento in cui riguarda le sedi situate in aree montane, dal momento che sono fondamentali “per assicurare ad una popolazione, sempre più anziana, quei servizi indispensabili che non possono essere effettuati nei paesi vicini per le difficoltà di spostamento. Lo spopolamento della montagna passa anche attraverso l’ulteriore riduzione dei servizi. Gli uffici postali in aree montane rispondono alle esigenze della popolazione dal momento che assicurano l’espletamento delle funzioni di comunicazione più elementari quali spedire una raccomandata, effettuare dei pagamenti, depositare denaro, ritirare la pensione”. Per questo il Partito ha invitato il ministro allo Sviluppo economico, competente per il settore, ad intervenire.

Nel frattempo in Parlamento prosegue l’analisi del decreto legislativo sulla liberalizzazione. Ieri alla commissione trasporti della Camera sono intervenuti quali auditori i garanti dell’Antitrust, Antonio Catricalà, e dell’Agcom, Corrado Calabrò. I quali hanno ribadito quanto stanno sostenendo da un anno: è meglio che la funzione di controllo sia affidata alla stessa Agcom. “L’attribuzione della competenza postale a questa Autorità sarebbe dunque in assoluta sinergia con le sue competenze e con la sua professionalità”, ha detto fra l’altro Calabrò. “L’attribuzione all’Agcom del ruolo di regolatore postale, oltre ad essere la scelta più razionale sul piano dell’economicità, competenza, efficienza e immediata operatività, farebbe cessare la procedura di infrazione contro l’Italia”.



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366

 



https://www.vaccarinews.it/news/Pensionati_contro_le_chiusure_in_montagna/9698