Siamo lieti di inviarle le notizie diffuse nell'ultima settimana da "Vaccari news".
Se desidera conoscerle in tempo reale, in qualsiasi momento può visitare la pagina www.vaccarinews.it, dove può trovare gratuitamente anche:

  • i programmi aggiornati di Italia, San Marino, Vaticano e Smom;
  • l'archivio di tutte le informazioni che abbiamo diffuso nel tempo (è possibile fare ricerche sia in ordine cronologico, sia per parola chiave, sia per area);
  • i comunicati diramati alla stampa;
  • l'elenco dei prossimi appuntamenti (mostre ed eventi).
Buona lettura
Lo staff di "Vaccari news"

Mag 30 2003 - 00:00

San Marino

E a San Marino tornano le diligenze

Uno dei due francobolli

Dopo i francobolli sul volo (“Vaccari news” del 16 maggio), il ciclismo (22 maggio) e San Pietroburgo (27 maggio), con la serie dedicata alle diligenze si completa il pacchetto di emissioni che il Titano ha programmato per il 7 giugno. Dunque, in occasione della manifestazione filatelica “San Marino 2003”, ideata per celebrare i 120 anni passati dopo il primo trasporto passeggeri da Rimini alla più antica Repubblica del mondo.

Ed è proprio quest’ultima serie quella più collegata alla manifestazione. Articolata nei valori da 41 e 77 eurocentesimi, propone infatti altrettante diligenze impegnate nei collegamenti tra il mare e l’entroterra. “Sorelle” di quelle già riprodotte nel 100, 200 e 300 lire distribuiti tra 1949 e 1951 (75° anniversario dell’Upu) e nel 220 lire del 1979 (Europa Cept). “Si narra- precisano in posta- che talvolta d’inverno per affrontare la salita da Borgo in Città si dovevano fare scendere i passeggeri oppure si sostituivano i cavalli con i buoi”. La diligenza a cavalli andò definitivamente in pensione nel 1911, sostituita da un servizio automobilistico.


Mag 29 2003 - 00:00

Dall'estero

Gli Stati Uniti festeggiano la vittoria a suon di annulli

L'annullo meccanico

Dopo le bombe, piovono gli annulli, fortunatamente innocui per le persone. Proprio in questi giorni, negli Stati Uniti le occasioni per ricordare la vittoria e salutare i reduci si moltiplicano. Se Louisville (Kentucky), Buffalo e Rochester (entrambi nello stato di New York), impiegano una targhetta con aquila, bandiera e lo slogan "America terra di libertà", Albany (ancora New York) saluta con un manuale i reduci, definiti "eroi", mentre Columbia (Illinois) si dice "Fiera di essere statunitense". Rochester propone anche uno dei mezzi impegnati nella operazione "Iraqi Freedom".


Mag 29 2003 - 00:00

Notizie dall'Italia

Dai tematici "barche" e "barchette"

Il logo del Cift

No, niente filatelia… marinara. Ma due concorsi aperti a tutti gli argomenti. Li propone il Centro italiano filatelia tematica, a condizione che si rispettino le regole previste nel regolamento e ci si iscriva entro il 10 ottobre (segreteria@cift.it). “Si tratta- ammette il presidente del Cift, Luciano Calenda- di formule innovative, per invogliare i filatelisti a proporre nuove collezioni. Si comincia con un percorso di impegno limitato per poi, gradualmente, salire ai livelli standard”.

Il primo dei due trofei, “La barchetta d’oro”, è rivolta a studi inediti sviluppati fra i 36 ed i 48 fogli. Caratteristica della gara è non dare alcun rilievo al valore economico del materiale.

“La barca d’oro”, invece, è dedicata ai titoli che hanno già partecipato alla precedente edizione de “La barchetta d’oro” e vengono ora presentate ampliate ad almeno 60 fogli. In questo caso, i lavori saranno giudicati sulla base del normale regolamento Fip per le manifestazioni di livello nazionale.


Mag 28 2003 - 00:00

Dall'estero

Sorpresa: nel mondo si producono meno francobolli

A picco la produzione dei francobolli: è quello che dimostra “Cronaca filatelica” in edicola fra qualche giorno. In base ai calcoli del catalogo tedesco Michel, calcoli la rivista italiana ha rielaborato, il 2001 ha visto sensibilmente scendere il quantitativo di emissioni proposte dalle varie amministrazioni postali. Dopo la punta massima registrata nel 2000 (15.949 francobolli e 1.595 foglietti), ora si assiste ad un salutare ridimensionamento, con 12.577 dentelli e 1.302 blocchi repertoriati tra 1 gennaio e 31 dicembre.

Al vertice degli stati più prolifici figura la Liberia (505 francobolli nel 2001), seguita da Gambia (423), San Vincenzo (333) e Grenada (299). Al capo opposto, ferme cioè al palo per non avere firmato nulla, vi sono Aitutaki, Antigua-Barbuda, Burundi, Gibuti, Haiti, Mauritania, Mozambico, Ruanda, Timor e Yemen.

In base ai criteri applicati dall’editore tedesco, l’Italia nel 2001 ha sfornato 51 francobolli. Meno, dunque, di altri Paesi dalle solide tradizioni, come Germania (76), Belgio (79), Francia (98) Australia (109) e Stati Uniti (154). San Marino e Vaticano, infine, hanno registrato rispettivamente 66 e 33 dentelli.


Mag 27 2003 - 19:05

Notizie dall'Italia

In forse il francobollo per la Juventus?

I tifosi bianconeri potrebbero restare a bocca asciutta, senza cioè il francobollo per la squadra vincitrice del campionato 2002-2003, attualmente previsto per sabato 31 maggio. Allo stato attuale, è perlomeno probabile un rinvio. Anche se lo stesso ministro alle Comunicazioni, Maurizio Gasparri, è andato più in là, ipotizzando addirittura l’annullamento dell’emissione.

Alla base di tutto, ci sarebbe la richiesta, presentata dalla stessa società calcistica, di una percentuale sul venduto.


Mag 27 2003 - 14:46

San Marino

Da San Marino sei valori per la città che cambiò tre volte

San Pietroburgo, la metropoli russa voluta dallo zar Pietro il Grande, compie trecento anni. Lo sottolinea un’ampia serie proposta da San Marino, in vendita dal 7 giugno. Sei francobolli che propongono luoghi e personaggi di quello che oggi è, dopo Mosca, il secondo centro nazionale.

“Nel corso di questi secoli- ricordano dal Monte Titano- la città ha cambiato nome altre due volte: divenne «Pietrogrado» all’inizio del primo conflitto mondiale per sottolineare la sua origine russa e prendere le distanze dai tedeschi, poi alla morte di Lenin divenne Leningrado in onore del capo della rivoluzione del 1917 e fondatore dell’Unione Sovietica”; solo nel 1991, con la crisi dell’Urss, è tornata al suo nome originario.

A tutto campo le immagini individuate, alcune delle quali parlano quasi inaspettatamente italiano:

- uno scorcio del ponte che attraversa il Canale d’Inverno con, sullo sfondo, la Fortezza e la Cattedrale dei santi Pietro e Paolo, progettata da Domenico Trezzini tra il 1712 e il 1733 (taglio da 0,15 euro);

- l’architetto di origini fiorentine Bartolomeo Francesco Rastrelli (1700–1771) che lavorò esclusivamente all’edificazione della nuova città e una delle sue opere, il “Peterhof” (0,26 euro);

- una veduta dal Ponte della Trinità (0,36 euro), posto sul fiume Neva;

- lo scrittore Aleksandr Sergeevic Puskin, autore, fra l’altro, della tragedia “Boris Godunov” (0,41 euro);

- Caterina II, che regnò per alcuni anni e riuscì a portare la Russia al rango di grande potenza europea (0,77 euro);

- lo stesso zar Pietro I il Grande (1,55 euro).


La serie
Mag 27 2003 - 14:46

Notizie dall'Italia

Donne da 41 centesimi: la prima data nota è ora l’8 maggio

Il francobollo usato a Torino

La “caccia” alle donne continua: il taglio da 41 centesimi con la dizione aggiornata Istituto poligrafico zecca dello stato società per azioni (Ipzs spa) è ora stato individuato a Torino, ma timbrato l’8 maggio scorso. Anticipando così il precedente ritrovamento (“Vaccari news” del 16 maggio), che risale al giorno 13 dello stesso mese. Ancora una volta, la segnalazione è del giornalista Giovanni Bosi.


Mag 27 2003 - 00:00

Notizie dall'Italia

Autobomba ai Georgofili. Firenze la ricorda con un annullo

L’annullo

Sono passati esattamente dieci anni dall’attentato all’Accademia dei georgofili. E Firenze non dimentica: verrà impiegato oggi l’annullo che ricorda la tragedia, nella quale morirono cinque persone.

L’ufficio postale temporaneo, attivato nella ricostruita istituzione che si occupa di problemi nell’agricoltura, sarà aperto al pubblico dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18. Le richieste per corrispondenza vanno inoltrate entro il 22 luglio al Servizio commerciale-filatelia della filiale di 55123 Firenze 1 (via Pellicceria, telefono 055.27.36.346).

Tra le altre iniziative in programma, un incontro con i volontari di allora e la proiezione di una pellicola dedicata all’attentato- che danneggiò anche la vicina Galleria degli Uffizi- e alla successiva ricostruzione.


Per conoscere l’Accademia
Mag 26 2003 - 15:08

Notizie dall'Italia

All’asta Bolaffi vince la storia

Domanda generalizzata, senza privilegiare un settore specifico piuttosto che un altro. Si può riassumere così l’asta Bolaffi consumatasi nel fine settimana.

Tra i duemila lotti di filatelia proposti, una lettera scritta da Giuseppe Garibaldi in esilio a Caprera e indirizzata al generale Winfield Scott negli Stati Uniti (1861) in cui l'Eroe dei due mondi si dichiara amico dell'America, "la mia patria adottiva, la grande Repubblica" (ceduta alla base d’asta, vale a dire 5mila euro) ed un’altra di Napoleone Bonaparte al Re delle due Sicilie, Gioacchino Napoleone (che ha trovato compratore a 2.500 euro, cifra identica a quella di partenza). Senza naturalmente dimenticare uno dei pochissimi esemplari noti del non emesso da 3 centesimi di Pontificio, passato di mano per 40mila euro, contro una stima di 25mila.


La lettera di Garibaldi
Mag 26 2003 - 09:41

Dall'estero

Sul minifoglio la preoccupazione per la Sars. E la Cina volta pagina

Fino a pochi anni fa, sarebbe stato impensabile. La Cina popolare, quella di Mao Zedong e di Deng Xiaoping, quella da sempre chiusa su stessa e che per aprirsi un po’ dovette… giocare a ping-pong, quella che ancora poche settimane fa pareva nascondere il problema della polmonite atipica, ora stupisce il mondo intero.

E lo fa con un semplicissimo francobollo, confezionato in minifogli da dodici esemplari e dedicato appunto a questa malattia infettiva che, stando ai dati ufficiali più recenti, solo nel Paese orientale (Hong Kong e Macao comprese) avrebbe già registrato oltre 7mila casi e 550 morti.

Semplice l’immagine scelta: un cartello di divieto con il terribile acronimo. “Rappresenta- sottolineano dall’Ambasciata cinese in Australia- la determinazione nazionale a vincere la battaglia”, in quanto la malattia “non fermerà la crescita economica”. Sul bordo del blocco è rappresentato un viso protetto con cuffia e mascherina, da cui sbucano due grandi occhi preoccupati. Preoccupati anche per un mondo che, visto da Pechino, sta evolvendo troppo in fretta.


Il minifoglio
Mag 26 2003 - 00:00

Appuntamenti

Tre mesi per scoprire i Tasso

La locandina

Le poste dei Tasso e le comunicazioni postali in Italia: sono questi i temi della mostra a carattere didattico che si apre sabato 31 maggio a Camerata Cornello (Bergamo). Zona da cui proviene la stessa famiglia, che nei secoli passati ha portato in Europa le proprie capacità organizzative ed imprenditoriali, mettendole al servizio delle comunicazioni postali imperiali ed europee.

Promossa dal locale Museo dei Tasso e della storia postale e dall'Associazione per lo studio della storia postale di Padova, è allestita all’Ostello dei Tasso, che si trova in via Orbrembo 20; resta aperta, fino al 30 agosto, dalle 14 alle 18 nei giorni feriali, dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 18 in quelli festivi; l’ingresso è gratuito.

“Lo scorso anno- ricordano i promotori- ricorreva il 150° anniversario dell'emissione dei primi francobolli Thurn und Taxis” e la tappa è stata ricordata attraverso un convegno di studi. Ora, sempre nella cittadina bergamasca, arriva la mostra didattica, coordinata da Adriano Cattani e allestita da Alessandro Agostosi.

Dieci i temi scelti, affrontati mediante materiale storico postale di vario genere, dalle lettere alle guide fino ai documenti.

All’inaugurazione, prevista per le ore 11 di sabato, seguirà la visita guidata del percorso espositivo e dell'antico borgo del Cornello, da cui i Tasso partirono per svolgere in tutta Europa la loro attività di organizzatori postali.


Mag 25 2003 - 00:00

Libri e cataloghi

Cartoline, oltre tremila gli illustratori italiani individuati da Fulvio Arrasich

Catalogo degli illustratori

Quanti sono gli illustratori italiani? Molti, segno che il settore era (ed è) particolarmente gettonato, sia dai committenti, sia anche dai collezionisti.

L’esperto Furio Arrasich ne ha repertoriati oltre tremila, solo fra quelli attivi nel settore delle cartoline.

Ora sono elencati, in ordine alfabetico, nel “Catalogo 2003 degli illustratori di cartoline italiane”, 192 pagine con immagini a colori e in bianco e nero. Il volume, in vendita a 35,00 euro, comprende anche l’aggiornamento prezzi all’ultima edizione, datata 1991, del “Catalogo cartoline Rsi”.


Per saperne di più
Mag 24 2003 - 00:00

Dall'estero

Per la Francia dei francobolli è già "devolution"

Torre Eiffel, Notre-Dame e poi? Cosa suggerisce l’idea di Francia? Le crêpes, il camembert, i vini, la porcellana, le bocce, le cabine della spiaggia… tanti piccoli ma famosi dettagli, che si possono ritrovare se ci si allontana dalla città e dai suoi ritmi.

Sono dieci i francobolli da mezzo euro raccolti in un foglietto, in prevendita da oggi, che raccontano questa Francia, quella delle regioni. Fanno parte di un ampio progetto che prevede anche un secondo blocco più in là, entrambi realizzati per il ventesimo appuntamento con le “Giornate del patrimonio”.

Questi francobolli, commentano da Parigi, “rispondono ad un movimento socioculturale forte nei confronti del territorio, illustrando la sua ricchezza a partire da quattro temi: luoghi turistici, architettura locale, costumi e tradizioni, arte di vivere”. Ad uno spunto originale corrisponde poi una consultazione ad ampio raggio: l’Amministrazione postale ha organizzato, attraverso la stampa locale, un referendum tra il pubblico e gli argomenti più richiesti sono finiti in formato dentello.

Intanto, Roma guarda e medita: per il 2004, infatti, è attesa una serie intitolata “Regioni d’Italia”.


Il primo foglietto dedicato alle regioni francesi
Mag 23 2003 - 11:17

Notizie da Vaccari

Un compleanno in "casa"

Lira di Modena

Auguri tutti speciali al Presidente di C.d.a. Paolo Vaccari da tutto lo staff.


Se ricevete questa mail è perché vi siete iscritti a Vaccari news
Per ISCRIVERSI, CANCELLARSI o MODIFICARE l'indirizzo email basta collegarsi qui http://www.vaccari.it/_ISCRIVITIVNEWS

Copyright © 2019 - 2003 Vaccari srl - tutti i diritti riservati
registrazione Tribunale di Modena n. 1854 del 4 dicembre 2007
direttore responsabile Fabio Bonacina
Tutto il contenuto di questa newsletter, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati. Redazione: info@vaccari.it

VACCARI srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel. (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157