Siamo lieti di inviarle le notizie diffuse nell'ultima settimana da "Vaccari news".
Se desidera conoscerle in tempo reale, in qualsiasi momento può visitare la pagina www.vaccarinews.it, dove può trovare gratuitamente anche:

  • i programmi aggiornati di Italia, San Marino, Vaticano e Smom;
  • l'archivio di tutte le informazioni che abbiamo diffuso nel tempo (è possibile fare ricerche sia in ordine cronologico, sia per parola chiave, sia per area);
  • i comunicati diramati alla stampa;
  • l'elenco dei prossimi appuntamenti (mostre ed eventi).
Buona lettura
Lo staff di "Vaccari news"

Lug 04 2003 - 00:00

Notizie dall'Italia

Il baseball diventa... rosso

Diciotto squadre nazionali, in rappresentanza di altrettanti Paesi, parteciperanno al Campionato europeo di softball 2003 che si giocherà sui campi di Saronno e Caronno Pertusella (Varese) dal 6 al 12 luglio. Ed anche i due Comuni sostengono l’iniziativa, pubblicizzandola con la propria macchina affrancatrice. “Ecco due Enti locali- conferma il presidente dell’Associazione italiana collezionisti di affrancature meccaniche, Paolo Padova- che hanno capito come valorizzare le proprie iniziative intervenendo con più mezzi, fra cui appunto le nostre «rosse»”.

Non mancherà l’angolo più strettamente filatelico: nello stesso periodo, presso la sala Nevera di Casa Morandi (viale Santuario 2, Saronno), si terrà una mostra specializzata, organizzata dal Centro amico francobollo. Rimarrà aperta al pubblico dal 6 al 13 luglio con il seguente orario: sabato e domenica 9-12.30 e 15.30-19.30 (domenica 13 solo al mattino), da lunedì a venerdì 16.30-19.30.

Il 6 luglio nella saronnese piazza Libertà sarà attivato un ufficio postale distaccato dotato di annullo speciale; Caronno risponderà il giorno successivo, con un analogo manuale impiegato direttamente sul campo da gioco.


Le due affrancature meccaniche oggi in uso
Lug 03 2003 - 12:03

Notizie dall'Italia

Lutto nel mondo tematico: scomparsi Gianni Caceci e Walter Barreca

Gianni Caceci e Walter Barreca non ci sono più: due figure diverse, entrambe appassionate di filatelia e, soprattutto, di tematica.

Il primo, faentino stabilizzatosi a Verona, era noto in particolare per il suo ruolo di espositore a buon livello. Sue, fra l’altro, le collezioni “La lunga marcia per la libertà”, “Posta delle Brigate internazionali durante la Guerra civile spagnola”, "Inferriate e reticolati", “Dossier Cecoslovacchia", “L'Italia nella Seconda guerra mondiale”. Accanto all’interesse per la storia, anche quello maximofilo. Aveva 83 anni.

Il secondo, settantenne, abitava invece a Messina. Era conosciuto dai filatelisti per il titolo “La strada” e come coordinatore del gruppo Strade e traffico, operativo all’interno del Centro italiano filatelia tematica. È stato anche giurato nazionale per la stessa specialità.


Lug 03 2003 - 00:00

Notizie dall'Italia

Anche le buste dei conti correnti si rifanno il look

Testata biancoazzurra addio. Dopo anni di onorato servizio, le buste di Poste italiane destinate a recapitare gli estratti conto ai correntisti si rifanno il look.

Look che, coerentemente con la linea aziendale adottata nel luglio 2000, impiega ora i colori blu e giallo “lime”. “Dal portale- confermano alla società per azioni- agli uffici, dalla sede alla pubblicità, dalle brochure ai contratti, tutto viene cambiato secondo la nuova immagine coordinata”.

Contemporaneamente, sugli involucri è scomparso anche il riferimento allo specifico servizio, in modo da renderne più flessibile l’uso.


Nuova e vecchia linea a confronto
Lug 02 2003 - 00:00

Dall'estero

Rugby - In Nuova Zelanda, più che uno sport

Il valore da 1,50 dollari

In attesa della serie che San Marino ha programmato per settembre, è la Nuova Zelanda a… giocare con la palla ovale. Escono infatti oggi i sei francobolli per ricordare i cent’anni di partite internazionali. “Per i neozelandesi- spiegano alla posta- è diventato molto di più di un gioco. Fa parte del nostro essere”

Le stesse immagini “immortalano alcuni dei più grandi momenti vissuti dal rugby neozelandese contro i nostri validi rivali. Mostrano il retaggio dell’orgoglio, la passione e l’aspra fermezza” che ora, nel Paese australe, vengono associati a questa pratica sportiva.

Ma quali sono le équipe concorrenti? Il Sud Africa incontrato nel 1937 (taglio da 40 centesimi), il Galles del 1963 (90 centesimi), l’Australia del 1985 (1,30 dollari), la Francia del 1986 (1,50 dollari) e l’Inghilterra del 1997 (2,00 dollari). Un ulteriore esemplare, ancora da 1,50 dollari, “è molto struggente”: ritrae la posizione della mano sul cuore, adottata durante il canto dell’inno nazionale, immagine “familiare ai fan del rugby in tutto il mondo”.


Lug 01 2003 - 19:59

Notizie dall'Italia

Ritornerà tra i dentelli il logo del semestre europeo. Ma la "E" rovesciata è voluta

Scoprire i prossimi francobolli italiani? Semplice, basta rivolgersi alle… poste belghe. Che hanno già presentato i soggetti della congiunta per “Europalia”, programmata il 13 settembre. Due tagli da 49 e 59 cent per Bruxelles, cui corrispondono altrettanti esemplari da 41 e 52 cent proposti da Roma. I due valori più bassi riproducono la “Natura morta” di Giorgio Morandi del 1938, i restanti la “Cisitalisa 202” di Pinin Farina, datata 1947.

La versione tricolore ha, in più, il logo adottato in occasione del semestre di presidenza della Ue. Lo stesso che appare sul dentello da 41 centesimi uscito oggi (segnalato da “Vaccari news” il 17 giugno) e che già avrebbe creato qualche apprensione, per la lettera “E” raffigurata al contrario. Ma è una scelta voluta: “La simbologia è del tutto immediata- si legge nel sito ufficiale della presidenza- e punta alla massima leggibilità delle due lettere. La «E» è rovesciata, grazie ad una «licenza grafica» che la rende otticamente più accattivante. La «U» è visualizzata da un movimento veloce, accentuato dalla sfumatura della bandiera italiana che termina con la corona di stelle simbolo dell'Unione”.


La descrizione del logo
I due francobolli previsti per il 15 settembre
Lug 01 2003 - 15:38

Dall'estero

Dopo le lattine, l’ufficio postale subacqueo

La foto dell’ufficio

Nel Pacifico il rapporto tra posta ed acqua è particolarmente stretto. Lo sanno i collezionisti, che da sempre apprezzano le “tin can mail” di Niuafoou (Tonga): per trasportare dall’isola alle navi ancorate al largo il corriere in arrivo o in partenza, i plichi erano inseriti in lattine sigillate e poi recapitati a nuoto o in canoa.

Ed ora arriva l’ufficio postale subacqueo, firmato da Vanuatu, territorio un tempo noto come Nuove Ebridi. Il servizio è raggiungibile a tre metri di profondità, presso una riserva sottomarina vicino all’isola Hideaway. Costruito in materiale tecnologico, ospita quattro impiegati che si avvicendano allo sportello, dove sono disponibili speciali cartoline. “Durante le ore di apertura- spiegano dal Paese australe- le cartoline saranno timbrate dallo staff nell’ufficio postale subacqueo. Al posto dell’inchiostro, per mostrare che la cartolina è stata veramente spedita, l’ufficio ha sviluppato un nuovo timbro a rilievo”. Quando invece è chiuso, una comoda cassetta permette di raccogliere le missive da trattare. In alternativa, naturalmente, ci sono le classiche buche poste in superficie.


La presentazione del servizio (in inglese)
Lug 01 2003 - 00:00

Notizie dall'Italia

Ed ora anche la cartolina diventa "società per azioni"

L’impronta di valore della cartolina postale

Nuova fornitura anche per la cartolina postale da 41 centesimi. Che in Lazio, come fa notare Mario Pozzati, è già disponibile nella versione aggiornata “Ipzs spa”.

Sull’intero, dedicato a Lucrezia Panciatichi (opera di Agnolo di Cosimo detto il Bronzino), è stato applicato l’annullo speciale impiegato a Viterbo il 5 giugno per la quinta edizione del Progetto scuola e filatelia.


Giu 30 2003 - 15:37

Notizie dall'Italia

Ufficializzato il nuovo consiglio della Federazione

Piero Macrelli conferma il risultato ottenuto ieri a Bologna (“Vaccari news” del 29 giugno), scegliendo tra i candidati non eletti della sua lista i tre nominativi da cooptare.

Formalizzato questo passaggio, il consiglio direttivo della Federazione fra le società filateliche italiane, oltre allo stesso presidente, risulta composto da Elio Balossini, Antonio Bertolaja, Bruno Crevato-Selvaggi, Emanuele Gabbini, Ezio Gorretta, Luigi Impallomeni, Gaetano Palmigiano, Nicolino Parlapiano.

Cui si aggiungono i probiviri, cioè Paolo Fabrizio, Franco Fanci, Paolo Negri, ed i revisori dei conti, Roberto Leoni, Giovanni Licata, Paolo Norfini.


Giu 30 2003 - 09:20

Notizie dall'Italia

Macrelli riconfermato alla testa della Federazione

Piero Macrelli

Questa mattina l’assemblea straordinaria della Federazione fra le società filateliche italiane, iniziata alle 10.30 dopo la registrazione dei presenti e sviluppatasi in un clima piuttosto teso. Poi, alle 12.45 il voto e, trenta minuti dopo, l’inizio dello spoglio. Spoglio conclusosi solo a pomeriggio inoltrato, con la proclamazione ufficiale degli eletti, che ha visto vincere Piero Macrelli con 226 preferenze contro Mauro Francaviglia, che ne ha ottenute 106. Tredici le schede bianche.

“Le società federate- ha detto subito dopo l’annuncio dei risultati Piero Macrelli- hanno compreso ed apprezzato il lavoro fatto negli ultimi otto anni e quindi hanno rinnovato la fiducia. Ne sono lieto e posso assicurare i circoli e tutti componenti del mondo filatelico italiano che continueremo su questa strada dimostratasi gradita, cercando naturalmente di migliorare sempre”.

Per il consiglio, le urne hanno premiato Nicolino Parlapiano (227 preferenze), Ezio Gorretta (224), Elio Balossini (222), Antonio Bertololaja (218), Gaetano Palmigiano (217), Bruno Crevato-Selvaggi ed Emanuele Gabbini (212), Luigi Impallomeni (205).


Giu 30 2003 - 09:20

Dall'estero

L’anno prossimo una maxi congiunta?


Una congiunta per celebrare insieme l’ingresso nell’Unione europea. È l’ipotesi che ora le amministrazioni postali degli stati candidati stanno valutando e che “Cronaca filatelica” presenterà in anteprima nel numero di luglio.

“Stiamo lavorando- ammette, dal Board advisory stamp maltese, Anthony A.Fenech- ad un progetto molto ampio… L’idea è di concordare un’unica emissione, composta da due francobolli, che uscirà contemporaneamente nei dieci Paesi coinvolti per l’1 maggio 2004”. E i soggetti? “Anche questo aspetto è ancora da decidere. L’attuale orientamento è bandire un concorso fra artisti nazionali; dal loro lavoro verrà individuato il bozzetto definitivo per una delle immagini, quella comune. La seconda, invece, dovrebbe riprendere il Primo ministro o il ministro agli Affari esteri nazionali. Colui, cioè, che ha firmato ad Atene il documento”.


Giu 30 2003 - 00:00

Dall'estero

Al via il "Tour" centenario

Un “Tour” con la “T” maiuscola quello ciclistico di Francia. Che nel 2003 festeggia il suo centesimo anniversario.

Lo ha ricordato recentemente San Marino (“Vaccari news” del 22 maggio) ed oggi è la stessa Parigi a sottolinearlo, con dieci francobolli esagonali- un riferimento alla forma stilizzata del Paese- e cinque vignette, oggi riuniti in foglietto per un valore complessivo di 5,00 euro.

Diversi i grandi delle due ruote ricordati: innanzitutto Maurice Garin, vincitore nel 1903 e a cui, un secolo dopo, si è deciso di offrire un saluto particolare, anche inserendolo direttamente nella cartavalore. Ma non vengono dimenticati altri protagonisti, che figurano nelle bandelle: Jacques Anquetil, Bernard Hinault, Lance Armstrong, Eddy Merckx, Miguel Indurain.


Il sito (in francese o inglese)
Il foglietto
Giu 29 2003 - 00:00

Libri e cataloghi

In distribuzione lo "Sakura" 2004

Catalogo Sakura

La filatelia giapponese in 336 pagine a colori. È l’edizione 2004 del noto catalogo “Sakura”, uno dei punti di riferimento per chi colleziona questo Paese.

Repertoria tutti i francobolli, dal “numero uno” del 1871 fino agli ultimi emessi nell’aprile 2003, senza naturalmente dimenticare le produzioni realizzate sotto le occupazioni, quelle di "Manchukuo" e quelle di Ryukyu durante l’amministrazione Usa. Altre pagine sono dedicate agli interi postali e alle tariffe.

Per utilizzarlo, non è indispensabile sapere l’idioma locale, perché le informazioni più importanti sono anche tradotte in inglese. Il prezzo di copertina ammonta a 15,00 euro.


Per saperne di più
Giu 27 2003 - 16:49

Emissioni Italia

Per Eugenio Balzan è bis

Il francobollo

Il 25 ottobre 1962, il 70 lire per il primo premio firmato dalla Fondazione internazionale Balzan, con il medaglione contenente le effigi sua e della figlia Angela Lina nonché le bandiere di Italia e Svizzera. Ed ora, il 41 centesimi con il suo busto e, sullo sfondo, “pagine di vecchi quotidiani a rappresentare la sua attività”. Uscirà martedì 15 luglio il francobollo per ricordare i cinquant’anni trascorsi dalla morte di Eugenio Balzan.

Nato nel 1874, “lavorò molti anni come cronista presso il «Corriere della Sera» per diventare in seguito direttore e infine comproprietario del giornale. Accanto al suo talento giornalistico, Balzan si distinse per le sue eccellenti capacità imprenditoriali e le sue doti di finanziere oculato. Il suo patrimonio lo investì in Svizzera. Insofferente al fascismo, nel 1933 lasciò l'Italia e visse in Svizzera fino alla sua morte, avvenuta il 15 luglio 1953. Ecco perché la Fondazione Balzan ha tutt'oggi una sede in Svizzera e una in Italia”.

Il Premio Balzan “si annovera, accanto al Premio Nobel, tra i principali riconoscimenti in campo scientifico, culturale ed umanitario”. A differenza di altre realtà, la Fondazione Balzan stabilisce ogni anno le materie da premiare. Dal 1961 è stato riconosciuto il lavoro di 91 personalità e organizzazioni umanitarie, per un ammontare di oltre 38 milioni di franchi svizzeri.

Annullo primo giorno per il francobollo a Badia Polesine (Rovigo), suo paese di nascita.


Il sito della Fondazione
Giu 27 2003 - 11:36

Dall'estero

Il commercio equo e solidale boicotta le poste olandesi

Forse, le poste dei Paesi Bassi non avrebbero pensato di finire nell’occhio del ciclone per una serie di francobolli dedicati al caffè. Ma è accaduto: i due tagli emessi il 3 giugno e dedicati ai 250 anni della Douwe Egberts sono ora contestati dagli utenti. Tanto che la Koffiecoalitie, organizzazione che compra e vende a prezzi maggiori per quanti vogliono sostenere il mercato equo e solidale, ha persino realizzato una etichetta di protesta, chiedendo ai suoi sostenitori di usarla a fianco delle cartevalori, in modo da “dimostrare agli altri che non c’è nessuna ragione di festeggiare”.

“La compagnia- ribattono alle poste- è diventata una azienda importante nel settore del te e del caffè”, dunque una “ragione sufficiente” per commemorare l’anniversario.

“La Douwe Egbert- aggiunge l’esperto di «guerra postale» Jan Heijs- è una ben nota società che acquista a prezzi bassi. Prezzi possibili per i salari minimi, il lavoro dei bambini e così via”. Al lato opposto c’è invece Koffiecoalitie, presente con la marca Max Havelaar. Max Havelaar è uno scrittore olandese che, con un romanzo, protestò per i metodi disumani attraverso i quali la pianta veniva coltivata nelle colonie. “Chiediamo- precisano da Koffiecoalitie- che la Douwe Egbert, la più grande marca del settore nei Paesi Bassi- introduca la responsabilità sociale nei suoi rapporti con i piantatori”. Oggi Koffiecoalitie, dopo un lungo boicottaggio da parte di Douwe Egberts, ha il 3% del mercato.

I dentelli ufficiali hanno una curiosità in più: strofinandoli, esalano l’inconfondibile aroma della bevanda. Dunque, come le emissioni di Brasile del 2001 e di Nuova Caledonia dell’anno successivo.


Il sito della Koffiecoalitie (in olandese)
Una busta con a sinistra l’etichetta e a destra la coppia dei francobolli ufficiali
Se ricevete questa mail è perché vi siete iscritti a Vaccari news
Per ISCRIVERSI, CANCELLARSI o MODIFICARE l'indirizzo email basta collegarsi qui http://www.vaccari.it/_ISCRIVITIVNEWS

Copyright © 2019 - 2003 Vaccari srl - tutti i diritti riservati
registrazione Tribunale di Modena n. 1854 del 4 dicembre 2007
direttore responsabile Fabio Bonacina
Tutto il contenuto di questa newsletter, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati. Redazione: info@vaccari.it

VACCARI srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel. (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157