Siamo lieti di inviarle le notizie diffuse nell'ultima settimana da "Vaccari news".
Se desidera conoscerle in tempo reale, in qualsiasi momento può visitare la pagina www.vaccarinews.it, dove può trovare gratuitamente anche:

  • i programmi aggiornati di Italia, San Marino, Vaticano e Smom;
  • l'archivio di tutte le informazioni che abbiamo diffuso nel tempo (è possibile fare ricerche sia in ordine cronologico, sia per parola chiave, sia per area);
  • i comunicati diramati alla stampa;
  • l'elenco dei prossimi appuntamenti (mostre ed eventi).
Buona lettura
Lo staff di "Vaccari news"

Set 26 2003 - 00:00

Libri e cataloghi

Europa e storia postale visti dall’Unificato

Tre volumi dedicati all’Europa occidentale (oltre 400 pagine a colori l’uno, disponibili anche singolarmente a 22,00 euro) ed il triennale di storia postale (186 pagine in bianco e nero, 22,00 euro): sono questi i “nuovi nati” nell’ambito della Unificato.

“Com’è nostra regola consolidata- spiega l’amministratore delegato della società, Igino Lottini- abbiamo dedicato alla redazione del catalogo Europa 2004 il massimo impegno perché i filatelisti, che da anni acquistano le nostre pubblicazioni, possano avere il meglio soprattutto per quanto attiene l’attendibilità delle quotazioni”. “Riesaminati minuziosamente” i titoli hanno subito modifiche di prezzi calcolabili “nell’ordine di molte decine di migliaia”, soprattutto in Austria, Belgio e Spagna classici, Francia e Monaco fino agli anni Cinquanta, l’ultimo decennio di Regno Unito, tutte le emissioni eccetto le più recenti di Portogallo.

Ma la vera novità è il catalogo di storia postale, suddiviso in tre volumi, ognuno dei quali varrà tre anni. Il primo, da sabato 27 settembre in vendita al “Gifra” di Ravenna, comprende tre ambiti: pacchi, servizi a denaro e telegrafo riguardanti Italia, occupazioni e colonie tra 1861 e 1999. Cui l’anno prossimo si aggiungerà la prima parte del repertorio dedicato alle corrispondenze (1861-1945) e, nel 2005, la seconda (1945-1999). “L’innovativa catalogazione- prosegue Igino Lottini- prescinde dai francobolli ma prende in considerazione gli oggetti postali di ogni servizio, dando una valutazione (spesso una fascia di valutazione) per ogni periodo tariffario”.


Per saperne di più
I nuovi volumi
Set 25 2003 - 19:51

Notizie dall'Italia

Gerry Scotti torna a parlare di francobolli

Il francobollo che ha ispirato la domanda

Chissà se nella redazione di “Chi vuole essere milionario” c’è qualche appassionato di francobolli, in grado di ispirare le domande che Gerry Scotti propone poi ai giocatori. Non è infatti la prima volta che accade (“Vaccari news” del 24 aprile) ed è capitato anche questa sera: alle 19.16 Umberto Basevi ha rinunciato a rispondere al quesito, tornandosene a casa con un assegno da 35mila euro.

Ma qual era la domanda posta alla popolare trasmissione di Canale 5? Scotti ha chiesto: “Chi è raffigurato nel primo francobollo che porta la dicitura «Rep.italiana» anziché «Poste italiane»”. Come al solito, quattro le ipotesi suggerite: Antonello da Messina, Santa Chiara, Vincenzo Bellini e Marco Polo. Sia il partecipante che il presentatore hanno poi ammesso che avrebbero scelto quest’ultima ipotesi. La risposta corretta è però Vincenzo Bellini, riprodotto nel 25 lire uscito il 28 gennaio 1952.

La scelta “Rep.italiana” o, per esteso, “Repubblica italiana” fu comunque provvisoria: nel 1955 ritornò la versione “Poste italiane”.


Set 25 2003 - 16:24

Emissioni Italia

Due cartoline fuori programma per il papa e l’alimentazione

Anche l’Italia, “in linea con le direttive del ministro delle Comunicazioni”, si accoda alle celebrazioni per i venticinque anni passati dall’elezione come pontefice dell’allora arcivescovo di Cracovia Karol Wojtyla, avvenuta il 16 ottobre 1978. L’8 ottobre uscirà infatti una cartolina postale da 41 centesimi, finora non prevista nel programma.

Come una sorpresa è anche l’altra cartolina di ugual valore, dedicata alla Giornata mondiale dell’alimentazione. L’intero arriverà agli sportelli il 16 ottobre e trova due precedenti: il 150 lire del 1981 e il trittico (tre pezzi da 800 lire l’uno) del 2001.


Set 25 2003 - 16:24

Emissioni Italia

Vittorio Alfieri - L’Italia ricorda lo scrittore astigiano

Il nuovo francobollo

Vale 41 centesimi l’omaggio tricolore alle manifestazioni nazionali dedicate a Vittorio Alfieri (1749-1803), manifestazioni che vogliono ricordare i due secoli passati dalla morte.

Il francobollo uscirà mercoledì 8 ottobre e propone un suo ritratto “liberamente ispirato ad un dipinto di François Xavier Fabre, attualmente esposto presso Palazzo Alfieri di Asti”, mentre sullo sfondo si vede la facciata interna dello stesso immobile, casa natale dello scrittore e sede sia del Centro nazionale di studi alfieriani che del Museo alfieriano.

Al suo attivo, ventuno tragedie in endecasillabi sciolti, numerosi trattati politici e morali, sei commedie, sedici satire ed ancora altro.

Gli annulli speciali saranno impiegati ad Asti e Firenze, città dove morì.

Non è la prima volta che l’artista appare tra i francobolli: nel 1932 Roma l’aveva inserito nella serie “Pro Società Dante Alighieri” (taglio da 25 centesimi) e nel 1949 aveva celebrato i due secoli passati dalla nascita (20 lire).


Vittorio Alfieri ed Asti
Set 25 2003 - 00:00

Libri e cataloghi

Debutta a Ravenna il nuovo catalogo Vaccari

La copertina

Verrà presentato al “Gifra 2003” di Ravenna sabato 27 settembre alle 11.30 l’edizione 2004-2005 del catalogo Vaccari di francobolli e storia postale.

Sotto la lente di ingrandimento tutto il periodo classico italiano, a partire dagli Antichi stati per giungere, attraverso i Governi provvisori risorgimentali, al Regno e completarsi con il 1900. Il volume si articola in 272 pagine, offre oltre 1.100 illustrazioni a colori e costa in promozione 10,00 euro (che scendono a 5,00 per chi si abbona a “Vaccari magazine”).

“Un lavoro- spiega lo stesso autore, Paolo Vaccari- sempre più aggiornato, grazie anche alla collaborazione di oltre sessanta studiosi che, attraverso suggerimenti e segnalazioni, hanno contribuito a migliorarlo ed a svilupparlo ulteriormente di trentadue pagine. Tra i nuovi argomenti, diversi riguardano la storia postale, ma vorrei segnalare anche la presenza di numerose riproduzioni inedite”.

Ed i prezzi? “La nostra politica- continua- è indicare quotazioni reali di mercato, sia della prima che della seconda scelta, mai presentate in nessun catalogo specializzato. Per molti Antichi stati, poi, abbiamo inserito le quotazioni relative alle varie affrancature note, tra cui anche quelle miste con Sardegna o Napoli con Province napoletane”.

Il “Gifra 2003”, convegno commerciale dedicato a filatelia, storia postale, cartoline e numismatica, resterà aperto, presso il Pala De André (viale Europa 1), sabato 27 dalle 9.30 alle 18.30 e domenica dalle 9.30 alle 16; l’ingresso è libero. Lo stand di Vaccari srl è il 30-31.


Per saperne di più
Set 24 2003 - 00:00

Appuntamenti

Annullata l’internazionale di San Pietroburgo

Non si farà più la manifestazione filatelica internazionale che avrebbe dovuto svolgersi tra il 7 ed il 14 novembre prossimi a San Pietroburgo.

“La Federazione russa- spiega il commissario generale per l’Italia, Giulio Filippo Bolaffi- non è nelle condizioni di organizzare la mostra né di assicurarne la realizzazione nel 2004”. Da qui la scelta di cancellare l’appuntamento dal calendario.

Quest’anno la città russa festeggia i tre secoli dalla nascita e dalla organizzazione dei servizi postali.


Il foglietto per i 300 anni delle poste locali
Set 23 2003 - 17:49

Emissioni Italia

Sono 77 i centesimi di famiglia

Il francobollo

L’atomo, simbolo comunemente considerato come base della materia, paragonato alla famiglia, che viene così rappresentata come il fondamento della società umana.

È questo il messaggio che vuole dare il 77 centesimi (lettera di secondo porto per Italia, Europa e bacino mediterraneo), agli sportelli italiani da venerdì 3 ottobre. Il valore è inquadrato nella serie tematica “Istituzioni”.

Al filatelico di Roma l’annullo speciale.


Set 23 2003 - 17:48

Emissioni Italia

La "Maestà" per ricordare Duccio di Buoninsegna

Il francobollo

Torna alla natale Siena, con una mostra aperta dal 4 ottobre fino all’11 gennaio, il pittore trecentesco Duccio di Buoninsegna. Ma arriva anche in posta: proprio sabato 4 ottobre sarà disponibile il 41 centesimi con cui l’Italia vuole sottolineare la manifestazione.

La vignetta riproduce un particolare della “Maestà”: databile attorno al 1308-11, venne commissionata per l’altare maggiore del Duomo e rappresenta un capolavoro della pittura senese. Oggi è conservata presso il Museo dell’opera metropolitana, allestito presso la stessa città toscana.

Qui, alla sede di Poste italiane verrà impiegato l’annullo speciale nel primo giorno di emissione, peraltro disponibile anche al filatelico di Roma.


La mostra
Set 23 2003 - 10:14

Appuntamenti

A Trieste l’acqua diventa anche... dentellata

Alle poste, come ai gatti, l’acqua sembra non piacere e l’Anno internazionale dichiarato nel 2003 dalle Nazioni unite sta passando senza grandi riferimenti dentellati. Sono poche, infatti, le amministrazioni che hanno fatto proprio l’invito e predisposto francobolli sull’argomento.

Anche l’Italia ha finora adottato un basso profilo e l’imminente appuntamento di Trieste rappresenterà uno dei pochi riferimenti in chiave postale. All’interno della conferenza europea “Liberalizzazione e privatizzazione nei servizi idrici”, programmata da Federgasacqua al Centro congressi stazione marittima della città friulana tra il 24 ed il 26 settembre, viene infatti organizzata una mostra intitolata “Filatelia e acqua”, cui partecipano alcune collezioni specializzate. Il percorso sarà aperto al pubblico mercoledì 24 dalle 14.30 alle 19.30, giovedì dalle 9 alle 20, venerdì dalle 9 alle 13.30 (ingresso libero).

L’inaugurazione avverrà domani alle ore 15, presenti il ministro alle Comunicazioni Maurizio Gasparri ed il presidente di Poste italiane Enzo Cardi. Nelle tre giornate verrà anche impiegato un annullo speciale.


Il programma dell’intera manifestazione
È targata Onu una delle poche serie dedicata all’Anno internazionale
Set 23 2003 - 00:00

Appuntamenti

Ad Alessandria i collezionisti di "tp label"

Una impronta

Probabilmente a nessuno piacciono le nuove macchine da sportello che stanno sostituendo i francobolli italiani. Almeno dal punto di vista estetico, in quanto gli interessati a questo settore crescono sempre di più.

Tanto che l’Associazione italiana collezionisti di affrancature meccaniche ha organizzato un incontro per domenica 28 settembre alle ore 11, presso la sede del Circolo filatelico di Alessandria (via Mazzini 59). “Un successo imprevedibile- conferma il presidente dell’associazione, Paolo Padova- che anche noi non ci aspettavamo. Queste impronte stanno interessando molto tanto che, dopo aver dedicato all’argomento numerose pagine del nostro trimestrale, abbiamo predisposto fascicoli a parte”.

“Ma ora vogliamo andare avanti: così, durante la «tre giorni» programmata venerdì, sabato e domenica prossimi nella città piemontese, abbiamo previsto la riunione. Un momento per contarci, confrontarci e vedere cosa possiamo fare insieme. All’incontro, naturalmente, sono invitati tutti gli interessati, soci Aicam e non. È un primo contatto, che permetterà se non altro di fare il quadro della situazione”.

L’iniziativa si terrà in concomitanza con il Concorso nazionale di chitarra classica. Da qui l’idea di un allestimento dedicato alle “rosse” musicali, che troverà posto in pieno centro, presso il Teatro comunale (via Savona 1). In più, verrà presentata una rassegna di cataloghi, periodici e pubblicazioni sulle affrancature meccaniche, tratte dalla biblioteca sociale e dalle raccolte personali di alcuni soci. L’inaugurazione della mostra è prevista sabato 27 alle ore 10; il percorso resterà aperto al pubblico dalle 10 alle 19; l’ingresso è libero.

Domenica mattina alle 10 presso il Circolo si svolgerà l’incontro tra gli iscritti Aicam, cui seguirà la riunione per le “tp label”. Nel pomeriggio, la tradizionale seduta di scambi.


Il sito dell’Aicam
Set 22 2003 - 16:09

Notizie dall'Italia

Poligrafico - Con la serie "Pionieri dell’Aviazione" il debutto delle nuove macchine

Nasce da una Goebel rotocalco la recente serie “Pionieri dell’Aviazione” caratterizzata, fra l’altro, dal codice a barre sui bordi, come ha rilevato “Vaccari news” il 15 settembre scorso.

La macchina è un modello “Brm-t-350 p” ed è destinata alla stampa in rotocalcografia a sei colori; può confezionare le cartevalori in fogli o bobine, impiegando sia la tradizionale carta gommata che il supporto autoadesivo.

Ma non è l’unico acquisto effettuato negli ultimi tempi dall’Istituto poligrafico e zecca dello Stato. Tra le forniture, altri due impianti: un “Brm-p-350 p” della stessa Goebel ed un Epikos modello Cellini, entrambi destinati alla stampa in calcografia a quattro colori.

“Tutte e tre le rotative- spiegato dall’Ipzs- sono dotate dei più moderni e innovativi dispositivi per una produzione di altissima qualità. Tra questi va citato un sistema di controllo di qualità totale asservito a computer, con visione a telecamere dei fogli numerati con codici a barre, attraverso la lettura dei quali gli scarti di produzione vengono automaticamente registrati, deviati dal sistema e distrutti in macchina”.

La perforazione avviene con dispositivo a blocco per le Goebel e rotativo nella Epikos. Da questo dettaglio un’ulteriore novità: “Per motivi tecnici, sulle due Goebel la perforazione del francobollo presenterà uno o due fori in meno sul lato opposto a quello di scorrimento della bobina; di conseguenza il passo di perforazione risulta modificato”. La conferma arriva da Poste italiane: sia i francobolli in fogli che quelli in foglietto dedicati ai “Pionieri dell’Aviazione” hanno una dentellatura 13x13¼ anziché 14x13¼.


Una delle nuove macchine in funzione
Set 22 2003 - 00:00

Dall'estero

Cambio della guardia alla "Royal". David R.Beech il nuovo presidente

David R.Beech

È David R.Beech il nuovo presidente della Royal philatelic society London. Protagonista di primo piano della filatelia britannica (consigliere della British philatelic federation e della National philatelic society, dirigente di “London 1980” e “London 1990”, direttore delle collezioni filateliche conservate alla British library), ha aderito alla Royal nel 1983, percorrendo i vari gradini fino a diventare consigliere nel 1993 e vicepresidente sei anni dopo.

Collezionista sin da bambino, ha abbandonato la classica collezione generale per concentrarsi sulle poste private britanniche. Ma la sua attività ha varcato anche i confini, entrando in numerose istituzioni specializzate, come l’American philatelic research library, le Royal philatelic society di Canada e Nuova Zelanda e l’Académie europeénne de philatélie.

Per “Vaccari magazine” ha illustrato la collezione Tapling.


Il sito della Royal Philatelic Society London
Set 21 2003 - 00:00

Notizie dall'Italia

Per Salvo D’Acquisto mobilitata non solo la tv

L'annullo

Dalla fiction televisiva con Beppe Fiorello, in onda oggi e domani su Rai 1, all’ufficio postale: continua il ricordo di Salvo D’Acquisto, il carabiniere ventitreenne che nel 1943 si autoaccusò, pur essendo innocente, di aver commesso un attentato contro le truppe tedesche per salvare la vita a ventidue ostaggi.

Il generoso militare, che per il suo gesto venne fucilato, sarà celebrato oggi dal Circolo filatelico di Figline Valdarno attraverso un annullo speciale. In uno stand, allestito nella piazza intitolata proprio a Salvo D’Acquisto, verrà aperto un ufficio distaccato dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18; l’impronta può essere richiesta anche al servizio commerciale-filatelia di Poste italiane, filiale di 50127 Firenze 2, via Geminiani (telefono 055.34.25.282), entro il 5 novembre.

Il 23 settembre 1975 l’Italia gli ha dedicato un francobollo da 100 lire.


Set 20 2003 - 00:00

Dall'estero

Dalla Francia un foglietto che parla anche italiano

Parla un po’ italiano la nuova serie dedicata alle regioni, da oggi in vendita in Francia. Dieci esemplari fotografici da mezzo euro ognuno, riuniti in un foglietto firmato da Bruno Ghiringhelli che offre, come sfondo, il castello di Versailles.

Ma tra i dentelli figurano anche una delle numerose torri “genovesi” costruite in Corsica contro i turchi, il romano Pont du Gard, il monte Bianco, il rinascimentale castello di Chenonceau… Insomma, una serie che testimonia i costanti rapporti intrattenuti nei secoli con i “cugini” d’oltralpe.


Il foglietto
Set 19 2003 - 17:12

Notizie dall'Italia

Alla Farnesina l’emissione "Europalia"

Il francobollo Morandi

I francobolli per Europalia “rinviano a due delle numerose mostre organizzate dal ministero degli Affari Esteri e dalla fondazione belga Europalia international per il Festival” «europalia.italia», che si aprirà l’1 ottobre in Belgio. È uno dei concetti ribaditi alla conferenza di presentazione, svoltasi questa mattina alla Farnesina, cui hanno partecipato il sottosegretario di Stato, Mario Baccini, ed il direttore generale della promozione e della cooperazione culturale agli Affari Esteri, Francesco Aloisi de Lardarel.

In particolare, “La natura morta” (soggetto del 41 centesimi italiano e del 49 belga) si potrà ammirare alla mostra “Il respiro dell'anima. Morandi e la natura morta in Italia dal 1919 al 1950”, che si terrà a Bruges presso il Museo Arentshuis dal 7 ottobre al 4 gennaio prossimi. L’altro francobollo, quello con la Cisitalia 202 di Pinin Farina (riprodotta sul 52 centesimi di Roma ed il 59 centesimi di Bruxelles), fa invece riferimento al percorso “Maestri del design italiano”, allestito al Museo Mac's-Grand Hornu di Mons dal 12 ottobre all’1 febbraio.

Altri dettagli sull’emissione congiunta sono stati pubblicati da “Vaccari news” l’1 luglio ed il 19 agosto scorsi; i testi sono disponibili nell’archivio.


Il francobollo automobile
Set 19 2003 - 15:54

Notizie dall'Italia

Al ministro Giovanardi l’Oscar della filatelia 2003

Carlo Giovanardi ad una mostra filatelica

Verrà formalmente attribuito questo fine settimana l’Oscar per la filatelia 2003, organizzato ogni anno dal Circolo filatelico numismatico reggiano “Città del Tricolore”. A riceverlo sarà il ministro per i rapporti con il Parlamento, Carlo Giovanardi.

“Ogni anno- conferma il presidente del sodalizio, Antonio Salzillo, individuiamo una persona che si è particolarmente evidenziata nel promuovere la filatelia. Ora abbiamo voluto attribuirlo all’onorevole Giovanardi, per l’impegno profuso a livello politico in favore di questa forma di collezionismo, nell’organizzare mostre e nel dare impulso al Gruppo parlamentari amici della filatelia, di cui è presidente”.

“Sono particolarmente onorato- dichiara a “Vaccari news” lo stesso Giovanardi- per questo riconoscimento, in quanto sono collezionista di storia postale della Repubblica. Riconoscimento che vuole essere anche un segnale per ciò che ha fatto il Gruppo parlamentare amici della filatelia”.

Dal 1966 ad oggi l’Oscar è andato a collezionisti, esperti e giornalisti specializzati.


Se ricevete questa mail è perché vi siete iscritti a Vaccari news
Per ISCRIVERSI, CANCELLARSI o MODIFICARE l'indirizzo email basta collegarsi qui http://www.vaccari.it/_ISCRIVITIVNEWS

Copyright © 2019 - 2003 Vaccari srl - tutti i diritti riservati
registrazione Tribunale di Modena n. 1854 del 4 dicembre 2007
direttore responsabile Fabio Bonacina
Tutto il contenuto di questa newsletter, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati. Redazione: info@vaccari.it

VACCARI srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel. (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157