Siamo lieti di inviarle le notizie diffuse nell'ultima settimana da "Vaccari news".
Se desidera conoscerle in tempo reale, in qualsiasi momento può visitare la pagina www.vaccarinews.it, dove può trovare gratuitamente anche:

  • i programmi aggiornati di Italia, San Marino, Vaticano e Smom;
  • l'archivio di tutte le informazioni che abbiamo diffuso nel tempo (è possibile fare ricerche sia in ordine cronologico, sia per parola chiave, sia per area);
  • i comunicati diramati alla stampa;
  • l'elenco dei prossimi appuntamenti (mostre ed eventi).
Buona lettura
Lo staff di "Vaccari news"

Ott 17 2003 - 00:00

Appuntamenti

Anche fiscali a "Vicenza numismatica"

La manifestazione

Non solo monete, banconote e medaglistica; a “Vicenza numismatica 2003”, il salone ospitato presso la locale fiera dal 17 al 20 ottobre (orario 10-20, ingresso libero), ci sarà anche un percorso dedicato ai fiscali e intitolato “Fiscalfilia: le marche da bollo italiane nuove e usate su documento dal 1863 al 1960”.

“Fiscalfilia- spiega Fortunato Marchetto, che ha predisposto l’itinerario- è il nuovo nome per la scienza che studia la storia fiscale, riguardante gli usi della carta bollata e delle marche da bollo”. Significa ricerca ed esame dei modi e dei mezzi usati per il pagamento di tasse o diritti di bollo ed offre più punti comuni con la filatelia. Come i documenti postali nei quali, al posto dei francobolli o a complemento degli stessi ritenuti insufficienti a soddisfare la tariffa richiesta, vengono applicate marche da bollo (fiscalfilia), o al contrario i documenti fiscali dove il pagamento delle tasse di bollo avviene, in tutto od in parte, mediante l'uso di francobolli (fiscalfilatelia o filatelia fiscale). Anche quest’ultimo comportamento non è corretto ma raramente viene penalizzato.


Tutto sui fiscali
Il Dr. Marchetto alla manifestazione 2002
Ott 16 2003 - 00:00

Notizie dall'Italia

Dal Vaticano una busta per festeggiare Karol Wojtyla

La filatelia si unisce alla festa per Giovanni Paolo II, che oggi celebra i 25 anni di pontificato. Le poste vaticane impiegheranno un annullo, firmato dal maestro Irio Fantini e disponibile fino al 31 ottobre presso l'ufficio obliterazioni.

In più, la stessa amministrazione ha predisposto una busta commemorativa: riprende una foto di Grzegorz Galazka, dove il pontefice saluta. Il plico è affrancato con il taglio da 41 centesimi appartenente alla serie “I viaggi di Sua Santità Giovanni Paolo II nel mondo – 2001”, emesso il 21 novembre 2002. Il costo del documento è di 2,20 euro, che diventano 3,20 se si vuole anche il raccoglitore dove conservarlo. Più 0,77 euro di spese postali per la raccomandata.

L’iniziativa si aggiunge così alla maxi congiunta con la Polonia (venticinque francobolli cartacei più uno in argento), che il Governatorato ha prodotto il 20 marzo scorso. Naturalmente, altri Paesi sottolineeranno l’anniversario con proprie emissioni; l’Italia lo ha fatto con una cartolina postale, segnalata da“Vaccari news” il 13 ottobre.


La busta con l’annullo
Ott 15 2003 - 00:00

Notizie da Vaccari

Buon compleanno, "Vaccari magazine"

La copertina

Se fosse una persona, certo non sarebbe maggiorenne. Ma per una rivista, e per giunta che ha fatto della specializzazione la propria ragion d'essere, quindici anni rappresentano un significativo giro di boa.

Sarà infatti distribuito dalla settimana prossima a Veronafil il numero 30 di "Vaccari magazine", che festeggia così i tre lustri di attività. "Era il 1989- ricorda Paolo Vaccari- quando debuttò, proprio in occasione del convegno di Verona. All'epoca mi diedi due anni di tempo per verificare se la testata avesse potuto trovare un proprio spazio e, quindi, un futuro. Ma le cose furono chiare molto presto: già dal secondo numero, dopo essermi consultato anche con l'amico Maurizio Tecardi, ai tempi direttore responsabile, decisi di sciogliere la riserva. Gli abbonamenti e la pubblicità non sopperivano certamente ai costi, ma volli insistere".

"Adesso siamo arrivati al quindicesimo anno, e ciò grazie anche ai collaboratori, che con i loro articoli hanno certamente contribuito a diffondere le conoscenze, al lavoro non sempre facile della redazione, a chi ci ha sostenuto con la pubblicità e ai fedeli abbonati. Finora la rivista ha ottenuto, in mostre nazionali ed internazionali di letteratura filatelica, quattro medaglie d'oro e circa trenta fra riconoscimenti in vermeil grande e vermeil”.

Il semestrale si articola in 112 pagine ed affronta vari temi di filatelia, in particolare classica e storia postale.

È stato il primo ad essere anche pubblicato on-line.


La versione on-line
Ott 14 2003 - 18:03

Emissioni Italia

È per gli auguri a Giovanni Paolo II la cartolina milionaria

Continua a sorprendere la cartolina italiana per i venticinque anni del pontificato di Giovanni Paolo II. Decisa pochissimi giorni fa senza tenere conto degli iter ordinari, ha subito più volte il cambio di data e solo ieri Poste italiane ha diffuso l’immagine con i dati tecnici.

Uno dei quali, tuttavia, costituisce un’ulteriore sorpresa: la tiratura, fissata ad un milione di esemplari. Troppi, per un uso normale. L’intero per la Giornata dell’alimentazione, ad esempio, si è fermato a 300mila copie.

Ed oggi è arrivata la spiegazione ufficiale, che conferma le voci della vigilia: l’idea è di impiegarla per inviare gli auguri allo stesso pontefice (anche se, in base all'ordinamento italiano, chi gli scrive può farlo in franchigia). E a dare l’esempio sono stati questa mattina il ministro per le Comunicazioni, Maurizio Gasparri, ed il presidente di Poste italiane, Enzo Cardi.

“È quasi imbarazzante- ha detto lo stesso titolare del dicastero- esprimere un giudizio su una personalità così elevata, che con la forza del carattere e della fede ha cambiato il corso degli eventi nella storia mondiale. Noi tutti ricordiamo di quando, soprattutto nei primi anni di pontificato, richiamava l'attenzione sulla mancanza di libertà nella sua Polonia, ma in fondo ha rivolto questa richiesta a nome dell'uomo per tutto il corso del suo pontificato. Ed anche oggi, pur nella debolezza del corpo, continua a farlo in modo forse ancora più efficace con la forza spirituale che lo sostiene”.

La cartolina, un “omaggio della Farnesina” per il quarto di secolo, è stata realizzata dall'agenzia pubblicitaria Hub.Net e “rappresenta l'iniziativa-clou delle manifestazioni che si sono svolte da maggio negli istituti di lingua e cultura italiana del mondo con venti conferenze di vaticanisti sul pontificato di Wojtyla e cinque eventi a Cracovia, Bruxelles e Roma”. “Una grande operazione di immagine” per l’Italia, l’ha definita il sottosegretario agli Esteri Mario Baccini.


Ott 14 2003 - 14:44

Emissioni Italia

L’alleanza contro la fame si fa cartolina

Non avrà francobolli di servizio espressamente intestati, ma la romana Fao, cioè l’Organizzazione per l’alimentazione e l’agricoltura inserita nella famiglia delle agenzie specializzate Onu, vanta diversi omaggi filatelici a lei tributati qua e là per il pianeta. Ai quali giovedì si aggiungerà la cartolina postale emessa dall’Italia.

Un giorno non scelto a caso: il 16 ottobre 1945 venne fondata la Fao ed ogni anno in questa data si celebra la Giornata mondiale dell’alimentazione. Il tema centrale scelto per il 2003 è “Creare una alleanza internazionale contro la fame.

L’intero postale vale 41 centesimi e verrà prodotto in 300mila esemplari. Propone nell’impronta di affrancatura il logo scelto dall’Italia per l’iniziativa, mentre sulla parte di sinistra vi sono lo stemma della Repubblica italiana nonché i simboli di Fao, Ifad (Fondo internazionale per lo sviluppo dell’agricoltura), Wfp (Programma di alimentazione mondiale) e Ipgri (Istituto internazionale per le risorse fitogenetiche), vale a dire le organizzazioni umanitarie che, in nome delle Nazioni unite, combattono la fame nel mondo. A Roma filatelico l’annullo fdc.

In pochissimi giorni, è la seconda cartavalore ad essere firmata dal ministero degli Affari esteri: l’altra è la cartolina per i venticinque anni di pontificato di Karol Wojtyla.


Per conoscere l’Organizzazione (in inglese, francese e spagnolo)
La cartolina
Ott 14 2003 - 11:27

Appuntamenti

Bangkok 2003 - Tanti gli oro tricolori

Uno dei francobolli emessi per la manifestazione

Calato il sipario sull’esposizione internazionale “Bangkok 2003”, è il momento del bilancio per la pattuglia italiana, rivelatasi piuttosto corposa nonostante la distanza.

In Thailandia Saverio Imperato, con “Sardegna”, e Federico Borromeo, con “Nevis”, hanno ottenuto l’oro in classe filatelia, mentre per la storia postale si sono distinti Elio Balossini (“Dalla prima guerra d’indipendenza...”) con l’oro, Franco Rigo (“Venezia e l’Europa”) e Andrea Santostefano (“Trapani”) con il vermeil grande.

Presenze tricolori che hanno portato a casa il metallo nobile anche fra gli interi postali, grazie a Saverio Imperato (attivo anche in classe campioni con lo studio “Dagli Antichi stati al Mediterraneo”) che ha mostrato “Cavallini”, e nelle tematiche, dove Ezio Gorretta ha portato “Vocazioni”.

Ma si è rivelata la classe letteratura quella più gettonata. Qui hanno raggiunto il riconoscimento aureo Lorenzo Carra, autore de “La liberazione del Veneto”, e le società Vaccari, “Modena 1852-2002”, e Sassone, “Catalogo Antichi stati”. Sostanzialmente le stesse case editrici registrate anche a livello di vermeil grande: l’azienda romana con “Il 100 lire della Democratica” e “Catalogo Italia”, quella modenese con “Ethiopia from Tewodros...” e “Catalogo Vaccari”, cui si è aggiunta la milanese Cif, in gara attraverso “La serie floreale”.


Il sito della manifestazione (in inglese)
Ott 14 2003 - 00:00

Dall'estero

Attivi nonostante l’asma

Il francobollo

Un serio problema che riguarda tutto il mondo. Non vi sono né età né latitudini immuni e oggi il numero di persone interessate sta aumentando dappertutto, specialmente tra i bambini: nel 1998 le statistiche valutavano in 155 milioni i viventi afflitti dall’asma, oggi balzati a 300 milioni. Eppure, la sindrome non può bloccare la vita normale.

“Essere attivi nonostante l’asma” è il messaggio che il grafico Mike Heine ha affidato al 50 centesimi di dollaro emesso oggi dalle Poste australiane. Un coloratissimo disegno dove, ad essere messa in risalto, è la semplice parola. A sostegno che l’asma non può costituire un elemento invalidante, il bozzetto ingloba una serie di figurine rappresentanti le diverse attività che anche quanti ne soffrono possono svolgere. Come il calcio o l’alpinismo.


Ott 13 2003 - 15:24

Emissioni Italia

A chi fondò la medicina del lavoro 41 centesimi

Il francobollo

Oggi forse a pochi- specialisti esclusi- evoca qualcosa il nome di Bernardino Ramazzini. Eppure il medico, nato a Carpi (Modena) nel 1633 e morto a Padova nel 1714, viene considerato colui che fondò la medicina del lavoro. Grazie soprattutto alla sua opera “De morbis artificum”, riguardante le malattie degli artigiani.

Ed ora finirà ad affrancare lettere e cartoline, oltre beninteso ad entrare nei classificatori dei collezionisti. Il 41 centesimi proposto dall’Italia uscirà infatti mercoledì 15 ottobre. Lo stesso giorno verrà aperto il 66° congresso nazionale della Società italiana di medicina del lavoro ed igiene industriale, che si svolgerà a Bari fino al 18 ottobre.

Ma torniamo al francobollo; la vignetta “rappresenta un libro aperto che raffigura sulla pagina sinistra lo scienziato” e su quella a destra il frontespizio della sua opera.

Gli annulli speciali di primo giorno verranno impiegati a Carpi e Bari.


Ott 13 2003 - 15:23

Emissioni Italia

Giovanni Paolo II "ambasciatore della lingua italiana nel mondo”

Giovanni Paolo II visto non tanto come rappresentante massimo della Chiesa, ma come “ambasciatore della lingua italiana nel mondo”. È questo il taglio celebrativo scelto per la cartolina postale da 41 centesimi che uscirà domani.

Taglio già evidente nell’impronta di affrancatura, che propone Karol Wojtyla, l’ostensorio e, dietro, la cartina del Bel Paese. E che continua sul lato sinistro dell’intero postale, dove è stato tratteggiato il tricolore.

La cartolina fa infatti riferimento ad un ciclo di incontri in venticinque città del mondo dal titolo “La mia seconda patria. Gli istituti italiani di cultura a Giovanni Paolo II, Primate d’Italia, nel giubileo d’argento del Pontificato”. L’iniziativa intende diffondere il messaggio del Santo Padre e prevede la consegna a Karol Wojtyla di un volume con tutti gli interventi delle conferenze.

L’intero, tirato in un milione di esemplari, riceverà l’annullo speciale presso il filatelico di Roma.


La cartolina
Ott 13 2003 - 10:03

Notizie dall'Italia

Polizia + posta = solidarietà

L'ingresso della manifestazione

La Ps cerca di approfondire i rapporti con i cittadini anche attraverso le poste, presenti ieri ed oggi alla manifestazione promossa dalla Associazione nazionale Polizia di Stato. Manifestazione articolata in una mostra storico-documentaria e nel convegno “Ci vedono così: riflessioni e proposte dei giovani sulla Polizia di Stato e la sua attività”.

Punto di riferimento il palazzo comunale di Foligno, dove i visitatori hanno anche potuto ammirare divise storiche, armi in dotazione, modellini di automezzi, accessori, strumenti vari. “L’importanza dell’iniziativa- è stato sottolineato dagli organizzatori- nasce dalla tematica affrontata: il rapporto con il cittadino. Un’iniziativa che si pone quale terminale del viaggio che l’istituzione Polizia sta facendo, per essere espressione più diretta della comunità, per acquistare un ruolo più preventivo che repressivo”.

“Con l’occasione- precisa il giornalista Giovanni Bosi- è stata realizzata anche una serie di buste e cartoline ricordo, i cui proventi della vendita verranno destinati ad un progetto di solidarietà internazionale”.


Uno dei documenti realizzati
Ott 13 2003 - 00:00

Dall'estero

La sociologia applicata al francobollo

Quali sono i soggetti più gettonati per i francobolli “fai da te”? Al quesito rispondono i Paesi Bassi, che hanno registrato un ulteriore passo in avanti per questo tipo di emissioni.

Introdotti nel Paese nordico il 20 maggio scorso, tutti i soggetti finora presentati dai clienti sono stati esaminati ed inseriti in una competizione un po’ particolare. Il premio? Riprendere le stesse immagini in una serie distribuita regolarmente, alla stregua di qualsiasi altra cartavalore.

Ed è quanto accaduto alle dieci istantanee ritenute più originali, oggi confezionate in blocco e disponibile negli uffici postali al costo complessivo di 3,90 euro.

“Il foglietto- spiegano allo sportello- riflette i soggetti che gli olandesi preferiscono fotografare e vorrebbero vedere di più in un francobollo”. Cioè, piccole dolcezze, animali domestici, giovani ed anziani, auto e natura.


Il blocco
Ott 12 2003 - 00:00

Libri e cataloghi

Debutterà a Verona il libro sulle tariffe degli Antichi stati

La copertina

Le tariffe postali degli Stati preunitari non sono più un segreto. È stato Mario Mentaschi, attraverso il volume edito in collaborazione con Vaccari srl “Lire, soldi, crazie, grana e bajocchi”, ad organizzare un testo di consultazione unico per scoprire gli importi che, tra 1850 e 1870 (dunque dall’introduzione del francobollo alle diverse annessioni al Regno d’Italia), erano necessari per spedire lettere, stampe, campioni di merci e così via. Oltre ai porti per l’interno, sono presenti anche quelli per le missive che superavano la penisola utilizzando la mediazione francese.

Ma non si trovano soltanto le tabelle numeriche: sono centinaia le fotografie a colori dei documenti, che illustrano visivamente le più importanti tariffe descritte. Note particolari evidenziano la rarità di alcune affrancature, di cui l'autore ha repertoriato il numero dei pezzi noti.

L’introduzione è curata da Bruno Crevato-Selvaggi.

Il volume si articola in 176 pagine a colori; il prezzo di copertina è di 48,00 euro. Sarà disponibile già dal convegno di Verona (24-26 ottobre).


Per saperne di più
Ott 11 2003 - 00:00

Notizie dall'Italia

L’asta Italphil premia la Sardegna

Il lotto più eclatante? Alla Italphil, dove è stata effettuata la 217ª asta, non hanno dubbi: la proposta che ha dato più soddisfazioni è un album di Sardegna, “comprendente circa 190 buste, alcuni fronti, circa 280 pezzi” tra frammenti, sciolti, nuovi ed usati. Il complesso, interessante in particolare per la varietà di tinte, è stato valutato dagli esperti con una base da 20mila euro. E in sala è stato aggiudicato a 21mila euro, “naturalmente spese e tasse escluse”.

Una “sala piena di gente, con persone anche in piedi” che si sono contese le proposte messe all’incanto. Fra cui qualche prefilatelica, un discreto panorama di Antichi stati, un po’ di prove e saggi ottocenteschi e parecchio XX secolo, anche di occupazioni, colonie, repubblica, varietà ed altro ancora.

Su 900 proposte, circa un terzo ha riguardato lotti e collezioni, dove in valore assoluto ha primeggiato una raccolta di Europa Cept 1956-2002, passata di mano senza rilanci ad 8mila euro.


Ott 10 2003 - 10:07

Notizie dall'Italia

Televisione: 5mila euro per il francobollo del cinquantenario

Il francobollo del 1954

Per il mezzo secolo della televisione il ministero alle Comunicazioni coinvolge il pubblico. Lo ha spiegato lo stesso titolare del dicastero, Maurizio Gasparri, durante la presentazione cui hanno partecipato la presidente della Rai Lucia Annunziata e il direttore generale Flavio Cattaneo.

“Si tratta- spiegano dal ministero- di un concorso al quale tutti possono partecipare e che sarà reclamizzato anche nel programma di Pippo Baudo… «50» in onda su Rai 3. I termini per la partecipazione scadono il 1° novembre e a scegliere il vincitore sarà una speciale commissione della quale faranno parte oltre a Gasparri, la Annunziata e Cattaneo anche personaggi come Giulio Andreotti, Sergio Pininfarina, il presidente delle poste italiane Enzo Cardi e l'architetto Massimiliano Fuksas”.

L’iniziativa è aperta chi ha almeno 16 anni; le proposte dovranno pervenire alla sede romana della Rai in viale Mazzini. Quella vincente otterrà 5mila euro.

Il progetto è stato presentato in una sala cui facevano da cornice i progetti per l’emissione con la quale, nel 1954, in Italia si inaugurava il servizio. Arrivata agli sportelli il 25 febbraio di quell’anno, offre due tagli (15 e 60 lire) ad immagine unica.


I dettagli ed il bando
Ott 10 2003 - 09:45

Dall'estero

Sono questi i francobolli per Anna Lindh

Il viso sorridente, così come tanti giornali l’hanno ripreso nei giorni successivi al tragico fatto. Anna Lindh viene ricordata dal suo Paese attraverso due francobolli, uno per l’interno e il secondo per l’estero. Distribuiti in carnet con due serie, il libretto verrà venduto complessivamente a 35 corone, anche se in posta ne saranno riconosciute solo 31. La quota restante andrà a beneficio del fondo che, subito dopo l’omicidio, è stato creato per ricordarla. L’organizzazione intende combattere tutte le forme di violenza e promuovere “la democrazia, i diritti umani così come lo sviluppo sostenibile per una migliore qualità della vita”.

L’omaggio, tratto da una foto di Jan Collsiöö ed inciso da Lars Sjööblom, arriverà agli sportelli il prossimo 11 novembre: due mesi esatti dopo la morte del ministro, assassinata il giorno precedente.

Stoccolma ha dunque adottato le medesime scelte del 1986, quando si trattò di commemorare il primo ministro Olaf Palme, anch’egli ucciso mentre era in carica. Due francobolli con il suo viso, distribuiti a poca distanza di tempo dall’omicidio e gravati di un sovrapprezzo a favore dell’istituzione che porta il suo nome.


La rassegna stampa
La serie
Se ricevete questa mail è perché vi siete iscritti a Vaccari news
Per ISCRIVERSI, CANCELLARSI o MODIFICARE l'indirizzo email basta collegarsi qui http://www.vaccari.it/_ISCRIVITIVNEWS

Copyright © 2019 - 2003 Vaccari srl - tutti i diritti riservati
registrazione Tribunale di Modena n. 1854 del 4 dicembre 2007
direttore responsabile Fabio Bonacina
Tutto il contenuto di questa newsletter, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati. Redazione: info@vaccari.it

VACCARI srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel. (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157