Siamo lieti di inviarle le notizie diffuse nell'ultima settimana da "Vaccari news".
Se desidera conoscerle in tempo reale, in qualsiasi momento può visitare la pagina www.vaccarinews.it, dove può trovare gratuitamente anche:

  • i programmi aggiornati di Italia, San Marino, Vaticano e Smom;
  • l'archivio di tutte le informazioni che abbiamo diffuso nel tempo (è possibile fare ricerche sia in ordine cronologico, sia per parola chiave, sia per area);
  • i comunicati diramati alla stampa;
  • l'elenco dei prossimi appuntamenti (mostre ed eventi).
Buona lettura
Lo staff di "Vaccari news"

Dic 26 2003 - 00:00

Notizie dall'Italia

Con Poste italiane anche durante le letture

“Il nostro nuovo marchio come segnalibro per augurare buone feste”: è quanto si legge dietro al gadget distribuito da Poste italiane per le ricorrenze di fine anno. Si tratta di un pieghevole augurale con, all’interno, il cartoncino utile per individuare le pagine durante le letture.

Il cartoncino presenta una delle “splendide e rilassanti immagini” da cui nasce l’attuale identità aziendale. “Dal portale agli uffici, dalla sede alla pubblicità, dalle brochure ai contratti, tutto viene cambiato secondo la nuova immagine coordinata”. Ed è stato così persino per gli omaggi natalizi, che non mancheranno di finire anche negli albumi degli appassionati di posta.


Il cartoncino ed il segnalibro
Dic 25 2003 - 00:00

Notizie dall'Italia

Sotto l’albero? I programmi dell’area italiana

L’annullo utilizzato oggi in Vaticano

I programmi d’Italia, San Marino e Vaticano del 2004: è questo il… regalo che “Vaccari news” fa ai propri lettori. “È una piccola cosa- spiega la responsabile editoriale, Valeria Vaccari- ma riteniamo possa essere gradita”.

“Sono passati nove mesi da quando abbiamo avviato questo progetto. Ed i riscontri che stiamo ottenendo sono significativi, provengono sia dagli appassionati, sia dai giornalisti. Per questo abbiamo deciso di crescere ulteriormente, proponendo nuovi servizi”.

Il primo riguarda appunto l’elenco delle future emissioni. “Sappiamo tutti quanto tali liste siano variabili, anche e soprattutto a breve periodo. Rendendo dunque superato ciò che le testate cartacee riescono a fare. «Vaccari news» è invece uno strumento che permette anche gli aggiornamenti dell’ultima ora; pensiamo possa risultare utile a quanti vogliono essere sempre informati. Basterà pertanto cliccare il pulsante nella home page per avere, in un attimo, il quadro della situazione”.


Dic 24 2003 - 00:00

Notizie dall'Italia

Passa dalla posta l’ultima raccolta fondi della Croce rossa

La targhetta

L’intento è “raccogliere sufficienti fondi da destinarsi alla ricostruzione dell’ambulatorio pediatrico anti-tubercolare dell’Ospedale di Pec”. A firmarlo è la Croce rossa italiana, scesa in campo anche con due targhette di sensibilizzazione, impiegate a Genova e Venezia.

La campagna, posta sotto l’alto patronato del Presidente della Repubblica, è dedicata ai bambini vittime di guerra. “In particolare- confermano dalla stessa organizzazione- di una guerra ormai lontana nei pensieri degli uomini come quella del Kosovo, i cui danni sono però ancora vivi nei disagi della popolazione”.

Il progetto si basa sulla pubblicazione “La pace delle cose”, una raccolta di disegni realizzati dai bambini ospitati presso i campi profughi di Kukes e Kavaje durante il conflitto. “Le immagini in esso contenute esprimono stati d’animo ed esperienze vissute, in prima persona, dai ragazzi”.


Il progetto
Dic 23 2003 - 13:06

Emissioni Italia

E per Natale arriva la donna con nuova dentellatura

La sorpresa di Babbo Natale ai filatelisti è già arrivata, seppure con qualche giorno di anticipo: è agli sportelli una ulteriore versione del 41 centesimi ordinario dedicato alla “Donna nell’arte”.

La principale novità, come ha segnalato Mariano Brambilla, è evidente a foglio intero: sul bordo destro si trova il codice a barre. Ma è facilmente identificabile anche l’esemplare isolato: a cambiare è infatti la dentellatura, passata da 14¼ x 13¼ alla nuova 13¼ x 13¼.

È dunque il quinto rifacimento subito dal dipinto di Raffaello Sanzio. I primi tre hanno riguardato il valore facciale, inizialmente espresso solo in lire (nel 1998), poi in lire ed euro (1999) e infine in soli euro (2002). Nella primavera scorsa è comparso il nuovo testo “Ipzs spa”, ed ora l’aggiornamento alla dentellatura, che presuppone il cambio di macchina.


Un blocco della nuova versione con, sul bordo, il codice a barre
Dic 23 2003 - 00:00

Appuntamenti

A colloquio di storia postale

È un “colloquio nazionale” quello che si svolgerà a Prato il 28 febbraio. Promosso dall’Istituto di studi storici postali in collaborazione con il Coordinamento fra le associazioni di storia postale italiana, intende affrontare l’argomento: “La storia postale nell’esperienza italiana fra pubblico e privato. Aspetti, questioni e problemi in epoca preindustriale e contemporanea”.

“È ben noto- confermano gli organizzatori- come l’Istituto di studi storici postali abbia sempre guardato con vivo interesse a quel settore del mondo collezionistico che riguarda temi che presentano punti di contatto- e anche di più- con la storia postale. Quest’ottica è stata confermata in un incontro avvenuto a Firenze, in occasione dell’esposizione «Toscana 2003», fra il direttore dell’Istituto, Andrea Giuntini, ed i delegati delle varie associazioni filateliche aderenti al Coordinamento fra le associazioni di storia postale italiana”. Da qui, l’idea dell’iniziativa.

Il colloquio, aperto a tutti, è a partecipazione gratuita; basta compilare e spedire il modulo di adesione.


Il modulo di adesione ed il programma
Dic 22 2003 - 15:12

Notizie dall'Italia

Politically correct quel "Vaccari news"


Dopo “Cronaca filatelica” (notizia del 4 dicembre), anche “Storie di posta”, la rivista dell’Accademia italiana di filatelia e storia postale, segnala e valuta il lavoro finora svolto da “Vaccari news”.

Nell’ultimo numero del periodico, Clemente Fedele definisce quest’ultima testata “una piacevole scoperta nostrana, brillante nella veste editoriale, con contenuti di attualità molto varia. Il dato filatelico prevale ma non mancano segnalazioni di contorno. Una rubrica comunque destinata a macinare molta strada con la sua formula «politically correct»”.


Dic 22 2003 - 00:00

Notizie dall'Italia

Oggi l’ultimo giorno per Ici ed altri tributi. Così Poste italiane diventa sempre più banca

Chissà se i collezionisti metteranno nel proprio album anche i formulari F24 (i modelli di pagamento unificato, per intenderci) con “delega irrevocabile” a Poste italiane. E chissà se, nel caso di esemplari usati, l’interesse sarà proporzionale all’ammontare delle tasse pagate all’Agenzia delle entrate.

Fatto sta che il modulo, di uso comune in banca, è ora disponibile anche agli sportelli postali. Anzi, oggi è l’ultimo giorno utile per pagare Ici ed altri tributi.

In vista della scadenza, alcuni uffici postali prolungheranno l’ingresso al pubblico. “Per conoscere indirizzo e orario di apertura” confermano alla società presieduta da Enzo Cardi, è possibile chiamare il numero verde 803.160.

Per il pagamento dei bollettini di conto corrente postale e dei modelli F23 e F24, oltre ai contanti ed al bancomat, i correntisti Bancoposta possono utilizzare la carta Postamat in qualsiasi filiale nonché gli assegni postali rivolgendosi alla sede in cui hanno aperto il conto.

Per i soli modelli F24, si possono utilizzare anche assegni circolari o bancari intestati “a me stesso” ed accettati “salvo buon fine”.

In più, c’è il sito www.poste.it. In questo caso è necessario essersi registrati; l’importo viene addebitato sul conto dei correntisti Bancoposta on line, oppure sulle principali carte di credito e sulla carta prepagata “postepay”.


Il modello F24 con delega a Poste italiane
Dic 21 2003 - 00:00

Libri e cataloghi

Le cartoline pubblicitarie: dai bar alle collezioni

La copertina

Le troviamo nei bar, al cinema, alle mostre e in altri luoghi ancora. Più strumenti di propaganda commerciale in miniatura che fatto privato di comunicazione. Sono le cartoline pubblicitarie moderne, distribuite gratuitamente per pubblicizzare un prodotto od un’iniziativa.

Mondo tutto da scoprire, che vanta collezionisti, mercato e, ora, persino un catalogo, firmato da Emanuele Stiassi (400 pagine A4 a colori, prezzo di copertina 60,00 euro).

“La ragione principale- scrive lo stesso autore- che mi ha spinto ad intraprendere questo progetto è la mancanza di chiarezza e di informazioni sulla provenienza delle cartoline e delle promocard in particolare, e la necessità di fornire quelle notizie che possono interessare un collezionista: e cioè informazioni sulla loro storia, sulle ditte che le producono, sui punti di distribuzione” e così via.

Si scopre quindi che alla Promocard, la ditta attiva fin dal 1989, si affiancano ulteriori operatori. Come Citrus, To-card, Concept, Freecards ed altri ancora, che nel tempo hanno toccato i più svariati temi.

“In questa prima edizione abbiamo cercato di fornire, oltre al maggior numero possibile di immagini, indicazioni sulla provenienza delle cartoline, indicandone i luoghi di distribuzione ed assegnando una valutazione ad ognuna di esse”.


La scheda
Dic 20 2003 - 00:00

Notizie dall'Italia

Addio a Luigi Raybaudi Massilia

Luigi Raybaudi Massilia nel 1947

Se n’è andato domenica scorsa uno dei protagonisti della filatelia durante gli anni del boom: Luigi Raybaudi Massilia, nato a Roma il 3 settembre del 1913 e qui ritratto in una foto storica del 1974.

Contagiato in famiglia dal collezionismo, fu commerciante di francobolli. Aprì diversi negozi in altrettante città e divenne perito filatelico accreditato in tribunale; la sua firma è sempre stata molto apprezzata dai collezionisti.

Unitamente a Renato Mondolfo (1918-1992), diede vita alla “Raymond” società che contribuì a dare grande slancio alla filatelia nazionale negli anni Cinquanta e Sessanta.

Ma svolse anche il ruolo di giornalista specializzato, entrando nella federazione internazionale di categoria già nel 1932. Al suo attivo vanta la creazione di tre testate: “Italia filatelica” (nel 1944), “Filatelia” (1962) e “Francobolli” (1966). “Per la sua multiforme attività- ricordano in azienda- venne iscritto fra i primi dieci nell’Albo d’oro della filatelia”. Membro fondatore dell’Associazione internazionale degli esperti filatelici e dell’Accademia italiana di studi filatelici, ha ricevuto anche l’“Oscar” della filatelia.

Tra le sue altre passioni, quella per le conchiglie.


Dic 19 2003 - 12:27

Emissioni Italia

Mentre il dibattito politico si concentra sulle televisioni, arrivano i francobolli Rai

Ormai, di questa emissione si conosceva tutto: bozzetti, tagli e giorno dell’uscita. Mancava soltanto l’impaginazione finale, resa nota oggi da Poste italiane.

Eccoli, proprio nel mezzo della questione sul riesame della legge Gasparri, i due francobolli, scelti a pari merito durante il concorso indetto da ministero alle Comunicazioni e Rai. Francobolli con cui si vuole ricordare il mezzo secolo delle trasmissioni televisive nel Bel Paese. Utenti e collezionisti li potranno acquistare (valgono rispettivamente 41 e 62 centesimi) dal prossimo 3 gennaio.

Il primo, ideato da Stefano Matteis, “raffigura il numero 50, la cui cifra zero si ispira al caratteristico monoscopio della Rai, posto su un fondino grigio e azzurro a rappresentare il passaggio dal bianco e nero al colore, su cui si intravede la stilizzazione di una farfalla”, cioè il logo della stessa Rai. L’altro, creato da Federico Ricciardi e prodotto utilizzando cinque colori con interferenziale trasparente-oro, “raffigura il numero 50 composto a puzzle colorato e, in sovrapposizione, il logo della Rai ripetuto quattro volte nei singoli colori nero, blu, verde e rosso per rappresentare rispettivamente il periodo di trasmissioni in bianco e nero e le tre reti” pubbliche.

Gli annulli speciali verranno impiegati a Roma e Torino.


Il sito della Rai
I due francobolli
Se ricevete questa mail è perché vi siete iscritti a Vaccari news
Per ISCRIVERSI, CANCELLARSI o MODIFICARE l'indirizzo email basta collegarsi qui http://www.vaccari.it/_ISCRIVITIVNEWS

Copyright © 2019 - 2003 Vaccari srl - tutti i diritti riservati
registrazione Tribunale di Modena n. 1854 del 4 dicembre 2007
direttore responsabile Fabio Bonacina
Tutto il contenuto di questa newsletter, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati. Redazione: info@vaccari.it

VACCARI srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel. (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157