Siamo lieti di inviarle le notizie diffuse nell'ultima settimana da "Vaccari news".
Se desidera conoscerle in tempo reale, in qualsiasi momento può visitare la pagina www.vaccarinews.it, dove può trovare gratuitamente anche:

  • i programmi aggiornati di Italia, San Marino, Vaticano e Smom;
  • l'archivio di tutte le informazioni che abbiamo diffuso nel tempo (è possibile fare ricerche sia in ordine cronologico, sia per parola chiave, sia per area);
  • i comunicati diramati alla stampa;
  • l'elenco dei prossimi appuntamenti (mostre ed eventi).
Buona lettura
Lo staff di "Vaccari news"

Gen 27 2006 - 00:00

Notizie dall'Italia

La marcofilia perde le Olimpiadi

Pochissimi gli annulli impiegati per le Olimpiadi bianche; Torino, naturalmente, fa la parte del leone

Forse, è meglio così, vista la quantità di annulli prodotti dall’Italia ogni anno: nel 2005, ad esempio, il numero di comunicati del settore ha raggiunto quota 2.172, ma capita pure che un annuncio contenga due o più obliterazioni.

Fatto sta che, dopo aver declinato sulla fiaccola olimpica, anche per le giornate delle gare “Torino 2006” si presenta povera: otto i manuali predisposti da Poste italiane, che riguardano in particolare le strutture, come centro stampa e villaggi olimpici. Non, quindi, le singole discipline sportive.

Dettagli e modalità per richiedere le impronte nel file pdf allegato a questa notizia.


Le impronte e le istruzioni (file pdf)
Gen 26 2006 - 00:00

Dall'estero

Per San Valentino ditelo in punta di dentello

Quando le parole non servono: questa l’essenziale proposta finlandese per il San Valentino 2006, disponibile dall’11 gennaio

Cambiano tecniche e contesti, ma la sostanza è la stessa, perché i quattro adesivi oggi al debutto in Svezia parlano di cuore. Vuoi con riccioli e fiorellini da iconografia d’antan, vuoi un po’ sbilenco come potrebbe disegnarlo un bambino. Oppure costruito con una foglia sagomata od inciso in un albero con tanto di freccia che lo trafigge.

Le stime -confermano da Stoccolma- dicono che ogni anno per San Valentino le carte augurali inviate in tutto il mondo rasentano il miliardo, fenomeno che pone la ricorrenza in cima alla classifica, subito dopo il Natale. Non stupisce quindi il numero di dentelli che vengono sfornati.

La proposta finlandese per il 2006, ad esempio, si distingue per l’estrema sintesi: nome del Paese, facciale ed anno sono le uniche indicazioni presenti; a suggerire tutto il resto bastano il formato ed il colore.

E per chi vuole far giungere i propri auguri oltre confine può ricorrere ad uno dei due cuori francesi di Jean-Louis Scherrer, presentati da “Vaccari news” il 7 gennaio: fra le versioni, quella in blocchi da dieci con altrettante vignette. Ognuna riporta il testo “Ti amo”, espresso in una lingua differente.


Più articolata la serie svedese, in vendita da oggi. Propone quattro cuori, utilizzando altrettante modalità comunicative
Gen 25 2006 - 18:22

Notizie dall'Italia

Al via il concorso per i ragazzi

Joint venture a tre per il protocollo “Filatelia e scuola”, sottoscritto questo pomeriggio a Roma dal ministro alle Comunicazioni, Mario Landolfi, dalla collega ad Istruzione, Università e Ricerca, Letizia Moratti, e dal presidente di Poste italiane, Vittorio Mincato.

“Il progetto”, ha spiegato il ministro Moratti, “si inserisce nell'ambito delle iniziative del Miur finalizzate a creare utili e proficue interazioni tra scuole e società civile, ad arricchire e rendere più attraente l’offerta formativa, ad ampliare l’orizzonte culturale dei giovani, ad offrire agli stessi varie opportunità e occasioni di interesse, di ricerca, di impegno sistematico che ne valorizzino il senso critico, la progettualità, le capacità elaborative e riflessive”.

E (ri)spunta pure la gara: il bozzetto di un francobollo dedicato a filatelia e scuola “sarà scelto tra quelli realizzati dagli studenti che risulteranno vincitori del concorso”, bandito appunto dal Miur con il patrocinio delle Comunicazioni. Soggetti del bozzetto “saranno i temi connessi ai valori della convivenza ed alla qualità della vita: la pace, la tutela dell’ambiente, la lotta alle malattie e al disagio, eventi di interesse sociale e culturale”.

Il progetto -ha aggiunto Mario Landolfi- “si prefigge l’obiettivo di promuovere e diffondere la cultura della filatelia negli istituti scolastici italiani di ogni ordine e grado, stimolando, attraverso l'introduzione di corsi formativi mirati, l’interesse dei ragazzi verso la forma di collezionismo più diffusa al mondo”.

La selezione sarà “la sintesi di un percorso formativo”, ha concluso Vittorio Mincato. L’iniziativa “vuole restituire ai giovani la possibilità di essere protagonisti creativi nella comunicazione di sentimenti espressi con le immagini”.

Il protocollo considera “diverse modalità operative”, che vedranno la Divisione filatelia scendere in campo con i suoi specialisti. Previsto un gruppo di lavoro paritetico a livello nazionale, comprendente rappresentanti delle parti firmatarie del protocollo, “i quali avranno il compito di curare l’attuazione e il monitoraggio dei risultati raggiunti dalle scuole sul territorio nazionale”. A livello regionale e provinciale saranno inoltre varati altri gruppi, composti da docenti, rappresentanti degli studenti e referenti filatelici locali.


Per il progetto «Filatelia e scuola» Poste italiane ha realizzato pure un corso in versione elettronica, rivolto ai referenti interni
Gen 25 2006 - 15:56

Emissioni Italia

Per la Panini, la “rovesciata” di Carlo Parola

Sei anni fa la scomparsa, ed ora il francobollo. Certo, non è formalmente dedicato a lui ma la mitica “rovesciata” che compare in primo piano è sua, di Carlo Parola, che allora portava la maglia della Juventus.

Rovesciata tanto famosa da essere stata scelta per caratterizzare le altrettanto famose figurine che la Panini dedica ai calciatori.

“Fu un fotografo scaltro –ricordano dalla Rai- ad immortalarlo in una delle immagini più famose della storia del calcio: mise la macchina a terra così da far sembrare ancora più alto il salto all'indietro di Parola. Ma andava davvero su, il centromediano al quale la guerra come a tanti campioni contemporanei tolse sogni, soldi e soddisfazioni”.

Vera protagonista del francobollo da 2,80 euro al debutto lunedì è tuttavia la Panini. Azienda che nasce nel 1961, con la commercializzazione della prima collezione “Calciatori”, “anche se –precisano dall’azienda- i fratelli Panini avevano già nel 1945 la gestione di un chiosco nel corso Duomo di Modena e nel 1954 era nata l’Agenzia distribuzione giornali fratelli Panini”.

Fino al 1988 la ditta è sempre stata gestita dalla famiglia, ingrandendosi e raggiungendo fatturati annui nell’ordine dei cento miliardi di lire. In quell’anno si concretizza la cessione al Gruppo Maxwell, passando, poi, più volte di mano. L’8 ottobre 1999 è tornata di proprietà italiana grazie ad un'operazione realizzata dalla Fineldo finanziaria di Vittorio Merloni, insieme al management della società modenese guidato da Aldo Hugo Sallustro.

Nel 2004 -ultimo dato noto- il Gruppo Panini ha conseguito un fatturato di 363 milioni di euro, con distribuzione in più di 110 Paesi e uno staff di 582 dipendenti.

Due gli annulli primo giorno varati per il francobollo; ripropongono, ancora una volta, la performance di Carlo Parola: uno verrà impiegato a Roma, l’altro a Modena.


Vale 2,80 euro il francobollo per la Panini; propone la «rovesciata» dello juventino Carlo Parola
Gen 25 2006 - 09:25

Notizie dall'Italia

Oggi il protocollo d’intesa con la scuola

Saranno i due ministri alla partita, ossia Mario Landolfi per le Comunicazioni e Letizia Moratti per l’Istruzione, l’Università e la Ricerca, a firmare il nuovo protocollo d’intesa “Filatelia e scuola”.

La cerimonia è in programma questo pomeriggio, presso la sede di viale Kennedy a Roma del Miur.


Nuovo protocollo d’intesa per la presenza filatelica nelle scuole italiane
Gen 25 2006 - 00:00

Appuntamenti

Appuntamento a Piacenza

Fine settimana a Piacenza, dove si svolgerà la diciannovesima edizione di “Pantheon”, manifestazione interamente dedicata a filatelia, numismatica e collezionismo. Sede del convegno commerciale è la Fiera cittadina, che si trova lungo la statale 10, in località Le Mose.

Per chi giunge in treno, alla stazione ferroviaria troverà una navetta gratuita che si aggiunge agli autobus di linea 9 e 10.

Al padiglione, cui saranno presenti pure Poste italiane ed Azienda autonoma di stato filatelica e numismatica di San Marino, si potrà accedere sabato 28 gennaio dalle 9 alle 18 nonché domenica 29 gennaio dalle 9 alle 13.

L’ingresso ordinario costa 3,50 euro; per i minorenni è gratuito.


La fiera di Piacenza torna ad ospitare «Pantheon»; nella foto come si presentava l’ingresso l’anno scorso
Gen 24 2006 - 00:00

Notizie dall'Italia

Centro controllo corrispondenza: si parte da Napoli

In giugno Napoli, poi probabilmente Roma e Bologna: tre i centri di controllo corrispondenza che l’Italia sta mettendo a punto

“Entro il 29 giugno” sarà operativo a Napoli, poi probabilmente seguiranno Roma e Bologna.

È questa la geografia dei nuovi centri di controllo della corrispondenza, in grado –spiegano dal ministero alle Comunicazioni, di “monitorare in tempo reale il percorso dei prodotti postali”.

La struttura della città partenopea è la prima ad essere avviata e servirà a verificare tre miliardi di pezzi lavorati nel Mezzogiorno nonché 20 milioni di operazioni e transizioni finanziarie al giorno. Duecento le persone appositamente assunte che ci lavoreranno, ottanta delle quali laureate.

È il primo tassello di un progetto con il quale Poste italiane attiverà un servizio di supervisione per coprire tutta la penisola. “Aumentando le informazioni sullo stato della consegna della posta –precisano dal dicastero- potrebbero ridursi anche i tempi della consegna”.

In base alle attese, la rete verificherà in ogni momento il percorso di quanto inviato; permetterà di accertare che non ci siano imprevisti e di intervenire in caso di anomalie.

“Un centro logistico del genere –precisa l’amministratore delegato di Poste italiane, Massimo Sarmi- è un unicum anche in Europa. Negli altri Paesi esistono sistemi di monitoraggio, ma sono circoscritti a territori di dimensioni minori”.

Il progetto si inserisce in un quadro più ampio; affiancherà la sala di controllo della rete di telecomunicazioni e dei sistemi informativi realizzata a Roma nel 2005.


Gen 23 2006 - 00:00

Dall'estero

Tra le cartoline belghe, pure il curling

Interofilo l’omaggio belga, in uscita oggi, dedicato alle Olimpiadi “Torino 2006”.

Cinque le cartoline postali prioritarie varate, che citano altrettante discipline. Insieme a pattinaggio artistico, sci alpino, sci di fondo e slitta c’è pure il curling, specialità fra le meno note. “La pietra –spiegano dal Comitato organizzatore- scivola calibrata mentre due compagni di squadra lisciano il ghiaccio che divide la «stone» dal bersaglio disegnato sulla pista. Pinerolo sarà la casa del curling e terrà a battesimo le giovanissime squadre azzurre, presenti per la prima volta ai Giochi”.


Citato dal Belgio il curling, sport invernale che vede fronteggiarsi due squadre di quattro giocatori l’una, coordinate da altrettanti capitani
Gen 22 2006 - 00:00

Libri e cataloghi

I corrieri veneti dai documenti pubblicati due secoli fa

Un salto nel Veneto postnapoleonico con questa raccolta edita appunto nel 1816 ed oggi riproposta

Quando fu costituito lo jus postale dei corrieri veneti? Non si conosce una data precisa: se ne parla già in un documento del 1305, però da altre tracce sembra “ch’essa fosse a quell’ora bene avvanzata”.

Così affermava, nel 1816, la raccolta “Documenti dell'istituzione del jus postale esterno ch'era posseduto dalla Compagnia dei veneti corrieri nelli due Stati Pontificio, e Veneto”. Raccolta oggi riproposta immutata dall’Associazione per lo studio della storia postale (20,00 euro).

Sono 156 le pagine necessarie per elencare le prove di questa attività anche se, si legge nell’introduzione risalente a quasi due secoli fa, molte carte sono andate fatalmente smarrite. Ma quelle preservate potranno servire come “prova luminosa del fedele servigio, in tutti i tempi, e circostanze anche le più scabrose”, “ora che il jus postale e avvocato allo Stato”.


I dettagli
Gen 21 2006 - 00:00

Notizie dall'Italia

A Cortina “il fuoco mai spento”

La fiaccola sta ora attraversando l’Italia. Completando così un viaggio lungo 11.300 chilometri, che deve essere percorso in 64 giorni. Qui la tappa di Modena con Maria Gaetana Ferrari

Almeno una tappa effettuata dal tedoforo con la fiaccola olimpica verrà ricordata dalla marcofilia italiana. Salvo, naturalmente, altre sorprese -ed altre contestazioni- sulla strada di “Torino 2006”.

Non una tappa qualsiasi, ma una fra le più significative: quella di Cortina d’Ampezzo (Belluno), mezzo secolo fa protagonista dei VII Giochi olimpici invernali.

All’insegna dello slogan “Ritorna il fuoco mai spento”, il 26 gennaio, data esatta dell’anniversario, il simbolo giungerà nella cittadina, dove verrà impiegato un annullo celebrativo. Nel frattempo, i campioni dello sci da Cortina a Salt Lake City si confronteranno in uno slalom gigante ed una cerimonia ricorderà la manifestazione svoltasi nel 1956.

Ma già oggi, a Belluno, sarà disponibile un altro dei manuali che annunciano la celebrazione storica, ed una seconda impronta verrà impiegata, nella stessa Cortina, il 23. Senza naturalmente dimenticare l’obliterazione meccanica, in uso nei feriali tra il 2 ed il 14 gennaio, ancora nel capoluogo provinciale.


Il sito ufficiale di "Torino 2006"
Quattro, almeno per ora, gli annulli dedicati a «Cortina 1956»
Se ricevete questa mail è perché vi siete iscritti a Vaccari news
Per ISCRIVERSI, CANCELLARSI o MODIFICARE l'indirizzo email basta collegarsi qui http://www.vaccari.it/_ISCRIVITIVNEWS

Copyright © 2019 - 2003 Vaccari srl - tutti i diritti riservati
registrazione Tribunale di Modena n. 1854 del 4 dicembre 2007
direttore responsabile Fabio Bonacina
Tutto il contenuto di questa newsletter, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati. Redazione: info@vaccari.it

VACCARI srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel. (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157