Siamo lieti di inviarle le notizie diffuse nell'ultima settimana da "Vaccari news".
Se desidera conoscerle in tempo reale, in qualsiasi momento può visitare la pagina www.vaccarinews.it, dove può trovare gratuitamente anche:

  • i programmi aggiornati di Italia, San Marino, Vaticano e Smom;
  • l'archivio di tutte le informazioni che abbiamo diffuso nel tempo (è possibile fare ricerche sia in ordine cronologico, sia per parola chiave, sia per area);
  • i comunicati diramati alla stampa;
  • l'elenco dei prossimi appuntamenti (mostre ed eventi).
Buona lettura
Lo staff di "Vaccari news"

Feb 10 2006 - 00:00

Dall'estero

Luci su Torino!

Anche la Lettonia, con un francobollo, ha ricordato le Olimpiadi bianche

“Uno spettacolo senza uguali che terrà incollati allo schermo due miliardi di telespettatori”: è la promessa del Toroc per questa sera, quando alle ore 20 prenderà avvio “la prima fortissima emozione” di “Torino 2006”. Cioè la cerimonia di apertura dei XX Giochi olimpici invernali, prevista allo stadio Olimpico. “I valori di fratellanza e di dialogo saranno rappresentati dagli atleti che sfileranno con le loro bandiere e i loro colori, mentre lo stile e la creatività italiana verranno raccontati attraverso scenografie uniche, coreografie di massa, straordinari giochi di luce e una memorabile colonna sonora”.

Intanto, nei classificatori degli appassionati stanno sfilando i francobolli che, in tutto il pianeta, annunciano l’evento. È naturalmente ancora difficile formulare un bilancio, ma l’elenco si presenta nutrito. Tra le ultime sottolineature, quelle di Romania (1 febbraio), Canada, Norvegia e Slovacchia (3), Lettonia (4), Andorra Francese e Francia (6), Repubblica Ceca (8), Croazia, Turchia ed Ungheria (10).


Il sito ufficiale
Più corposo il tributo firmato dalla Romania, scesa in campo con un foglietto
Feb 08 2006 - 16:21

Appuntamenti

Montecitorio, domani l’inaugurazione

Dopo la mostra, il lavoro di riferimento; si compone di due tomi

Protagonista, il Regno d’Italia. Verrà inaugurato domani alle ore 12 dal presidente della Camera, Pier Ferdinando Casini, l’allestimento di Montecitorio. Allestimento che vede 1.200 reperti sistemati in 84 quadri, dedicati alle vicende storiche e postali dal 1861 al 1946.

L’ottica –precisano dalla Camera- “è ampia e generale, non focalizzata su aspetti specifici profondamente analizzati ma antologica e di sintesi, dove è sufficiente un pezzo per illustrare un tema o una situazione”.

Ad attendere i visitatori, documenti comuni e non solo: alcuni sono pezzi “d’eccellenza mai prima pubblicati, assieme ad altri che lo sono stati solo in pochissime occasioni, oltre a materiale di provenienza istituzionale come bozzetti, saggi e prove”.

Tra i reperti, alcuni sono prestati da Vaccari srl. Come una delle lettere provenienti dalla corrispondenza Vito Viti di Filadelfia: offre l’80 centesimi del Governo provvisorio di Modena in striscia da tre.

La mostra, curata da Bruno Crevato-Selvaggi, è promossa dal Gruppo parlamentari amici della filatelia ed organizzata dalla Camera dei deputati e dalla Federazione fra le società filateliche italiane, con il concorso di Poste italiane.

Ad ingresso libero, “Il Regno d’Italia” resterà aperta al pubblico presso la sala della Lupa dal 9 al 16 febbraio, negli orari 10-18 (il 9 febbraio 15-18).

Predisposto anche il catalogo, organizzato in due tomi per complessive 864 pagine (60,00 euro).


Tutti i dettagli della manifestazione
Tra le gemme che sarà possibile ammirare, una delle buste affrancate Governo provvisorio di Modena, messa a disposizione da Vaccari srl. Offre tre esemplari dell’80 centesimi
Feb 08 2006 - 00:00

San Marino

Per San Marino appuntamento al 5 aprile

Tra le emissioni attese il 5 aprile, l’omaggio ai Campionati di calcio «Deutschland 2006», dal valore di 2,20 euro

L’Azienda autonoma di stato filatelica e numismatica aggiorna il programma di San Marino. Che vede la prossima infornata prevista per il 5 aprile, quando saranno disponibili i tributi dedicati alla mostra “Le due Repubbliche”, ai Mondiali di calcio e ai pittori, quest’ultima serie inizialmente prevista per giugno.

Lo stesso giorno, a sorpresa, giungeranno pure due cartoline, in saluto a Gentile da Fabriano -già citato nella serie degli artisti- e al raduno che gli alpini effettueranno ad Asiago (Vicenza).

Le uscite successive vengono ora indicate per giugno, agosto e novembre. I dettagli noti sono inseriti nell’elenco di “Vaccari news”, che può essere scaricato gratuitamente dal sito www.vaccarinews.it.

Il dentello per “Deutschland 2006” vale 2,20 euro ed è confezionato in francobolli da dodici; la tiratura ammonta a 120mila pezzi.


Feb 07 2006 - 12:10

Notizie dall'Italia

La filatelia resta a scuola, i circoli solo “laddove opportuno”

Un francobollo dedicato al rapporto tra filatelia e scuola: lo prevede il protocollo triennale firmato, il 25 gennaio, tra il ministero alle Comunicazioni, il ministero ad Istruzione, Università e Ricerca, Poste italiane.

L’onere ad inserire il dentello nel programma annuale è stato assunto dal dicastero alle Comunicazioni, “sentito il parere della Consulta per l’emissione delle cartevalori postali e la filatelia”. Il bozzetto, come anticipato due settimane fa da “Vaccari news”, emergerà attraverso i lavori presentati dagli studenti, dedicati a “tematiche di interesse giovanile o su problemi connessi all’attualità”.

La controparte all’Istruzione dovrà favorire l’inserimento della filatelia nei piani dell’offerta formativa (Pof) degli istituti scolastici, “mediante interventi di supporto e di sensibilizzazione delle proprie strutture territoriali”.

A Poste italiane, infine, i compiti principali di promuovere progetti educativi, “anche a carattere sperimentale” da realizzarsi in classe, sostenere l’istituzione di “centri filatelici” presso le stesse scuole, organizzare corsi di formazione rivolti ai docenti.

Restano un po’ da parte i circoli dei collezionisti, che potranno collaborare all’iniziativa “laddove ritenuto opportuno”, “quali espressione dell’associazionismo locale”.

Sollecitati da “Vaccari news”, i vertici della Federazione fra le società filateliche italiane si trincerano dietro un “no comment”.


Il testo completo dell’accordo (file pdf)
Il progetto «Filatelia e scuola», approvato la settimana scorsa, attribuisce un forte ruolo a Poste italiane
Feb 07 2006 - 00:00

Dall'estero

Sempione: la Svizzera arriva fra un mese

Non solo l’Italia, in campo con un 62 centesimi programmato per il 18 marzo ed oggetto di una interrogazione parlamentare firmata dall’onorevole Marco Zacchera (An). Anche la Svizzera celebrerà il secolo compiuto dal traforo del Sempione con una serie, in uscita fra un mese esatto.

L’iniziativa elvetica permette di ricordare due appuntamenti centenari: il primo riguarda quello che fu il tunnel di montagna più lungo del mondo, il secondo cita invece la ferrovia del Lötschberg, grazie alla quale Berna è collegata proprio al Sempione.

Ancora una volta, di qui e di là dalle Alpi si opera in ordine sparso, senza cioè sottoscrivere una congiunta. Esattamente come nel 1956, quando peraltro i progetti condivisi non erano ancora troppo sviluppati. Anche allora fu la Svizzera ad arrivare per prima: l’1 marzo varò un 10 centesimi, cui fece seguito, il 19 maggio, il 25 lire italiano.


Due i francobolli con cui il 7 marzo la Svizzera ricorderà il centenario del traforo che supera il Sempione ma anche della ferrovia che lo collega a Berna
Feb 06 2006 - 00:00

Dall'estero

Ventinove centesimi di deserto

Dalla Spagna un’immagine simbolica per ricordare la necessità di affrontare la desertificazione

Costa 29 centesimi e viene venduto da oggi: è il francobollo con cui Madrid ricorda che il 2006 è stato proclamato Anno internazionale dei deserti e della desertificazione.

L’aumento della siccità, secondo il segretario generale dell’Onu, Kofi Annan, costituisce uno dei più allarmanti processi del degrado ambientale, causato sia dall’azione umana, sia dal cambiamento del clima.

La preoccupazione mondiale per il problema sfocia, nel 1994, in un accordo per affrontarlo, ma oggi c’è ancora molto da fare. Da qui la decisione, assunta al Palazzo di Vetro, di lanciare l’Anno.

La Spagna -commentano al Correos- “partecipa in forma attiva come realtà evoluta, aiutando i Paesi in via di sviluppo e, al tempo stesso, lavorando per risolvere i problemi della desertificazione che affliggono parte del proprio territorio”. Per raggiungere l’obiettivo, il locale ministero dell’Ambiente ha stanziato oltre 82 milioni di euro per il periodo 2005-2008.

Lo stato iberico non sarà comunque l’unico ad utilizzare la posta per sensibilizzare sull’argomento: alla lista se ne aggiungeranno altri, fra cui si è già prenotato il Vaticano.


L’Anno internazionale (sito in inglese)
Feb 05 2006 - 00:00

Giornali, riviste e siti

Storie di posta sì, ma cominciando dall’Aoi

Apre sull'Africa orientale italiana l'ultimo numero di «Storie di posta»

È l’Africa orientale italiana la protagonista dell’ultimo numero di “Storie di posta”, il periodico firmato dall’Accademia italiana di filatelia e storia postale. Riccardo Ajolfi propone infatti nuovi approcci per esaminare i carteggi, applicando la teoria alle vicende storiche, di comunicazione e postali originate nell’ex territorio coloniale.

Più tecnici sono altri studi, come quello di Carlo Sopracordevole, che richiama le sovrastampe sugli interi della Rsi, e quello che Luigi Ruggero Cataldi e Franco Filanci hanno dedicato ai bolli “compostori”. E non è tutto: Vito Mancini scrive di cronaca nera fra Settecento ed Ottocento nel Regno di Napoli, mentre Armando Serra si sofferma sull’archeologia ippopostale.

In più, tante notizie spicciole e rubriche, per complessive 96 pagine (6,00 euro).


L'indice completo
Feb 04 2006 - 00:00

Emissioni Italia

Italia, il giorno 23 la beneficenza

Riprende il Duomo di Milano il logo scelto per il centenario dell’International congress of occupational health (Icoh)

Salvo ripensamenti, il 60+30 centesimi che celebra il 28° Congresso internazionale di salute occupazionale (in inglese International congress of occupational health, sintetizzato con l’acronimo Icoh) arriverà il 23 febbraio, munito di etichetta per il corriere prioritario. Servirà ad affrancare i plichi urgenti ma, al tempo stesso, a raccogliere fondi per la ricerca e la prevenzione dei tumori al seno.

L’incontro si terrà nel capoluogo lombardo tra l’11 ed il 16 giugno, città scelta per ricordare il primo di questi appuntamenti, svoltosi proprio all’ombra del Duomo un secolo fa. “Non è per caso –confermano gli organizzatori- che il primo congresso internazionale sulle malattie professionali sia stato tenuto a Milano nel 1906; il 1906 è stato infatti un anno memorabile per la medicina del lavoro a livello internazionale e diversi eventi sono accaduti a Milano”. Fra cui, l’apertura del traforo del Sempione e la conseguente Esposizione universale, che hanno permesso di evidenziare i progressi raggiunti nel frattempo, soprattutto per quanto concerne condizioni di lavoro e prevenzione degli infortuni.

Ma non è l’unica novità in fatto di programmi per le emissioni italiane. È stato infatti anticipato dal 7 al 5 aprile un altro taglio per il corriere veloce, nel caso specifico il 62 centesimi che, in accordo con San Marino, promuoverà la mostra filatelica “Le due Repubbliche”.


Il 28° Congresso internazionale di salute occupazionale
Se ricevete questa mail è perché vi siete iscritti a Vaccari news
Per ISCRIVERSI, CANCELLARSI o MODIFICARE l'indirizzo email basta collegarsi qui http://www.vaccari.it/_ISCRIVITIVNEWS

Copyright © 2019 - 2003 Vaccari srl - tutti i diritti riservati
registrazione Tribunale di Modena n. 1854 del 4 dicembre 2007
direttore responsabile Fabio Bonacina
Tutto il contenuto di questa newsletter, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati. Redazione: info@vaccari.it

VACCARI srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel. (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157