Siamo lieti di inviarle le notizie diffuse nell'ultima settimana da "Vaccari news".
Se desidera conoscerle in tempo reale, in qualsiasi momento può visitare la pagina www.vaccarinews.it, dove può trovare gratuitamente anche:

  • i programmi aggiornati di Italia, San Marino, Vaticano e Smom;
  • l'archivio di tutte le informazioni che abbiamo diffuso nel tempo (è possibile fare ricerche sia in ordine cronologico, sia per parola chiave, sia per area);
  • i comunicati diramati alla stampa;
  • l'elenco dei prossimi appuntamenti (mostre ed eventi).
Buona lettura
Lo staff di "Vaccari news"

Mar 03 2006 - 00:00

Smom

Anche lo Smom ricorda l'Usfi

Pure lo Smom celebra il quarantesimo anniversario dell'Unione stampa filatelica italiana

Il 2006 è decisamente l'anno delle commemorazioni condivise. Non attraverso le ormai abituali congiunte, che tuttavia sono previste, ma con emissioni che per un motivo o per l'altro risultano gettonate in tutto lo Stivale.

Dopo, tanto per citare gli esempi più eclatanti, gli omaggi ad Andrea Mantegna e Gentile da Fabriano, anche l'Unione stampa filatelica italiana si appresta ad incassare il nuovo tributo: l'Italia (che prevede un 45 centesimi per l'1 settembre) e San Marino (taglio da definire previsto per agosto) saranno anticipati dallo Smom, il quale propone un ulteriore 45 centesimi in uscita il prossimo 13 marzo. In base a notizie raccolte, anche il Vaticano starebbe predisponendo un proprio saluto.

I ventimila esemplari targati Smom riportano il logo dell'Usfi, che nel 2006 celebra i quarant'anni di attività.

Sempre il 13 marzo dal Sovrano militare Ordine di Malta giungerà un blocco di quattro esemplari dedicato alla storia della Marina. Il programma 2006, ora rivelato, è scaricabile gratuitamente dal sito www.vaccarinews.it.


Mar 02 2006 - 15:14

Emissioni Italia

Una Madonna veglia su Mondragone

La vignetta riproduce l'antica icona in stile bizantino raffigurante Maria Santissima Incaldana

“Immagine di origini bizantine miracolosamente scampata all'incendio della cappella che la custodiva; la sua storia si confonde con le radici della città di Mondragone, ove non è solo simbolo religioso oggetto di profonda devozione popolare, ma è soprattutto l'emblema di una identità comune che unisce i cittadini nei secoli e tra i continenti”.

Così il ministero alle Comunicazioni descrive il contesto che ha originato il 45 centesimi dedicato a Maria Santissima Incaldana. Il francobollo arriverà l'1 aprile, inserito nella serie tematica “Il patrimonio artistico e culturale italiano” e salutato dal tradizionale annullo primo giorno impiegato nell'ufficio postale della cittadina casertana, luogo natio di Mario Landolfi.

Il nome della immagine” –precisano dal santuario- “fu, in un primo momento, «La Prodigiosa», poi «Madonna del Belvedere», per la posizione incantevole in cui si trovava il convento e la chiesetta; con il tempo invece prevalse l'appellativo Madonna Incaldana, con riferimento a quel luogo, ricco di acque termali, note per le cure dermatologiche e l'estetica al tempo delle matrone romane”.


Il sito dedicato al santuario
La chiesa dove oggi è custodita l'icona e, nel riquadro in alto, l'antica cappella del Belvedere
Mar 02 2006 - 00:00

Dall'estero

Vedere con le mani

Il 6 dicembre è giunto il francobollo lussemburghese che associa il cane-guida all'alfabeto inventato dal filantropo francese Louis Braille

Uno slogan che sembra incomprensibile, quello fatto proprio oggi dalla Germania. Incomprensibile solo se estrapolato dal contesto in cui è inserito.

Per evidenziare che nel 2006 la Scuola dei ciechi berlinese festeggia i due secoli di vita e la Fondazione Nikolauspflege è una realtà da 150 anni, ha varato un semplicissimo francobollo in cui parte delle spiegazioni è in braille. Come, appunto, il motto “Vedere con le mani” nonché il valore nominale, fissato in 55 centesimi.

Una piccola specializzazione, quella delle cartevalori che impiegano il sistema dei non vedenti. Conta ormai diversi esemplari, uno dei quali italiano: è il 45 centesimi uscito il 6 novembre 2004, destinato a rendere omaggio proprio a Louis Braille.

Fra le ultime performance, anche lo 0,70 euro lussemburghese, al debutto il 6 dicembre scorso per evidenziare quello che è un problema anche sociale. Nella vignetta compare la scritta puntinata indicante il valore, ora associata al cane-guida.


La Scuola dei ciechi di Berlino (sito in tedesco)
La Stiftung Nikolauspflege (sito in tedesco)
Oggi, invece, arriva il 55 centesimi tedesco; anche in questo caso sono presenti scritte puntinate. Il dentello appartiene alla serie «Servizio al prossimo»
Mar 01 2006 - 12:58

Notizie dall'Italia

Moduli per gli extracomunitari, in arrivo la ristampa

Niente kit: è il cartello che si legge in numerosi uffici postali italiani

In attesa che il decreto sui flussi 2006 degli extracomunitari venga pubblicato, il Viminale precisa che “è stata completata la distribuzione negli uffici postali di un milione e cinquecentomila moduli a lettura ottica per la presentazione delle domande”. Ma, visto l'esaurimento, la consegna “riprenderà fra pochi giorni, non appena pronta la ristampa”.

Comunque non c'è fretta, in quanto le domande potranno essere presentate, “come posta assicurata (pagando la normale tariffa postale di euro 5,70)”, solo a decorrere dal settimo giorno dalla data di pubblicazione del decreto sulla “Gazzetta ufficiale”.

Intanto, domani uscirà l'altro provvedimento, che riguarda gli ingressi 2006 per i cittadini dei Paesi entrati nell'Ue due anni fa. In questo caso la procedura è diversa, anche se passa ugualmente dagli uffici postali: niente moduli a lettura ottica da compilare, ma bisogna scaricare dai siti dei ministeri agli Interni o del Lavoro altri formulari, da redigere e poi spedire -per raccomandata con ricevuta di ritorno- allo sportello unico per l'immigrazione della Prefettura competente. La procedura è possibile dal 3 marzo, ricorrendo a qualsiasi sportello della società di recapito.

Ancora un altro percorso riguarda gli extracomunitari già in Italia con permesso di soggiorno per studio o formazione professionale che intendono convertirlo in permesso di soggiorno per lavoro subordinato o autonomo. Vi sono schemi elettronici da sottoscrivere ed inviare per raccomandata ar, consegnandoli in qualunque ufficio postale almeno sette giorni dopo la pubblicazione del decreto sulla “Gazzetta”.


Pratiche per gli stranieri: le istruzioni e la modulistica
La busta, da affrancare con 5,70 euro, con cui dovranno essere spediti i documenti riguardanti gli stranieri extracomunitari
Mar 01 2006 - 00:00

Dall'estero

C'è aria di... Pasqua. Almeno in Finlandia

Coriandoli e stelle filanti sono ancora per strada e, per chi segue il calendario ambrosiano, Sabato grasso deve ancora arrivare.

Eppure c'è chi con il calendario è già avanti: esce infatti oggi il 65 centesimi finlandese che annuncia la Pasqua e permette di affrancare i rituali auguri affidati al portalettere.

Si tratta di un allegro e sagomato adesivo, raffigurante un pulcino mentre esce dall'uovo. In basso, poi, il verde dell'erba ed il giallo dei fiori sottolineano il ritorno della primavera.

La carta valore è confezionata in libretti da dieci esemplari e rientra nelle produzioni varate da Helsinki per celebrare il 150° anniversario del francobollo nazionale.


In libretto e adesivo l'allegro pulcino pasquale «nato» oggi a Helsinki
Feb 28 2006 - 10:02

Emissioni Italia

Altri rinvii per l'Italia

C’è un po’ di confusione nel programma per le nuove emissioni italiane

Nonostante sia firmato da Poste italiane, il programma che la società lascia in pubblica consultazione non è aggiornato: prevede ancora che i due prioritari per il sessantesimo dell'Assemblea costituente e per il diritto di voto alle donne escano in febbraio.

In base alle indagini effettuate da “Vaccari news”, e più banalmente in base all'evidenza, è possibile ormai concludere che sia stato deciso un tacito rinvio a data da destinarsi.

Un simile discorso riguarda il 60 centesimi per la “Giornata internazionale della montagna”, la cui uscita è ancora prevista tra febbraio e marzo.


Feb 28 2006 - 00:00

Libri e cataloghi

Armi e missive durante la battaglia di Castelfinardo

Ancora una volta, i carteggi permettono di svelare aspetti interessanti di un determinato episodio, nel caso specifico una battaglia

Parlano le armi, ma non solo, nel libro di Renato Biondini (112 pagine, 15,00 euro). “I cannoni della vittoria”, infatti, riprende ed integra con “nuovi elementi di conoscenza” gli aspetti tecnici riguardanti lo scontro militare tra le truppe pontificie e quelle piemontesi, avvenuto il 18 settembre 1860 nei pressi di Castelfinardo (Ancona).

Ma, per esaminarli, lo studioso utilizza pure la corrispondenza, cui dedica un intero capitolo. Riproducendo gli originali e le rispettive trascrizioni del carteggio intercorso, dopo la battaglia, tra il capitano dell'artiglieria pontificia Giacomo Steiner ed il comandante del Regio esercito sardo. “Una testimonianza diretta –scrive nell'introduzione il docente di Storia del Risorgimento, Gilberto Piccinini- di un protagonista del conflitto che merita di essere conosciuta per la verifica pure di un difficile travaglio vissuto dal capitano Steiner nel passaggio di servizio dall'una all'altra bandiera”.


La scheda
Feb 27 2006 - 14:48

Vaticano

Il Vaticano punta al dialogo

Davanti alla distruzione dei templi e alle violenze a sfondo religioso, il Vaticano condanna ma al tempo stesso sostiene il dialogo. Agli interventi di Benedetto XVI, seguiranno infatti anche i francobolli.

Due gli esemplari in uscita il 16 marzo per il “giro” annuale di PostEurop, il cui tema 2006 è l'integrazione vista dai giovani.

Il 62 centesimi accomuna la sinagoga, la moschea e la chiesa cristiana, accompagnandole con delle mani giunte in atto di preghiera, “a simboleggiare –precisano dal Governatorato- l'importanza della libertà religiosa e della possibilità di praticarla per qualsiasi uomo in ogni parte del mondo”.

Nel taglio da 80 centesimi, invece, quattro ragazzi di varie etnie studiano insieme mentre un quinto scrive sulla lavagna la parola “integrazione” e due persone si stringono la mano in segno di amicizia e solidarietà. Anche in questo caso il messaggio è chiaro: la scuola è il “luogo fondamentale ove si forma, pur nelle diversità etniche, sociali e culturali, una base comune di condivisione che creerà i futuri cittadini del mondo”.

Trecentomila le serie prodotte, che usciranno contemporaneamente ad altre due emissioni: da una parte quella che accomuna il beato Pedro Fabro nonché i santi Ignazio di Loyola e Francesco Saverio, ad ognuno dei quali è dedicato un francobollo. Dall'altra il tributo (tre esemplari più un foglietto) per il mezzo millennio dalla scomparsa dell'artista Andrea Mantegna.


Il dialogo e l'integrazione alla base delle cartevalori «PostEurop» firmate dal Vaticano
Feb 27 2006 - 00:00

Appuntamenti

La storia della posta entra nel mondo scientifico

Tra i promotori ed i relatori della sessione dedicata alla storia della posta figura il professor Richard R.John dell'University of Illinois at Chicago

Si svolgerà a Helsinki fra il 21 ed il 25 agosto il XIV International economic history congress, proposto dal sodalizio, l'International economic history association (Ieha), che riunisce gli storici economici di tutto il mondo.

Fra le sessioni, una è dedicata a “I network postali in Europa e Nord America dal 1600”. Numerosi gli esperti provenienti da tutto il mondo che parteciperanno; l'Italia sarà rappresentata da Andrea Giuntini, direttore dell'Istituto di studi storici postali. Ed è proprio a Prato che l'iniziativa dell'approfondimento è sorta.

“Tutto è nato quattro anni fa -conferma lo stesso Giuntini- in occasione del convegno internazionale che avevamo organizzato sotto il titolo «Sul filo della comunicazione. La telegrafia nell'Ottocento fra economia, politica e tecnologia». Con i relatori, ed in particolare con il professor Richard R.John dell'University of Illinois at Chicago, si parlò della iniziativa programmata a Helsinki: ci sembrava una interessante opportunità per proporre anche in questo ambito il nostro settore”.

I referenti locali dell'iniziativa sono il Department of social science history ed il Department of history dell'Università di Helsinki. “Portare per la prima volta la storia della posta in una manifestazione internazionale di tale importanza rappresenta un indiscutibile successo. Un merito che va riconosciuto anche all'attività svolta in tutti questi anni dall'Istituto di studi storici postali di Prato”.

“Sempre più spesso vediamo affermarsi tale disciplina all'interno del mondo scientifico, strettamente connessa ad altre materie, come la storia sociale, la geografia storica, la storia economica o la paleografia”.


La scheda dedicata alla sessione (file in inglese)
Feb 26 2006 - 18:28

Emissioni Italia

Tra rinvii e feste, scattata l’operazione “Diciottenni”

La padovana Jessica Righi mostra il proprio foglietto (fonte: Agenzia fotografica Mattoschi)

È ancora presto per trarre le conclusioni dalla prima tornata, ma ormai l’operazione “Diciottenni” è stata avviata. Sia pure in ordine sparso, poiché ognuna delle 140 filiali abilitate alla consegna ha operato in modo autonomo.

Pochissimi (si contano con le dita di una mano!), ad esempio, i ragazzi che si sono presentati a Milano Cordusio; addirittura nessuno a Foligno, in quanto per motivi organizzativi la consegna è stata accorpata a quella successiva del 23 marzo. Cerimonia più formale a Padova, dove i diciotto presenti hanno ricevuto il foglietto dopo una breve chiacchierata con i rappresentanti locali di Poste italiane. A Brescia invece è stata festa, con tanto di dolci e brindisi di rito per il passaggio alla maggiore età.

Varie le motivazioni che hanno indotto i neomaggiorenni a seguire l’articolata procedura per ritirare la carta valore: pochi si sono detti collezionisti effettivi. Alcuni la terranno come ricordo o la consegneranno ad un filatelista, altri invece, più pragmatici, si sono informati sul possibile valore di mercato.


A Brescia la consegna ha offerto l’occasione per un piccolo brindisi
Feb 26 2006 - 18:27

Emissioni Italia

Le Olimpiadi non sono finite!

Riproduce il logo dell’evento il francobollo per la nona edizione dei Giochi paralmpici invernali

Un tema socialmente (e sportivamente) significativo, affrontato però ricorrendo al solito logo.

Archiviate le Olimpiadi, il 9 marzo l’Italia ricorderà che la competizione prosegue attraverso i Giochi paralimpici invernali.

La nona edizione verrà infatti ospitata a Torino, Sestriere, Pragelato e Pinerolo dal 10 al 19 marzo; coinvolgerà 1.300 tra atleti, guide, tecnici e responsabili, impegnati in cinque discipline: sci alpino, sci nordico, biathlon, ice sledge hockey e curling.

Il commemorativo costa 60 centesimi e sarà venduto munito di etichette per il corriere prioritario; l’annullo fdc verrà impiegato allo sportello filatelico del capoluogo piemontese.


Il sito ufficiale
Feb 26 2006 - 18:27

Emissioni Italia

E per l'Usfi l'Italia gioca con molto anticipo

Uscirà solo l'1 settembre, ma per una volta il Bel Paese prende le cose per tempo, rendendo nota l'immagine del francobollo per il quarantennale dell'Unione stampa filatelica italiana. Vale 45 centesimi e propone il logo dell'associazione che unisce giornalisti e scrittori del settore.

La carta valore sarà lanciata durante l'annuale appuntamento con la Fiera internazionale del francobollo, in programma a Riccione tra l'1 ed il 3 settembre.

Il progetto grafico è di Renato Russo, che dell'Usfi è presidente. “Di certo è inconsueta –sottolinea il direttore della divisione filatelia, Marisa Giannini- la diffusione del bozzetto di un francobollo con un sì largo anticipo. Ma di certo è anche una apprezzabile iniziativa”: “vuole rappresentare un nostro piccolo ma significativo omaggio agli uomini della comunicazione che con il loro impegno professionale promuovono ed affermano costantemente il collezionismo dei francobolli italiani”.


Per conoscere l'Usfi
Disponibile dall'1 settembre il 45 centesimi per l'Unione stampa filatelica italiana
Feb 26 2006 - 18:26

Emissioni Italia

Con Mantegna celebrata la “Camera degli sposi”

Vale 45 centesimi il nuovo omaggio che l’Italia porge ad Andrea Mantegna

Morì cinque secoli fa, ed ora giunge il ricordo dentellato. Sarà disponibile dal 25 febbraio il 45 centesimi attraverso il quale l’Italia rende omaggio al pittore ed incisore Andrea Mantegna, nato nel 1431 ad Isola di Carturo (Padova) e scomparso a Mantova nel 1506.

Per celebrarlo, Roma -che già lo ricordò ad esempio con il 50 lire appartenente alla serie dedicata agli artisti del 25 maggio 1974- ha scelto una delle sue opere più significative, tratta dagli affreschi della “Camera degli sposi”. Affreschi considerati dagli esperti fra i massimi esempi della pittura nazionale e conservati proprio a Mantova, presso il castello di San Giorgio.

La carta valore verrà salutata da annulli speciali per il primo giorno, impiegati nella città lombarda e pure a Padova.

Alle celebrazioni si sono già accodate San Marino e Vaticano, ma altre realtà –esperienza insegna- potrebbero aggiungersi.


Alla scoperta dei “gioielli” mantovani
Feb 26 2006 - 18:25

Emissioni Italia

Tumori al seno, rinvio all’8 marzo

Non uscirà come ipotizzato domani (“Vaccari news” del 4 febbraio) ma -salvo altre sorprese- arriverà l’8 marzo, giornata dedicata alla donna.

È il 60+30 centesimi italiano, riguardante il 28° Congresso internazionale di salute occupazionale e destinato a raccogliere fondi per la ricerca e la prevenzione dei tumori al seno.


Feb 26 2006 - 18:25

Appuntamenti

È ufficiale: a Riccione la Conferenza nazionale della filatelia

Renato Russo, presidente dell'Usfi e coordinatore generale di Riccione 2006

Ed è proprio nella “Perla verde” (vedere la news precedente) che si svolgerà la Conferenza nazionale della filatelia. “La prima -precisa la società di recapito- nella storia del collezionismo italiano, promossa e organizzata dall'Usfi in collaborazione con la divisione filatelia di Poste italiane ed il Comune di Riccione”.

“Il collezionismo filatelico –precisa a "Vaccari news" il presidente dell'Usfi nonché coordinatore generale di "Riccione 2006", Renato Russo- attraversa in tutti i Paesi occidentali, e per Paesi occidentali intendo anche gli Stati Uniti, un momento difficile quanto decisivo. Penso quindi che l'obiettivo della "Conferenza nazionale della filatelia", promossa e organizzata dall'Usfi, sia quanto mai attuale: dare una qualche risposta alla generale pressante domanda di conoscere quale filatelia aspetti noi e le generazioni future. Coerentemente al ruolo che l'Usfi assolve nel sistema collezionistico nazionale del quale è la componente trainante”.

“Stiamo lavorando –conclude Renato Russo- con molto impegno al progetto”.


Feb 26 2006 - 18:24

Appuntamenti

Mostra di Montecitorio, ora i bilanci

Quasi diecimila le persone che hanno visitato la mostra filatelica a Montecitorio

Novemilanovecentosessantacinque persone: è questo il numero dei visitatori che dal 9 al 16 febbraio hanno varcato la sede della Camera dei deputati per vedere, presso la sala della Lupa, la mostra dedicata al Regno d'Italia.

Il numero –puntualizza la Federazione fra le società filateliche italiane, che con il Gruppo parlamentari amici della filatelia ed il concorso di Poste italiane ha organizzato l'evento- “comprende i presenti alla cerimonia d'apertura (380 persone), gli acquirenti dei carnet, i visitatori non soffermatisi all'acquisto dei carnet, le scolaresche”. Insomma, tutti coloro i quali, per una ragione o per l'altra, sono stati coinvolti. Superando quindi i dati registrati nel 2003, in occasione dell'allestimento dedicato alla Repubblica. Allora si parlava di 8.832 presenze.

In attesa dei libretti -che non risultano ancora forniti capillarmente in tutta Italia- si pensa al futuro. Il curatore scientifico della mostra e autore del catalogo, Bruno Crevato-Selvaggi, ha “lanciato l'idea per un prossimo appuntamento: nel 2009 cadrà il 150° del 1859; perché non specializzare il biennio formativo d'Italia, 1859-1861?”.


Il catalogo della mostra
In fila davanti all'ingresso
Feb 26 2006 - 18:23

Dall'estero

Arrivederci a Vancouver

La scelta australiana è stata di ricordare con francobolli commemorativi i propri campioni che a Torino hanno ottenuto l’oro

Si è spenta questo pomeriggio la fiamma olimpica, che ha portato all'Italia cinque ori e sei bronzi, destinati a non finire in formato dentello.

Non così in altri Paesi: anche se è prematuro trarre conclusioni definitive, è già possibile inserire nell'album qualche esemplare. Come quello per l'australiano Dale Begg-Smith, protagonista del mezzo dollaro che il suo Paese gli ha tributato dopo la conquista della medaglia più ambita nel freestyle.

Appartengono invece alla categoria dei “fai da te” (sia pure commercializzati direttamente dalle Poste, presenti con un proprio stand a Sestriere) gli esemplari che l'Austria ha dedicato a tutti i propri atleti saliti sul podio; Vienna ha complessivamente portato a casa nove medaglie d'oro, sette d'argento ed altrettante di bronzo. In questo caso le cartevalori hanno un valore nominale di 55 centesimi e sono vendute, se ordinate a distanza, a 2,00 euro, in modo da coprire le spese di invio. Allo sportello attivato presso il capoluogo piemontese costavano tuttavia 1,00 euro.

Mentre si spengono le luci su Torino, a Vancouver si lavora per il prossimo appuntamento con le Olimpiadi bianche, fra quattro anni. Sottolineato in posta sin dall'11 luglio 2003.


La classifica conclusiva di «Torino 2006»
«Vancouver 2010»(sito in inglese e francese)
Più generoso è il progetto austriaco: Vienna ha reso omaggio, sia pure con dentelli «personalizzabili», tutti gli atleti nazionali che hanno guadagnato una medaglia. Qui alcuni degli esemplari
Feb 26 2006 - 00:00

Libri e cataloghi

Yvert, disponibile il secondo volume dell'oltremare

È in vendita il secondo volume oltremare della Yvert & Tellier

Anche il settore oltremare della Yvert & Tellier si aggiorna: dopo il primo volume –segnalato da “Vaccari news” il 31 luglio scorso- è infatti ora disponibile il secondo, che in 576 pagine repertoria i Paesi ordinati alfabeticamente dalle Cayman alla Dominicana.

Come l'altro –che considera le realtà comprese tra Abu Dhabi (Arabia del Sud-Est) e Burundi- si presenta di grande formato e sviluppa l'elenco su quattro colonne. E come l'altro offre riproduzioni ad un colore. Oltre 5mila le voci aggiunte rispetto alla precedente edizione, ancora espressa in franchi.

Naturalmente, restano esclusi dalla lista -perché oggetto di volumi separati- le produzioni europee e quelle di area francofona.

In Italia è commercializzato a 34,00 euro.


La scheda
Feb 25 2006 - 00:00

Dall'estero

Matisse ed i “nudi blu”

I filatelisti l'hanno “appeso” nel proprio album: è il 65 centesimi che Parigi emise il 10 novembre 1961, riprendendo i “nudi blu” di Henri-Émile Matisse.

Alcune di queste gouache si possono ammirare al Museo di Nizza che porta il nome del pittore e scultore, fra cui il “Nu bleu IV” (nella foto, al fianco della carta valore). Complessivamente la collezione offre 68 dipinti e tempere, 236 disegni, 218 incisioni, 57 sculture, 14 libri e poi fotografie, serigrafie, oggetti personali ed altro ancora, in un percorso che permette di avvicinarsi all'artista, fra i più significativi interpreti figurativi del Novecento.

Per inciso, la serie di francobolli emessa nel 1961 (che comprende anche opere di Georges Braque, Paul Cézanne e Roger de La Fresnaye) ha avviato una popolare raccolta a soggetto, quella dedicata all'arte di Francia.


Il sito del Museo (in francese ed inglese)
Il francobollo del 1961 confrontato con la gouache conservata al Musée Matisse di Nizza
Se ricevete questa mail è perché vi siete iscritti a Vaccari news
Per ISCRIVERSI, CANCELLARSI o MODIFICARE l'indirizzo email basta collegarsi qui http://www.vaccari.it/_ISCRIVITIVNEWS

Copyright © 2019 - 2003 Vaccari srl - tutti i diritti riservati
registrazione Tribunale di Modena n. 1854 del 4 dicembre 2007
direttore responsabile Fabio Bonacina
Tutto il contenuto di questa newsletter, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati. Redazione: info@vaccari.it

VACCARI srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel. (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157