Siamo lieti di inviarle le notizie diffuse nell'ultima settimana da "Vaccari news".
Se desidera conoscerle in tempo reale, in qualsiasi momento può visitare la pagina www.vaccarinews.it, dove può trovare gratuitamente anche:

  • i programmi aggiornati di Italia, San Marino, Vaticano e Smom;
  • l'archivio di tutte le informazioni che abbiamo diffuso nel tempo (è possibile fare ricerche sia in ordine cronologico, sia per parola chiave, sia per area);
  • i comunicati diramati alla stampa;
  • l'elenco dei prossimi appuntamenti (mostre ed eventi).
Buona lettura
Lo staff di "Vaccari news"

Apr 14 2006 - 00:00

Notizie dall'Italia

Per Pasqua mobilitata l’Italia marcofila

Non solo gli annulli: questa vetrinetta da Milano augura a tutti una felice vacanza

Il francobollo no, ma la pioggia di annulli sì.

È soprattutto attraverso le obliterazioni che l’Italia postale celebra l’ormai imminente Pasqua. Non solo formulando i rituali auguri -due le sottolineature impiegate a Roma sin dal 5 aprile- ma documentando alcune delle manifestazioni organizzate un po’ in tutto lo Stivale.

Particolarmente gettonati gli appuntamenti riferiti al Venerdì santo, previsti oggi ad Alatri (Frosinone), Alghero (Sassari), Frassinoro (Modena), Ozieri (Sassari), Roma, Taranto e Trapani.

Domenica, poi, sarà il turno di Rizziconi (Reggio Calabria), dov’è in programma l’“Affruntata”, “emozionante –precisano dalla cittadina- rappresentazione dell’incontro tra la statua di Cristo e quella di Maria per le vie del paese”.

Non poteva infine mancare la gita fuori porta: a Sorradile (Oristano) lunedì si consumerà l’undicesima edizione della “Pasquetta sportiva sul lago Omodeo”.


Numerose le obliterazioni per la Settimana santa; la maggior parte è impiegata oggi
Apr 13 2006 - 13:42

Emissioni Italia

Dopo il voto tornano le Regioni

Ancora Regioni, e questa volta non più per commentare i dati elettorali. La nuova tranche della serie, nata nel 2004 e che si esaurirà solo fra due anni, uscirà il 29 aprile. L’edizione 2006 cita il Piemonte, la Toscana, il Lazio e la Puglia, mantenendo comunque l’impaginazione adottata nel passato.

I francobolli, tutti da 45 centesimi, offrono: per il Piemonte il monumento equestre di Emanuele Filiberto, realizzato da Carlo Marocchetti e posto in Piazza San Carlo a Torino, nonché il castello Reale di Racconigi; per la Toscana, su uno sfondo paesaggistico, un particolare del “David” dovuto a Michelangelo e attualmente conservato presso la Galleria dell’Accademia a Firenze; per il Lazio un dettaglio del “Sarcofago degli Sposi”, ospitato al Museo nazionale etrusco di villa Giulia a Roma, accompagnato dalla panoramica della necropoli etrusca di Cerveteri; per la Puglia la basilica di San Nicola a Bari e le isole Tremiti. Ogni esemplare propone poi lo stemma della Regione ed il suo territorio.

I francobolli, tirati in 4,5 milioni di serie, sono confezionati in fogli da cinquanta pezzi uguali, sui cui bordi viene ripetuto per dieci volte l’emblema.

Gli annulli fdc allo “Spazio filatelia” di Roma e agli sportelli filatelici di Torino, Firenze, Bari.


La nuova tranche della serie per le Regioni sarà in vendita dal 29 aprile
Apr 13 2006 - 00:00

Notizie da Vaccari

Asta Vaccari: on-line il catalogo

L'asta pubblica di Vaccari srl si svolgerà il 5 ed il 6 maggio; oltre al catalogo cartaceo (nella foto) è disponibile anche la versione elettronica

Le tradizionali versioni cartacee stanno per essere recapitate in questi giorni, ma sin da ora chiunque può scoprire i lotti che verranno proposti da Vaccari srl durante l’asta pubblica del 5 e del 6 maggio.

Questo grazie al catalogo on-line, già disponibile su internet.

Sono oltre duemila i lotti proposti, tutti presenti nell’elenco elettronico, in italiano e anche in inglese. “Visto il gran numero delle voci e il tempo necessario per illustrarle tutte -spiega il presidente della società, Paolo Vaccari- quest’anno l’asta si svolgerà in due giorni: il pomeriggio di venerdì 5 maggio verrà dedicato alla letteratura, mentre filatelia e storia postale saranno protagoniste delle due sessioni –una mattutina e l’altra pomeridiana- di sabato 6 maggio”.

Per la letteratura verranno fra l’altro dettagliate parti delle biblioteche di Luciano Buzzetti e Bruno Savarese Oliva, mentre la sezione filatelia si concentra sull’intera area italiana ma non solo. Tra i lotti, anche una collezione di annullamenti del Lombardo Veneto (la “Maximilian”), una scelta di falsi litografici di Napoli e L’Aquila del 1863 ed un’area dedicata a lettere viaggiate nello spazio.


Il catalogo on-line dell'asta
La presentazione (file pdf)
Apr 12 2006 - 00:00

Dall'estero

Da Andy Warhol a Franz Beckenbauer

Un famoso sportivo, visto da un famoso artista: si potrebbe sintetizzare così il 75 centesimi agli sportelli da oggi in Austria e dedicato al calciatore Franz Beckenbauer, secondo l’interpretazione che ne venne data da Andy Warhol.

Una vera leggenda del pallone -sottolineano da Vienna- con la sua visione ed il suo articolato talento che ha garantito il maggior contributo alla storia del football di questi anni.

Nato l’11 settembre 1945, il “Kaiser” (com’è stato soprannominato) sin da bambino entra in contatto con il mondo delle buste e dei pacchi: suo papà, infatti, al tempo lavorava in posta a Monaco.

Nella città bavarese ha cominciato a rivelarsi, fino a raggiungere il livello internazionale nel 1965 e soprattutto con i Mondiali del 1966, del 1970 e del 1974. Tre volte giocatore tedesco dell’anno e due volte europeo, successivamente ha operato come esperto, diventando commissario tecnico della Germania nel 1990. Oggi presiede il comitato organizzatore dell’ormai imminente “Deutschland 2006”.

Ma perché la scelta di celebrare una star tedesca? “Abbiamo fatto –spiega a «Vaccari news» dalle Poste austriache Michael Homola- già alcuni francobolli su nostri calciatori, ad esempio Ernst Happel, Hans Krankl ed Herbert Prohaska. E Beckenbauer, che fra l’altro vive in Austria, non è certo da meno. La scelta del lavoro di Warhol è stata concordata fra noi e Franz Beckenbauer, che immaginiamo abbia a suo tempo gradito l’omaggio”.


Rassegna stampa (pdf)
Dall'Austria giunge oggi il francobollo dedicato a Franz Beckenbauer
Apr 11 2006 - 12:49

Emissioni Italia

Il dipinto alla mostra, e in posta

Una delle opere più rilevanti di Gentile da Fabriano, la «Madonna dell'Umiltà», promuove la mostra di Fabriano, ma è anche presente nel francobollo italiano in uscita il 20 aprile

La duplice citazione di San Marino -un francobollo ed una cartolina, disponibili dal 5 aprile e segnalati da “Vaccari news” il 18 febbraio ed il 27 marzo- non sarà l’unica iniziativa per Gentile da Fabriano, uno fra i principali esponenti nazionali del Gotico. Già il 20 aprile, così come previsto, arriverà anche il Bel Paese.

Inserito nell’ambito della serie “Il patrimonio artistico e culturale italiano”, il dentello costerà 2,80 euro, l’equivalente cioè di una raccomandata di primo porto per l’interno; verrà obliterato con l’annullo speciale impiegato nella cittadina in provincia di Ancona che gli ha dato i natali intorno al 1370.

La carta valore tricolore propone il dipinto “Madonna dell’Umiltà”, realizzato dal pittore e normalmente conservato al Museo nazionale di San Matteo a Pisa. Ma che, tra il 21 aprile ed il 23 luglio, sarà esposto alla mostra “Gentile da Fabriano e l’altro Rinascimento”, ospitata proprio a Fabriano.


La mostra di Fabriano
Apr 11 2006 - 00:00

Appuntamenti

Padova, protagoniste le cartoline d’epoca

Tra le cartoline esposte, questa a carattere militare

A Padova le cartoline d’epoca piacciono, e piace mostrarle. Fino al 30 aprile, infatti, il centralissimo caffè Pedrocchi, che si trova nella piazzetta omonima, ne ospita oltre trecento, selezionate -come spiegano gli organizzatori, che fanno capo al Comune- tra le oltre mille appartenenti alla collezione trentennale del generale di artiglieria Pietro Grassi.

L’allestimento, intitolato “Storia d’Italia in cartolina”, si avvale della consulenza assicurata dalla commissione scientifica del Museo del Risorgimento patavino e permette al visitatore di ripercorrere le vicende nazionali, dall’Ottocento alla fine della Grande guerra.

Ad ingresso libero, resterà aperto fino al 30 aprile tutti i giorni, dalle 9 alle 21.

Ma anche per chi non potrà visitarlo è facile ottenere un saggio delle immagini d’epoca, visitando il sito internet della Prefettura. Una galleria virtuale propone “C’era una volta - Padova nelle cartoline del 1900”, con oltre trenta immagini d’antan che possono essere ingrandite con un click, permettendo di riscoprire luoghi caratteristici e non di un secolo fa.


La galleria fotografica della Prefettura
L’introduzione della mostra al caffè Pedrocchi (file pdf)
Sotto teca vi sono tuttavia anche immagini più goliardiche, come questa
Apr 10 2006 - 14:27

Libri e cataloghi

Thriller sì, purché dentellato

I thriller in ambiente filatelico piacciono; «Quell'affascinante signora in nero» avrà un seguito

Le storie filateliche gialle avranno un seguito. Ad annunciarlo è Carlo Sopracordevole, che l’anno scorso ha firmato “Quell’affascinante signora in nero” (notizia del 27 dicembre).

“Con Franco Filanci –conferma a «Vaccari news» lo stesso Sopracordevole- abbiamo in cantiere una serie di racconti thriller che riguardano il nostro ambiente; sono ormai di prossima pubblicazione e appariranno sotto uno pseudonimo misto. Lo stimolo è venuto dal successo del racconto che dà il titolo alla raccolta «Quell’affascinante signora in nero»; riguarda un facoltoso collezionista di francobolli che ritorna indietro nel tempo per procurarsi il famoso 1 cent della Guyana Britannica”.

Racconto che, insieme agli altri venticinque, tornerà sotto i riflettori domani a Venezia. Se ne parlerà, presente l’autore, alle ore 18 presso la libreria Mondadori che si trova a San Marco 1345, a pochi passi dalla piazza omonima. L’ingresso è libero.


La notizia del libro
La scheda
Apr 10 2006 - 00:00

Dall'estero

Svizzera - La personalizzazione naviga anche in internet

Operativo da domani il servizio elvetico che permette di caratterizzare le affrancature commissionate via internet

Non solo affrancare la propria corrispondenza attraverso internet con “Webstamp”, come segnalato in “Vaccari news” il 28 febbraio. Da domani i clienti della Posta svizzera potranno ottenere anche delle personalizzazioni, grazie a “Webstamp private”.

“Bastano un paio di clic -assicurano dagli sportelli- per stampare su buste o etichette le dieci affrancature più comuni di Postmail direttamente da casa vostra. In tal modo è possibile affrancare la corrispondenza 24 ore su 24 e 7 giorni su 7”, utilizzando un collegamento al web, il proprio computer e la relativa stampante.

E qui scatta la novità: oltre all’indicazione del porto pagato il cliente può collocare sulla busta una illustrazione di propria scelta dalle dimensioni di un francobollo, in modo da caratterizzare la corrispondenza, senza spendere di più rispetto alle normali tariffe. “Ideale per il compleanno, la cena di famiglia, gli inviti al matrimonio, la festa dei bambini o quant’altro”. L’evento, dunque, può figurare già sulla busta.

Naturalmente, l’opportunità è aperta anche alle aziende.

Dopo aver rinunciato ai francobolli personalizzabili (notizia del 26 luglio scorso), ora la Svizzera propone questo servizio che nella sostanza gli assomiglia. “Non è in concorrenza con i francobolli tradizionali, ma una possibilità in più per affrancare le lettere, un complemento che si contraddistingue chiaramente dai dentelli tradizionali”.

In ogni caso, i collezionisti potranno avere le buste ricordo per l’avvio del servizio, con due soggetti diversi: il logo aziendale o la bandiera elvetica (foto).


L'approfondimento del servizio
L'articolo del 28 febbraio
Le tariffe per utilizzare “Webstamp” (file pdf)
I personalizzabili svizzeri, scomparsi dagli sportelli, di fatto arrivano via internet. I due soggetti predisposti dalla Posta per i collezionisti che desiderano documentare il primo giorno del nuovo prodotto
Apr 09 2006 - 01:53

Appuntamenti

Nel 2007 i quattro secoli del servizio postale pubblico

Due gli uffici postali aperti per l'occasione, uno di San Marino e l'altro d'Italia

Inaugurata questa mattina sul monte Titano la mostra “Le due Repubbliche” (“Vaccari news” del 6 aprile), già si pensa alla prossima, annunciata dal direttore dell’Azienda autonoma di stato filatelica e numismatica di San Marino, Ottaviano Rossi. “Nel 1607 –ha detto- San Marino sembra essere stato il primo Paese ad organizzare un servizio postale pubblico; nel giugno 2007 dedicheremo a questo evento la nostra mostra biennale”.

Ma quello di Rossi –da oggi membro d’onore della Academie européenne de philatélie- non è stato l’unico intervento alla cerimonia di apertura del percorso, che resterà visitabile fino al 7 maggio.

Pur non essendo collezionista, il vicepresidente della Fondazione Cassa di Risparmio, Renzo Bonelli, ha ammesso che con i francobolli si hanno tantissimi ricordi, anche se magari non ci si pensa. D’altro canto, per lui da bambino è stato facile farsi amici presso la scuola che frequentava a Rimini: essere di San Marino ed avere uno zio in posta gli dava il... necessario appeal.

Il presidente dell’Azienda autonoma di stato filatelica e numismatica, Pier Orazio Pignatta, ha invece ribadito il ruolo giocato da artisti internazionali e nazionali che, attraverso le cartevalori, hanno veicolato i temi storici e culturali propri di San Marino.

Il presidente della Federazione fra le società filateliche italiane, Piero Macrelli, ha ricordato la mostra che in febbraio ha preceduto l’attuale, organizzata a Montecitorio. “In questo mese –ha poi aggiunto- ci sono a San Marino molte gite scolastiche e il nuovo allestimento potrà entrare nei circuiti delle visite”.

Il presidente del Gruppo parlamentari amici della filatelia, Carlo Giovanardi, ha sottolineato il ruolo di Macrelli e di Bruno Crevato-Selvaggi nell’organizzazione, senza -più in generale- dimenticare i collezionisti. “Se non ci fossero stati, avremmo perso gran parte della nostra cultura”; lo dimostra la “storia che abbiamo visto” nelle bacheche.

“La volontà della mostra –ha aggiunto il segretario di stato alle Finanze e al Bilancio sammarinesi, Pier Marino Mularoni- nasce dalla volontà di raccontare l’amicizia con l’Italia da un punto di vista diverso, quello postale; per noi la filatelia e la numismatica ribadiscono la nostra sovranità”.


L'approfondimento
Il momento dell'inaugurazione
Apr 09 2006 - 01:52

San Marino

Disponibile (ma contingentato) il foglietto di San Marino

In vendita –almeno oggi sul Titano- senza limitazioni la versione italiana del foglietto per la mostra “Le due Repubbliche”; distribuita invece una copia a testa quella sammarinese.

Versioni che si presentano identiche, ad eccezione della sequenza dei francobolli e dei testi verticali posti sui bordi. Il blocco di Italia, come ormai si sapeva, ha per primo il francobollo italiano, all’opposto di quello partner.

La tiratura commercializzata da San Marino non è comunque disponibile sul sito dell’Azienda autonoma di stato filatelica e numismatica (“Vaccari news” del 4 aprile) per questioni tecniche; chi vuole acquistarne una copia deve quindi -come assicura a questa testata il direttore della stessa Azienda, Ottaviano Rossi- venire alla mostra o rivolgersi agli sportelli.

Agli abbonati, naturalmente, verrà garantito il parametro sottoscritto per le altre emissioni.

L’autrice del foglietto, Nicoletta Ceccoli, aiuta invece a dipanare un quesito che ha colpito più di un collezionista: i vestiti delle due donne presenti sul blocco non rispettano la corretta disposizione delle rispettive bandiere. Il disegno, in effetti, è frutto di una scelta artistica, non strettamente ligia al protocollo. Ed in ogni caso, secondo le notizie raccolte a San Marino, l’Italia avrebbe confermato la correttezza del proprio vessillo.


Nicoletta Ceccoli accanto ad un pannello della mostra contenente alcuni dei suoi lavori
Apr 09 2006 - 00:00

Libri e cataloghi

L’Europa Occidentale della Yvert ricomincia da capo

La prima parte dell'Europa Occidentale comprende i Paesi tra Germania (Allemagne) ed Epiro

L’Europa Occidentale secondo i canoni dell’antica casa editrice e della lingua francese: dunque, da Allemagne (Germania) ad Épire (Epiro).

Con il 2006 la Yvert & Tellier rinnova, sia pure gradualmente, una delle linee più popolari, quella dedicata all’area del continente così come concepita nel secondo dopoguerra. La Germania, in ogni caso, si presenta completa sia degli Antichi stati che delle occupazioni, di Berlino e della Ddr.

Sono 1.241 le pagine, tutte illustrate a colori (41,50 euro), che sostituiscono la precedente catalogazione, datata 2003. Sostituiscono, però, non completamente. Il continuo aggiornamento delle novità ha infatti obbligato l’azienda a spezzare il volume: la parte Espagne-Grèce troverà posto nel tomo successivo.

Contemporaneamente è stato distribuito anche il catalogo “Les timbres de l’année 2005”, che in 405 pagine tutte a colori repertoria le nuove emissioni mondiali catalogate l’anno scorso (20,00 euro).


La scheda
Apr 08 2006 - 00:00

Notizie dall'Italia

Le elezioni deludono i collezionisti di tariffe

Al posto del francobolli, il richiamo alla legge

Ultime ore prima del voto, intanto continuano ad arrivare i fogli informativi e propagandistici per le ormai imminenti elezioni.

Anche quest’anno, però, i collezionisti di tariffe postali faranno fatica a trovare documenti effettivamente viaggiati ed affrancati con normali francobolli.

Questo perché la tariffa, pari a 4 centesimi, viene più facilmente assolta con il pagamento cumulativo, in modo da evitare ulteriori lavorazioni, sia di affrancatura che di timbratura, ai plichi.

Il trattamento preferenziale è stato introdotto dalla legge 515 del 1993 ed ancora confermato; allora si parlava di 70 lire ad invio.

Nessuna traccia, invece, di obliterazioni che fanno riferimento all’appuntamento elettorale, un po’ come il meccanico “Italiani votate”, usato in ventitré uffici nel 1948.


I dettagli sull’attuale normativa
In una situazione completamente diversa, anche le poste, nel 1948, invitavano al voto
Apr 07 2006 - 08:18

Notizie da Vaccari

Carri fioriti e Muratori valorizzano Vignola

Le sfilate dei carri fioriti, le mostre, i raduni, i mercatini, la fiera, i concorsi e le premiazioni. Sono tanti -come sottolineano dal Comune- gli appuntamenti in programma per la 37ª edizione della “Festa dei ciliegi in fiore”, che Vignola sta ospitando in questi giorni e che si concluderà solo il 10 giugno.

Promossa dal Centro studi Vignola, vede pure una sottolineatura marcofila, attraverso un annullo manuale impiegato sabato 15 aprile presso il Vecchio mercato.

Ma non è l’unica iniziativa collezionistica realizzata nel centro in provincia di Modena.

Fabio Marri, docente all’Università di Bologna, ha scritto il saggio “L.A. Muratori un europeo di oggi”, che ricostruisce la vita e soprattutto le opere dello storico e letterato nato a Vignola. La guida, progettata da Valeria Vaccari e edita da Vaccari srl per conto del Lions club “Vignola e castelli medievali”, che ha organizzato e promosso l’iniziativa, è abbinata ad un esemplare del 20 lire emesso il 22 luglio 1950 per ricordare appunto Lodovico Antonio Muratori. È stata distribuita gratuitamente nelle scuole cittadine e al pubblico durante alcune presentazioni.


Il sito dedicato a Lodovico Antonio Muratori
Il programma per la “Festa dei ciliegi in fiore” (file pdf)
La guida di Fabio Marri è dedicata a Lodovico Antonio Muratori; abbina anche il francobollo italiano del 1950 dedicato allo storico e letterato nato a Vignola
Se ricevete questa mail è perché vi siete iscritti a Vaccari news
Per ISCRIVERSI, CANCELLARSI o MODIFICARE l'indirizzo email basta collegarsi qui http://www.vaccari.it/_ISCRIVITIVNEWS

Copyright © 2019 - 2003 Vaccari srl - tutti i diritti riservati
registrazione Tribunale di Modena n. 1854 del 4 dicembre 2007
direttore responsabile Fabio Bonacina
Tutto il contenuto di questa newsletter, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati. Redazione: info@vaccari.it

VACCARI srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel. (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157