Siamo lieti di inviarle le notizie diffuse nell'ultima settimana da "Vaccari news".
Se desidera conoscerle in tempo reale, in qualsiasi momento può visitare la pagina www.vaccarinews.it, dove può trovare gratuitamente anche:

  • i programmi aggiornati di Italia, San Marino, Vaticano e Smom;
  • l'archivio di tutte le informazioni che abbiamo diffuso nel tempo (è possibile fare ricerche sia in ordine cronologico, sia per parola chiave, sia per area);
  • i comunicati diramati alla stampa;
  • l'elenco dei prossimi appuntamenti (mostre ed eventi).
Buona lettura
Lo staff di "Vaccari news"

Apr 28 2006 - 00:00

Notizie da Vaccari

Asta Vaccari, ultimi giorni per le offerte

Un reperto storico: lo stemma del «IV Stormo caccia» di Francesco Baracca; il cavallino è ora il simbolo della Ferrari

Il più costoso è il plico con l’1 lira isolata, viaggiato da Modena a Lione nel 1855, che parte da una base di 50mila euro (lotto 385); il più curioso è un brandello di stoffa del “IV Stormo caccia” di Francesco Baracca (lotto 1086); il più divertente è un grande scatolone con francobolli mondiali, buste, bollettini ed altro ancora (lotto 1094). Ma tra le oltre 2mila proposte c’è veramente di tutto.

Si svolgerà il 5 ed il 6 maggio l’asta pubblica Vaccari. Nel pomeriggio di venerdì 5 verrà trattata la prima parte, riguardante circa 800 voci di letteratura specializzata; l’intera giornata di sabato 6 sarà invece dedicata alla filatelia e alla storia postale.

“Anche quest’anno –spiega il presidente della società, Paolo Vaccari- abbiamo messo a punto una vendita a 360 gradi, capace di incontrare le esigenze di ogni appassionato, dal principiante allo specialista, e gli elementi di particolare interesse non mancano. Una sessantina, ad esempio, sono i lotti riguardanti documenti viaggiati nello spazio, che completano la proposta avviata nell’asta precedente. Due, inoltre, le biblioteche che dettaglieremo fra i nostri clienti, già appartenute a Luciano Buzzetti e Bruno Savarese Oliva”.

Per studiare le offerte i clienti abituali hanno ricevuto nei giorni scorsi il catalogo cartaceo, ma attraverso internet tutti possono consultare quello elettronico, nella versione italiana ed inglese. L’esame dei lotti avviene su appuntamento dal 2 al 5 maggio, mentre il termine ultimo per registrare le offerte a distanza è il mezzogiorno di venerdì 5 maggio.


Per accedere alla versione elettronica del catalogo
Parte da 50mila euro questa busta viaggiata nel 1855 da Modena a Lione; rappresenta il pezzo più impegnativo dell'intera asta, almeno come valutazione di base
Apr 27 2006 - 21:10

Emissioni Italia

Il Colosseo, simbolo per tutte le stagioni

Ancora una volta un logo e, in quest’ultimo, il Colosseo

Ancora una volta è il Colosseo protagonista. Scelto come elemento principale del logo realizzato per promuovere l’assemblea generale che il Consiglio internazionale sport militare terrà a Roma dal 18 al 20 maggio.

E puntualmente presente nel francobollo, un 45 centesimi disponibile dal prossimo 9 maggio. L’obiettivo ultimo è rendere omaggio a questa associazione, cui aderiscono le Forze armate dei 127 Paesi membri. Associazione che, come sottolineano al suo interno, intende fra l’altro sviluppare relazioni amichevoli fra le nazioni partecipanti, promuovere l’educazione fisica e le attività sportive, fornire mutua assistenza tecnica, contribuire allo sforzo generale per la pace mondiale.

I collezionisti di annulli primo giorno potranno ottenere quello commemorativo presso lo “Spazio filatelia” di Roma.


Il sito dell’organizzazione (in inglese)
Apr 27 2006 - 21:09

Emissioni Italia

Due i sessantesimi, unica la data

Non una, ma due le emissioni “istituzionali” previste per l’1 giugno. A confermarlo è oggi Poste italiane, che in quel giorno comincerà a vendere non solo il 60 centesimi per il riconoscimento del diritto di voto alle donne, ma anche il 62 centesimi dedicato all’Assemblea costituente. Entrambi i fatti avvennero nel 1946, dunque sessant’anni fa.

Il dentello per l’elettorato passivo ed attivo femminile citerà inoltre Nilde Iotti, prima donna a presiedere la Camera dei deputati, nata nel 1920 e scomparsa sei anni fa. Francobollo inizialmente ipotizzato per l’8 marzo ma poi rinviato –secondo le ipotesi pubblicate da “L’espresso”- in periodo successivo all’appuntamento elettorale di poche settimane fa.


L’Assemblea costituente
La prima seduta dell’Assemblea costituente si svolse il 25 giugno 1946 (fonte: Camera dei deputati)
Apr 27 2006 - 21:08

Emissioni Italia

Al via le celebrazioni per Mattei

Con un ritratto impostato diversamente dal solito, l'Italia filatelica il 29 aprile ricorderà Enrico Mattei

“Il terzomondista con il mito americano”: così lo definisce oggi sul “Corriere della sera” Sergio Bocconi. Anche il principale quotidiano italiano ha voluto ricordare Enrico Mattei nel centesimo anniversario dalla nascita, dedicandogli addirittura uno speciale di sette pagine.

Ma alle celebrazioni si unirà presto Poste italiane: l’omaggio dentellato, un francobollo da 45 centesimi, arriverà infatti il 29 aprile.

Chi aspettava riferimenti all’Eni, all’Agip o magari alla sua attività di partigiano rimarrà però deluso: la vignetta propone il semplice viso del commemorato dovuta a Gaetano Ieluzzo, che tuttavia lo ha ritratto con una modalità diversa dal consueto. Ieluzzo è lo stesso artista cui si debbono le due scuole “Vittorio Emanuele III” di Lucera (francobollo emesso nel 2004) e “Tommaso Campanella” di Reggio Calabria (2005).

Gli annulli primo giorno verranno impiegati nel paese natio, cioè Acqualagna (Pesaro Urbino), nella località dove visse da ragazzo, vale a dire Matelica (Macerata), e allo “Spazio filatelia” di Roma.


Apr 27 2006 - 00:00

Libri e cataloghi

Dal burocratico al commerciale, le Poste cambiano anche il linguaggio

Tra i quindici casi esaminati in questo manuale, ben sei riguardano documenti firmati da Poste italiane

Il passaggio alla società per azioni e l’ipotesi di privatizzazione hanno indotto Poste italiane a rinnovarsi anche nelle modalità espressive.

Lo nota Tommaso Raso nel manuale “La scrittura burocratica” (Carocci editore, 208 pagine, 16,70 euro). L’autore, docente di Linguistica italiana all’Università di Venezia, analizza i meccanismi comunicativi che regolano la redazione di testi formali.

Dopo una parte teorica, esamina quindici scritti di vario genere, che vanno da un decreto ad una circolare di Confindustria e ne commenta caratteristiche e lacune. Addirittura sei provengono dalla realtà oggi guidata da Vittorio Mincato: una direttiva, un avviso al pubblico, due circolari ed altrettante comunicazioni pubblicitarie.

Accanto a documenti redatti con i vecchi criteri amministrativi, altri testimoniano la fase di transizione. Un ripensato prodotto di Poste italiane (il pacco) viene ad esempio reclamizzato con termini –commenta Tommaso Raso- “tra il pubblicitario e il commerciale: si fa leva volutamente su valori estranei alla mentalità della burocrazia come la novità”. Il linguaggio, insomma, cerca di essere diretto, utilizzando “forme stereotipate ma di derivazione estranea all’ambito burocratico”.


Apr 26 2006 - 00:00

Notizie dall'Italia

La campagna contro l’indifferenza utilizza pure le cartoline

Oltre agli annulli della fondazione «Aiutiamoli a vivere», anche a Piacenza è stato programmato un annullo, chiesto dal Comitato provinciale piacentino di «Help for children» ed impiegato oggi

“Vogliamo intasare le poste della Bielorussia di cartoline, per mostrare non tanto la tragicità che l’anniversario ci ricorda, quanto l’amore, la solidarietà ed il supporto”. Così Pietro Giacomo Galli della fondazione “Aiutiamoli a vivere” spiega a “Vaccari news” l’iniziativa realizzata con Poste italiane.

Per ricordare i vent’anni di Cernobyl oltre quaranta allievi della Accademia di belle arti “Santa Giulia” di Brescia hanno progettato elaborati grafici che vogliono -secondo le parole del presidente della stessa fondazione, Fabrizio Pacifici- sintetizzare la percezione della tragedia e al tempo stesso offrire un segno di speranza verso la popolazione infantile bielorussa, “dimenticata e lontana dall’attenzione delle comunità internazionali”. Cinque di queste immagini, realizzate da Alessandro Cucinelli, Michela Fabbro, Alessandra Mora, Zora Romanska ed Alessandro Zanetti, sono state trasformate in altrettante cartoline, tirate complessivamente in 20mila esemplari.

In base ai progetti, sono destinate principalmente alle 5mila famiglie italiane coinvolte nei progetti di assistenza e supporto, che potranno inviarle ai bambini e ai ragazzi bielorussi con cui sono collegati.

Agli otto annulli utilizzati in tutta Italia in queste settimane (“Vaccari news” dell’1 aprile) oggi se ne aggiungerà un altro, richiesto dal Comitato provinciale di Piacenza di “Help for children”, per l’iniziativa “Imbuca la tua solidarietà”, un concorso a premi rivolto alle scuole.


Gli annulli collegati alle cartoline
Tre dei ragazzi dell’Accademia di belle arti «Santa Giulia» che hanno realizzato le cartoline per Cernobyl, da sinistra: Alessandro Zanetti, Michela Fabbro e Alessandra Mora
Apr 26 2006 - 00:00

Dall'estero

Bielorussia ed Ucraina testimoniano il disastro nucleare

La Bielorussia ricorda oggi, giorno dell'anniversario, il disastro nucleare di Cernobyl

Il divieto di consumare latte nonché la distinzione fra gli ortaggi a foglia larga (da non mangiare) e gli altri. Così l’Europa, dopo il 26 aprile 1986, visse sulla propria pelle le conseguenze del disastro nucleare di Cernobyl.

Ben diversi, e ancora da valutare nella loro completezza, gli effetti subiti localmente: gli esperti stimano in 3,2 milioni le vittime dirette ed indirette dell’incidente, senza contare le persone coinvolte (10 milioni) e quelle evacuate definitivamente (400mila) da un raggio di 30 chilometri dalla centrale atomica.

A vent’anni dall’esplosione, i due Paesi più colpiti tornano anche con il sistema postale a ricordare la tragedia. La Bielorussia arriva oggi con un 790 rubli allegorico, mentre l’Ucraina già il 10 aprile ha messo in distribuzione una cartolina postale da 0,70 hryvnia che riprende l’impianto.


L'Ucraina ha invece scelto di emettere una cartolina postale, in vendita dal 10 aprile scorso
Apr 25 2006 - 00:00

Appuntamenti

Sulle orme dell’apostolo Paolo

Uno degli annulli richiesti per l’iniziativa

Era l’anno 61 dopo Cristo quando, secondo la tradizione, l’apostolo Paolo lasciò la Terra Santa per recarsi a Roma.

A 1945 anni di distanza il Circolo filatelico “Tres tabernae” ne perpetua il ricordo attraverso cinque annulli che ricostruiscono il percorso effettuato lungo lo Stivale. Nei giorni scorsi sono stati utilizzati quelli di Siracusa, Reggio Calabria e Pozzuoli (Napoli), mentre il 27 ed il 29 aprile ne verranno impiegati altri due a Borgo Faiti (Latina), dove il sodalizio ha allestito una mostra di filatelia religiosa.

L’esposizione, ad ingresso libero, comprende 150 vetrine; resterà aperta dal 27 aprile all’1 maggio dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18 presso il Museo Piana delle Orme, in via Migliara 43,5. Museo che contiene anche diversi riferimenti postali, segnalati da “Vaccari news” il 13 febbraio.

Gli annulli propongono brani diversi tratti dagli “Atti”; nelle stesse località anche Monaco ha contemporaneamente impiegato altrettante obliterazioni manuali, che propongono l’itinerario percorso dal santo di Tarso.


Il Museo Piana delle Orme
Il percorso effettuato da san Paolo nel pieghevole che propaganda la manifestazione
Apr 24 2006 - 00:00

Dall'estero

Dalla finanza alla pittura

Nell’Europa settentrionale un tempo il termine “lombard” indicava in modo generico gli italiani, soprattutto banchieri e cambiavalute del Nord. Più difficile è invece trovare un collegamento con l’artista Lambert Lombard (1506-1566), oggi ricordato da un’emissione belga insieme al “collega” Léon Spilliaert (1881-1946).

Il riferimento, però, giunge da altra via. “Non fanno parte -precisano da Bruxelles, riferendosi ai due protagonisti della serie- dei grandi nomi dell’arte internazionale, nonostante ciò le loro opere hanno esercitato una grande influenza su quelle dei contemporanei e delle generazioni successive, in Belgio e all’estero”. Lambert Lombard, in particolare, è stato pittore, incisore, architetto, archeologo e scrittore; un artista polivalente, insomma, come tutti quelli più significativi del Rinascimento. La sua fortuna deriva dall’essersi ispirato ai maestri di Anversa e soprattutto ad un soggiorno a Roma, grazie al quale ha introdotto lo stile italianizzante a Liegi; fu anche corrispondente del Vasari.

Ancora più... tricolore è un’altra iniziativa dentellata che le Poste locali metteranno in distribuzione oggi: è il mezzo euro dedicato al “Giro d’Italia”, presentato da “Vaccari news” il 18 novembre scorso.


L’emissione per il «Giro d’Italia»
Quattro i francobolli che oggi il Belgio dedica all’arte; riguardano Lambert Lombard e Léon Spilliaert
Apr 23 2006 - 00:00

Libri e cataloghi

Nei cieli con la Bcpa

Anche nella copertina Kimpton sottolinea l’interesse per le etichette «griffate» dalla British Commonwealth pacific airlines

La Bcpa? Una delle linee che nel secondo dopoguerra collegavano Australia, Asia ed America del Nord. È a questa compagnia, e in parte ai pionieri e alle aziende concorrenti, che Laurence Kimpton ha dedicato lo studio “British Commonwealth pacific airlines 1946-1954” (64 pagine, 25,00 euro).

Il lavoro, scritto in inglese, si pone a metà strada tra la storia, la storia postale e l’aerofilatelia, strizzando talvolta l’occhio agli approcci tematici. Numerose sono le buste riprodotte, riguardanti primi voli e non solo.

Una delle sette appendici classifica le etichette di posta aerea prodotte dalla società, elemento di natura postale troppo spesso trascurato.


L’approfondimento
Apr 22 2006 - 14:26

Dall'estero

Nepal, dopo il regime in discussione pure il programma filatelico?

Ogni anno un francobollo ricorda il genetliaco reale; qui il tributo uscito nel 2005

Anche il programma filatelico locale potrebbe subire pesanti conseguenze, dato quanto sta ora accadendo in Nepal.

Re Gyanendra Bir Bikram Shah Dev, in carica dal 4 giugno 2001, vede pesantemente messo in discussione il suo ruolo, tanto da essere stato costretto a concedere aperture all’opposizione. Quest’ultima intende uscire dal regime instaurato dopo la misteriosa strage di cinque anni fa del precedente monarca, e soprattutto dopo che nel febbraio 2005 Gyanendra ha accentrato nelle sue mani il potere esecutivo.

Tra le emissioni che potrebbero essere ripensate, quella tradizionale che ogni anno rende omaggio al re per il suo compleanno, che cade il 7 luglio. Attualmente il nuovo tributo, un 5 rupie, è previsto fra tre mesi. Collegato alla monarchia anche il dentello in calendario per agosto e dedicato alla regina madre.


Apr 22 2006 - 00:00

Notizie dall'Italia

Cent’anni fa, Primo Carnera

L’annullo che oggi ricorda Primo Carnera si aggiunge ad altri cinque che tra aprile e luglio renderanno omaggio al boxeur

“Il campione dello sport che per primo si è aggiudicato il titolo di campione mondiale dei pesi massimi della boxe”. Così, nell’elenco sottoposto alla Consulta per l’emissione di cartevalori e la filatelia, era stato presentato Primo Carnera, di cui quest’anno si celebra il centenario dalla nascita.

Ma il “miniparlamento” ha preferito evitare di aggiungere un ulteriore francobollo alla già lunga lista; quindi, per onorare l’uomo, occorre rivolgersi alla marcofilia. Un annullo verrà utilizzato proprio oggi a Sequal (Pordenone), il suo paese natale.

Allo scopo di ricordare il “gigante buono”, che guadagnò il massimo riconoscimento planetario il 29 giugno 1933, la cittadina friulana ha programmato ulteriori annulli, in un progetto che proseguirà fino a luglio.

Ma Primo Carnera non è l’unico pugile ad avere, negli ultimi tempi, ottenuto riferimenti postali. Fra i suoi colleghi, anche Cassius Clay (“Muhammad Ali”), Max Schmeling e Ray Robinson (“Sugar”) hanno ricevuto appositi dentelli rispettivamente da Austria, Germania e Stati Uniti, senza dimenticare Luis Angel Firpo (“El toro salvaje de las Pampas”) e Nicolino Locche (“El intocable”), celebrati invece dall’Argentina.


Alcuni fra i più recenti francobolli che hanno celebrato pugili di alto livello
Se ricevete questa mail è perché vi siete iscritti a Vaccari news
Per ISCRIVERSI, CANCELLARSI o MODIFICARE l'indirizzo email basta collegarsi qui http://www.vaccari.it/_ISCRIVITIVNEWS

Copyright © 2019 - 2003 Vaccari srl - tutti i diritti riservati
registrazione Tribunale di Modena n. 1854 del 4 dicembre 2007
direttore responsabile Fabio Bonacina
Tutto il contenuto di questa newsletter, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati. Redazione: info@vaccari.it

VACCARI srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel. (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157