Siamo lieti di inviarle le notizie diffuse nell'ultima settimana da "Vaccari news".
Se desidera conoscerle in tempo reale, in qualsiasi momento può visitare la pagina www.vaccarinews.it, dove può trovare gratuitamente anche:

  • i programmi aggiornati di Italia, San Marino, Vaticano e Smom;
  • l'archivio di tutte le informazioni che abbiamo diffuso nel tempo (è possibile fare ricerche sia in ordine cronologico, sia per parola chiave, sia per area);
  • i comunicati diramati alla stampa;
  • l'elenco dei prossimi appuntamenti (mostre ed eventi).
Buona lettura
Lo staff di "Vaccari news"

Mag 05 2006 - 00:00

Appuntamenti

Seveso trent’anni dopo

L'annullo che verrà impiegato domenica 7 maggio nel trentesimo anniversario della tragedia di Seveso

“La nube tossica ha inquinato anche le case. Comincia lo sgombero della zona più colpita... Gli effetti del veleno: gli insetti non sopravvivono; casi di gatti letteralmente dissolti; cani impazziti. Rondini stecchite nei nidi. Ultimi a morire sono stati cuccioli e capre”.

La cronaca conservata al “Corriere della sera” riporta indietro il calendario a trent’anni fa, quando a Seveso (Milano) la nube tossica di diossina fuoriesce dalla fabbrica dell’Icmesa, provocando uno dei disastri ambientali italiani più gravi. Era il 10 luglio 1976.

Ed ora, esattamente il 7 maggio, un annullo commemorativo ne perpetua il ricordo e suggella la mostra filatelica organizzata per l’occasione. “Il Circolo filatelico numismatico sevesino –conferma il presidente del sodalizio, Angelo Besana- vuole dare importanza al purtroppo brutto evento della diossina”, presentandolo però in modo positivo con la nascita del bosco delle Querce. Quest’ultimo sorge sulla vecchia zona “A”, quella più direttamente coinvolta e dalla quale venne asportato il terreno superficiale, fino ad una profondità di 46 centimetri.

La mostra filatelica, che ospita collezioni a tema naturalistico, è allestita presso la scuola “Frassati”, in via San Carlo 4; resterà aperta domenica 7 (orario 8-12 e 14.30-19) nonché lunedì 8 (8.30-12 e 14.30-17). L’ingresso è libero.


Per scoprire il bosco delle Querce
Mag 04 2006 - 15:08

Emissioni Italia

Tutte le... facce dell’integrazione

Lo sviluppo in due francobolli della serie PostEurop (l’organismo che riunisce gli operatori ha peraltro più volte ricordato che ne basterebbe anche uno) non piace all’Italia. Roma fa spesso fatica a trovare soggetti adatti alle circostanze.

Gli esempi sono diversi: lo stesso cartellonista per lo stesso committente nella serie 2003, la valigia chiusa ed aperta nel 2004, il piatto con le spighe di grano o l’uva nel 2005. Ed ora, per un argomento interessante quanto difficile, giungono i medesimi ragazzi, visti davanti e... dietro. “Le vignette –confermano in posta- sono dedicate al tema comune «l’integrazione vista dai giovani» ed entrambe raffigurano, su fondo bianco, un gruppo di ragazzi di etnie diverse abbracciati e seduti su un muretto”. Per il valore da 45 centesimi sono rappresentati frontalmente; per il taglio da 62 (cui è abbinata l’etichetta per gli invii prioritari) risultano di spalle.

L’emissione, programmata per l’8 maggio, sarà sottolineata da un annullo commemorativo disponibile allo “Spazio filatelia” di Roma. La tiratura ammonta a quattro milioni di pezzi per il primo esemplare, a tre milioni e mezzo per il secondo.


L'integrazione dei giovani, vista davanti e dietro. Un'occasione mancata, anche per l'Italia
Mag 04 2006 - 00:00

Dall'estero

I bambini fanno... goal!

Chissà se oggi i portalettere di Gibilterra, nel vendere agli sportelli la serie per i Campionati mondiali di calcio, canticchieranno la canzone di Povia “I bambini fanno «ooh»”, ovviamente adattata alle necessità del caso.

I sette francobolli locali da 38 pence per “Deutschland 2006” non ripescano i soliti temi triti e ritriti, ma rendono omaggio alle sette squadre che finora hanno vinto il prestigioso torneo, proponendo i visi di altrettanti giovanissimi colorati con le rispettive bandiere. Esattamente come fanno i tifosi più accesi nel sostenere la propria squadra del cuore.

“Cercavamo qualcosa di originale e di particolarmente distintivo”, ammettono dalla Rocca. Capace, insomma, di allontanarsi dai soliti cliché. “I bambini parlano il comune linguaggio del calcio in tutto il mondo, giocando per amore dello sport e senza pregiudizio. Quindi, rappresentavano il soggetto migliore da riprendere”.

Fra i sette Paesi ricordati figura naturalmente anche l’Italia, che ha primeggiato nelle edizioni del 1934, 1938 e 1982. La serie è confezionata in foglietto.


Rassegna stampa (pdf)
Le bandiere dei sette Paesi che hanno finora vinto i Campionati del mondo di calcio interpretate dai visi colorati di altrettanti bambini. Il blocco esce oggi a Gibilterra
Mag 03 2006 - 17:28

Smom

Smom - In arrivo benefici e Mantegna

Il prossimo appuntamento con lo Smom è imminente, il 10 maggio

I pro beneficenza in favore dei servizi telefonici rivolti ai bambini e l’omaggio ad Andrea Mantegna nel quinto centenario della morte. Sono queste le due emissioni che lo Smom si appresta ad emettere il 10 maggio.

Nel primo caso, riguardante il “Telefono azzurro” e l’“Emergenza infanzia 114”, verranno distribuiti due esemplari, ognuno dei quali ha nominale da 45 centesimi e sovrapprezzo da 1,00 euro.

In tributo al pittore, invece, la serie si articola in un francobollo da 90 centesimi e in un foglietto da 8,00 euro, contenente tre dentelli: due da 2,00 e uno da 4,00 euro.


Mag 03 2006 - 00:00

Libri e cataloghi

È l’ora di PostEurop!

È in distribuzione il nuovo volume Michel dedicato alle emissioni europeistiche ed ai giri correlati

Il contributo italiano è atteso per l’8 maggio, ma anche molti altri (fra cui Aland, Cipro, Eire, Germania, Islanda, Jersey, Lussemburgo, Monaco, Svezia, Svizzera) arriveranno in questi giorni. È l’omaggio 2006 a PostEurop, questa volta dedicato all’integrazione vista dai giovani.

Intanto, la Michel ha diffuso il catalogo specializzato, che accoglie le produzioni Cept, le PostEurop fino al 2005 e quelle europeistiche emesse dal secondo dopoguerra in poi, ad esempio per Consiglio d’Europa, Csce, Efta, Erp, Nato, Norden, Ue.

Un nuovo capitolo segna l’iniziativa che attualmente sta registrando adesioni in tutto il mondo: il mezzo secolo del giro “Europa”, alcune serie delle quali segnalate da “Vaccari news” il 17 giugno 2005 ed il 20 gennaio 2006.

Interamente a colori, il catalogo conta 448 pagine e in Italia costa 43,00 euro.


Alcuni dei dentelli PostEurop 2006 in uscita a maggio
Mag 02 2006 - 18:47

Emissioni Italia

Bloccata l’autostrada, almeno fino a luglio

Anche l'autostrada del Sole è gestita dal gruppo Autostrade

Saranno agli ingorghi prevedibili per il “ponte” del 2 giugno? Oppure le conseguenze dell’accordo con gli spagnoli della Abertis, attraverso il quale si intende creare “il maggiore operatore autostradale mondiale, best in class per la realizzazione e gestione di infrastrutture al servizio della mobilità”?

Qualsiasi sia la risposta, sta di fatto che la festa dentellata per la cinquantenne autostrada del Sole non arriverà il 27 maggio come finora affermato, ma in una data ancora da precisare di luglio. Giusto in tempo, dunque, per affrancare gli... esodi estivi.


Mag 02 2006 - 18:47

Emissioni Italia

Olimpiadi, mondiali o internazionali? È scacco sul nome

Un francobollo dal difficile appellativo: sono almeno tre le versioni che circolano

Definirle “Olimpiadi” non si può per questione di diritti. Così, Poste italiane ha dovuto fare marcia indietro e ripensare il titolo dell’emissione, individuato in “Mondiali a squadre di scacchi «Torino 2006»”. Anche se l’iniziativa viene comunemente definita, persino dagli organizzatori, “Olimpiade degli scacchi”.

Ma circola pure una terza versione, presente sul decreto sottoscritto da Carlo Azeglio Ciampi il 15 marzo, che parla di “francobolli celebrativi degli Internazionali di scacchi «Torino 2006»”.

Il tributo, un valore da 62 centesimi abbinato alla solita etichetta per il corriere prioritario, sarà in vendita dal 20 maggio, giorno di apertura della manifestazione, alla quale sono attese rappresentanze di circa 150 Paesi. Propone “in grafica stilizzata, un mappamondo il cui globo terrestre è sostituito da una scacchiera”. Non a caso è stato evitato il “logo olimpico ufficiale realizzato da Lorenzo De Palo, studente del corso di grafica dell’Istituto europeo di design di Torino”. Logo che, accanto al re protagonista chiave del gioco, offre la parola “proibita”.

L’annullo commemorativo verrà impiegato nel capoluogo piemontese, presso lo sportello filatelico.

Al francobollo italiano si aggiungeranno altre iniziative; è già nota, ad esempio, una busta postale romena, che riporta logo e nome scelti dai promotori.


La manifestazione vista (e definita) dagli organizzatori
Nessun problema da Bucarest, che ha varato questa busta postale con il nome ed il logo individuati dai promotori
Mag 02 2006 - 15:26

Emissioni Italia

Dalla gara al... dipinto

Uno spettacolo, non necessariamente automobilistico. Almeno a giudicare dal 60 centesimi in programma per il 6 maggio, che propone il dipinto realizzato nel 1930 dalla pittrice e illustratrice britannica Margaret Bradley.

È questo il francobollo dedicato alla “Targa Florio”, venduto in contemporanea alla 90ª edizione della gara.

La “Targa Florio - rally internazionale di Sicilia” è infatti prevista dal 5 al 7 maggio ed è valida per il Campionato italiano rally e per la Coppa Fia d’Europa rally sud-ovest. L’appuntamento –ricordano i promotori- “consentirà alla corsa ideata nel 1906 da Vincenzo Florio di tagliare per prima il traguardo dei cento anni e del maggior numero di edizioni disputate”.

La manifestazione, da quarantacinque anni organizzata dall’Automobile club Palermo, si svolgerà su due tappe: la prima con partenza venerdì 5 maggio da piazza Politeama, riconosciuta dagli appassionati come una delle più spettacolari sedi di partenza dei rally europei, e la conclusiva con arrivo domenica a Termini Imerese (Palermo), località che ospitò il primo quartier generale della “Targa” nel 1906.

Anche questo prioritario sarà fornito con le etichette del corriere veloce; l’obliterazione speciale verrà impiegata a Palermo e a Termini Imerese.


La «Targa Florio»
Un francobollo gradevole ma che non chiarisce l'obiettivo dell'emissione
Mag 02 2006 - 15:25

Emissioni Italia

E Colombo approda in anticipo

Non il solito busto dentellato, ma un chiaro riferimento alle attività per le quali il personaggio, nel caso specifico Cristoforo Colombo, è ricordato

Le caravelle, il diario di bordo e lui, il commemorato: è questa l’immagine del 62 centesimi con cui l’Italia onorerà Cristoforo Colombo a cinque secoli dalla scomparsa.

Francobollo che, si scopre ora, non uscirà più il 19 ma il 6 maggio.

A firmare il bollettino è Claudio Scajola, presidente del Comitato nazionale per le celebrazioni dedicate al navigatore. “Cristoforo Colombo -commentano dal gruppo di lavoro- è il genio del mare che con la sua grande scoperta cambiò il corso della storia aprendo l’era moderna, è un simbolo di italianità ma anche di una umanità che sa sfidare l’ignoto e si spinge alla conquista di sempre nuovi orizzonti”.

Dal 2004 ogni 12 ottobre, data dello sbarco a San Salvador, viene proposta una giornata nazionale ed al Comitato, la cui missione è “favorire una sempre più completa e aggiornata conoscenza delle tematiche colombiane in Italia e nel Mondo”, spettano l’organizzazione ed il coordinamento degli eventi.

Il francobollo, fornito insieme alle etichette per la posta prioritaria, troverà l’annullo fdc al filatelico di Genova.


Il sito del Comitato nazionale per le celebrazioni
Mag 02 2006 - 00:00

Dall'estero

Quarant’anni fa il 4 a 2 dell’Inghilterra

L’emissione britannica arriverà solo fra un mese, il 6 giugno. Ma già oggi debutta Man, che non ha voluto perdere l’appuntamento con la storia: sono trascorsi quarant’anni da quando Londra vinse i Campionati mondiali di calcio. Era il 30 luglio 1966 ed a Wembley si giocò la finalissima contro la Germania, poi sconfitta per 4 a 2. La partita permise alla squadra ospite di salire sul podio per la prima, e finora unica, volta.

L’Italia, invece, venne inaspettatamente sconfitta dalla Corea: “Mi mancano parole –scrisse allora sul «Giorno» l’inviato Gianni Brera- per esprimere il dispetto che ha preso tutti noi all’indegno spettacolo cui abbiamo assistito”.

La serie celebrativa di Man propone sei francobolli con altrettante immagini fotografiche dell’epoca, ma al tempo stesso strizza l’occhio all’ormai imminente edizione dei Campionati in programma in Germania tra il 9 giugno ed il 9 luglio, di cui offre il logo.


Sei francobolli di Man ricordano oggi la vittoria calcistica dell’Inghilterra contro la Germania nella partita giocata il 30 luglio 1966
Mag 01 2006 - 00:00

San Marino

Per San Marino appuntamento al 19 giugno

Un’arma micidiale, tanto che il II Concilio lateranense, era il 1139, ne proibì l’uso nelle guerre fra gli eserciti cristiani, permettendola solo contro gli infedeli. Ma la balestra rimane, sul monte Titano, ancora oggi un simbolo apprezzato. Cui verrà dedicata l’emissione più vistosa fra quelle programmate il 19 giugno.

Sono sei i valori messi a punto (tagli da 0,36, 0,45, 0,62, 1,00, 1,50, 2,80 euro) e dedicati al mezzo secolo della Federazione balestrieri sammarinesi.

L’attività è già ricordata in numerose serie, prima di tutto quella dedicata a “Giostre e tornei” del 1963, ma riferimenti possono essere individuati anche negli espressi del 1965 e 1966, nella serie dedicata ai balestrieri del 1973 nonché negli annunci per i tornei del 1974 e del 1979. È presente, inoltre, nella “Attrattive turistiche” del 1992 e nella “Giornate medievali” del 1996.

Tornando all’appuntamento del 19 giugno, due sono le ulteriori emissioni programmate: la PostEurop (tagli da 45 e 62 centesimi) e la congiunta con lo Smom (2,20 euro). Slitta invece più in là il progetto riguardante le celebrazioni d’autore.


Diverse le emissioni che San Marino ha dedicato alla balestra; qui la serie del 1974, che promuoveva il nono torneo
Apr 30 2006 - 00:00

Libri e cataloghi

Quando le compagnie marittime trasportavano emigranti e posta

Uno scorcio di Ottocento riscoperto attraverso l'opera di Del Bianco

Non solo i flussi umani che nell’Ottocento abbandonavano l’Italia per trovare fortuna in America Latina. Proprio l’emigrazione, anzi, ha originato una consistente attività postale, peraltro già nota agli appassionati.

“Stranamente però -commenta Umberto Del Bianco- almeno per quanto riguarda i trasporti Lavarello, gli studiosi che se ne sono occupati di solito si sono limitati ad esaminare solo quanto attuato dall’Amministrazione postale italiana, trascurando del tutto, o quasi, l’operato postale autonomo dell’armatore”. Quest’ultimo cercò di andare oltre una gestione passiva del servizio introducendo iniziative personali, “forse al limite della legalità, ma comunque ampiamente di uso corrente nei porti sud americani”.

La conseguenza sono documenti interessanti e poco conosciuti, protagonisti principali del libro “I servizi marittimi italiani tra Genova e i porti dell'America Meridionale” (212 pagine, 50,00 euro).

Protagonisti principali ma non unici: il lavoro di Del Bianco considera anche l’attività di altre compagnie italiane, fra cui la Transatlantica, nonché delle agenzie consolari tricolori che avevano sede a Montevideo e Buenos Aires.

La ricerca è preceduta da un quadro riguardante l’attività marittima europea in zona, risalente ai primi tempi della navigazione a vapore.

Tra gli approfondimenti figurano ruolini di viaggio, classificazioni delle lettere note, convenzioni e tariffari.


La scheda
Apr 29 2006 - 00:00

Notizie dall'Italia

Conti correnti, addio ai bollettini originali

Continueranno ad essere recapitati fino al 2 maggio, ma intanto i clienti del Bancoposta hanno scoperto la novità: i bollettini di conto corrente postale non arriveranno più al destinatario, che riceverà invece una immagine cartacea dello stesso documento.

Tali copie -precisano da Poste italiane- “sostituiscono ad ogni effetto di legge l’originale da cui derivano”.

In base alle attese, la modifica permetterà di ridurre i tempi di consegna. Semplificando al tempo stesso gli aspetti contabili, in quanto attraverso un solo plico il destinatario potrà ricevere i diversi rendiconti.


Novità per gli accrediti a beneficio dei correntisti postali
Se ricevete questa mail è perché vi siete iscritti a Vaccari news
Per ISCRIVERSI, CANCELLARSI o MODIFICARE l'indirizzo email basta collegarsi qui http://www.vaccari.it/_ISCRIVITIVNEWS

Copyright © 2019 - 2003 Vaccari srl - tutti i diritti riservati
registrazione Tribunale di Modena n. 1854 del 4 dicembre 2007
direttore responsabile Fabio Bonacina
Tutto il contenuto di questa newsletter, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati. Redazione: info@vaccari.it

VACCARI srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel. (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157