Siamo lieti di inviarle le notizie diffuse nell'ultima settimana da "Vaccari news".
Se desidera conoscerle in tempo reale, in qualsiasi momento può visitare la pagina www.vaccarinews.it, dove può trovare gratuitamente anche:

  • i programmi aggiornati di Italia, San Marino, Vaticano e Smom;
  • l'archivio di tutte le informazioni che abbiamo diffuso nel tempo (è possibile fare ricerche sia in ordine cronologico, sia per parola chiave, sia per area);
  • i comunicati diramati alla stampa;
  • l'elenco dei prossimi appuntamenti (mostre ed eventi).
Buona lettura
Lo staff di "Vaccari news"

Mag 26 2006 - 00:00

Dall'estero

Personalizzabili: Estonia e Aland al debutto. E poi...

Anche l'Estonia ha varato il francobollo personalizzabile, qui nella versione standard. Da notare il doppio nominale, in corone locali ed euro

Sempre più amministrazioni postali si votano ai francobolli personalizzabili: il 26 maggio è il turno di Aland. Il procedimento per ottenere il “My stamp” è il più consueto: occorre raggiungere le pagine internet dedicate, seguire le istruzioni, inviare la foto scelta, pagare ed il gioco è fatto. La vignetta servirà a realizzare cartevalori di prima classe raccolte in libretti da otto; l’ordine minimo è di tre carnet al costo complessivo di 33,70 euro.

Quattro giorni fa ha invece debuttato l’Estonia: in questo caso Tallinn ha scelto la versione con bandella separata; si fa notare perché l’area ufficiale è ridotta ad un piccolo rettangolo verticale che comprende le indicazioni minime: valore, nome del Paese e logo postale. Il prodotto può accogliere anche testi scelti dal cliente, è disponibile in fogli da diciotto pezzi da 4,40 corone e costa 198 unità.

Nel frattempo la Nuova Zelanda, già da tempo impegnata nel settore, sta predisponendo una ulteriore serie di soggetti. La parte personalizzabile sarà costituita da una etichetta affiancata a rose, anelli nuziali, calici di vino, stelline e ad altri temi ancora. In attesa di questi soggetti oggi sono disponibili tre tagli diversi, confezionati in fogli da venti; un foglio con nominale 45 centesimi è venduto a 19,95 dollari; sono previsti sconti per quantitativi superiori.

I Paesi Bassi hanno invece deciso di abbandonare la bandella per inglobare l’area personalizzabile nel francobollo vero e proprio. Cui adesso è possibile aggiungere un testo di propria scelta. Per promuovere il nuovo prodotto Tpgpost si è affidata ai calciatori nazionali che parteciperanno a “Deutschland 2006”. Presentazioni con dieci esemplari dal valore postale di 39 centesimi e con la foto scelta dal cliente sono disponibili a 12,95 euro (ogni foglio in più, 5,95 euro).


Il servizio fornito da Aland (versione in più lingue)
I Paesi Bassi invece hanno reimpostato il servizio e, per lanciarlo, hanno utilizzato i giocatori della Nazionale di calcio
Mag 25 2006 - 18:18

Notizie dall'Italia

Per il tariffario un’altra giornata confusa

La domanda: le etichette blu saranno ancora necessarie?

Una “rivoluzione” davvero difficile, quella in atto da parte di Poste italiane. Già a partire dalla data. Informazioni raccolte oggi da “Vaccari news” ai... piani alti della società confermano che il giorno da considerare per l’entrata in vigore del nuovo tariffario sarebbe proprio il 20 maggio, così come prevede il decreto Landolfi.

Ma ancora questa mattina il numero verde aziendale dava notizie contraddittorie (indicando alternativamente il 20 ed il 22 maggio) mentre gli uffici applicano le vecchie norme.

È anche il momento di guardare avanti: secondo gli esperti, il fatto di aver eliminato la posta ordinaria rende inutile mantenere differenziata quella prioritaria, per cui le ormai familiari etichette blu, che hanno finora contraddistinto il corriere veloce, potrebbero presto andare in pensione.

C’è poi da valutare un altro aspetto: in base a quanto aveva dichiarato l’amministratore delegato, Massimo Sarmi (notizia pubblicata il 23 marzo), si starebbe approntando una serie che sostituisca le “P” dorate. Iniziativa oggi forse inutile, visto che tutta la posta messa in buca sconta costi e trattamenti identici. Saremmo quindi davanti ad una normale serie ordinaria che integrerebbe o addirittura sostituirebbe la “Donna nell’arte”.


Secondo logica, dovrebbero scomparire anche tutte le altre separazioni del prioritario
Mag 25 2006 - 00:00

Vaticano

Per Benedetto XVI annullo vaticano e francobollo polacco

L’annullo vaticano che registra la visita di Benedetto XVI in Polonia

Tv polacca “epurata” in questo periodo: niente scene di nudi, sesso, violenza. Congelati persino gli spot riguardanti contraccettivi, biancheria, prodotti alcolici e tutto quanto possa risultare in un modo o nell’altro sconveniente: dal 25 al 28 maggio, infatti, il Paese ospiterà Benedetto XVI, alla sua prima uscita estera nel 2006. E la società locale vuole trovarsi spiritualmente preparata ad accoglierlo.

In posta la visita verrà salutata da un annullo vaticano che riproduce lo stemma scelto dal pontefice. Ma anche all’arrivo a Varsavia Joseph Ratzinger troverà i portalettere mobilitati: un francobollo da 1,30 zloty, con il suo ritratto mentre saluta, debutterà infatti oggi agli sportelli.


L’approfondimento
Da Varsavia, invece, oggi giunge un francobollo commemorativo; qui la busta primo giorno
Mag 24 2006 - 21:37

Emissioni Italia

Nuove tariffe, il... mistero prosegue. Altra emissione che cambia nominale

Il toto-data è ancora aperto, nonostante il testo sia -almeno apparentemente- chiaro. L’articolo 9 del decreto firmato da Mario Landolfi recita: “Il presente decreto entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nella «Gazzetta ufficiale» della Repubblica italiana”. Ma a cinque giorni dalla pubblicazione, avvenuta venerdì 19 maggio, le cose sono ancora nebulose.

Il numero verde di Poste italiane dà notizie contrastanti, l’ufficio stampa non si sbilancia, mancano comunicazioni ufficiali scritte e le “voci” circolano senza controllo. Due, in particolare, le ipotesi più ricorrenti: l’entrata in vigore della normativa sarebbe avvenuta lunedì 22 maggio o addirittura avverrà giovedì 1 giugno.

Nella confusione, gli sportelli si dimostrano “elastici”: appena in alcuni –secondo un’indagine effettuata da “Vaccari news”- il nuovo tariffario sarebbe già stato applicato.

Solo nel pomeriggio di ieri il sito della società è stato aggiornato, sia pure parzialmente: scomparsa la posta ordinaria, il tariffario è stato sostituito non dalle tabelle (evidentemente in fase di realizzazione) ma dai link che rinviano alla stessa “Gazzetta ufficiale”.

Intanto, un’altra emissione deve fare i conti con la novità: dopo il dentello per l’Assemblea costituente (“Vaccari news” del 22 maggio) pure il doppio tributo alle “Fiamme gialle”, previsto per il 21 giugno e dedicato ai centenari del Comando generale e della Legione allievi della Guardia di finanza, cambia nominale. Passando, in questo caso, da 45 a 60 centesimi.


Come si presenta da ieri pomeriggio l’area tariffaria nel sito di Poste italiane
Mag 24 2006 - 00:00

Notizie dall'Italia

L’Afip anche on line, la Borsa torna alla vecchia sede

La Borsa filatelica nazionale da giugno cambia sede

Di sicuro è da completare ed arricchire, ma intanto il sito dell’Associazione filatelisti professionisti italiani (Afip) è una realtà. Già ora è possibile contattare il sodalizio, nonché scaricare i recapiti dei soci (negozianti, periti, editori di cataloghi ed album, produttori di accessori), lo statuto, le modalità per aderire. Elementi che permettono di scoprire qualcosa di più sul commerciante filatelico. Ossia, precisano dalla stessa Afip, “il partner ideale per ogni collezionista”: aiuta a sviluppare le raccolte garantendo una collaborazione professionale, ma allo stesso tempo diventa l’aiutante essenziale nel sostenere la passione che ognuno mette nella propria collezione. “Abbiamo voluto –conferma a «Vaccari news» il presidente Afip, Calo Catelani- organizzare un sito vetrina, di primo contatto; cercheremo di dare anche delle notizie ma resta comunque uno spazio istituzionale”.

Intanto, la Borsa filatelica nazionale trasloca: dall’1 giugno lascia gli attuali locali di via Mercanti 2 e ritorna nella sede di via Camperio 4, dove sarà operativa, come sempre, ogni giovedì non festivo, dalle ore 9.30 alle 12. Tra le idee allo studio, e che potrebbero venire concretizzate già a fine 2006, la realizzazione di un convegno mensile al sabato, alternando la filatelia alla numismatica e alla cartofilia.


Il nuovo sito dell'Afip
Anche l'Associazione filatelisti professionisti italiani apre ad internet
Mag 23 2006 - 09:50

Notizie da Vaccari

Duemila notizie per “Vaccari news”

Un archivio costruito giorno dopo giorno, ma che ha già raggiunto dimensioni ragguardevoli: è quello costruito da “Vaccari news” a partire dalla notizia numero uno, diffusa l’8 marzo 2003. Ed ora arrivato a quota duemila.

“In tre anni -ammette la responsabile editoriale, Valeria Vaccari- abbiamo registrato fedelmente tutto quanto di rilevante è accaduto nell’ambito postale e filatelico italiano: fatti, emissioni, appuntamenti ed attività editoriali, raggiungendo i diretti protagonisti. Senza comunque dimenticare quanto accade oltre i nostri confini e garantendo uno sguardo particolare alle iniziative firmate da San Marino, Smom e Vaticano”.

“Ed oggi abbiamo un archivio che raccoglie e documenta. Archivio gratuito, on line e a disposizione di chiunque: è possibile accedervi per chiavi di ricerca, per giorni o mesi specifici, per settori. In quest’ultimo caso, con un «click» sono evidenziabili le emissioni di Italia, San Marino, Smom e Vaticano, gli appuntamenti, le notizie dall’interno o dall’estero, le produzioni librarie”.


Per raggiungere l'archivio di «Vaccari news»
A disposizione gratuita dei navigatori le duemila notizie pubblicate in tre anni da «Vaccari news» ed ora conservate nell'archivio, aggiornato quotidianamente
Mag 23 2006 - 00:00

Dall'estero

Singapore, l’incantatore di serpenti va in pensione

Anche a Singapore certi mestieri non tirano più. E, prima che finiscano nel dimenticatoio una volta pensionati gli ultimi addetti, debbono essere suggellati da una serie di saluto, a metà strada tra l’algida registrazione storica e lo sguardo malinconico.

Dieci gli esemplari in uscita domani e che rendono omaggio a mestieri come l’incantatore di serpenti, l’erborista, il fabbricante di secchi o di bidoni in legno, il macinatore di spezie, il barbiere di strada.

La conferma delle trasformazioni in atto arriva dagli sportelli. “Sin dall’indipendenza –ricordano in posta- Singapore ha compiuto molti progressi in termini di sviluppo economico. Con la rapida urbanizzazione e la modernizzazione sono giunti i cambiamenti, e molti mestieri che una volta erano comuni ora stanno scomparendo. Alcuni sono già finiti in archivio, sostituiti dalle macchine”.


Dal piccolo Paese asiatico l'omaggio alle occupazioni di una volta
Mag 22 2006 - 11:38

Emissioni Italia

Poste italiane alle prese con i cambi tariffari

«Retrocesso» il francobollo per l'Assemblea costituente: da 62 centesimi costerà 60

Persino Poste italiane colta alla sprovvista dal decreto-sorpresa di Mario Landolfi. Ancora questo pomeriggio il tariffario presente su internet non è aggiornato e al numero verde solo dopo qualche insistenza l’operatore riesce ad ottenere e a dare informazioni più circostanziate, anche se non certo complete. Informazioni assenti pure agli sportelli, tanto che vi sono uffici dove si applicano i precedenti importi.

Dovrebbe invece avere una risposta positiva l’altro quesito, quello riguardante i vecchi tagli: secondo anticipazioni raccolte da “Vaccari news”, potranno essere impiegati tranquillamente per tutte le esigenze, aggiungendo l’importo mancante a coprire la tariffa necessaria. Nonostante non siano stati progettati per le spedizioni prioritarie e sono dunque privi dell’inchiostro interferenziale.

Intanto, la società sta riesaminando i francobolli in uscita ed una vittima c’è già. È il dentello per l’Assemblea costituente, segnalato da “Vaccari news” il 18 maggio e previsto per l’1 giugno. Non avrà valore da 62 centesimi (importo che ora non corrisponde più alla tariffa per l’Europa ed il Bacino mediterraneo) ma costerà 60 centesimi, utile dunque per una lettera interna.

Resta invece “disoccupato” il celebrativo per gli incontri scacchistici torinesi (“Vaccari news” del 2 maggio): vale 62 centesimi ed è uscito sabato 20 quando, almeno in teoria, la tariffa era già stata elevata a 65.


Il francobollo... senza tariffa
Ancora oggi il sito di Poste italiane riporta i vecchi tariffari
Mag 22 2006 - 00:00

San Marino

Bandiere e gonfaloni, arrivano i balestrieri

Sei coloratissimi francobolli per la Federazione balestrieri sammarinesi, che quest’anno celebra il mezzo secolo di attività. Valgono 0,36, 0,45, 0,62, 1,00, 1,50 e 2,80 euro e saranno disponibili dal 19 giugno, confezionati in fogli da dodici esemplari di uguale taglio con bandella descrittiva sul lato destro. La tiratura è di 150mila serie.

L’ampio omaggio è in grado di far riscoprire una tradizione arcaica. “Il documento più antico che riguarda l’uso della balestra –spiegano dalla Repubblica- risale al 1339 e testimonia l’uso della balestra per motivi di difesa”. Il primo libro degli Statuti del 600 stabiliva che ogni anno, nel giorno dedicato al patrono, cioè il 3 settembre, si celebrasse la gara “Tiro al palo”. Una consuetudine che continua ancora oggi con il palio delle “Balestre grandi”.

Così, in ossequio a statuti ed usanze, gli specialisti che operano sul monte Titano hanno costituito nel 1956 il Corpo dei balestrieri, da cui nel 1963 è nata la Federazione balestrieri sammarinesi.


La Federazione balestrieri sammarinesi
La coloratissima serie dei balestrieri, attività che anche in passato a San Marino ha generato numerosi francobolli
Mag 21 2006 - 15:44

Notizie dall'Italia

Posta ordinaria addio, in “Gazzetta” il decreto

È stato forse l’ultimo atto di Mario Landolfi quale ministro alle Comunicazioni, ma lascerà pesanti conseguenze sul futuro. È il decreto “Disposizioni in materia di invii di corrispondenza rientranti nell'ambito del servizio postale universale. Tariffe e prezzi degli invii di corrispondenza per l'interno e per l’estero”, firmato il 12 maggio, pubblicato sulla “Gazzetta ufficiale” il giorno 19 ed entrato in vigore il 20.

Decreto che per la corrispondenza personale (denominata “non massiva”) comporta, avendo eliminato il corriere ordinario, un aumento della tariffa base di oltre il 33%. Da ora, quindi, anche per l’interno stop alla possibilità di scelta: non vi sono alternative all’invio prioritario, portando la spesa da 45 a 60 centesimi. Come peraltro “Vaccari news” aveva anticipato il 20 aprile, registrando le dichiarazioni dell’amministratore delegato di Poste italiane, Massimo Sarmi.

Ma non è l’unica sorpresa del documento, che aggiorna pure i porti per spedire all’estero. Anche in questo caso, oltre ai ritocchi, è stata cancellata laddove ancora esistente (ossia nella “zona 2” e nella “zona 3”) la possibilità di scegliere tra invio ordinario o prioritario.

Una lettera normalizzata pesante fino a 20 grammi, ad esempio, costa ora 65 centesimi se inviata nella “zona 1” (Europa e Bacino mediterraneo), 85 centesimi per la “zona 2” (Africa, America ed Asia) e 1,00 euro per la “zona 3” (Oceania). Prima si potevano spendere rispettivamente 0,62, 0,65 e 0,70 euro. Naturalmente, cambiano anche gli scaglioni successivi.

Il decreto comprende inoltre le tabelle per le corrispondenze registrate (raccomandate ed assicurate) e per gli atti giudiziari, aggiorna il vecchio “bustometro”, indica gli obiettivi di qualità, introduce oneri diversi per le spedizioni in quantità (“corrispondenza massiva”) secondo se indirizzate nelle aree metropolitane, nei capoluoghi di provincia, nelle zone extraurbane.


Le dichiarazioni di Massimo Sarmi
Il tariffario per le spedizioni «non massive» (file pdf, fonte «Gazzetta ufficiale»)
Ora è più caro spedire corrispondenze
Mag 21 2006 - 00:00

Libri e cataloghi

Genetica e filosofia delle emissioni congiunte

In nove anni, un catalogo, quello per le emissioni congiunte, più che raddoppiato

Rispetto all’edizione del 1997 il volume è più che raddoppiato, passando dalle 334 pagine di allora alle attuali 732. Segno che le produzioni congiunte sono apprezzate. E segno anche di una continua ricerca sulle produzioni passate.

Tanto che l’autore di “Catalogue of joint stamp issues 2006”, Richard Zimmermann, ha sviluppato quasi una filosofia delle produzioni in qualche modo condivise. Affiancando cioè alle congiunte ufficiali le produzioni uniche, siamesi, concordate, parallele, territoriali, omnibus e non approvate, descritte in altrettanti capitoli.

Da un punto di vista pratico forse era meglio mantenere un solo elenco, evidenziando ogni volta la categoria precisa. In ogni caso resta un lavoro complesso, che per essere realizzato ha richiesto davvero un approccio a 360 gradi. E le scoperte non finiscono mai. La prima emissione unica, ad esempio, per l’autore venne prodotta già nel 1867 dall’Impero Austroungarico, mentre -nel campo delle gemelle- la serie Onu del 2005 “Il mio sogno: un giorno la pace”, che comprende anche il disegno dell’italiana Vittoria Sansebastiano (“Vaccari news” del 21 settembre scorso), ha una “parente” pure in Bhutan, che ha riproposto tutti i sei soggetti.

Il volume, in Italia venduto a 55,00 euro, è scritto in inglese. In qualche caso comprende pure gli interi postali.


La scheda
L'emissione Onu del 2005
La serie di Bhutan finora sconosciuta
Mag 20 2006 - 00:00

Dall'estero

In Italia lo sciopero delle modelle, in Austria il francobollo

La recente edizione italiana di «Vanity fair», la cui copertina è dedicata alla modella. All’interno è riprodotto anche il francobollo

Persino la rivista “Vanity fair” non ha resistito, ed ha dedicato ad una delle modelle oggi più quotate la copertina. Ma all’interno del servizio non manca la citazione dell’omaggio dentellato. Omaggio che sarà disponibile agli sportelli solo da oggi.

Si tratta del 75 eurocent con cui l’Austria saluta Naomi Campbell, ospite della manifestazione benefica “Life ball”, giunta al suo quattordicesimo appuntamento. È una sfilata di moda gratuita, che si svolgerà davanti al municipio di Vienna questa sera ed il cui fine è raccogliere fondi per aiutare i malati di aids e la ricerca.

La scelta dell’immagine -come confermano da Vienna- è stata compiuta dalla “Venere nera”, che poi ha approvato la carta valore. Sarà lei stessa a presentarla nel corso della festa.

L’iniziativa ha già in passato ottenuto due ricordi postali, nel 2004 (il francobollo propone il logo) e nel 2005 (dedicato a Heidi Klum).


Il «Life ball» (sito in inglese e tedesco)
Il 75 centesimi austriaco per Naomi Campbell sarà disponibile da oggi
Se ricevete questa mail è perché vi siete iscritti a Vaccari news
Per ISCRIVERSI, CANCELLARSI o MODIFICARE l'indirizzo email basta collegarsi qui http://www.vaccari.it/_ISCRIVITIVNEWS

Copyright © 2019 - 2003 Vaccari srl - tutti i diritti riservati
registrazione Tribunale di Modena n. 1854 del 4 dicembre 2007
direttore responsabile Fabio Bonacina
Tutto il contenuto di questa newsletter, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati. Redazione: info@vaccari.it

VACCARI srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel. (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157