Siamo lieti di inviarle le notizie diffuse nell'ultima settimana da "Vaccari news".
Se desidera conoscerle in tempo reale, in qualsiasi momento può visitare la pagina www.vaccarinews.it, dove può trovare gratuitamente anche:

  • i programmi aggiornati di Italia, San Marino, Vaticano e Smom;
  • l'archivio di tutte le informazioni che abbiamo diffuso nel tempo (è possibile fare ricerche sia in ordine cronologico, sia per parola chiave, sia per area);
  • i comunicati diramati alla stampa;
  • l'elenco dei prossimi appuntamenti (mostre ed eventi).
Buona lettura
Lo staff di "Vaccari news"

Giu 09 2006 - 00:00

Dall'estero

Ad Alexander D.Kroo il grand prix Ascat

Ad un anno e mezzo dalla scomparsa, Alexander D.Kroo sarà ricordato nel prossimo dicembre

Un omaggio alla memoria per Alexander D.Kroo. L’Association internationale des éditeurs de catalogues de timbres-poste, d’albums et de publications philatéliques (Ascat) attribuirà ad uno dei suoi fondatori il grand prix internazionale di filatelia, “per avere –spiegano dallo stesso sodalizio- consacrato la sua vita alla collezione di francobolli e per la sua dedizione all’Ascat”.

Kroo, scomparso il 23 febbraio 2005, è stato presidente del Club de Monte-Carlo de l’élite de la philatélie e presidente onorario del “Grand prix international de la philatélie Ascat”.

La cerimonia si svolgerà in occasione di “Monacophil 2006”, altra sua iniziativa, in programma nel Principato tra l’1 ed il 3 dicembre prossimi.

I precedenti riconoscimenti sono stati attribuiti alla Posta svizzera (1994), al principe di Monaco Ranieri III (1996), al presidente del Comitato olimpico internazionale Juan Antonio Samaranch (1998), al primo uomo che ha fatto il giro del mondo in pallone Bertrand Piccard (2000), al “Pallone d’oro 2001” Luis Figo (2002) ed a Maria Gabriella di Savoia (2004).


La precedente edizione del riconoscimento
Giu 08 2006 - 16:01

Notizie dall'Italia

Montino: “Sugli aumenti il Parlamento faccia chiarezza”

Gli aumenti postali finiranno in Parlamento? È la richiesta del senatore Esterino Montino

Non solo i servizi contemplati dal decreto Landolfi del 12 maggio. Anche altre prestazioni sono state ritoccate, in particolare il postacelere internazionale. “Siamo di fronte –spiega in una nota il senatore Esterino Montino (l’Ulivo)- a una politica tariffaria al continuo rialzo del tutto immotivata visto che va a ritoccare prezzi già tra i più alti in Europa”.

“È evidente -prosegue- che una tale gestione delle Poste italiane non è accettabile in quanto va contro la sua natura di servizio pubblico. Incentivare la crescita esponenziale dei prezzi e delle tariffe che vanno ad incidere direttamente sulle tasche dei cittadini non è infatti tollerabile in generale, ancor più se si tratta di un’azienda a capitale interamente pubblico”.

“È necessario che il Parlamento faccia al più presto chiarezza su questa vicenda e per tale ragione chiederò alla presidente Donati della commissione Lavori Pubblici del Senato di attivarsi per un’audizione dei vertici di Poste italiane affinché forniscano spiegazioni e dettagli sui rialzi tariffari e chiarimenti sui risultati di bilancio recentemente presentati”.


Giu 08 2006 - 00:00

Emissioni Italia

Il Poligono? “Sparerà” il 13 giugno

Il tariffario colpisce ancora: questa volta ad essere aggiornato è il tributo al Poligono sperimentale e di addestramento interforze, che ha come base Salto di Quirra, in Sardegna.

A cambiare è naturalmente il facciale, passato da 45 a 60 centesimi. Ed anche l’uscita, finora lasciata imprecisata, avrebbe trovato un punto di riferimento certo: martedì 13 giugno.

Naturalmente, anche per numerosi altri francobolli un ripensamento sarà necessario, in particolare per i 45 ed i 62 centesimi, valori oggi resi inutili dagli ultimi aumenti.


Nuovo appuntamento agli sportelli filatelici. Salvo sorprese, il 13 giugno arriverà il 60 centesimi per il Poligono che ha sede a Salto di Quirra
Giu 07 2006 - 16:24

Dall'estero

Sono brutti, e la Nuova Zelanda non li emette

Sarebbe dovuta uscire oggi, ma la Nuova Zelanda alla fine ha dato forfait. E la serie dedicata alle tradizioni di ballo e canto maori resterà in archivio.

“I francobolli –precisano agli sportelli- volevano celebrare la «kapa haka», un importante aspetto della cultura maori e dell’identità neozelandese. Ma le verifiche effettuate con gli esperti hanno fatto emergere che lo stile adottato nelle vignette non la rappresenta in modo appropriato”. “Dopo queste osservazioni –ammette il direttore generale del gruppo New Zealand post, John Allen- abbiamo ritenuto opportuno svolgere ulteriori approfondimenti ed abbiamo concluso che i francobolli sarebbero potuti risultare offensivi; dunque, abbiamo deciso di non emetterli”.

Agli utenti ed ai collezionisti delusi è stata già annunciata una alternativa, ovviamente non ancora definita nei dettagli.

Nel frattempo, l’autore, Abel Vaireka, è caduto dalle nuvole. “Le illustrazioni –ha precisato- sono state sviluppate per rappresentare la «kapa haka» in uno stile più contemporaneo”. “Da una prospettiva grafica –ha poi aggiunto- lavorare ad un’emissione di francobolli è un’opportunità stimolante; sono quindi spiaciuto che il progetto non sia andato come previsto e che qualche persona possa aver ritenuto le immagini controverse”.


La serie programmata per oggi è stata bocciata dalle stesse poste neozelandesi
Giu 07 2006 - 11:28

Dall'estero

A tutto gas con le produzioni europee

Nella serie danese in vendita da oggi figura anche una Alfa Romeo gta

C’è anche l’italiano Mario Andretti, emigrato giovanissimo negli Usa, tra le leggende della Formula 1 ricordate oggi dall’Austria attraverso un foglietto in vendita a 5,95 euro. Andretti, che fu campione del mondo nel 1978, fiancheggia altri big della velocità, come il francese Alain Prost, il neozelandese Bruce McLaren, il britannico Stirling Moss ed il belga Jacques Bernard Ickx.

Ma l’omaggio firmato da Vienna è in buona compagnia. Sempre oggi debutta la serie danese: cita diversi bolidi che hanno fatto la storia della specialità, fra cui l’Alfa Romeo gta, presente in uno dei quattro dentelli prodotti.

Qualche giorno fa, esattamente il 20 maggio, è stato il turno di Guernsey. Il territorio della Manica ha sfornato sei esemplari che vogliono principalmente ricordare Andy Priaulx, nato proprio nell’isola trentadue anni fa e che nel 2005 ha vinto il Campionato del mondo nella classe turismo.

Il salto più lungo nella storia arriva dall’Ungheria: una carta valore del 9 maggio ricorda Ferenc Szisz, il corridore francese di origini magiare che vinse il primo Grand prix esattamente un secolo fa.


Otto i campioni della Formula 1 ricordati dall’Austria
Giu 07 2006 - 00:00

Dall'estero

Niente Uruguay, siamo inglesi

L’Inghilterra, l’Italia, l’Argentina, la Germania, la Francia ed il Brasile: sono queste le nazionali di calcio ricordate dal Regno Unito, che festeggia i quarant’anni dalla vittoria ai mondiali e, al tempo stesso, sottolinea l’imminenza di “Deutschland 2006”. Sei i francobolli usciti, cui si aggiungono altri prodotti, ad esempio -per il taglio di prima classe- la versione in blocco da venti cartevalori ed altrettante bandelle, dedicate alla partita del trionfo.

Una scelta comunque anomala, in quanto dimentica l’Uruguay, l’unico Paese salito sul podio più alto (per ben due volte, nel 1930 e nel 1950) a non essere citato dalla serie. La spiegazione, almeno vista da Londra, è semplice: il conto partirebbe dal 1966, anno in cui la Coppa Rimet venne attribuita alla squadra locale, ed il fatto che Brasile, Germania ed Italia siano state ricordate anche per le conquiste precedenti, come sottolineano i millesimi, è un dettaglio

Non è la prima volta che, in tema di calcio, Royal mail lascia a bocca aperta. Quattro anni fa fu l’unica amministrazione fra quelle coinvolte a non sottoscrivere la congiunta varata dai Paesi campioni. Sarà un caso che, allora, l’Uruguay fosse tra i partecipanti al progetto?


Sei i francobolli usciti ieri, ma i vincitori dei Campionati mondiali di calcio sono in realtà sette; manca l'Uruguay
Giu 06 2006 - 17:05

Notizie dall'Italia

I piccoli comuni montani: “Sarmi blocchi il progetto External”

Massimo Sarmi ieri ha visto approvare dall'assemblea degli azionisti il bilancio 2005 di Poste italiane

Non solo il caos tariffario dei giorni scorsi. Nonostante il quadro positivo tracciato dall’amministratore delegato Massimo Sarmi (per la prima volta 118 milioni di dividendi su un totale di 349 milioni di utili netti, risultati anticipati da “Vaccari news” il 20 aprile ed approvati ieri dall’assemblea degli azionisti di Poste italiane), la razionalizzazione va a scapito degli aspetti sociali del servizio.

L’ultima levata di scudi arriva dall’Unione nazionale dei comuni e delle comunità montane, che ha chiesto al rappresentante dell’azienda di “bloccare la riorganizzazione degli uffici postali prevista dal progetto External, che prevede il riordino e l’accorpamento della gestione contabile dei piccoli uffici a quelli più grandi, e di aprire le trattative con comuni e comunità montane per una soluzione condivisa”.

Tale strategia, secondo gli esperti dell’Unione, comporterebbe la riduzione del servizio nei centri con meno di 500 nuclei familiari, penalizzando di conseguenza circa 1.250 paesini. “Comprendiamo -afferma il presidente dell’Uncem, Enrico Borghi- le motivazioni di carattere economico che dettano la decisione di Poste italiane ma siamo convinti che possa esserci un’altra soluzione condivisa con gli attori sul territorio”. Se alle difficoltà logistiche e di trasporto si associa poi l’età anagrafica media della popolazione che risiede in questi territori, solitamente avanzata, risulta evidente come la persistenza dei servizi, e di quelli di comunicazione in primo luogo, rappresenti un’esigenza fondamentale per quelle aree. “Conosciamo le regole dei mercato -conclude Enrico Borghi- e non pretendiamo che le strategie di Poste italiane seguano le logiche del sociale invece che del profitto. Bisogna però evitare che siano le aree più fragili e deboli a pagare lo scotto di tale esigenza di profitti”.


Secondo l'Uncem, i servizi postali in 1.250 paesini sono a rischio
Giu 06 2006 - 00:00

Dall'estero

Vacanze sì, ma con simpatia

Il «buone vacanze» francese è dovuto a Moebius

Le vacanze si avvicinano, eppure niente paesaggi da sogno, monumenti celebri o attrattive particolari.

La serie varata oggi dal Liechtenstein e dedicata alle ferie punta principalmente alla simpatia, con quattro immagini che certo si fanno notare. “La varietà è sempre di stagione”, dicono dal Principato, che nell’elenco dei Paesi più piccoli al mondo si trova al quarto posto. “In estate come in inverno, per gli amanti della natura e della cultura, per dedicarsi agli sport più disparati o semplicemente per apprezzare il calore della sua ospitalità, il Liechtenstein merita di essere scoperto in tutta la sua diversificazione”.

Il 9 maggio scorso anche la Svizzera ha varato una serie che tocca il medesimo tasto, proponendo quattro buffe mucche, dovute all’illustratore e fumettista francese Patrice Killoffer, alle prese con le stagioni.

Il 29 maggio è stato invece il turno di Parigi, che ha augurato buone vacanze attraverso una carta valore firmata da un altro artista, Moebius, alias Jean Giraud.


Oggi debutta la serie con cui il Liechtenstein promuove la propria accoglienza
Giu 05 2006 - 11:32

Dall'estero

Tutti gli ori tricolori di Washington

Si è svolta a Washington la mondiale del maggio-giugno 2006

Oro grande a Paolo Bianchi (in gara con la collezione “Imperial Russia: imperforate zemstvos 1865-1900”), Saverio Imperato (“Sicily 1859”, presente anche con due collezioni ad invito, “Mista Pontificio-Usa” e “«Cavallino» 50c.”), Thomas Mathà (“Letter mail from Roman states to foreign destinations 1852-1870”) e Maurizio Stella (“The 15 cent of Lombardy Venetia”), partecipanti in classe competizione.

L’oro è invece stato raggiunto da Elio Balossini (“From the first war of Independence to the Kingdom of Italy 1848-1866”), Lorenzo Carra (“The Italian postal rates in Venetia”), Wolfgang Hellrigl (“Jammu and Kasmir 1860-1883”) e Bernardo Naddei (“Italian air flights”).

Ma non sono che i risultati più alti ottenuti dalla squadra italiana sbarcata a “Washington 2006”.

Mondiale che prevedeva pure lo spazio riservato alla letteratura. In questo caso, gli esiti più importanti, cioè l’oro, sono stati guadagnati da Wolfgang Hellrigl (“Philatelic expertising”) e Vaccari srl (“Modena 1852-2002 - 150th Anniversary of Este postage stamps, commemorative exibition postage stamps and covers of the Duchy of Modena”).


I risultati degli italiani (fonte: Fsfi)
Il palmarès completo (file pdf da 5 mega)
Saverio Imperato, tra i protagonisti italiani dell'appuntamento
Giu 05 2006 - 00:00

Dall'estero

Oggi il foglietto, domani il concerto di Sting

Non solo attraverso le note delle canzoni più apprezzate. Gordon Matthew Sumner, più conosciuto come Sting, si fa annunciare anche da un foglietto, in vendita a Malta da oggi. Costa 1,50 lire locali e propone il celebre bassista e cantante dei “Police” che, alla rottura del gruppo, ha cominciato ad esibirsi come solista. E che domani offrirà ai fan un concerto nell’isola mediterranea.

Ma il blocco è curioso anche per un altro aspetto: ripropone un francobollo di sei anni fa firmato da Bettina Paris, che raffigura l’ambiente naturale come visto da una ragazzina. All’epoca- garantiscono a Maltapost- ebbe un buon successo ed oggi è stato ripreso come omaggio alle attività ecologiste di Sting. Il quale è stato uno dei fondatori della Rain forest foundation ed ancora adesso aiuta l’organizzazione a sensibilizzare il pubblico sulle foreste pluviali ed a raccogliere fondi per proteggerle. Battaglia che vede coinvolta la stessa amministrazione: Maltapost si è infatti impegnata a devolvere alla Fondazione il dieci per cento degli incassi registrati con questa iniziativa.


Il sito di Sting (in inglese)
La Rain forest foundation (in inglese)
Da un francobollo a tema naturalistico ideato nel 2000 da una ragazzina, lo spunto per il foglietto attuale
Giu 04 2006 - 00:00

Libri e cataloghi

Fiscali, la collezione dei... pagamenti

Dopo due anni giunge la nuova edizione del catalogo Unificato dedicato alle marche da bollo

Le scadenze dell’ici e delle dichiarazioni dei redditi ripropongono all’attualità le marche da bollo, il cui impiego è oggi notevolmente ridimensionato rispetto al passato, quando anche pochi centesimi facevano comodo.

Oggetti oggi apprezzati dai collezionisti. La conferma arriva da Michele Caso, presidente dell’Associazione fiscalisti, che presenta la nuova edizione del catalogo “Marche da bollo” dell’Unificato (208 pagine, 28,00 euro), che aggiorna quella uscita nel 2004. “In passato –ammette- tra un’edizione e l’altra di un catalogo di fiscali trascorreva almeno un decennio, due soli anni portano i fiscali italiani quasi al livello degli Stati Uniti, unico Paese dove i fiscali hanno un’edizione all’anno del loro principale catalogo, e in una situazione di gran lunga migliore di molti altri Paesi di antica tradizione di collezionismo di fiscali”.

Il lavoro è stato curato da Paolo De Magistris, figlio dell’“indimenticabile pioniere” Leone, che ha integrato il catalogo precedente con le produzioni più recenti ma anche con le trouvaille. Permettendo così di approfondire ulteriormente il mondo di queste cartevalori, “che nascono senza clamori e solo da effettive esigenze d’uso”.



Giu 03 2006 - 00:00

San Marino

Tre ragazzi dietro i “PostEurop” sammarinesi

“Il colore della pelle non cambia ciò che abbiamo dentro”: è lo slogan abbinato alla reinterpretazione, questa volta a puzzle, dell’“Uomo di Vitruvio”, celebre icona dovuta a Leonardo da Vinci. Ed ora impiegata per il 62 centesimi che dal monte Titano viene tributato a PostEurop 2006, per il tradizionale giro questa volta rivolto all’integrazione vista dai giovani.

L’idea è di Marco Molari e Clementina Casadei, alunni che frequentano la scuola media di San Marino (prima circoscrizione), che hanno vinto il concorso indetto dall’Azienda di stato filatelica e numismatica.

Ma anche Sara Santolini della media di Fiorentino (terza circoscrizione) ha superato lo screening delle partecipazioni: sue sono le farfalle presenti nel taglio da 45 centesimi. Farfalle un po’ speciali, perché i bambini sono come le farfalle, di tutti colori.

I francobolli, tirati in 230mila serie, sono proposti in fogli da venti. Come le iniziative per la Federazioni balestrieri e per la congiunta con lo Smom, usciranno il 19 giugno.


I due francobolli sammarinesi di «PostEurop» sono dovuti a tre alunni che hanno partecipato al concorso indetto dall'Azienda di stato filatelica e numismatica
Giu 02 2006 - 11:18

Notizie da Vaccari

“Vaccari news” - Al via il restyling della newsletter

Da “Vaccari news” una piccola sorpresa: il restyling della newsletter settimanale, che gli iscritti al servizio gratuito scopriranno proprio oggi.

“Il cambiamento –precisa la responsabile editoriale della società, Valeria Vaccari- segue il rinnovo del sito, ora più adatto rispetto alle esigenze attuali e a quelle prevedibili per il prossimo futuro. A qualche settimana dalla sua apertura al pubblico possiamo già vantare numerosi commenti positivi, che si aggiungono ai test di capacità effettuati in concomitanza della nostra asta. Nel sito, infatti, era disponibile la versione elettronica del catalogo, da utilizzare per scegliere i lotti e prenotarli. A bocce ferme possiamo dire che il sistema si è mostrato all’altezza delle aspettative”.

“Ora partiamo con la newsletter. In questo caso l’impegno è di garantire ancora migliore visibilità grafica, pur assicurando tante notizie e la massima rapidità nella fase di ricezione. Riteniamo sia una soluzione ottimale che accontenti sia chi si collega utilizzando la tradizionale linea telefonica, sia chi preferisce avere l’intera notizia e le relative immagini a portata di mano. Le prossime settimane serviranno comunque a monitorare il servizio”.


Così si presenta la grafica rinnovata della newsletter
Se ricevete questa mail è perché vi siete iscritti a Vaccari news
Per ISCRIVERSI, CANCELLARSI o MODIFICARE l'indirizzo email basta collegarsi qui http://www.vaccari.it/_ISCRIVITIVNEWS

Copyright © 2019 - 2003 Vaccari srl - tutti i diritti riservati
registrazione Tribunale di Modena n. 1854 del 4 dicembre 2007
direttore responsabile Fabio Bonacina
Tutto il contenuto di questa newsletter, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati. Redazione: info@vaccari.it

VACCARI srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel. (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157