Siamo lieti di inviarle le notizie diffuse nell'ultima settimana da "Vaccari news".
Se desidera conoscerle in tempo reale, in qualsiasi momento può visitare la pagina www.vaccarinews.it, dove può trovare gratuitamente anche:

  • i programmi aggiornati di Italia, San Marino, Vaticano e Smom;
  • l'archivio di tutte le informazioni che abbiamo diffuso nel tempo (è possibile fare ricerche sia in ordine cronologico, sia per parola chiave, sia per area);
  • i comunicati diramati alla stampa;
  • l'elenco dei prossimi appuntamenti (mostre ed eventi).
Buona lettura
Lo staff di "Vaccari news"

Lug 20 2006 - 00:00

Libri e cataloghi

Francia, quando le tariffe sono quasi tascabili

In 96 pagine il tariffario francese di oltre un secolo e mezzo

Un volumetto da 96 pagine pressoché tascabile. Ma che contiene le tariffe postali francesi di oltre un secolo e mezzo, ossia dal 1849 al 2005. È “Tables of French postal rates 1849 to 2005”, dovuto a Derek Richardson della French & Colonies philatelic society of Great Britain.

Scritto in inglese, amplia ed aggiorna precedenti lavori del medesimo autore. Costa 18,00 euro.

Due le parti in cui è articolato, entrambe suddivise per tipo di servizio: la prima offre le tariffe per l’interno (dalle lettere alle stampe, 29 voci senza scordare corrispondenze per ciechi, interi postali e bancoposta), mentre la seconda si concentra sul traffico con l’estero a partire dal 1876 (undici le categorie).

Per ogni capitolo delle semplici e sintetiche righe introduttive precedono le tabelle con i costi dei vari servizi.


La scheda
Lug 19 2006 - 15:12

Notizie dall'Italia

Iva sui francobolli, forse il ripensamento

Potrebbe rientrare il provvedimento di raddoppio dell’iva per il commercio filatelico: in Senato è stato ripensato

Potrebbe essere annullata la decisione di portare dal 10% al 20% l’iva sul commercio di francobolli.

Il ritorno alla situazione precedente è stato messo nero su bianco dalla Commissione bilancio del Senato, che sta esaminando il decreto legge nel suo complesso.

Il gruppo di lavoro, infatti, “ ritiene opportuno che siano apportati alcuni interventi correttivi al testo... onde superare elementi di perplessità evidenziati anche nel corso delle audizioni dei soggetti interessati”.

In particolare, ha valutato “meritevole di approfondimenti e di attenzione” alcuni degli aspetti compresi nel provvedimento, fra cui, le norme recate dall’articolo 36, commi 1 e 30, in tema di aliquota ridotta dell’iva sui prodotti dolciari in confezione non di pregio e i francobolli da collezione”.


Il provvedimento governativo (notizia del 3 luglio)
L'appello dell'Afip (notizia del 5 luglio)
Lug 19 2006 - 00:00

Dall'estero

Contro il caldo ci pensa Singapore

Afa? Temperatura troppo alta? Nessun problema, a condizione di rivolgersi alle poste di Singapore. Che oggi ricordano il secolo di attività della locale Camera cinese di commercio e industria attraverso una serie dalle tipiche fatture orientali.

I cinque esemplari, tuttavia, sono ripresi anche in un blocco, in questo caso sagomati ed organizzati così da costituire un... ventaglio. Scelta che rimarca ancora una volta i profondi legami tra la città-stato asiatica e quello che fu il Celeste Impero.


Oltre alla serie normale, per commemorare la Camera di commercio cinese da Singapore è arrivato un foglietto che richiama l’idea del ventaglio
Lug 18 2006 - 00:00

Appuntamenti

A Firenze le lettere spedite al “Magnifico”

Il 16 dicembre 1972 per il mezzo millennio dalla scomparsa, Leon Battista Alberti è stato ricordato dall’Italia con questo francobollo

Anche le lettere -cinque quelle presenti, su un percorso di circa 170 reperti- contribuiscono a guidare i visitatori della mostra “L’uomo del Rinascimento - Leon Battista Alberti e le arti a Firenze tra ragione e bellezza” (Firenze, palazzo Strozzi, ancora fino al 23 luglio), destinata a celebrare uno dei massimi protagonisti della cultura rinascimentale.

Alberti (1404–1472), ricordato da un francobollo italiano a cinquecento anni dalla scomparsa, fu infatti architetto, letterato, teorico dell’arte, ma anche urbanista, matematico, pittore, archeologo, fisico, chimico, musicista. Rappresenta -sottolineano gli organizzatori- “l’uomo che prima di Leonardo incarnò gli ideali universali dell’Umanesimo, pronto ad addentrarsi nei campi più diversi, prodotto emblematico di un’ascesa culturale capace di formulare sintesi inedite di razionalità e bellezza, di dettare le regole di una nuova estetica, di forgiare la sensibilità di un’epoca”.

Accanto alle grandi testimonianze artistiche, le prove della quotidianità e delle conseguenti esigenze materiali. Come emerge dal complesso delle lettere scritte tra 1474 e 1476 da Giovanni e Bernardo Rucellai a Lorenzo de’ Medici, che aiutano a capire meglio il periodo. Lettere attraverso le quali vengono concordate cessioni di proprietà, si progetta, si parla di giorni felici a Quaracchi. Lettere che ancora una volta rivelano i lati più intimi, nel caso specifico di personaggi pubblici.


Il sito della mostra
È ospitata fino al 23 luglio a palazzo Strozzi la mostra “L’uomo del Rinascimento - Leon Battista Alberti e le arti a Firenze tra ragione e bellezza”. Sotto teca pure alcune lettere
Lug 17 2006 - 12:09

Emissioni Italia

Buon Natale da Poste italiane

No, non è un... colpo di sole: pur essendo a metà luglio, Poste italiane pensa alle prossime emissioni e, in particolare, a quella natalizia. Che uscirà, così come previsto, organizzata in due tagli, uno dedicato ad un soggetto religioso, il secondo laico. I valori, dal costo di 60 e 65 centesimi, debutteranno il 28 ottobre.

Intanto, si guarda agli appuntamenti con lo sportello più vicini. In attesa dell’emissione per i Campionati mondiali di calcio –che potrebbe avere un facciale da 1,00 euro- prende corpo quella per la strage di Bologna, ispirata al lavoro di un ragazzo disabile nel frattempo scomparso. In questo caso l’importo è di 60 centesimi; la carta valore debutterà nel giorno dell’anniversario, il 2 agosto.


La scelta del Governo di dedicare un francobollo alla strage di Bologna
Diversi Paesi hanno già definito i soggetti per le festività di fine anno; qui, ad esempio, la proposta belga
Lug 17 2006 - 11:28

Appuntamenti

Israele è in guerra e rinuncia ad Asiago

Il presidente dell'Accademia olimpica, Fernando Bandini, ieri mentre spiegava l'emissione israeliana

Tocca anche il mondo collezionistico la nuova guerra in Medio Oriente. Attesa ieri alla consegna del Premio Asiago per l’emissione”Annus mirabilis 1905”, la rappresentanza di Israele non ha potuto partecipare “per motivi di sicurezza”.

Il fatto è stato accennato dal presidente dell’Accademia olimpica, Fernando Bandini, la realtà che tradizionalmente all’interno della manifestazione attribuisce la targa per il miglior francobollo come simbolo culturale. Questa carta valore –ha fra l’altro detto Bandini- premia l’identità di una nazione citando personaggi, nel caso specifico Albert Einstein, che hanno costituito un ruolo significativo. Letto nel contesto della cronaca, diventa “un auspicio di pace”.

Più in generale –ha poi aggiunto l’ambasciatore della Croazia, Tomislav Vidosevic, recatosi sull’altopiano vicentino per ricevere il riconoscimento alla miglior emissione del mondo 2005- il francobollo “è il simbolo di una vicinanza diretta, calda e umana”, “importante intermediario nella comunicazione”.


Tutti i premiati e le motivazioni
A sinistra, l'ambasciatore della Croazia, Tomislav Vidosevic, riceve il premio dalle mani del sindaco di Asiago, Andrea Gios. Al centro, il prefetto di Vicenza, Piero Mattei
Lug 17 2006 - 00:00

Appuntamenti

Alla Croazia l’Asiago d’arte. E poi...

Un messaggio semplice, nato l’anno scorso per il giro di PostEurop dedicato alla gastronomia e che ieri, sull’altopiano vicentino, ha ricevuto il Premio internazionale Asiago d’arte filatelica. È il doppio esemplare croato con il pane ed il calice di vino su fondi bianchi. Semplicità sottolineata dalla giuria, in cui siedono il regista Ermanno Olmi, lo scrittore Mario Rigoni Stern, il creativo Franco Filanci, il presidente del Circolo filatelico sette comuni Maurizio Stella ed il presidente emerito dell’Accademia olimpica Lorenzo Pellizzari. “I due francobolli uniti nella loro efficace linearità ed essenzialità in un mondo affamato di messaggi e di apparenze che ricerca il difficile, richiamano all’uomo il pane e il vino che sono in ogni luogo e in ogni tempo il simbolo dell’alimento vitale”.

Parla invece di raccolta differenziata il dentello premiato per i suoi significati ambientali. Proviene dall’Ungheria ed offre cinque campane, destinate ad altrettante tipologie di prodotti, in modo da trasformare “il rifiuto abbandonato in pulizia, ordine e utilità”.

L’oscar turistico è andato alla Finlandia per il foglietto dedicato alla chiesa luterana di Petäjävesi, che l’Unesco ha iscritto nella lista del patrimonio dell’umanità. Attraverso l’emissione, Helsinki esprime con poesia il “genuino sentimento religioso profondamente radicato”; “è come un invito a conoscere la gente attraverso le loro espressioni artistiche”.

È stato infine ricevuto da Israele il premio alla cultura messo in palio dall’Accademia olimpica di Vicenza. Riguarda la carta valore “Annus mirabilis 1905”, che ricorda i cento anni della laurea di Albert Einstein, lavoro in cui lo scienziato ha annunciato i primi studi sulla relatività. La vignetta comprende i simboli “che raccontano le battaglie vinte dalla scienza e dalla cultura... nell’armonia dell’universo, sono le conquiste che restituiscono fiducia nel progresso”.


Sono Croazia, Ungheria, Israele e Finlandia i Paesi premiati alla 36ª  edizione del Premio internazionale Asiago d’arte filatelica
Lug 16 2006 - 00:00

Giornali, riviste e siti

La Sicilia? Passa da Vignola

Il semestrale «Sicil-post magazine» è interamente dedicato alla Sicilia

La Sicilia è la vera protagonista e il semestrale, voluto dall’Associazione nazionale di storia postale siciliana, è creato a Palermo, diretto da Angelo Restivo e Vincenzo Fardella de Quernfort. Ma in Italia viene distribuito dalla vignolese Vaccari srl.

È “Sicil-post” magazine, il periodico dedicato a tutti gli aspetti postali originati nell’isola. Dai documenti classici, magari affrancati con i “testoni” incisi da Tommaso Juvara per conto di Ferdinando II, alle produzioni più recenti, con un particolare riferimento alla Seconda guerra mondiale. Senza naturalmente dimenticare gli aspetti di vita sociale, come le novità del sodalizio e le manifestazioni che organizza.

“La rivista –conferma la responsabile editoriale di Vaccari srl, Valeria Vaccari- si caratterizza per la varietà e l’approfondimento degli argomenti affrontati; costituisce dunque un utile supporto per quanti si interessano di storia postale locale”.

Ogni numero varia tra le 48 e le 80 pagine, è interamente a colori ed ha un prezzo di copertina pari a 10,33 euro.


Gli ultimi numeri di «Sicil-post magazine»
Lug 15 2006 - 00:00

Dall'estero

Da Monaco l’omaggio a Buzzati e Visconti

Due francobolli per altrettanti centenari italiani. L’iniziativa tuttavia non arriva dal Bel Paese ma da Monaco, che il 17 luglio saluterà Dino Buzzati (1906-1972) -citato nella nuova carta valore da 55 centesimi- e Luchino Visconti (1906-1976), cui invece è riservato il taglio da 1,75 euro.

Nel primo caso la vignetta propone un ritratto giovanile dello scrittore-giornalista, affiancato ad un panorama che richiama la sua opera più nota, “Il deserto dei tartari”. Opera che venne divulgata addirittura nelle scuole mentre lui era ancora in vita.

L’esemplare per il regista offre invece un primo piano, accompagnato da una seconda inquadratura per colui che -come sottolineano dal Principato- “ha contribuito a collocare in modo eccezionale l’Italia nell’ambito della settima arte”.

Dino Buzzati, in ogni caso, avrà perlomeno un bis: è il 60 centesimi atteso da Roma per il 16 ottobre, giorno esatto dell’anniversario.


I due francobolli, dedicati ad altrettanti artisti italiani del Novecento, giungeranno il 17 dal Principato di Monaco
Lug 14 2006 - 18:12

Emissioni Italia

Italia mondiale, via libera dal Consiglio dei ministri

Anche da Palazzo Chigi il disco verde, rilasciato questa mattina. Lo conferma l’esito della seduta, ripreso da una nota. “Su proposta del ministro delle Comunicazioni, Paolo Gentiloni, il Consiglio ha poi approvato, quale integrazione al programma filatelico per il 2006, l’emissione di francobolli celebrativi della vittoria dei Campionati mondiali di calcio da parte della squadra nazionale italiana”.

Questa è la seconda volta che il Bel Paese festeggia con apposite emissioni la propria conquista della coppa. La prima, rappresentata dal francobollo con le braccia di Dino Zoff, è del 1982 ed è ormai entrata nella storia.

Una citazione indiretta è tuttavia presente nella congiunta sottoscritta quattro anni fa con gli altri vincitori del titolo, Argentina, Brasile, Francia, Germania e Uruguay (l’Inghilterra, pure citata, preferì non partecipare al progetto).


Nella congiunta del 2002 uno dei due francobolli italiani cita le precedenti vittorie tricolori, avvenute nel 1934, 1938 e 1982
Lug 14 2006 - 15:50

Emissioni Italia

La beneficenza adesso possibile anche on line

Risolto il problema, ora è in vendita anche attraverso lo sportello elettronico di Poste italiane. È il 60+30 centesimi per il 28° Congresso internazionale di medicina del lavoro, uscito l’8 marzo scorso e solo adesso ordinabile anche a distanza.

In genere le cartevalori sono acquistabili on line dal giorno di emissione, ma in questo caso la procedura è stata notevolmente ritardata. Questo perché –come hanno fatto rilevare dalla stessa società per azioni- doveva essere introdotta una procedura contabile ad hoc per i 30 centesimi di sovrapprezzo.

Il francobollo, come tutte le produzioni benefiche, ha un costo di vendita superiore al suo valore postale. Nel caso specifico vale 90 centesimi ma solo 60 vengono riconosciuti per trasportare corrispondenze. La differenza serve a raccogliere fondi per sostenere la lotta contro i tumori al seno.


La notizia del francobollo
Per oltre quattro mesi il sito di Poste italiane, alla scheda riguardante il benefico per la lotta contro i tumori, prevedeva in alto a destra la scritta «Vendita sospesa momentaneamente»
Se ricevete questa mail è perché vi siete iscritti a Vaccari news
Per ISCRIVERSI, CANCELLARSI o MODIFICARE l'indirizzo email basta collegarsi qui http://www.vaccari.it/_ISCRIVITIVNEWS

Copyright © 2019 - 2003 Vaccari srl - tutti i diritti riservati
registrazione Tribunale di Modena n. 1854 del 4 dicembre 2007
direttore responsabile Fabio Bonacina
Tutto il contenuto di questa newsletter, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati. Redazione: info@vaccari.it

VACCARI srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel. (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157