Siamo lieti di inviarle le notizie diffuse nell'ultima settimana da "Vaccari news".
Se desidera conoscerle in tempo reale, in qualsiasi momento può visitare la pagina www.vaccarinews.it, dove può trovare gratuitamente anche:

  • i programmi aggiornati di Italia, San Marino, Vaticano e Smom;
  • l'archivio di tutte le informazioni che abbiamo diffuso nel tempo (è possibile fare ricerche sia in ordine cronologico, sia per parola chiave, sia per area);
  • i comunicati diramati alla stampa;
  • l'elenco dei prossimi appuntamenti (mostre ed eventi).
Buona lettura
Lo staff di "Vaccari news"

Lug 28 2006 - 00:00

Giornali, riviste e siti

Con “Storie di posta” garantito l’approfondimento

A tutto campo, come al solito, gli aspetti toccati da «Storie di posta»

Le affrancature sugli interi postali militari (firmato da Franco Filanci), l’impiego delle cartevalori per pagare le tasse telegrafiche (Valter Astolfi), i servizi assicurati all’estero dalle Casse di risparmio postali (Luigi Ruggero Cataldi), l’espresso nel Regno (Benito Carobene), un modo... filosofico per leggere le cartoline (Massimo Leone): sono alcuni degli articoli che “Storie di posta” propone. Offrendo, così come promette il sottotitolo, “studi notizie approfondimenti su storia postale & comunicazioni”.

Per gli amanti della contabilità, questo è il ventiquattresimo numero come speciale di “Cronaca filatelica” ed il ventunesimo come rivista dell’Accademia italiana di filatelia e storia postale. Mette a disposizione 96 pagine a colori e costa 6,00 euro.


La scheda
Lug 27 2006 - 00:00

Notizie dall'Italia

Oltre al caro vacanze scatta anche il caro pacchi

Ormai non è più una novità: il caro vacanze, oltre ad interessare benzina, alberghi, spiagge e tutto il resto, tocca anche chi vuole spedire la tradizionale cartolina dai luoghi di villeggiatura, in un botto passata da 45 a 60 centesimi.

Ma non è finita, e questa volta la stangata interessa principalmente le aziende. Dall’1 agosto risulterà più costoso spedire in Italia pacchi ed altri oggetti ingombranti. E questo nonostante i ritocchi introdotti all’inizio dell’anno.

Le principali novità considerano i prodotti “postacelere 1” (che passa da 8,70 a 10,00 euro), “paccocelere 1” (da 13,30 a 15,30 euro) e “paccocelere 3” (da 8,20 a 9,10 euro). Il “postacelere 1” riguarda plichi fino a tre chili da consegnare il giorno lavorativo seguente la spedizione; il “paccocelere 1” ed il “paccocelere 3” interessano rispettivamente i colli pesanti fino a trenta chili da recapitare entro il primo od il terzo giorno lavorativo seguente l’accettazione allo sportello.


Gli aumenti di gennaio
Da martedì più caro utilizzare «postacelere» e «paccocelere»
Lug 26 2006 - 10:42

Notizie dall'Italia

Dal Senato il “sì” al decreto-legge modificato. L’iva sui francobolli torna al 10%

Il Senato approva il decreto-legge

Via libera, la notte scorsa, alla conversione in legge del decreto-legge 4 luglio 2006, n°223, riguardante le disposizioni urgenti per il rilancio economico e sociale, per il contenimento e la razionalizzazione della spesa pubblica, nonché interventi in materia di entrate e di contrasto all’evasione fiscale.

Il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Vannino Chiti, aveva posto, a nome del Governo, la questione di fiducia. Il pacchetto è passato con 160 voti favorevoli su 213 presenti; 53 i contrari e nessun astenuto.

Tra le modifiche definite in Commissione bilancio e confermate in aula vi è anche il ritorno dell’iva al 10% per le voci “francobolli da collezione” e “collezioni di francobolli”.

Il provvedimento, che ora deve passare alla Camera, era stato definito dal Consiglio dei ministri lo scorso 30 giugno.


Il dibattito in Commissione bilancio
Lug 26 2006 - 00:00

San Marino

San Marino: il 21 agosto ed il 13 novembre le prossime uscite

Nel 2006 niente emissione per i grandi utenti: le scorte dell’anno scorso sono ancora sufficienti

Dal Titano completano -sorprese a parte- il programma per l’anno in corso. Dopo la tornata del 19 giugno (“Vaccari news” dell’1 maggio), che ha proposto le emissioni per Federazione balestrieri, PostEurop e congiunta con lo Smom, l’appuntamento successivo è fissato per il 21 agosto.

Quel giorno debutteranno le serie “Italia campione del mondo di calcio” (“Vaccari news” del 24 luglio, taglio da 1,00 euro), “Unione stampa filatelica italiana” (due valori da 0,90 e 2,20 euro) e “Federazione internazionale di ginnastica” (0,15 e 2,80).

Poi calma piatta fino al 13 novembre, quando dovrebbero uscire l’omaggio all’Università di Urbino (2,20), le “Celebrazioni d’autore” (probabilmente 0,62, 1,00, 1,40 e 2,80 i tagli) e la proposta natalizia, confezionata anche in libretto (cinque gli esemplari: due da 0,60, due da 0,65, uno da 2,80 euro). L’emissione per i grandi utenti è stata invece accantonata.

L’elenco completo ed aggiornato è scaricabile gratuitamente dal sito di “Vaccari news”, www.vaccarinews.it.


Lug 25 2006 - 17:03

Emissioni Italia

Il prioritario da 60 centesimi aggiornato con il 2006

C’era da aspettarselo: scomparso il porto da 45 centesimi, il boom di richieste per la tariffa base, ossia la 60 centesimi, ha indotto il Poligrafico a riavviare le macchine. Ed è così entrato nel circuito distributivo il prioritario con (l’inutile) millesimo 2006. La segnalazione è dovuta ad Andrea Ingoglia.

Intanto, presso sportelli e tabaccai continuano a mancare i tagli necessari a trasformare i vecchi importi di posta ordinaria nell’unico oggi realmente utile, quello cioè da 0,60 euro.


I riscontri precedenti
È comparso il 60 centesimi con, in “ditta”, il millesimo 2006
Lug 25 2006 - 00:00

Dall'estero

Da Israele una... mano anche dall’Iran

Una serie in programma da tempo ma che ora, con il confine in fiamme e le attese per la conferenza internazionale per il Libano prevista domani a Roma, assume un significato particolare. Tre i francobolli usciti oggi in Israele che propongono altrettanti oggetti simbolici a forma di mano.

La mano –spiega dall’Università ebraica di Gerusalemme il professor Shalom Sabar- è un simbolo di superiorità e significa mostrare forza. Nel credo di molte religioni, fra cui Ebraismo, Cristianesimo ed Islam, è associata al potere divino”.

Un simbolo spesso ripreso dagli artigiani del Nord Africa e del Medio Oriente, utilizzando diversi materiali e producendo anche opere di pregio. La serie propone tre esempi in argento, uno dei quali proveniente addirittura dall’Iran. È presente nel francobollo da 7,40 shekel ed è caratterizzato da una benedizione sacerdotale. Gli altri due dentelli richiamano reperti prodotti in Marocco (taglio da 1,50 shekel) e Egitto (2,50).


La serie dedicata alle mani benaugurali è proposta oggi da Israele
Lug 24 2006 - 19:52

San Marino

Campioni del mondo: San Marino prima dell’Italia?

Uscirà il 21 agosto il dentello sammarinese per la vittoria ai Campionati di calcio; forse arriverà addirittura prima di quello italiano

Finora si rischiava di essere superati da una “isoletta” qualsiasi, più attenta all’attualità e al mercato dell’Italia.

Ma è probabile che il francobollo tricolore, della cui data di emissione ancora non si sa nulla (potrebbe addirittura giungere il 3 settembre, durante “Riccione 2006”), possa essere superato per tempestività da quello emesso nella più antica Repubblica del mondo.

San Marino ha infatti formalizzato questa sera che, nell’infornata del 21 agosto, ha aggiunto pure un francobollo per la vittoria durante i Campionati del mondo di calcio “Deutschland 2006”.

Il dentello, tirato in 120mila serie, vale 1,00 euro ed è confezionato in minifogli da dodici esemplari; ogni minifoglio dispone di una bandella sul lato destro.

La vignetta propone “il volto maggiormente italianizzato della novantaduenne nonna Isetta, magistralmente fotografato in bianco e nero dal giovane fotografo Renato D'Agostin”. Da solo mostra “l’emozione di chi ha visto tutte le quattro vittorie della Nazionale”: Italia 1934, Francia 1938, Spagna 1982 e Germania 2006. “Un volto pulito, scultoreo, dove le rughe diventano i fiumi di ricchezza di storie da raccontare rese ancora più uniche perché sono dettate dall'emozione di una persona che ci insegna ad essere felici guardandoci con gli occhi del cuore. Questo –concludono dal Titano- dovrebbe essere lo sport”.

Per la cronaca, “nonna Isetta” ha 92 anni e vive a San Donà di Piave.


Come si presenta il foglio intero; sul lato destro figura pure la composizione della squadra. Peccato che i giocatori abbiano anche il nome, non solo il cognome
Lug 24 2006 - 14:28

Emissioni Italia

Sul francobollo, lo squarcio della sala d’attesa

Lo squarcio e il numero 26 su fondo viola: sono questi gli elementi principali della carta valore che ricorda la strage di Bologna

Tutti coloro che sono passati dalla stazione ferroviaria di Bologna hanno avuto, nel tempo, occasione di vederlo. È ancora lì, in memoria della bomba che il 2 agosto 1980 fece 85 vittime ed oltre 200 feriti.

È lo squarcio nel muro che delimitava, e delimita, la sala d’attesa di seconda classe. E che dal 2 agosto prossimo sarà protagonista del 60 centesimi, uscito a ventisei anni dall’attentato.

Il francobollo, prodotto in 3,5 milioni di copie, chiude le polemiche sorte nel 2005 in occasione del quarto di secolo dalla strage. Allora, infatti, venne chiesto da più parti un ricordo dentellato, ma la proposta non venne concretizzata.

Il dentello, frutto di un concorso fra studenti che nel 2006 ha coinvolto 230 scuole di settore in Italia ed oltre una cinquantina di accademie nel mondo, è dovuto a Federico Dovesi e Samuele Salvatori. Scelto fra circa duecento proposte.

È stato presentato questa mattina nel corso di un incontro con il ministro alle Comunicazioni, Paolo Gentiloni. L’emissione, ha detto lo stesso ministro, “vuole rendere onore alle vittime del violento scoppio” ma “ha anche l’obiettivo di contribuire a mantenere viva la memoria storica su questo doloroso evento, affinché una coscienza vigile e consapevole possa rappresentare un forte antidoto al ripetersi di crimini di tale efferatezza”.

Il sottosegretario al ministero delle Finanze, Alfiero Grandi, ha poi aggiunto che l’emissione rappresenta “un atto di riparazione necessario all’errore politico fatto dal precedente Governo. Purtroppo nel 2005 ha prevalso una remora politica, oggi viene restituito anche con questo un dovuto e necessario riconoscimento e omaggio alle vittime e ai familiari di una delle stragi e degli episodi di sangue più dolorosi del dopoguerra”.

L’annullo fdc è programmato agli sportelli postali della stessa città emiliana.


Le polemiche dell’anno scorso
Il sito dell’Associazione tra i familiari delle vittime
Lug 24 2006 - 00:00

Appuntamenti

Venti le collezioni italiane ospitate nel Principato

Non solo la mostra delle grandi rarità se non dei pezzi unici (news del 4 luglio). “Monacophil 2006” dall’1 al 3 dicembre ospiterà anche un allestimento della Federazione fra le società filateliche italiane. Una vera e propria squadra nazionale, composta da venti collezioni suddivise tra aerofilatelia, tradizionale, tematica, storia postale, interofilia, maximafilia, astrofilatelia, fiscali e giovanile.

“Come già per la precedente manifestazione del 2004 –confermano dalla Fsfi- l’organizzazione monegasca ha offerto questo spazio alla Federazione italiana, così come ad altre fra le principali federazioni filateliche, per mostrare al pubblico internazionale che frequenta i padiglioni del Principato alcuni fra i più interessanti e moderni spunti collezionistici italiani, di respiro internazionale e di tutte le molteplici espressioni della filatelia”.


L’elenco dei partecipanti e delle collezioni (file pdf)
In mostra a Monaco pure venti collezioni italiane; la “pattuglia” è coordinata dalla Fsfi
Lug 23 2006 - 00:00

Libri e cataloghi

Quanto è difficile la posta transatlantica

Gli accordi bilaterali che regolavano il traffico postale tra Paesi diversi, prima che venissero introdotte norme condivise, è un argomento complesso; Richard F.Winter ha voluto affrontarlo con questa opera

“Understanding transatlantic mail”, ovvero: capire la posta transatlantica. Si intitola così il libro (482 pagine in bianco e nero ed un cd, 85,00 euro) di Richard F.Winter che, in inglese, considera il traffico postale fra Stati Uniti e alcuni Paesi europei nel periodo dal 1840 al 1875, prima cioè che gli accordi -poi inquadrati dall’Upu- semplificassero le procedure rendendo superflue le intese bilaterali.

Ora è in distribuzione il primo volume. Approfondisce in particolare i rapporti con Brema, Regno Unito, Prussia, Francia ed ha ottenuto la medaglia d’oro a “Washington 2006”.

“Uno dei miei principali obiettivi di questo libro -ammette l’autore- è illustrare ed analizzare il maggior numero possibile di buste per periodo tariffario”, in modo da facilitare i confronti e sviluppare delle casistiche.

Nelle appendici, anche un saggio di come i numeri venivano apposti a mano sui plichi, dettaglio importante per capire gli importi calcolati. Il cd offre invece centinaia di missive illustrate a colori e dotate della relativa didascalia esplicativa.


L’approfondimento
Non sempre è facile comprendere le annotazioni manoscritte; il libro offre alcuni esempi applicati ai numeri, utili per capire le tariffe
Lug 22 2006 - 00:00

Notizie dall'Italia

Il ccp? Sempre più elettronico

Sono consultabili attraverso cd rom o “ftp diretto” le nuove versioni dei report riguardanti i bollettini di conto corrente postale.

Eliminata la doppia contabilità proveniente contemporaneamente dal centro di emissione e da quello di destinazione (anche se attualmente ogni estratto conto, pure per un solo versamento, si compone di ben quattro fogli A4), la gestione si fa sempre più virtuale. Almeno per i grandi utenti.

Poste italiane, infatti, “per chi gestisce consistenti quantità di bollettini e per chi ha specifiche esigenze di elaborazione, consultazione e archiviazione dei dati” offre anziché il cartaceo le stesse informazioni su cd. Ogni supporto, dal costo di 30,00 euro, contiene fino a circa 15mila bollettini, organizzabili secondo diversi parametri dallo stesso cliente. Può essere richiesto a cadenza settimanale, bisettimanale o mensile.

Con “bollettino report ftp diretto” il rendiconto viene scaricato giornalmente presso un sito dell’azienda destinataria. Il servizio costa 150,00 euro al mese per spese di collegamento e dai 6 ai 10 centesimi a bollettino secondo il traffico, cifra che scende a 3 cent nel caso si scelga di eliminare la versione su carta.


L'addio ai bollettini originali (notizia del 29 aprile)
Dietro allo sportello, una organizzazione che si fa sempre più elettronica
Lug 21 2006 - 16:28

Emissioni Italia

Nella carta valore il riferimento al giallo di Ettore Majorana

Il volto e l’atomo ricordano che un secolo fa nacque il fisico Ettore Majorana

Una vignetta evanescente, come evanescente è stata la vita del fisico Ettore Majorana, nato a Catania nel 1906 e misteriosamente sparito nel 1938. Vicenda, quella della sua scomparsa, ricordata nel 1975 dal conterraneo Leonardo Sciascia con il libro-inchiesta intitolato appunto “La scomparsa di Majorana”.

Allievo di Enrico Fermi, lo studioso elaborò una teoria sulle forze che assicurano la stabilità del nucleo atomico. A lui sono intitolati la Fondazione ed il Centro per la cultura scientifica di Erice (Trapani).

Il francobollo, che vedrà la sottolineatura marcofila a Catania e Torino, vale 60 centesimi e sarà disponibile dal 18 settembre.


Il Centro di Erice che porta il suo nome (in inglese)
Lug 21 2006 - 16:27

Emissioni Italia

Gregorio Magno: due anni fa l’anniversario, ora il dentello

Il francobollo per Gregorio Magno sarà disponibile dal 2 settembre

Un mese e mezzo di anticipo per celebrare, con due anni di ritardo, san Gregorio Magno, nato attorno al 540 e scomparso nel 604.

Complici magari le vacanze, è già disponibile il bozzetto del francobollo che uscirà solo il 2 settembre, dedicato al prefetto di Roma, poi monaco benedettino, diacono a Costantinopoli e dal 590 papa, che tra l’altro riformò l’amministrazione ecclesiastica e la liturgia. Ma contribuì anche ad avviare la cristianizzazione di longobardi ed anglosassoni.

L’immagine è tratta dalla scultura “Papa Gregorio Magno benedicente”, realizzata da Nicolas Cordier e collocata a Roma all’interno della chiesa dedicata a Sant’Andrea al Celio. Sullo sfondo è invece rappresentata la basilica intitolata a Gregorio, che si trova nella stessa città.

Il francobollo, dal valore di 60 centesimi, potrà essere annullato con l’annullo commemorativo allo Spazio filatelia della capitale. Il bollettino illustrativo è firmato dal presidente del Comitato nazionale per le celebrazioni del XIV centenario della morte di Gregorio Magno, Claudio Leonardi.


Il Comitato nazionale per le celebrazioni del XIV centenario della morte
Lug 21 2006 - 11:47

Emissioni Italia

Francobollo per la strage di Bologna, lunedì la presentazione

Tra le icone più immediate della strage di Bologna vi è l’orologio fermo alle 10.25, già impiegato per un annullo del 1983

Uscirà il 2 agosto, ma la conferenza stampa si svolgerà lunedì prossimo, 24 luglio. Con il ministro alle Comunicazioni, Paolo Gentiloni, a suggellare la scelta adottata da Palazzo Chigi di uscire ugualmente, nonostante l’anniversario non fosse più “tondo”.

È il 60 centesimi per la strage del 2 agosto 1980, quella che alla stazione ferroviaria di Bologna provocò 85 vittime ed oltre 200 feriti. Il francobollo è l’esito di un concorso che ha coinvolto le scuole.

All’incontro, che si svolgerà a Roma, parteciperanno anche il presidente dell’Associazione tra i familiari delle vittime Paolo Bolognesi, il sottosegretario del ministero alle Finanze Alfiero Grandi, l’assessore agli Affari generali e istituzionali del Comune di Bologna Libero Mancuso, i congiunti delle persone coinvolte.

Saranno naturalmente presenti i ragazzi che, con il loro bozzetto, hanno contribuito a realizzare il francobollo.


La decisione adottata dal Consiglio dei ministri
Lug 21 2006 - 09:37

Notizie dall'Italia

Investire per crescere: dall’Aie la proposta

È firmata dall'Associazione italiana editori l'edizione 2006 degli Stati generali dell'editoria

“La conoscenza, e in particolare la lettura, hanno un valore -anche economico- tale da incidere sulla competitività complessiva del Paese?” Parte da tale quesito l’edizione 2006 degli Stati generali dell’editoria, in programma a Roma dal 21 al 22 settembre.

Non a caso, il tema scelto per l’appuntamento si intitola “Investire per crescere”.

“Si tratterà -è l’auspicio degli organizzatori, che fanno capo all’Associazione italiana editori- di un’occasione per proporre al nuovo Governo, agli altri interlocutori istituzionali e agli operatori del mondo dei contenuti, la centralità del tema della redditività degli investimenti in lettura e cultura. Ma sarà soprattutto un confronto -il primo del suo genere, sulla base delle cifre e di una ricerca ad hoc-, tra livelli di lettura e consumi culturali da un lato e progresso economico e miglioramento della competitività del «sistema Italia» dall’altro”.

“All’incontro -annuncia la responsabile editoriale di Vaccari srl, Valeria Vaccari- contiamo di essere presenti anche noi; riteniamo infatti che il confronto tra esperienze diverse sia fondamentale per sviluppare le attività di una qualsiasi azienda. Il nostro settore tende a chiudersi su se stesso e tale comportamento va affrontato, cercando anche di essere coraggiosi e propositivi”.

“La filatelia -conclude- offre un patrimonio culturale, storico ed economico che merita di essere promosso all’esterno, un patrimonio che la nostra azienda ha sempre tenuto presente. Un compito certo difficile, ma che occasioni come questa rendono più agevole”.


Il sito dell'Aie
Se ricevete questa mail è perché vi siete iscritti a Vaccari news
Per ISCRIVERSI, CANCELLARSI o MODIFICARE l'indirizzo email basta collegarsi qui http://www.vaccari.it/_ISCRIVITIVNEWS

Copyright © 2019 - 2003 Vaccari srl - tutti i diritti riservati
registrazione Tribunale di Modena n. 1854 del 4 dicembre 2007
direttore responsabile Fabio Bonacina
Tutto il contenuto di questa newsletter, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati. Redazione: info@vaccari.it

VACCARI srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel. (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157