Siamo lieti di inviarle le notizie diffuse nell'ultima settimana da "Vaccari news".
Se desidera conoscerle in tempo reale, in qualsiasi momento può visitare la pagina www.vaccarinews.it, dove può trovare gratuitamente anche:

  • i programmi aggiornati di Italia, San Marino, Vaticano e Smom;
  • l'archivio di tutte le informazioni che abbiamo diffuso nel tempo (è possibile fare ricerche sia in ordine cronologico, sia per parola chiave, sia per area);
  • i comunicati diramati alla stampa;
  • l'elenco dei prossimi appuntamenti (mostre ed eventi).
Buona lettura
Lo staff di "Vaccari news"

Ago 24 2006 - 23:13

Emissioni Italia

In confezioni da dodici il francobollo per l’Italia campione

Dietro al vessillo, l'irriconoscibile squadra protagonista, immagine tratta dalle foto scattate dopo il trionfo

L’anticipazione al settimanale “Panorama” è dell’11 agosto. Ed oggi, 24 agosto, giunge la conferma formale: il francobollo italiano per la conquista del Campionato mondiale di calcio arriverà il 9 settembre e costerà 1,00 euro. Cifra tonda, la cui applicazione teorica è una lettera fino a 20 grammi diretta in Oceania.

La vignetta propone il logo di “Deutschland 2006”, la bandiera tricolore e quattro stelle, “a rappresentare le vittorie dell’Italia”. Sullo sfondo “s’intravedono”, irriconoscibili, i giocatori che esultano ed il capitano della squadra mentre solleva il trofeo.

Fin qui, tutto noto. Il punto di domanda era invece sulle modalità di confezionamento. Il foglio è da dodici esemplari organizzati in quattro file mentre sui bordi sinistro, inferiore e destro, “in corrispondenza dei francobolli, sono riprodotti, alternati, i colori della bandiera italiana e la coppa del mondo, per un totale di sei bandierine e cinque coppe”.

La tiratura ammonta a 7,2 milioni di francobolli, mentre l’annullo verrà impiegato allo “Spazio filatelia” di Roma.


L'anticipazione data da «Panorama» due settimane fa
Così si presenta la confezione intera
Ago 24 2006 - 00:00

Dall'estero

La “dittatura” televisiva sbarca tra i dentelli. Ma con il sorriso

Francobolli e televisione non vanno troppo d’accordo: è difficile che un’iniziativa dentellata finisca sul piccolo schermo ma anche il viceversa è piuttosto raro. Addirittura improbabile se il messaggio è negativo, ma oggi si rompe il tabù.

Sono due i francobolli finlandesi che parlano di vita casalinga “inquinata” dal potente elettrodomestico. Nel primo la famigliola è seduta, silente e concentrata davanti ad uno schermo... spento, sotto il commento che parla di “interpassività”. Meno immediato è il secondo soggetto: una signora scrive un invito a cena al marito, che sta guardando la tv al piano superiore.

Gli esemplari umoristici sono dovuti a Matti Remes, che già lavora per cinque quotidiani, ma che ha al suo attivo anche otto libri di fumetti e quattro gialli.

La serie è confezionata in libretto autoadesivo, venduto ad 1,40 euro. Ogni esemplare vale 70 centesimi, dall’1 luglio scorso utile per spedire una lettera all’interno pesante fino a 50 grammi.


I due francobolli sono prodotti in libretto che costa 1,40 euro
Ago 23 2006 - 19:56

Dall'estero

I fuochi artificiali? Si animano grazie ai cristalli

E Swarovski fa il bis. Dopo l’esperienza del 2004, l’Austria riprende la collaborazione con la famosa casa per un’altra iniziativa dentellata, ora in congiunta con Hong Kong.

Si tratta di una serie dedicata ai fuochi artificiali, resi graficamente utilizzando i preziosi cristalli. La luce riflessa –precisano agli sportelli- produce un effetto scintillante che rende vivi i giochi pirotecnici illustrati.

Due i soggetti scelti per le cartevalori: la ruota del Prater per l’amministrazione europea ed il panorama del Victoria harbour per quella asiatica, disponibili (almeno a Hong Kong) in più versioni. La “magia” ottica è evidente nei foglietti, prodotti in tre alternative. Esiste la versione che contiene due esemplari austriaci, la versione con due di Hong Kong e la versione con uno ed uno.


L'iniziativa del 2004
Uno dei foglietti prodotti con il progetto condiviso da Austria ed Hong Kong; in questo caso la confezione comprende un francobollo per ognuna delle due amministrazioni; la serie è in vendita da ieri
Ago 23 2006 - 00:00

Dall'estero

Dalla Danimarca una chance all’integrazione

“Toccata” direttamente dalla questione delle vignette satiriche, la Danimarca approfitta del tema PostEurop 2006 per sottolineare anche tra lettere e cartoline il proprio impegno nell’integrazione sociale.

Due i francobolli, solo oggi al varo. I bozzetti nascono da un concorso che ha coinvolto le scuole nazionali; dalla cernita delle 319 proposte giunte sono emersi i due esemplari vincenti. Questi ultimi -precisano da Copenhagen- “spiegano come i bambini possono creare amicizia oltre i confini delle culture; tutto ciò che occorre fare è dare una chance all’amicizia”. Autrici delle vignette sono Rikke Veber Rasmussen (classe 1992) e Anette Bertram Nielsen (1991).


I due francobolli PostEurop danesi giungono da un concorso fra i giovanissimi e sono espressamente dedicati all’integrazione sociale
Ago 22 2006 - 18:12

Dall'estero

Scomparso il fotografo di Iwo Jima

La foto di Joe Rosenthal venne subito utilizzata per un francobollo dedicato ai marine

Un’icona che, a distanza di tanti anni, resta ancora fra le immagini simbolo di un’epoca: il gruppo di marine che issa la bandiera statunitense sul monte Suribachi, il punto più alto dell’isola di Iwo Jima, appena conquistata ai giapponesi. A scattarla fu, il 23 febbraio 1945, Joe Rosenthal, fotografo dell’Associated press scomparso domenica scorsa all’età di 94 anni.

L’immagine gli valse il premio Pulitzer e fece immediatamente il giro del mondo, tanto da diventare francobollo già l’11 luglio successivo: si tratta di un valore da 3 centesimi in “verde marine” con cui Washington rende omaggio alla fanteria di marina.

Francobollo che non mancò di scatenare polemiche in quanto i militari effigiati, anche se presi di spalle, hanno precisi nomi e cognomi, contravvenendo dunque alla regola nazionale di non effigiare persone in vita eccetto i presidenti.

Naturalmente è stata ripresa anche da altre cartevalori, senza dimenticare gli annulli. Dopo l’11 settembre 2001 venne ad esempio associata al motto “United we stand”, com’è evidenziato in una obliterazione impiegata appena un paio di mesi dopo gli attacchi.


Nel 2001 la scena è stata ripresa per promuovere la reazione agli attacchi terroristici
Ago 22 2006 - 00:00

Notizie dall'Italia

Dopo il decreto Bersani Poste italiane lancia un nuovo prodotto bancario

Gli obblighi per professionisti e imprenditori previsti dal decreto Bersani hanno indotto Poste italiane a presentare «Bancoposta office»

Le attività economiche di Poste italiane? Sempre più su misura del potenziale cliente.

Con 5,00 euro mensili come offerta lancio è possibile infatti accedere a “Bancoposta office”, “pensato –precisano dalla società- per soddisfare le esigenze dei quasi 5 milioni di soggetti con partita iva, tra professionisti, piccole imprese, ditte individuali, artigiani e commercianti”.

Il prodotto “è la soluzione ideale” per tutti coloro “che, in linea con le indicazioni del recente decreto Bersani, hanno l’obbligo di mantenere uno o più conti correnti bancari o postali sui quali depositare le somme riscosse nell’esercizio dell'attività”.

Il canone, fissato fino al dicembre 2007, comprende tutte le funzioni classiche del conto corrente più l’accesso online, la registrazione delle operazioni in numero illimitato, la domiciliazione delle utenze, l’invio degli estratti conto mensili, il rilascio del libretto degli assegni e la carta Postamat office.

Numerose operazioni sono poi gestibili direttamente dal pc dell’ufficio: si può ad esempio disporre la stampa di bollettini premarcati o bianchi personalizzati, acquisire la rendicontazione analitica delle operazioni effettuate, visualizzare l’immagine dei bollettini bianchi incassati e riscuotere le disposizioni di addebito, controllare saldi e movimenti, effettuare bonifici e postagiro online su conti correnti bancari o postali; pagare le bollette delle principali utenze ed emettere assegni postali vidimati.

Al servizio è abbinata una serie di prodotti e prestazioni aggiuntive, come quelle di leasing.


Per saperne di più sul servizio
Ago 21 2006 - 00:00

Dall'estero

“Small” o “large”? Ed i francobolli si adeguano

A Londra parlano, senza problemi, di “nuovo capitolo della storia”. In effetti il cambiamento è significativo: da oggi Royal mail introduce nel tariffario un nuovo criterio (chiamato “pricing in proportion”), che si basa non solo sul peso ma anche sulle dimensioni del plico. Questo perché l’attuale impostazione del lavoro, secondo gli esperti, non bilancia in modo adeguato i costi sostenuti; le confezioni più piccole, infatti, richiedono meno oneri per essere selezionate e lavorate rispetto alle altre.

Non si tratta, comunque, di un aumento tariffario: “È stato stimato –garantiscono agli sportelli- che oltre l’80% della posta costerà uguale o meno di prima”.

Il cambiamento ha già delle conseguenze persino a livello di francobolli. Dall’1 agosto, per facilitare i consumatori, sono stati introdotti due nuovi ordinari di prima e seconda classe che rendono visivo il concetto. Sono più larghi degli altri e portano l’indicazione “large”; il loro valore commerciale è rispettivamente di 44 e 37 pence, contro i 32 e 23 centesimi della versione standard. In vendita anche speciali ordinari da 12 e 14 pence che permettono l’integrazione.

Annunciati, più in là, i commemorativi.


Fra i nuovi francobolli, introdotti con tre settimane di anticipo rispetto alle modifiche, anche quelli «large», qui confrontati con i tagli base
Ago 20 2006 - 23:32

Notizie dall'Italia

Iva al 10%, è legge

Ripristinata al 10% l’iva per il commercio filatelico

Ritornata al 10% l’iva per le categorie “francobolli da collezione” e “collezioni di francobolli”: lo prevede la legge 4 agosto 2006 n°248, pubblicata nella “Gazzetta ufficiale” dell’11 agosto ed entrata in vigore oggi.

Sono state così annullate le conseguenze del decreto che il Governo Prodi aveva adottato il 30 giugno scorso.

Il provvedimento è inserito nel supplemento ordinario n°183, che comprende sia l’elenco delle modifiche introdotte dal Parlamento, sia il “testo coordinato”, cioè la versione definitiva del testo, completa delle modifiche decise.


La notizia dell’aumento
Ago 20 2006 - 00:00

Libri e cataloghi

De Coubertin, dalle Olimpiadi ai dentelli

È dedicato a Pierre de Coubertin il catalogo filatelico realizzato da Alvaro Trucchi

Cataloghi ed approfondimenti filatelici a tema Olimpiadi, nel tempo, non sono mancati. Alvaro Trucchi, per conto dell’Accademia olimpica nazionale italiana e della Fondazione Giulio Onesti, ha voluto però soffermarsi sull’ideatore della versione moderna di questo seguitissimo appuntamento sportivo.

È nato così “Baron Pierre de Coubertin - Storia filatelico-postale” (56 pagine a colori, 15,00 euro); repertoria i francobolli, gli interi postali, gli annulli e le affrancature meccaniche che riguardano lo studioso appassionato della civiltà greca e lo sportivo praticante. Materiale piuttosto corposo: la prima emissione viene da Haiti e data addirittura 1939.

“A questa popolarità –precisa il presidente dell’Unione italiana collezionisti olimpici e sportivi, Maurizio Tecardi- ed alla conseguente diffusione dei francobolli, ed altri documenti postali, hanno contribuito certamente la favorevole propaganda svolta dal Comitato internazionale olimpico –specialmente sotto la presidenza di Juan Antonio Samaranch- e dalle numerose associazioni nazionali di filatelia sport-olimpica, attraverso la loro attività di organizzatori di esposizioni o di editori di riviste, pubblicazioni e cataloghi”.

La guida è organizzata in ordine alfabetico per Paese e le cartevalori hanno la numerazione di Michel e Yvert & Tellier. L’Italia è presente con un francobollo da 850 lire del 1994 (emesso per il centenario del Comitato internazionale olimpico), due annulli speciali ed una cartolina.


La scheda
Ago 19 2006 - 00:00

Appuntamenti

“Monacophil”, in mostra anche i soci del Club

Anche i soci del “Club di Monte Carlo” collaborano all'allestimento «Monacophil 2006»

Un altro percorso si aggiunge a “Monacophil 2006”, il padiglione della filatelia programmato nel Principato tra l’1 ed il 3 dicembre.

Oltre agli spazi dedicati alle cento rarità mondiali, alle produzioni di Pontificio e alle federazioni dei collezionisti, i visitatori potranno ammirare una selezione di studi appartenenti ai soci del “Club di Monte Carlo”, istituzione che riunisce prestigiosi musei postali e alcuni collezionisti privati. Studi -precisano i promotori- insigniti dei più grandi premi filatelici internazionali.

Tra gli italiani protagonisti dell’allestimento vi sono Alberto Barcella, Paolo Bianchi, Giorgio Bizzarri, Alberto Bolaffi, Federico Borromeo D'Adda, Giacomo Bottacchi, Saverio Imperato, Giorgio Khouzam, Bernardo Naddei, Gaetano Palmigiano, Matteo Tosto, Paolo Vaccari e Angelo Zanaria.


Tutti i partecipanti ed i titoli delle collezioni (file pdf)
Se ricevete questa mail è perché vi siete iscritti a Vaccari news
Per ISCRIVERSI, CANCELLARSI o MODIFICARE l'indirizzo email basta collegarsi qui http://www.vaccari.it/_ISCRIVITIVNEWS

Copyright © 2019 - 2003 Vaccari srl - tutti i diritti riservati
registrazione Tribunale di Modena n. 1854 del 4 dicembre 2007
direttore responsabile Fabio Bonacina
Tutto il contenuto di questa newsletter, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati. Redazione: info@vaccari.it

VACCARI srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel. (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157