Siamo lieti di inviarle le notizie diffuse nell'ultima settimana da "Vaccari news".
Se desidera conoscerle in tempo reale, in qualsiasi momento può visitare la pagina www.vaccarinews.it, dove può trovare gratuitamente anche:

  • i programmi aggiornati di Italia, San Marino, Vaticano e Smom;
  • l'archivio di tutte le informazioni che abbiamo diffuso nel tempo (è possibile fare ricerche sia in ordine cronologico, sia per parola chiave, sia per area);
  • i comunicati diramati alla stampa;
  • l'elenco dei prossimi appuntamenti (mostre ed eventi).
Buona lettura
Lo staff di "Vaccari news"

Ott 06 2006 - 00:00

San Marino

San Marino rinvia la cartolina

La cartolina per la nuova sede dell’Ambasciata italiana subisce un ritardo in questo momento non quantificabile

Niente cartolina per l’Ambasciata italiana. O, perlomeno, non adesso. L’Azienda autonoma di stato filatelica e numismatica ha infatti deciso di posticiparne il debutto in data non ancora precisata. Secondo le previsioni iniziali, il 60 centesimi sarebbe dovuto uscire il 12 ottobre.

L’intero, dedicato alla nuova sede della rappresentanza diplomatica italiana sul monte Titano, era stato annunciato da “Vaccari news” il 22 settembre.


La notizia dell’iniziativa
Ott 05 2006 - 00:00

Vaticano

Per Natale, la vetrata “nascosta” di Consadori

Il francobollo come mezzo per far conoscere opere “che altrimenti sarebbe impossibile ammirare”. Con l’emissione natalizia in uscita il 12 ottobre, il Vaticano dà infatti un ulteriore significato alla scelta adottata per le immagini.

La serie riprende la vetrata realizzata da Silvio Consadori (1909-1994) per Paolo VI, che si trova nel palazzo Apostolico, precisamente nella cappella privata del papa. Per l’opera, Consadori -uno degli artisti prediletti da Giovanni Battista Montini- tratteggia la classica scena dell’Adorazione in tre diverse riprese: la Sacra Famiglia, i pastori, i re magi. Riprese protagoniste dei tre francobolli, che valgono rispettivamente 65, 60 e 85 centesimi.

Il taglio da 65, corrispondente ad una lettera fino a 20 grammi diretta in Europa o Mediterraneo, è disponibile anche in carnet da quattro esemplari. Sulla copertina, la stella cometa, già citata nell’esemplare da 0,85 euro. Trecentomila le serie stampate in fogli, cui si aggiungono 100mila libretti.


Con tre francobolli ed un carnet il Vaticano augura buon Natale
Ott 04 2006 - 00:00

Notizie da Vaccari

Filatelia in tv - Mauro Alberghini ospita Paolo Vaccari

Mauro Alberghini (nella foto) conduce uno spazio dedicato alla filatelia

Filatelia in tv, a condizione di sintonizzarsi su Telestudio Modena (emittente terrestre ricevibile da Bologna all’Oltrepò piacentino) o Studio Europa (via satellite, in chiaro da Hot Bird 6 13.0°E e per chi ha Sky sul programma 835).

La rubrica, condotta da Mauro Alberghini, è settimanale; ora viene diffusa il martedì alle ore 20, il giovedì alle 18.30 e la domenica alle 20.

“Dura circa 25 minuti –spiega lo stesso presentatore- e affronta un po’ tutti gli argomenti riguardanti il settore. Uno spazio è dedicato agli esperti, che intervengono per portare la propria testimonianza su questo o quell’aspetto”.

“Fra gli ospiti fissi vi è Paolo Vaccari, il quale, un paio di volte al mese, ci invita direttamente nel proprio studio per illustrare rarità pregiate di tutte le epoche”.


Ott 03 2006 - 19:27

Emissioni Italia

Il ministro Pecoraro Scanio: anche il collezionismo promuove la natura

È stato formalmente presentato questa mattina il francobollo per il Sistema aree protette; uscirà venerdì 6 ottobre

“Il collezionismo della filatelia e della marcofilia legato al Sistema delle aree protette rappresenta una novità per il nostro Paese e la riuscita di questa iniziativa è in gran parte affidata alla capacità di creare interesse e curiosità attorno alla stessa idea di area naturale protetta”.

Lo ha affermato questa mattina il ministro all’Ambiente, Alfonso Pecoraro Scanio, alla presentazione del francobollo per il Sistema aree protette che uscirà il 6 ottobre.

“Ho richiesto –ha anche detto- che questa iniziativa filatelica avvenisse in occasione della festa del patrono d’Italia perché è l’occasione per riscoprire l’amore vero per la natura”. “È un omaggio al Sistema nazionale delle aree protette e al fatto che l’Italia sia il primo Paese d’Europa per biodiversità animali e vegetali”.

Attualmente il Sistema copre circa il 10% del territorio nazionale, per una superficie di 188.055 ettari e uno sviluppo costiero di 598 km, oltre a riserve naturali statali con ulteriori 122.753 ettari. Senza dimenticare i parchi regionali.

All’incontro ha partecipato anche il direttore della divisione filatelia di Poste italiane, Marisa Giannini, la quale ha ricordato che il 65 centesimi è solo l’ultima delle produzioni emesse dall’Italia riguardanti l’ambiente.


I dettagli tecnici dell'emissione
Le aree protette
La presentazione del ministro (file pdf)
Ott 03 2006 - 14:11

Emissioni Italia

Visconti e Nassiriya, decise le date

Ultimi appuntamenti 2006 con lo sportello filatelico

Il 60 centesimi per il regista Luchino Visconti è previsto per il 13 ottobre; l’analogo omaggio ai caduti di Nassiriya per l’11 novembre, vigilia del terzo anniversario del primo e più grave attentato.

Sono questi gli ultimi due aggiornamenti al calendario delle emissioni italiane.

Possibili sorprese a parte, per completare l’elenco resterebbero da definire ancora due voci, che a questo punto potrebbero anche risultare solo teoriche: il francobollo per la congiunta con la Cina Popolare e quello per la futuribile (certo non nel 2007) Esposizione mondiale di filatelia.


Ott 03 2006 - 12:03

Notizie dall'Italia

Poste italiane: positivo il primo semestre 2006. Filatelia +15,4%

Sono positive le valutazioni formulate da Poste italiane sul lavoro del primo semestre 2006

Poste italiane: positivo il primo semestre 2006. Filatelia +15,4%.

I ricavi nei servizi postali crescono del 4,2%, ma quelli dei prodotti finanziari risultano ancora migliori, raggiungendo il 7,3%.

Mentre il governo Prodi non ha ancora reso pubbliche le eventuali decisioni sulla futura dirigenza di Poste italiane, la società valuta il lavoro compiuto nei primi sei mesi del 2006. I dati mostrano un risultato operativo di 811 milioni di euro, in crescita del 43,6% rispetto all’analogo periodo 2005, e un utile netto di 379 milioni, in aumento del 72,6%. I ricavi totali si attestano a 8,8 miliardi (8,3 miliardi originati da vendite e prestazioni, inclusi i premi assicurativi della controllata Poste vita spa). “Questi risultati -dichiara l’amministratore delegato, Massimo Sarmi- confermano le nostre previsioni. I forti investimenti in innovazione, l’efficienza e il successo dei prodotti e dei servizi lanciati sul mercato hanno alimentato il circolo virtuoso avviato negli ultimi anni, determinando la forte crescita del risultato operativo. Per il futuro continueremo a investire in nuove tecnologie per sviluppare prodotti sempre più innovativi e portare la qualità dei servizi agli standard più alti”.

Nello specifico, continua la crescita di Bancoposta che, con 4,8 milioni di conti correnti, posiziona la società come leader in Italia, con oltre 5,5 milioni di carte di debito emesse e 2,3 milioni di prepagate Postepay.

I servizi postali -le cui tariffe sono sensibilmente aumentate giusto nel semestre di riferimento- “hanno contribuito ai ricavi delle vendite e delle prestazioni per il 32,7%”, realizzando una crescita del 2,4% rispetto alla prima metà del 2005. Ciò grazie sia ai buoni risultati ottenuti dalla capogruppo, sia all’apporto delle controllate Postel (+18% dei ricavi) e Sda (+9,6% dei ricavi).

Nel settore corrispondenza, che fissa utili in crescita dello 0,6% rispetto al 2005, “importante è stato il contributo offerto dai servizi innovativi e integrati”, i quali hanno segnato un +37%. Positivi pure gli apporti garantiti da corriere espresso, logistica e pacchi (+0,9%) e dalla filatelia (+15,4%).

Fra gennaio e giugno 2006 gli investimenti industriali del gruppo sono stati valutati in 237 milioni di euro (216 milioni nel primo semestre 2005), destinati principalmente a sviluppare gli aspetti tecnologici, la catena logistica e il restyling degli uffici.


Le valutazioni per l'intero 2005
Ott 03 2006 - 10:05

Emissioni Italia

Per Buzzati qualcosa in più della solita foto

La mente, cioè Dino Buzzati, e lo strumento della sua creatività, ossia la macchina da scrivere.

Il francobollo, dedicato al giornalista e scrittore di cui si ricorda il centenario della nascita, è interpretato da Anna Maria Maresca. Dentro ad una cornice grigia propone “due riquadri cromaticamente diversi”, in modo da valorizzare qualche elemento in più del solito ritratto. Rinunciando così a citazioni ispirate ai suoi lavori, strada già battuta da Monaco il 15 luglio scorso, quando ha richiamato alla memoria il romanzo più noto dell’autore, “Il deserto dei tartari”. Considerato da Buzzati stesso “il libro della vita”, pare abbia preso spunto dalla monotona routine della redazione, dove lavorava fino a notte inoltrata. In un’intervista al “Giorno” del 26 maggio 1959 confessò l’impressione che “quel tran tran dovesse andare avanti senza termine”, fino a consumare inutilmente la vita. Fra le altre opere che ha firmato figurano “La boutique del mistero”, “Un amore”, libri illustrati e drammi.

L’esemplare italiano vale 60 centesimi e uscirà il 16 ottobre, giorno preciso dell’anniversario.

L’annullo fdc verrà impiegato a Belluno, dove il protagonista nacque. Morì nel 1972 a Milano.


Il francobollo che Monaco gli ha dedicato
Le iniziative firmate dalla Provincia di Belluno
Dino Buzzati è nato il 16 ottobre 1906; a cent'anni esatti arriverà la carta valore commemorativa
Ott 03 2006 - 00:00

Appuntamenti

Per tre giorni sarà “Romafil”

Tra le iniziative per «Romafil», l'annullo che San Marino dedica all'europeista Altiero Spinelli

Protagonisti i francobolli per “Romafil”, il salone ospitato alla Fiera della Città Eterna, in via Cristoforo Colombo 287 angolo piazza Elio Rufino 8, dal 6 all’8 ottobre.

L’allestimento verrà collocato al padiglione 31, è ad ingresso libero e resterà aperto dalle ore 10 alle 19 (domenica chiusura alle 14).

Sarà inaugurato venerdì alle 10.30; compatibilmente con gli impegni di governo è atteso il ministro alle Comunicazioni, Paolo Gentiloni, al suo debutto nel mondo filatelico.

Tra le iniziative in calendario, le emissioni italiane per il Gioco del lotto, il Sistema aree protette e la Giornata della filatelia, tutte previste per il giorno 6. San Marino, invece, utilizzerà un annullo speciale (nella foto) dedicato ad Altiero Spinelli, scomparso vent’anni fa. Nato nel 1907, fu tra i fondatori del Movimento federalista europeo, partecipò alla Resistenza e divenne europarlamentare.

“Romafil” prevede naturalmente anche un convegno commerciale (al quale Vaccari srl sarà presente con uno stand) ed una mostra, che comprende la selezione di campionato cadetti.


Anche Vaccari srl parteciperà al salone romano
Ott 02 2006 - 00:00

Notizie dall'Italia

Un timbro può cambiare la vita

La posta come elemento di raccordo tra chi emigra e chi resta a casa, ma anche, nell'Italia attuale, come suggello delle pratiche amministrative

Il passaggio da una situazione di clandestino a quella di regolare immigrato? È suggellato dal timbro postale che viene stampigliato sui documenti presentati allo sportello. Scena ossessivamente catturata dalla cinepresa, consapevole che tale atto burocratico chiude per la persona interessata una fase della propria vita aprendone un’altra, forse più felice.

Il forse è però d’obbligo: Assane, il protagonista del film “Lettere dal Sahara”, prima e dopo le pratiche amministrative continua a scontrarsi con una realtà dura, nonostante gli scritti rassicuranti che spedisce alla madre in Senegal e al suo professore di università con cui è rimasto in contatto. Tanto è vero che, dopo una aggressione razzista, decide di tornare al paese.

Il film, diretto dall’ottantaduenne Vittorio De Seta, ripercorre il viaggio del ragazzo (Djibril Kebe) da Lampedusa a Torino, leggendolo dall’altra parte, ossia con gli occhi di chi fugge da casa per trovare lavoro e, dopo vari tentativi, viene accolto da una giovane insegnante (Paola Ajmone Rondo). Presentata fuori concorso a Venezia, la pellicola dura 125 minuti.


La scheda del film (file pdf)
Ott 01 2006 - 00:00

Libri e cataloghi

Quando nelle Colonie italiane arrivarono i britannici

È dedicato alle ex Colonie italiane tra 1941 e 1950 il nuovo libro di Luigi Sirotti, cui ha collaborato Nuccio Taroni

Cosa successe, dal punto di vista storico e soprattutto postale, nel momento in cui gli alleati raggiunsero le Colonie italiane durante la Seconda guerra mondiale? La risposta è sviluppata nelle 380 pagine, illustrate a colori, dello studio “Le occupazioni britanniche delle Colonie italiane 1941-1950” (edizioni Sassone, 100,00 euro), firmato da Luigi Sirotti in collaborazione con Nuccio Taroni.

“Questo volume -spiega lo stesso Sirotti- è una monografia a 360 gradi sulla storia della posta nelle ex Colonie”. Gli argomenti affrontati riguardano le vie di comunicazione, il trattamento dei dispacci postali, le tariffe, i regolamenti di applicazione dei vari servizi, le affrancature e i francobolli.

Il punto più complesso riguarda i francobolli di Giorgio VI sovrastampati “Mef”, (abbreviazione di “Middle East forces”, cioè Forze del Medio Oriente), prodotti in tre edizioni e impiegati in Eritrea, Somalia, Tripolitania, Cirenaica ed Egeo. “È stato possibile -prosegue l’autore- risolvere i dubbi e le incertezze che da oltre mezzo secolo riguardavano la classificazione di queste tirature, con uno studio approfondito basato sul ritrovamento dei fogli interi della tiratura di Nairobi e di grandi blocchi della tiratura del Cairo, che viene integralmente riportato nel volume”.

Un fascicolo a parte, curato da Taroni, raccoglie le valutazioni indicative del materiale riprodotto nel libro.


La scheda con i dettagli
Una delle serie britanniche, sovrastampate per l’impiego nei territori strappati agli italiani, riporta il testo «Mef»
Set 30 2006 - 16:48

Smom

La tradizione popolare secondo lo Smom

La vita, le abitudini, il divertimento d’antan: è la serie “Antichi costumi e tradizioni” targata Smom, la cui tappa attuale prevede quattro esemplari in uscita il 16 ottobre, che si aggiungono alle produzioni dell’11 marzo 2002 e del 9 dicembre 2003.

Questi i soggetti e i valori della nuova infornata: “Provincia di Teramo, Abruzzo, Ultra” (taglio da 20 cent), “Ballo della tarantella, gruppo napolitano” (50 cent), “Provincia di Napoli” (2,00 euro), “Gruppo napolitano che festeggiano a Posilipo” (4,00).

Sempre il 16 ottobre usciranno altre due serie, che celebrano rispettivamente i quarant’anni delle Poste magistrali (nove francobolli da 60 centesimi l’uno, riuniti in blocco) e le “Antiche insegne dell’Ordine” (10 e 40 cent, 1,00 e 3,00 euro).


Dopo le produzioni del 2002 e del 2003, torna la serie Smom «Antichi costumi e tradizioni»
Set 30 2006 - 00:00

Dall'estero

Dalla Svezia torna Pippi Calzelunghe

C'è anche Pippi Calzelunghe in questa serie svedese dedicata alle trasmissioni tv per l'infanzia

Chi, vedendola, se la ricorda tradisce automaticamente l’età, ma non importa.

Nella serie che oggi Stoccolma emette c’è anche lei, Pippi Calzelunghe. Certo, non è il primo francobollo che le viene tributato (l’elenco comprende fra l’altro produzioni svedesi, svizzere e tedesche). Qui, tuttavia, appare nell’interpretazione televisiva di Inger Nilsson, all’epoca trasmessa anche in Italia.

L’iniziativa è dedicata al mezzo secolo del primo programma tv per bambini diffuso nel Paese nordico ed è affollata con personaggi che, nel tempo, hanno intrattenuto i piccini e anche i grandi. I francobolli sono complessivamente otto e valgono 5,50 corone ognuno. Sono raccolti in carnet ed impaginati come fossero l’immagine di due televisori, uno d’epoca e l’altro attuale, per sottolineare il trascorrere del tempo.

Predisposti anche un foglietto (contenente nove francobolli uguali con i personaggi Trazan, Banarne e l’Elefante Rosa) ed otto maximum (una per esemplare).


Il carnet contiene gli otto esemplari incorniciati da due apparecchi televisivi
Set 29 2006 - 11:41

Emissioni Italia

La filatelia? Un bambino, la lente, i francobolli e il mappamondo

Banale il soggetto del francobollo 2006 per la «Giornata della filatelia»

Giornata intensa quella del 6 ottobre: l’inaugurazione del salone “Romafil”, infatti, prevede il debutto di ben tre francobolli, dedicati rispettivamente al Gioco del lotto, al Sistema aree protette e alla Giornata della filatelia.

Quest’ultimo vale 60 centesimi e “raffigura un bambino intento ad osservare alcuni francobolli con una lente di ingrandimento, che idealmente si staccano da un mappamondo”.

Ancora una volta, sarà lo Spazio filatelia della Capitale ad essere dotato dell’annullo commemorativo per il primo giorno.


Gli altri francobolli in uscita il 6 ottobre: quello per il Gioco del lotto...
...e quello per il Sistema aree protette
Set 29 2006 - 11:30

Emissioni Italia

Anche il Sistema aree protette uscirà per “Romafil”

Dal 4 al 6 ottobre, quindi per “Romafil”. Slitta il 65 centesimi italiano dedicato al Sistema aree protette.

Un francobollo che, ancora una volta, punta al logo, a dire il vero di scarso impatto. Il bozzetto di Paolo Moretti, raccolto in cerchi concentrici che richiamano il Tricolore, raffigura una foglia, un pesce, un lupo ed un uccello. Ogni immagine -precisano da Poste italiane- è inserita in un settore di colore diverso, dalla grafica stilizzata.

Il Sistema nazionale delle aree protette terrestri e marine, costituito da ventiquattro parchi nazionali e ventisei aree marine, copre circa il 10% del territorio nazionale.

Il dentello verrà presentato formalmente martedì prossimo alle ore 11 dal ministro all’Ambiente, Alfonso Pecoraro Scanio. Scelta non casuale: “il giorno successivo -ricordano dal dicastero- si festeggia san Francesco. Un’occasione importante quindi per ricordare il suo amore per la natura e gli animali”. All’incontro, organizzato presso la sede dello stesso ministero in via Cristoforo Colombo 44, saranno presenti il direttore della direzione protezione natura, Aldo Cosentino, e il direttore della divisione filatelia di Poste italiane, Marisa Giannini.

L’annullo fdc verrà impiegato allo Spazio filatelia di Roma.


Non è certo immediato il francobollo per il «Sistema aree protette»; uscirà il 6 ottobre
Se ricevete questa mail è perché vi siete iscritti a Vaccari news
Per ISCRIVERSI, CANCELLARSI o MODIFICARE l'indirizzo email basta collegarsi qui http://www.vaccari.it/_ISCRIVITIVNEWS

Copyright © 2019 - 2003 Vaccari srl - tutti i diritti riservati
registrazione Tribunale di Modena n. 1854 del 4 dicembre 2007
direttore responsabile Fabio Bonacina
Tutto il contenuto di questa newsletter, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati. Redazione: info@vaccari.it

VACCARI srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel. (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157