Siamo lieti di inviarle le notizie diffuse nell'ultima settimana da "Vaccari news".
Se desidera conoscerle in tempo reale, in qualsiasi momento può visitare la pagina www.vaccarinews.it, dove può trovare gratuitamente anche:

  • i programmi aggiornati di Italia, San Marino, Vaticano e Smom;
  • l'archivio di tutte le informazioni che abbiamo diffuso nel tempo (è possibile fare ricerche sia in ordine cronologico, sia per parola chiave, sia per area);
  • i comunicati diramati alla stampa;
  • l'elenco dei prossimi appuntamenti (mostre ed eventi).
Buona lettura
Lo staff di "Vaccari news"

Dic 01 2006 - 00:00

Appuntamenti

Da oggi “Monacophil 2006”

Tra le numerose emissioni monegasche che anticipano il 2007, quella per il maestro della cucina francese Auguste Escoffier

L’allestimento dedicato ai “100 francobolli e documenti filatelici fra i più rari del mondo”, con materiale proveniente anche dalle collezioni del principe Alberto II e della regina Elisabetta II; l’esposizione di filatelia tradizionale con i grandi nomi del collezionismo internazionale; il percorso delle associazioni (al quale partecipano pure la Federazione fra le società filateliche italiane e l’Unione filatelica lombarda); la mostra collettiva sul Pontificio. “Monacophil 2006”, che si apre oggi e sarà visitabile fino al 3 dicembre dalle ore 10 alle 18, è anche questo.

Ma non solo: ai quadri, infatti, si aggiungono gli stand delle amministrazioni postali (presenti Italia, San Marino e Vaticano) e dei commercianti (fra cui Vaccari srl), e poi un’asta e alcune riunioni, come l’assemblea generale organizzata dal Club de Monte-Carlo de l’élite de la philatélie. Senza dimenticare i cataloghi delle mostre dedicate alle rarità e al Pontificio nonché la folta serie di emissioni che, di fatto, anticipa il programma 2007 di Monaco.

Punto di riferimento principale sono le terrasses de Fontvieille; l’ingresso è libero.


Anche Vaccari srl tra le presenze alla manifestazione aperta da oggi a domenica
Nov 30 2006 - 18:24

Notizie dall'Italia

Il 14 dicembre la Consulta

Prima il programma 2007, ora la convocazione della Consulta per l’emissione di carte valori postali e la filatelia.

Il ministro alle comunicazioni, Paolo Gentiloni Silveri, ha infatti deciso di riunirsi con gli esperti ed i tecnici nel “parlamentino”. Per il responsabile del dicastero è di fatto il primo incontro con le varie componenti del settore.

La seduta si svolgerà alla sede dell’Eur, in viale America 201, giovedì 14 dicembre alle ore 15. Tra gli argomenti attesi, la messa a punto delle emissioni 2008 e magari uno sguardo alle produzioni successive. Anche se, esperienza insegna, potrebbero aggiungersi delle sorprese riguardanti il 2007.


Il programma 2008 già definito (file rtf)
La sede ministeriale dell'Eur torna ad ospitare le sedute della Consulta per l'emissione di carte valori postali e la filatelia
Nov 30 2006 - 17:31

Emissioni Italia

Sette le emissioni italiane di gennaio

Anno 2007 impegnativo, già a partire dal mese di gennaio. In attesa delle possibili integrazioni che la seduta della Consulta potrebbe introdurre, Poste italiane ha diffuso il programma di massima, come previsto affollatissimo. E che comincia subito a ridosso di Capodanno con l’omaggio per la cattedrale dedicata a sant’Evasio di Casale Monferrato (Alessandria). Il francobollo, dal costo di 60 centesimi, è previsto per il giorno 4.

Il 5 gennaio si ricorderà il secolo della prima “Casa dei bambini”, voluta da Maria Montessori (taglio da 60 centesimi), mentre il 10 toccherà al cinquantenario della Scuola superiore della pubblica amministrazione (65 centesimi). Il 13 sarà il turno della basilica-cattedrale di Parma (60 centesimi), il 27 del quinto centenario della morte di san Francesco da Paola (60 centesimi) e, contemporaneamente, del quinto centenario della nascita di Ferrante Gonzaga (1,00 euro).

Salvo sorprese, l’ultima tappa è in calendario per il 29 gennaio, quando verrà ricordata la Fondazione “Antonio Genovesi Salerno” (60 centesimi).

Quanto ai mesi successivi, “Vaccari news” propone il programma completo, che riassume ciò che è stato deciso finora dopo le riunioni della Consulta, aggiungendo i valori nominali e, se disponibili, le date.


Il programma 2007 dell’Italia (file rtf)
Tra le emissioni di gennaio, anche quella per la basilica-cattedrale di Parma, che ha compiuto i nove secoli
Nov 30 2006 - 17:18

Dall'estero

Dal concorso la memoria storica

L’adulto ed il bambino mentre guardano l’orizzonte ed una colomba che vola sulla bandiera nazionale. Con queste due immagini, scelte attraverso un concorso pubblico, la Spagna ricorda oggi che il 2006 è l’“Anno della memoria storica”, progetto introdotto attraverso una legge specifica dalle Cortes, il Parlamento nazionale.

Negli ultimi tempi da più parti si sono sollevate richieste per rimuovere il “patto del silenzio” sottoscritto fra gli eredi di Franco e i loro oppositori, ripensando il passato. Non a caso, tra gli studi del governo di José Luis Rodriguez Zapatero figura la rimozione da strade e monumenti delle vestigia propagandistiche ancora rimaste.

Nel 2006 ricorrono i 75 anni della nascita della Seconda repubblica e i 70 dall’inizio della Guerra civile. “Questa legge -spiegano in posta -chiede di ricordare e onorare tutti coloro che si impegnarono per introdurre un regime democratico in Spagna, vittime della Guerra civile e della successiva repressione durante la dittatura, così come quanti lottarono per difendere le libertà e i diritti fondamentali di cui oggi godiamo”.


Le due immagini scelte per la serie sono state selezionate attraverso un concorso pubblico: qui i bozzetti vincenti (i primi due in alto) e alcuni altri
Nov 30 2006 - 00:00

Libri e cataloghi

L’Unificato completa la storia postale

Con questo volume si completa la trilogia che l'Unificato ha dedicato alla storia postale

Le corrispondenze della Repubblica italiana (ma anche della Venezia Giulia occupata) protagoniste dell’ultimo volume con cui l’Unificato ha riletto la storia postale. Dopo l’approfondimento dedicato a servizi pacchi, denaro e telegrafo (segnalato da “Vaccari news” il 26 settembre 2003) e quello per le corrispondenze di Regno e Rsi (notizia del 5 giugno 2005), è ora in distribuzione il terzo tomo, sviluppato in 272 pagine e dal costo di 28,00 euro.

Cinque le parti in cui è articolato: gli oggetti postali e i servizi accessori; la valutazione dei documenti; le corrispondenze particolari; le prestazioni minori; i materiali originati durante le occupazioni alleate di Amg-Vg e Amg-Ftt.

“È un’idea nata cinque anni fa”, ha detto il coordinatore del progetto, Emanuele Gabbini, durante la presentazione svoltasi nell’ambito di “Veronafil”. Si tratta di un modo rivoluzionario per rileggere il settore ed impossibile da raggiungere se prima non ci fosse stato il lavoro di Enrico Angellieri e Franco Filanci.

“Se venisse letto -ha aggiunto Benito Carobene, che insieme a Roberto Colla ha collaborato all’opera- come un libro, darebbe l’idea dell’evoluzione dei servizi postali dalla Seconda guerra mondiale all’euro”. Gradualmente spariscono le agevolazioni e, dalla metà degli anni Settanta, la tariffa si avvicina al suo costo effettivo. Le vere novità arrivano dopo il 1990, quando in un cammino durato otto anni si arriva a Poste italiane spa.

Quanto alle stime, il catalogo considera come parametri la durata dei periodi tariffari, la consistenza del materiale esistente e la qualità, indicando una fascia di prezzi che copre il 90% delle situazioni. Lasciando -precisano dall’azienda- “alla pura legge della domanda e dell’offerta il 10% dei casi rappresentati da affrancature particolari e rare”. “Non abbiamo tenuto conto -ha voluto precisare Roberto Colla- di timbri, destinazioni per l’estero e ulteriori elementi approfonditi da altri lavori”.


La scheda con i dettagli
Un momento della presentazione, svoltasi nell'ambito di «Veronafil»: da sinistra l'amministratore delegato Cif Igino Lottini, i tre autori Roberto Colla, Benito Carobene ed Emanuele Gabbini, il direttore responsabile Paolo Deambrosi
Nov 29 2006 - 16:03

Notizie da Vaccari

Anche “Vaccari magazine” nel “Trovaperiodici” dell’Uspi

Dall’Unione stampa periodica italiana l’iniziativa volta a promuovere l’abbonamento ad una testata come regalo natalizio. Iniziativa che oggi guadagna un proprio spazio anche sul “Corriere della sera”.

È il “Trovaperiodici”, che nasce nella prospettiva -spiegano dall’Unione- di far conoscere al grande pubblico il settore.

Tramite il “Trovaperiodici”, accessibile dal sito dell’Uspi, è possibile conoscere e collegarsi a quasi tutti i giornali iscritti, divisi per contenuti e materie trattate.

Nell’ambito della sezione “Filatelica - numismatica” c’è anche il semestrale “Vaccari magazine”. Le altre pubblicazioni inserite sono: “Bollettino prefilatelico e storico postale”, “Catalogo unificato”, “Il collezionista - Francobolli”, “Molisephil - Rivista molisana di filatelia e storia postale”, “Notiziario dell’Associazione italiana di scoutfilatelia”, “La tribuna del collezionista”.


Il sito dell'Uspi
Si chiama «Trovaperiodici» l'iniziativa Uspi oggi promossa attraverso il «Corriere della sera»
Nov 29 2006 - 00:00

Smom

Smom - Per la storia della Marina è bis

La prima parte della “flotta” è disponibile dal 13 marzo scorso; il 4 dicembre arriverà –come previsto- la seconda. È la serie “Storia della Marina dell’Ordine”, ancora articolata in quattro esemplari riuniti in quartina. A differenza della precedente, il costo a francobollo è sceso da 3,00 a 2,00 euro.

Simili sono i soggetti, ripresi da un manoscritto del XVIII secolo che elenca le segnalazioni marittime, immagini tratte da un manoscritto oggi custodito alla biblioteca magistrale.

La tiratura resta immutata a ventimila serie complete.


La prima parte della serie
È ancora confezionata in blocco da quattro la seconda parte della serie per le segnalazioni marittime
Nov 28 2006 - 00:00

Vaticano

Oggi l’incontro tra Erdogan e Benedetto XVI

È previsto anche l’incontro del pontefice con il premier turco, Tayyip Erdogan, oggi all’aeroporto di Ankara. Il capo di governo, a sua volta, partirà poi per Riga, in Lettonia, dov’è in programma il primo vertice della Nato in un territorio dell’ex Urss, pubblicizzato attraverso uno 0,55 lat in distribuzione dal 22 novembre.

L’appuntamento con il papa si inserisce nella visita apostolica che Joseph Ratzinger effettuerà fino all’1 dicembre nel Paese a cavallo tra Europa ed Asia, facendo tappa pure ad Istanbul ed Efeso.

Sui passi dei suoi predecessori Paolo VI e Giovanni Paolo II, Benedetto XVI ha scelto di percorre la Turchia, che comprende una estesa regione definita “terra santa della Chiesa”. “È in essa -ricordano da oltre Tevere- che la comunità cristiana, soprattutto nei grandi centri di Antiochia e di Efeso, ha preso coscienza della sua identità e si è consolidata. Qui la Chiesa si è aperta al mondo antico in un processo di inculturazione e di adattamento che l’ha resa veramente «cattolica», ossia aperta a tutte le espressioni culturali”. Inoltre da queste terre è partita la prima evangelizzazione sia dell’Estremo Oriente che quella dei popoli slavi.

Per sottolineare l’esperienza il Vaticano ha messo in uso un annullo, che propone lo stemma del pontefice e un testo commemorativo. Può essere richiesto fino al 30 dicembre.


Il programma del viaggio
Il francobollo lettone per il summit della Nato e l'annullo vaticano che registra il viaggio di Benedetto XVI in Turchia
Nov 27 2006 - 15:28

Smom

Il 4 dicembre lo Smom chiude l’anno

È dedicata a fra Andrew Bertie una delle emissioni programmate il 4 dicembre dallo Smom

Anche lo Smom si avvia a completare il 2006 con l’ultima uscita -piuttosto salata- programmata per lunedì 4 dicembre.

Quattro le emissioni previste, la prima delle quali, un 3,00 euro, ricorda che il principe e gran maestro fra Andrew Bertie è stato ammesso nel Sovrano militare ordine ospedaliero di san Giovanni di Gerusalemme di Rodi e di Malta -questo il nome formale e completo- da mezzo secolo e venticinque anni fa ha espresso la professione solenne.

L’esemplare, stampato in 20mila copie, propone il ritratto del protagonista, firmato dalla pittrice Natalia Tsarkova. Non era inizialmente inserito nel programma, dove invece si leggeva un omaggio al gran maestro fra Jean de Lascaris-Castellar.

Le altre produzioni sono, così come anticipato, la seconda parte della serie “Storia della Marina dell’Ordine” (quattro tagli in quartina da 2,00 euro l’uno) e “Natale” (singolo da 1,50 nonché foglietto che comprende due pezzi, uno da 3,00 e uno da 4,00 euro). Ulteriore sorpresa con il tributo riguardante gli Statuti di Margat, promulgati otto secoli fa (3,00 euro).

Così come nel 2005, l’attesa emissione per la convenzione postale con la Georgia resta inevasa a causa -pare- di ritardi da parte del Paese orientale.


Nov 27 2006 - 00:00

Dall'estero

Anche il francobollo per Alexander D.Kroo

Il francobollo dedicato alla consegna del premio voluto dall'Ascat

Due anni fa, per Maria Gabriella di Savoia, il francobollo non è uscito. Ma con Alexander D.Kroo la tradizione riprende: il riconoscimento concesso dall’Association internationale des éditeurs de catalogues de timbres-poste, d’albums et de publications philatéliques ha la sottolineatura firmata da Monaco, in uscita venerdì 1 dicembre.

È il 3,00 euro dedicato all’edizione 2006 del “Grand prix de la philatélie”. L’Ascat -ricordano agli sportelli- “si riunisce tradizionalmente da quasi vent’anni nel Principato, grazie all’iniziativa di Alexander D.Kroo, il suo segretario generale dal 1977 al 1996”.

Il premio alla memoria intende valorizzare -aggiungono dalla stessa Ascat- il grande impegno che Kroo ha dedicato al collezionismo filatelico e alla associazione. Verrà consegnato alla moglie Edda durante “Monacophil”, il salone biennale programmato per il prossimo fine settimana. La cerimonia si svolgerà giovedì 30 novembre, alla presenza del principe Alberto II.

Il francobollo fa parte di un nutrito “pacchetto” di emissioni che l’amministrazione postale dei Grimaldi ha messo in calendario per venerdì.


La notizia del riconoscimento
Alexander D.Kroo e la moglie Edda
Nov 26 2006 - 11:00

Emissioni Italia

Diciottenni, la Fsfi pensa a riaprire i termini

Anche per la Fsfi lascia a desiderare l'esito del progetto per i diciottenni

Mentre si cominciano a tirare le somme sul progetto del francobollo per i diciottenni, il presidente della Federazione fra le società filateliche italiane, Piero Macrelli, commenta negativamente l’esito. “Siamo assolutamente insoddisfatti -dice- perché è mancata la lettera da spedire a tutti i ragazzi, strumento attraverso il quale promuovere la filatelia”.

“Per questo chiederemo di avviare una nuova campagna informativa e quindi di riaprire i termini, dando la possibilità a quanti non erano a conoscenza dell’iniziativa di avvalersene”. Allo stato dei fatti è difficile, secondo Piero Macrelli, che il progetto registri una seconda edizione.

Intanto, Poste italiane ha realizzato un ulteriore manifesto, dai contenuti più incisivi rispetto al precedente.

In base ai dati in possesso della società, sarebbero complessivamente circa 30mila i foglietti prenotati finora. Il calendario delle consegne, salvo sorprese, si dovrebbe chiudere il 20 marzo 2007.


La versione precedente del manifesto
La notizia con il calendario originale delle consegne
Il nuovo poster messo a punto da Poste italiane
Nov 26 2006 - 00:04

Notizie dall'Italia

Consegnato il “Gronchi rosa” della Marini

Giorgio Marini (a sinistra) consegna il «Gronchi rosa» ad Antonino Scuderi

È andato al padovano Antonino Scuderi uno dei tre “Gronchi rosa” messi in palio da Marini srl tra quanti hanno acquistato gli aggiornamenti annuali prodotti dall’azienda genovese. La cerimonia si è svolta oggi durante la manifestazione di “Veronafil”. A donare il premio è stato il presidente della società e amministrato delegato, Giorgio Marini.

L’iniziativa era abbinata, con il sistema del “gratta e vinci”, a 41mila “almanacchi filatelici” riferiti al 2005 di Italia, San Marino e Vaticano. Un secondo collezionista, Francesco Tramontano di Aprilia (Latina), ha già ricevuto il prezioso francobollo.

Un secondo riconoscimento è stato consegnato dall’Associazione italiana collezionisti di affrancature meccaniche. In mattinata ha attribuito il premio 2006 per il miglior uso di una macchina affrancatrice al Comune di Bovolone (Verona), presente con una delegazione coordinata dall’assessore alla cultura, Rino Maestrello. Tra gli aspetti locali promossi negli ultimi due anni utilizzando la “rossa” dell’Ente vi sono la Fiera agricola dedicata a san Biagio, la pieve di san Giovanni Battista, le figure della beata Maria Pia Mastena e del professor Mario Donadoni. Senza dimenticare gli auguri natalizi.


La delegazione di Bovolone (da sinistra, il socio Aicam locale Marco Cerveglieri, il bozzettista Demis Trevenzuoli, il bibliotecario Stefano Bersan e l'assessore alla cultura Rino Maestrello) con il rappresentante dell'Associazione italiana collezionisti di affrancature meccaniche, Renato Morandi
Nov 26 2006 - 00:03

Notizie dall'Italia

Macrelli confermato presidente della Federazione

Piero Macrelli, così come previsto, resta al vertice della Federazione che riunisce i circoli filatelici

Piero Macrelli, candidato unico alla presidenza della Federazione fra le società filateliche italiane, è stato riconfermato nella carica da 171 preferenze, mentre altre 62 sono state registrate come schede bianche o nulle. I circoli iscritti, 297, esprimono complessivamente 376 voti.

Accanto a lui, nel consiglio siederanno Ezio Gorretta, Nicolino Parlapiano, Emanuele Gabbini, Enrico Bertazzoli e Bruno Crevato-Selvaggi. Spetterà poi al presidente, così come prevedono le norme interne, scegliere fra i non eletti che nella lista hanno raggiunto almeno la ventesima posizione gli ultimi tre consiglieri.

È questo, in sintesi, il risultato delle elezioni svoltesi stamani nell’ambito di un’affollata -ieri come oggi- “Veronafil”.

Intanto, si parla di programmi futuri. “Per il 2007 –conferma Piero Macrelli a «Vaccari news»- abbiamo definito tre manifestazioni nazionali: una in marzo durante «Milanofil», la seconda in luglio a Vasto in occasione dei Campionati europei di basket; l’ultima è «Romafil», che si svolgerà in ottobre nel nuovo complesso fieristico”. L’anno prossimo vedrà poi la luce l’“Annuario della filatelia”, mentre l’ipotizzata mondiale scivola perlomeno al 2009.

Tra le idee allo studio, la revisione del campionato cadetti, che dovrebbe vedere una maggiore partecipazione dei circoli, mentre in materia di giurati la Fsfi intende lavorare, attraverso seminari ed incontri, nella formazione di un nuovo gruppo di esperti.

“Puntiamo inoltre –ha aggiunto- ad inserire un nostro candidato nei gruppi dirigenti della Federazione internazionale o in quella europea”.

Positivo, secondo il presidente, il progetto con le scuole: “Sta andando molto bene, le associazioni ottengono nuovi risultati. L’ulteriore passo è portare parte dei ragazzi coinvolti alle mostre come espositori”.


La notizia delle elezioni
I risultati elettorali (file rtf)
L'assemblea elettiva si è svolta questa mattina all'interno di «Veronafil»
Nov 26 2006 - 00:00

Libri e cataloghi

Tutto il Giappone in 364 pagine

È aggiornato all'aprile 2006 il nuovo catalogo «Sakura»

Tutta la produzione nipponica in 364 pagine. È il “Sakura”, uno fra i cataloghi più noti del Paese orientale, la cui edizione 2007 è commercializzata a 18,00 euro.

I francobolli sono distinti in commemorativi, delle prefetture, ordinari, aerei, libretti, parchi nazionali, augurali, militari e per gli uffici all’estero. In più, figurano le produzioni di Ryukyu, Manciuria, Occupazioni e gli interi postali.

Anche il problema della lingua è ovviabile: le immagini a colori e le spiegazioni in inglese agevolano infatti il lettore straniero.


La scheda
Nov 25 2006 - 00:00

Notizie dall'Italia

Con Ups una mano alle esportazioni

Entra in vigore lunedì nei 14mila uffici l’accordo tra Poste italiane e il network United parcel service per gestire le spedizioni internazionali di corriere espresso.

“L’operazione con Poste italiane -sottolinea il presidente di Ups Europe, Wolfgang Flick- rientra nella strategia di Ups che mira ad agevolare l’accesso al mercato globale per i clienti di tutto il mondo”. “Ora un maggior numero di clienti italiani potrà inviare le proprie spedizioni verso tutte le destinazioni del mondo; ad esempio in Asia, dove la classe media in continua crescita è sempre più alla ricerca di prodotti e marchi italiani di qualità”.

“Grazie all’accordo” -ha aggiunto l’amministratore delegato di Poste, Massimo Sarmi- “saremo in grado di offrire alle aziende italiane un servizio migliore e sempre più affidabile”. In base alle attese, l’operazione renderà la società “più competitiva e interessante anche per clienti ed aziende che operano attraverso internet, offrendo un miglior supporto per la commercializzazione dei loro prodotti all’estero”.

Ups, precisano dalla sede, “è la maggiore società di spedizioni al mondo e leader mondiale nei servizi per la gestione della supply chain; offre una gamma completa di soluzioni per sincronizzare il flusso di beni, informazioni e capitali”. Con sede ad Atlanta, Stati Uniti, serve oltre 200 Paesi e territori in tutto il pianeta. La società, nata nel 1907 e da trent’anni presente in Europa, è quotata al New York stock exchange.


Il sito di Ups
Entra in vigore lunedì prossimo l’accordo tra United parcel service e Poste italiane riguardante il corriere espresso internazionale
Se ricevete questa mail è perché vi siete iscritti a Vaccari news
Per ISCRIVERSI, CANCELLARSI o MODIFICARE l'indirizzo email basta collegarsi qui http://www.vaccari.it/_ISCRIVITIVNEWS

Copyright © 2019 - 2003 Vaccari srl - tutti i diritti riservati
registrazione Tribunale di Modena n. 1854 del 4 dicembre 2007
direttore responsabile Fabio Bonacina
Tutto il contenuto di questa newsletter, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati. Redazione: info@vaccari.it

VACCARI srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel. (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157