daily news magazine
editor Fabio Bonacina

27262 news from 8/3/2003

Riguardano sia il Concordato dell’11 febbraio 1929, sia il documento che lo revisionava del 18 febbraio 1984. Ma il francobollo più eclatante non venne emesso mai…

Non sono pochi i francobolli che citano il Concordato tra l’Italia e la Santa Sede firmato l’11 febbraio 1929, nonché la sua successiva revisione del 18 febbraio 1984.

Di certo, l’esemplare più eclatante è il 50 centesimi previsto proprio nel 1929. Non solo perché dovuto a Corrado Mezzana, ma anche in quanto venne accantonato. Di tale idea rimane traccia al Museo storico della comunicazione, che ne conserva il bozzetto. Molto articolato dal punto di vista figurativo, propone i palazzi Lateranensi, dove si svolse la cerimonia della firma tra il cardinale segretario di stato Pietro Gasparri e il capo del governo e primo ministro Benito Mussolini. In due medaglioni laterali compaiono Pio XI e Vittorio Emanuele III.

Agli sportelli arrivarono invece francobolli riferiti ai diversi anniversari: per il venticinquesimo, 25 e 60 lire dell’11 febbraio 1954; il trentesimo, 25 dell’11 febbraio 1959; il novantesimo, “B” dell’11 febbraio 2019 (questo in congiunta). Dal Vaticano, ecco in parallelo 25 e 60 lire del 12 febbraio 1954; 30 e 100 del 25 maggio 1959; 1,10 euro dell’11 febbraio 2019.

Pure l’intesa tra il cardinale segretario di stato Agostino Casaroli e il presidente del Consiglio Bettino Craxi ha trovato riferimenti. Riguardano la ratifica dell’accordo attraverso due dentelli da 400 lire (uno per parte) del 15 ottobre 1985 e il ventesimo anniversario con uno 0,45 e un 2,80 euro (anche in questo caso raddoppiati) risalenti al 9 giugno 2005 (fine).

Mai emesso: è il francobollo italiano firmato da Corrado Mezzana, previsto nel 1929 (© ministero dello Imprese e del made in Italy - Museo storico della comunicazione)
Mai emesso: è il francobollo italiano firmato da Corrado Mezzana, previsto nel 1929 (© ministero dello Imprese e del made in Italy - Museo storico della comunicazione)



Copyright © 2024 - 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003
registrazione Tribunale di Modena n.1854 del 4 dicembre 2007
direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti
Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46
41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06
Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v.
Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366
P.IVA IT-01917080366
Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da fabioferrero.it.
Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright. In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it
Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento. Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.