daily news magazine
editor Fabio Bonacina

27411 news from 8/3/2003

search results

total: 775
subject Vatican



Si svolgerà dall’8 al 15 settembre nella capitale dell’Ecuador. Lo segnala il Vaticano attraverso il foglietto contenente due francobolli

Pure nell’annullo compare il logo
Pure nell’annullo compare il logo

Dal Vaticano foglietto per promuovere il 53° Congresso eucaristico internazionale, che si svolgerà a Quito, in Ecuador, tra l’8 e il 15 settembre.

Costituisce una delle emissioni giunte agli sportelli ieri. Stampato in ventinovemila pezzi, il blocco contiene due francobolli; propongono il panorama stilizzato della città ospite (è il dentello da 1,25 euro) e il logo dell’appuntamento (presente nel taglio da 2,45 ma anche nell’annullo). Sul bordo si aggiunge l’acquerello con la Basilica del voto nacional, collocata sempre nella capitale. Le immagini sono dovute a Publio Enrique Escobar Chiriboga e Mauri Virtanen.

Il tema sarà “Fraternità per sanare il mondo. «Voi siete tutti fratelli» (Matteo 23,8)”. La fratellanza -si legge nel testo base della manifestazione- “è la sfida del nostro secolo, un sogno che permea l’intera umanità. Non è un’utopia, ma piuttosto l’opportunità di realizzare la vocazione di ogni persona: la chiamata all’incontro con gli altri”. Aggiungono da piazza San Pietro: “Non si tratta solo di sanare le relazioni tra i diversi popoli che abitano la faccia della Terra, ma anche di curare quelle ferite del cuore umano che ostacolano la pace e la riconciliazione”.

Il foglietto comprende due francobolli con il panorama di Quito (Ecuador) e, nel taglio più costoso, l’emblema dell’appuntamento
Il foglietto comprende due francobolli con il panorama di Quito (Ecuador) e, nel taglio più costoso, l’emblema dell’appuntamento

Anche il Vaticano ha voluto ricordare il filosofo, santo e dottore della Chiesa. Oggi il francobollo che riprende un dipinto realizzato attorno al 1335

La serie a trittico del 18 giugno 1974
La serie a trittico del 18 giugno 1974

Era il 18 giugno 1974 quando il Vaticano ricordò il settimo centenario trascorso dalla morte di san Tommaso d’Aquino con una serie a trittico, tagli da 50, 90 e 220 lire. Oggi l’ha rammentato per il settecentocinquantesimo anniversario.

È un francobollo da 1,30 euro che riproduce il particolare di un polittico realizzato attorno al 1335 dal Maestro della Croce di Piani di Invrea, dipinto custodito nella Galerie Brimo de Laroussilhe a Parigi. Il dentello risulta stampato in quarantaquattromila unità raccolte in fogli da dieci.

Filosofo, santo e dottore della Chiesa, “è tra le personalità che hanno maggiormente segnato il pensiero cristiano”, annotano da oltre il fiume Tevere. Nato nel 1224 (o 1225) in una nobile famiglia, intraprese gli studi filosofici a Napoli, durante i quali ebbe i primi contatti con l’Ordine domenicano, dove poi decise di entrare superando l’opposizione dei familiari. La sua vastissima opera, fedele al principio “Contemplata aliis tradere” (“Partecipare agli altri i frutti della propria riflessione”) “esalta il ruolo della ragione, supporto necessario della stessa fede nella ricerca della verità”.

Il francobollo e l’annullo odierni
Il francobollo e l’annullo odierni

Riferimento da nove secoli
20 Mag 2024 20:57 - VATICAN
È l’Abbazia di Montevergine (Mercogliano, Avellino); fondata per iniziativa di san Guglielmo da Vercelli, risulta citata in un francobollo vaticano in arrivo domani

L’Abbazia di Montevergine si erge da nove secoli sul massiccio del monte Partenio, nell’omonimo Parco regionale. Il complesso religioso è strutturato intorno a due edifici di culto; uno risulta la Basilica cattedrale, realizzata nel 1960, all’interno della quale riposano i resti di san Guglielmo da Vercelli, fondatore di Montevergine e patrono dell’Irpinia. L’altro immobile è la Basilica antica, opera di Gian Giacomo di Conforto in stile barocco, edificata sui resti dell’impianto medievale. Si trovano nel comune di Mercogliano (Avellino).

La storia, dicono dal Vaticano, che gli ha dedicato un francobollo (arriverà domani) “non deve la sua origine ad un’apparizione mariana ma piuttosto allo spirito ascetico mariano del fondatore e dei suoi discepoli, che vollero costruire a Montevergine un faro di devozione alla Madonna”. Nel XII secolo san Guglielmo incarnava una delle immagini più elevate dell’uomo di Dio. Apostolo e pellegrino, dedicò la vita alla diffusione del Vangelo in ogni luogo e presso ogni genere di umanità. Quando un giorno giunse ai piedi del monte Partenio, pensò che fosse il luogo più adatto per edificare un tempio; era il 1124. In poco tempo si ritrovò a capo di una congregazione di monaci desiderosi di vivere secondo il suo esempio, scegliendo uno stile di vita improntato all’umiltà e alle rinunce della carne in favore dell’ascesi spirituale.

Il tributo, dovuto a Orietta Rossi, riproduce un dettaglio raffigurante l’area, tratto dall’affresco “Principatus Salerni” del 1585 circa; questo è conservato nei Musei vaticani presso la galleria delle carte geografiche. Taglio da 1,25 euro, il dentello risulta prodotto in trentaseimila unità raccolte in fogli da dieci. Si aggiunge l’annullo con il logo ideato per il giro di boa.

L’emissione è attesa per domani
L’emissione è attesa per domani

Il francobollo, aggiunto a sorpresa nel gruppo del 21 maggio, riguarda i rapporti tra la Santa Sede e il Paese centramericano

Voce inserita all’ultimo momento nel programma del Vaticano, arriverà con le altre il 21 maggio. Riguarda il centenario delle relazioni diplomatiche tra Santa Sede e Panama.

È un francobollo da 2,45 euro che ha coinvolto per la realizzazione Patrizio Daniele. Affianca, oltre alle bandiere, due immagini-simbolo dei Paesi coinvolti: il “Cupolone” sampietrino e uno scorcio paesaggistico capace di unire, idealmente, il canale tra gli oceani Pacifico e Atlantico con le raffigurazioni dell’alba e del tramonto.

Da oltre il fiume Tevere, citando la controparte, ricordano la creazione, nel 1513, della Diocesi di Santa Maria la Antigua, la prima sulla terraferma del continente, e la “Giornata mondiale della gioventù” realizzata nel 2019.

Sono stati stampati sessantunomila esemplari, allestiti nei soliti fogli da dieci (continua).

Non prevista, arriverà la sottolineatura per il secolo delle relazioni diplomatiche
Non prevista, arriverà la sottolineatura per il secolo delle relazioni diplomatiche

Nei giardini interni
17 Mag 2024 13:02 - VATICAN
Nei giardini vaticani si possono trovare anche quegli elementi di fauna e flora subacquee al centro del giro PostEurop 2024

L’annullo fdc
L’annullo fdc

Con una superficie di appena 44 ettari, il Vaticano è lo Stato indipendente più piccolo del mondo; nonostante ciò, offre con i suoi giardini uno spazio naturale, architettonico e artistico che si estende per circa 23. Da qui lo spunto per i soggetti della serie PostEurop 2024, dedicata a fauna e flora subacquee.

Lo sguardo è stato fissato su due fontane. Una, detta dell’Aquilone (figura nel francobollo da 1,25 euro), presenta delle rocce immerse, sulle quali si osserva una specie di lichene acquatico, la porpidia ochrolemma; inoltre, ospita la rana verde maggiore. L’altra è associata alla casina Pio IV (1,30); ci vivono esemplari di tartaruga americana, il cui ambiente preferito sono i laghi, gli stagni e i fiumi dal corso d’acqua lento e fangoso con abbondanza di piante acquatiche. Ivi, poi, fiorisce la ninfea comune.

Le immagini sono di Bimba Landmann; la tiratura è stata fissata in trentanovemila serie allestite in fogli da dieci uguali. Come per gli altri titoli, la data di emissione risulta programmata al 21 maggio.

I due francobolli citano le fontane dell’Aquilone e della casina Pio IV
I due francobolli citano le fontane dell’Aquilone e della casina Pio IV

Un anno fa oggi la vendita, a ruota bloccata, del francobollo “Giornata mondiale della gioventù” nelle prima versione. Ancora non si conoscono il quantitativo venduto e il destino di quanto rimasto

Tra i misteri che caratterizzano il Vaticano, un anno fa esatto se ne è aggiunto un altro: quello che ancora adesso avvolge il francobollo per la “Giornata mondiale della gioventù” nella prima versione, emesso appunto il 16 maggio 2023 e ritirato con l’ordinanza del successivo giorno 18.

Ciò che fa specie, non è la scelta di aver bloccato la vendita (altri Paesi, comunque, davanti a situazioni simili si sono comportati in modo diverso), quanto il non aver dichiarato ufficialmente -nonostante le reiterate richieste formulate da più parti- il numero degli esemplari ceduti. L’altro quesito, altrettanto delicato, riguarda il destino del quantitativo rimasto. Mancanza di trasparenza e responsabilità, che certo non giova all’autorità emittente.

Questo prescindendo dalla fortuna economica che ha arriso al dentello da 3,10 euro; un esemplare angolo di foglio, ad esempio, verrà proposto dopodomani all’asta Vaccari con un prezzo di partenza pari a 950,00.

L’ordinanza è del 18 maggio 2023
L’ordinanza è del 18 maggio 2023


Artefice fu Guglielmo Marconi, che il 21 maggio verrà ricordato dal Vaticano con un francobollo. Sarà un’emissione congiunta con lo Smom

Uno dei francobolli del 1981
Uno dei francobolli del 1981

Guglielmo Marconi mentre opera su un apparato radio. I cerchi concentrici che si propagano verso l’esterno simbolizzano le onde elettromagnetiche alla base dei suoi lavori. È l’immagine, dovuta a Orietta Rossi, che caratterizza il francobollo di Vaticano nel centocinquantesimo anniversario trascorso dalla nascita dello scienziato. E, molto probabilmente visto che si tratta di una congiunta, rappresenterà pure il tributo dello Smom. Entrambi i richiami hanno nominale da 1,30 euro e arriveranno il 21 maggio. Da piazza San Pietro hanno commissionato settantaquattromila esemplari in fogli da dieci.

“Un inventore lungimirante, in grado di intuire prima di ogni altro di poter trasmettere messaggi a distanza” tramite un apparato che non prevedeva l’utilizzo di cavi, annotano da oltre il fiume Tevere. Nato nel 1874 a Bologna da un’agiata famiglia, si appassionò da subito alla fisica e, grazie alla conoscenza di un anziano telegrafista, si interessò a questo tipo di applicazioni. Maturò l’idea di utilizzare le onde elettromagnetiche per inviare segnali. Era il 1895 quando, dalla finestra della soffitta di villa Griffone, avviò il primo esperimento. L’anno seguente brevettò un dispositivo con cui trasmise a quattordici chilometri di distanza; il progresso avvenne in tempi rapidissimi, culminando il 12 dicembre 1901 nel primo collegamento radio transatlantico tra Poldhu, in Cornovaglia, e Signal Hill, a Terranova. Il 23 gennaio 1909 il sistema fu utilizzato per lanciare l’allarme in seguito alla collisione tra un transatlantico e un piroscafo, permettendo di salvare numerose vite. Il 10 dicembre successivo il personaggio ricevette il premio Nobel per la fisica.

Il Vaticano gli deve la “Statio radiophonica”, gioiello tecnologico da lui costruito in due anni nel 1931 su richiesta diretta di papa Pio XI. L’emittente è raccontata attraverso la serie emessa il 12 febbraio 1981 nel mezzo secolo, tagli da 100, 150, 200 e 600 lire.

Il tributo atteso per il 21 maggio e il relativo annullo del primo giorno
Il tributo atteso per il 21 maggio e il relativo annullo del primo giorno

Tutte le voci in arrivo
14 Mag 2024 15:42 - VATICAN
Sono ben sette, una delle quali (riguarda Panama) non programmata. Arriveranno il 21 maggio, in vista di “Veronafil”

L’appuntamento al 21 maggio
L’appuntamento al 21 maggio

Una visita… pesante per chi settimana prossima andrà a “Veronafil”, indipendentemente dalla questione del biglietto d’ingresso. Approfittando del convegno commerciale, il Vaticano emetterà ben sette serie (e all’appello mancano ancora San Marino e Smom).

Riguardano “Un ideale pellegrinaggio attorno alla Terra in cammino verso il Giubileo 2025: Europa” (taglio da 3,20 euro in foglietto); PostEurop (1,25 e 1,30); Guglielmo Marconi (1,30 in congiunta con lo Smom); 53° Congresso eucaristico internazionale a Quito in Ecuador (1,25 e 2,45 in foglietto); Abbazia di Montevergine a Mercogliano, Avellino (1,25); san Tommaso d’Aquino (1,30); unica voce non prevista, quella per le relazioni diplomatiche tra la Santa Sede e la Repubblica di Panama nel centenario (2,45).

Il blocco per l’Anno santo, dedicato al Vecchio continente, conclude il percorso avviato il 9 novembre 2021 con l’Oceania. Nel francobollo figura la Madre di Dio “salus populi romani” (letteralmente “salvezza del popolo romano”), “un’icona mariana particolarmente cara alla pietà popolare e tanto legata all’identità di Roma e dei suoi papi”, dicono da oltre il Tevere. Custodita nella Basilica di santa Maria Maggiore e tradizionalmente attribuita al patrono dei pittori, cioè a san Luca Evangelista, è meta di pellegrinaggi e viene visitata dal pontefice prima e dopo ogni suo viaggio. Come per le precedenti tappe, la mano sulla carta valore è di Patrizio Daniele. Conta ventitremilasettecento blocchi.

Si conclude la serie di preparazione all’Anno santo
Si conclude la serie di preparazione all’Anno santo

Pasqua da manuale
31 Mar 2024 11:31 - VATICAN
Con la data di oggi l’annullo simbolico del Vaticano; cita un particolare dell’affresco “Noli me tangere”, dovuto al Beato Angelico e conservato a Firenze

Per la giornata odierna
Per la giornata odierna

Quello odierno? È un altro annullo simbolico da parte del Vaticano, cioè che non ha un vero e proprio impiego postale in quanto gli sportelli oggi sono chiusi. Riguarda ovviamente la Pasqua.

Il manuale riproduce un particolare dell’affresco “Noli me tangere”, opera del Beato Angelico. Risale al 1438-1440 e decora il Convento di san Marco a Firenze. L’impronta resterà disponibile fino al 30 aprile.

Come d’abitudine, è stata approntata una busta, affrancata con il dentello da 1,30 euro emesso il 19 febbraio in vista della ricorrenza. Il plico costa 3,00 euro, 10,00 se nel folder. Per le richieste a distanza occorre aggiungere rispettivamente 1,50 o 2,50 euro.



Vaticano: la nuova versione sarà in vendita dal 2 aprile a 1,50 euro; commemora il secolo e mezzo raggiunto dall’Unione postale universale

L’accenno ieri sera in occasione della conferenza di Nicolino Parlapiano: è stato allestito un nuovo buono-risposta internazionale, anche questa volta adattando quello denominato “Abidjan”, dal nome della città in cui si è svolto l’ultimo Congresso postale universale.

L’occasione commemorativa è il centocinquantesimo anniversario dell’Unione postale universale, rappresentato attraverso il logo collocato in alto a sinistra.

A proporlo per primo, almeno per quel che concerne l’area italiana, è il Vaticano. Dove ne ricordano la natura: il coupon-réponse international è una carta valore introdotta l’1 ottobre 1907 attuando le deliberazioni del VI Congresso postale universale, svoltosi a Roma nel 1906.

Tale versione sarà in vendita di fatto dal 2 aprile a 1,50 euro, disponibile presso gli sportelli o via posta aggiungendone 2,50 per le spese di recapito. Potrà essere convertita, in tutti i Paesi membri dell’Upu, sino al 31 dicembre 2026, in un francobollo equivalente all’importo minimo di un invio prioritario non registrato destinato all’estero.

La versione per il Vaticano del nuovo coupon-réponse international
La versione per il Vaticano del nuovo coupon-réponse international




Copyright © 2024 - 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003
registrazione Tribunale di Modena n.1854 del 4 dicembre 2007
direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti
Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46
41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06
Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v.
Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366
P.IVA IT-01917080366
Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da fabioferrero.it.
Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright. In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it
Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento. Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.