Vaccari News

www.vaccarinews.it


Filatelia
Editoria






Tutta la filatelia in una App

Vaccari Shop

Cerca in Vaccari News

Compilare uno o più campi per effettuare la ricerca e premere su "cerca"

Risultati della ricerca

argomentoVaticano Annotutti
Parole Mesetutti
trovati 585 oggetti
>
16 Apr 2006
Apr 16 2006
00:00

Vaticano

Auguri, è Pasqua!


Due i francobolli proposti dalla Polonia, qui quello da 1,30 zloty

Soggetti laici o religiosi: anche la Pasqua -così come tradizione vuole- passa per gli sportelli postali.

Sono infatti diverse le amministrazioni che non si sono lasciate sfuggire l’occasione. La Finlandia ad esempio, ha firmato un coloratissimo francobollo con un pulcino (notizia pubblicata da “Vaccari news” l’1 marzo), mentre Romania ed Ungheria hanno preferito il richiamo alla Crocifissione. A taglio più folcloristico l’emissione voluta dalla Polonia, che ha puntato sulle celebrazioni popolari.

La ricorrenza non poteva naturalmente essere trascurata dal Vaticano, che oggi impiegherà un annullo speciale all’insegna del motto “Surrexit Christus alleluia”, abbinato ad una busta ricordo. Sul lato sinistro del plico è raffigurato un particolare del dipinto “La disputa del Sacramento” di Raffaello, custodito presso i Musei vaticani. Il costo del plico è di 2,50 euro (4,00 se in raccoglitore) più 0,80 euro per gli invii raccomandati o 2,58 per gli assicurati. La richiesta va accompagnata dall’importo, pagato mediante vaglia postale internazionale o assegno circolare all’ordine di Poste vaticane, Governatorato, 00120 Città del Vaticano.



14 Mar 2006
Mar 14 2006
00:00

Vaticano

Andrea Mantegna superstar

Anche il mezzo millennio trascorso dalla morte del pittore ed incisore Andrea Mantegna, nato nel Padovano e scomparso a Mantova fa en-plein. Dopo il 45 centesimi emesso dall’Italia il 25 febbraio, il 16 marzo giungerà l’emissione vaticana. Attendendo comunque l’1,80 euro sammarinese del 5 aprile e l’omaggio -ancora imprecisato nei dettagli ma già programmato- dello Smom.

Le poste di Benedetto XVI, almeno per ora, si sono dimostrate più generose, firmando tre francobolli (tagli da 60, 85 ed 1,00 euro in fogli da dieci pezzi per complessive 300mila serie) e un foglietto (contenente due esemplari da 1,40 euro l’uno e realizzato in 120mila copie).

L’interpretazione vaticana punta al polittico che l’artista ha realizzato tra 1457 e 1459 ed oggi è conservato nella chiesa veronese dedicata a san Zeno. L’immagine principale propone la Vergine ed il Bambino, i santi Gregorio e Giovanni Battista nonché i santi Pietro e Paolo, protagonisti dei tre esemplari. La predella comprende scene della Passione, i cui originali sono ora ammirabili al Louvre ed al Musée des beaux-arts di Tours.



10 Mar 2006
Mar 10 2006
00:00

Vaticano

Dal Vaticano l’omaggio ai gesuiti

Tre francobolli per tre anniversari riguardanti altrettanti gesuiti. Così il Vaticano, dal 16 marzo, metterà in vendita gli omaggi al beato Pedro Fabro (taglio da 45 centesimi) ed ai santi Ignazio di Loyola (60 centesimi) e Francesco Saverio (2,00 euro).

Ognuno -puntualizzano in posta- “rappresenta una caratteristica della Compagnia di Gesù”.

Pietro Favre, di cui ricorre il 500° anniversario della nascita, fu il direttore spirituale di persone importanti e meno importanti in tutta Europa. Scomparve nel 1546.

Ignazio di Loyola (1491-1556) trascorse a Roma gli ultimi sedici anni della sua vita, caratterizzata da esperienze mistiche, animando e governando per mezzo di lettere -gli archivi ne contano 7mila- il numero crescente di gesuiti attivi nel mondo.

Francesco Saverio, infine, nacque nel 1506. Patrono delle missioni, rappresenta l’ardore apostolico della Compagnia. “Intrepido, coraggioso, sempre pronto ad affrontare qualsiasi pericolo in mare o terra per «aiutare le anime», morì tradito da mercanti e politici, «felice e povero» all’età di 46 anni” guardando le montagne della Cina, sua mira apostolica.

Trecentomila le serie complete, prodotte in fogli da dieci pezzi identici.



06 Mar 2006
Mar 06 2006
00:00

Vaticano

Usfi - E non c'è il tre senza il quattro!

Anche il Vaticano partecipa alla festa per il quarantesimo anniversario dell'Unione stampa filatelica italiana. E lo fa con un aerogramma da un euro, di cui tuttavia non è ancora stata fissata la data.

Con l'iniziativa delle Poste papali si completa così il quadro. Come conferma il presidente dell'Unione, Renato Russo. “Ci piace interpretare –dice- le emissioni che Italia, San Marino, Sovrano militare Ordine di Malta e Vaticano hanno deciso di dedicare al quarantesimo anniversario della fondazione dell'Usfi anche come un significativo riconoscimento dell'impegno profuso, un riconoscimento che conforta i nostri sforzi”.

Fondato a Firenze l'8 maggio 1966, il sodalizio riunisce, pur in elenchi distinti, la quasi totalità dei giornalisti professionisti e pubblicisti, nonché degli scrittori e degli editori, che in Italia si dedicano al collezionismo filatelico. Ed attualmente comprende anche gran parte di quelli che seguono il settore numismatico e delle carte telefoniche.

L'altra emissione interofila prevista dalle Poste papali (cartoline postali) per il 2006 è invece dedicata al 75° anniversario di Radio vaticana.



27 Feb 2006
Feb 27 2006
14:48

Vaticano

Il Vaticano punta al dialogo

Davanti alla distruzione dei templi e alle violenze a sfondo religioso, il Vaticano condanna ma al tempo stesso sostiene il dialogo. Agli interventi di Benedetto XVI, seguiranno infatti anche i francobolli.

Due gli esemplari in uscita il 16 marzo per il “giro” annuale di PostEurop, il cui tema 2006 è l'integrazione vista dai giovani.

Il 62 centesimi accomuna la sinagoga, la moschea e la chiesa cristiana, accompagnandole con delle mani giunte in atto di preghiera, “a simboleggiare –precisano dal Governatorato- l'importanza della libertà religiosa e della possibilità di praticarla per qualsiasi uomo in ogni parte del mondo”.

Nel taglio da 80 centesimi, invece, quattro ragazzi di varie etnie studiano insieme mentre un quinto scrive sulla lavagna la parola “integrazione” e due persone si stringono la mano in segno di amicizia e solidarietà. Anche in questo caso il messaggio è chiaro: la scuola è il “luogo fondamentale ove si forma, pur nelle diversità etniche, sociali e culturali, una base comune di condivisione che creerà i futuri cittadini del mondo”.

Trecentomila le serie prodotte, che usciranno contemporaneamente ad altre due emissioni: da una parte quella che accomuna il beato Pedro Fabro nonché i santi Ignazio di Loyola e Francesco Saverio, ad ognuno dei quali è dedicato un francobollo. Dall'altra il tributo (tre esemplari più un foglietto) per il mezzo millennio dalla scomparsa dell'artista Andrea Mantegna.



12 Gen 2006
Gen 12 2006
00:00

Vaticano

Vaticano, questa la traccia per il 2006


Anche il Vaticano ha reso noto il programma, sia pure provvisorio, per il 2006

Alcune celebrazioni locali, altre a respiro internazionale. Così si presenta il programma messo a punto dal Vaticano per il 2006. Almeno nella sua bozza attuale.

Nella prima categoria vanno compresi, ad esempio, due mezzi millenni: per la ristrutturazione compiuta dal Bramante alla Basilica di san Pietro e per i Musei vaticani. Più sottile -perché va letto nell’ambito delle politiche internazionali riguardanti l’Estremo Oriente- è un altro appuntamento con il calendario: il quarto di secolo delle relazioni diplomatiche fra Santa Sede e Singapore. Viene inoltre confermato il tradizionale filone dedicato ai viaggi del pontefice, che con Benedetto XVI ha aperto un nuovo capitolo.

Fra le proposte di più ampio respiro figurano l’Anno internazionale dei deserti e della desertificazione, deciso dall’Assemblea generale dell’Onu, i saluti ad Andrea Mantegna (quinto centenario della morte) e Wolfgang Amadeus Mozart (250 anni dalla nascita). Senza naturalmente dimenticare gli abituali tributi per “PostEurop”, questa volta dedicato all’integrazione vista dai giovani, e per Natale.

Non sono ancora stati resi noti valori nominali e date di uscita.

L’elenco completo è scaricabile gratuitamente dal sito www.vaccarinews.it, cliccando il pulsante “tutte le emissioni”.



21 Nov 2005
Nov 21 2005
00:00

Vaticano

Ed il Vaticano augura buon Natale

Salvo sorprese, giovedì scorso per San Marino si è chiuso il 2005 e domani anche il Vaticano archivierà l’annata. Tre le produzioni che le poste biancogialle porranno in vendita. Oltre alla congiunta con Berna per la Guardia svizzera pontificia (segnalata da “Vaccari news” il 20 ottobre) e l’aerogramma in onore di san Nicola da Tolentino (notizia 15 novembre), sarà distribuita anche la serie natalizia.

In questo caso unico è il soggetto, suddiviso però in più dettagli attraverso i tre i francobolli, dal valore di 45, 62 ed 80 centesimi e prodotti in 300mila serie complete. È l’Adorazione dei pastori di François Le Moyne (1688-1737), pittore francese esponente del Rococò, opera conservata presso la chiesa parrocchiale di Novalesa (Torino), dedicata a santo Stefano.

Per osservare la visione d’insieme bisogna ricorrere al carnet: contiene quattro esemplari del francobollo da 0,80 euro non dentellati lateralmente e sulla copertina propone appunto l’opera completa. La tiratura del libretto ammonta a 100mila pezzi.

“In questa scena evangelica –è il commento firmato dall’Ufficio filatelico e numismatico- appare particolarmente significativa la presenza dei poveri, umili pastori che si avvicinano alla capanna di Betlemme ad adorare un bambino che è appena nato ma del quale, proprio in virtù della loro semplicità e spontaneità, colgono la straordinaria forza e potenza”.



15 Nov 2005
Nov 15 2005
00:00

Vaticano

San Nicola da Tolentino: il ricordo solo dal Vaticano

L’Italia sembra proprio essersi scordata di san Nicola da Tolentino (1245-1305): l’ex ministro alle Comunicazioni Maurizio Gasparri -come ha riportato “Vaccari news” il 6 dicembre 2004 basandosi su informazioni diffuse dallo stesso dicastero- aveva infatti annunciato un dentello per il 2005, di cui si è persa ogni traccia.

A rimediare ci penserà presto il Vaticano. Il 22 novembre, per ricordarne il settimo centenario della morte, ha infatti messo in calendario un aerogramma, dal costo di 1,00 euro e destinato -in base alle tariffe interne- all’Oceania.

L’intero riprende l’iconografia utilizzata per l’appuntamento con la storia e in particolare l’affresco di san Nicola vittorioso sulla tentazione. L’opera, dovuta al pittore Pietro da Rimini ed alle sue maestranze, si trova sulla parete sud est del “Cappellone” di Tolentino (Macerata).

Trentamila gli esemplari stampati.



07 Nov 2005
Nov 07 2005
00:00

Vaticano

Con gli ultimi viaggi si chiude l’era Wojtyla

Un Giovanni Paolo II stanco e pensieroso quello ripreso dai tre francobolli che, il 10 novembre, debutteranno in Vaticano e chiudono l’esperienza dei viaggi di Karol Wojtyla.

Due esemplari completano il capitolo dei soggiorni vissuti fuori dall’Italia, citando le visite in Svizzera del 5 e 6 giugno 2004 (nominale da 45 centesimi) e in Francia del 14 e 15 agosto successivo (80 centesimi). Il terzo dentello, dal valore di 2,00 euro, celebra simbolicamente l’ultima esperienza vissuta nel Bel Paese, a Loreto (Ancona), il 5 settembre 2004.

Le cartevalori sono tirate in 300mila serie complete e confezionate in fogli da dieci pezzi, sui bordi dei quali si legge la frase “Papa Giovanni Paolo II ha compiuto centoquattro viaggi apostolici, visitando centoventinove Paesi diversi”.

Oltre a questa emissione, il 10 novembre dalle poste biancogialle giungeranno le tre cartoline dedicate al pontificato di Benedetto XVI (segnalate da “Vaccari news” il 10 ottobre) nonché i francobolli per il Sinodo dei vescovi (22 ottobre) e per i Grandi musei (29 ottobre).



29 Ott 2005
Ott 29 2005
00:00

Vaticano

Francia-Vaticano: congiunta sì ma non troppo

Se la Francia, nell’emissione congiunta che vedrà la luce il 10 novembre, si è fermata al solo foglietto (“Vaccari news” del 10 ottobre), il Vaticano, cioè il secondo partner dell’iniziativa, è andato oltre varando pure due dentelli. È la serie dedicata alle grandi gallerie del mondo, nella fattispecie il Louvre ed i Musei vaticani.

Al pari del progetto lanciato a Parigi, protagonista della serie è l’“Annunciazione” di Raffaello, il cui cartone si trova nella struttura francese e la versione ultima in quella oltre Tevere.

Il blocco delle Poste papali, prodotto in 220mila copie, comprende due esemplari da 1,40 euro ognuno, disponibili però anche in fogli da dieci pezzi al costo rispettivo di 62 centesimi ed 1,00 euro. In questo caso la tiratura ammonta a 275mila serie.

A conti fatti, dunque, la versione vaticana costa 4,42 euro, quella francese 1,08 euro.



Per continuare a leggere "Vaccari news" cliccare sul pulsante "archivio notizie".



VaccariNews


Copyright © 2003 Vaccari srl
tutti i diritti riservati
realizzato a partire dal mese di marzo 2003

registrazione Tribunale di Modena
n.1854 del 4 dicembre 2007

direttore responsabile Fabio Bonacina
responsabile editoriale Valeria Vaccari
redazione e ufficio stampa Claudia Zanetti

Il programma per la gestione di Vaccari news è stato appositamente creato e reso funzionante da internet images & fabioferrero.it.

Tutto il contenuto di questo sito, incluse le pagine html e le immagini, è protetto da copyright.
In caso di pubblicazione e/o riferimenti si prega di citare sempre la fonte e di avvisare la redazione: info@vaccari.it

Vaccari srl non si ritiene responsabile di eventuali errori di collegamento nei link proposti, che vengono verificati solo all'atto dell'inserimento.
Sarà gradita la comunicazione di eventuali cambiamenti per poter aggiornare i dati.


Vaccari srl - Via M. Buonarroti, 46 - 41058 Vignola (MO) - Italy
Tel (+39) 059.77.12.51 - (+39) 059.76.41.06 - Fax (+39) 059.760157
Cap.Soc. euro 100.000 i.v. - Registro delle Imprese di Modena n. 01917080366 - P.IVA IT-1917080366